Menu

 

 

 

 

Nel nuovo film di Spider-Man appariranno eroi dei Marvel Studios

  • Pubblicato in Screen

In un'intervista a EW (via Comicbook), Kevin Feige ha confermato che i personaggi Marvel Studios appariranno nel prossimo film di Spider-Man della Sony.

"È nell'universo ora, e il divertimento dell'universo è che i personaggi vanno avanti e indietro", ha dichiarato Feige.

Nato dalla collaborazione di Sony Pictures e Marvel Studios, il reboot di Spider-Man sarà diretto da Jon Watts ed è previsto per il 7 luglio 2017. Alla sceneggiatura troviamo John Francis Daley e Jonathan M. Goldstein (Vacation) mentre il protagonista della pellicola sarà Tom Holland. Nel cast anche Marisa Tomei come Zia May e Zendaya come Michelle. Il film sarà inserito nel MCU e la prima apparizione di Peter Parker avverrà in Captain America: Civil War.

Leggi tutto...

Doctor Strange sarà ispirato alle psichedeliche storie di Stan Lee e Steve Ditko

  • Pubblicato in Screen

Già dal solo titolo di questa notizia tutti i fan dovrebbero gioire come non mai, in quanto il film Doctor Strange dei Marvel Studios, di cui vi abbiamo mostrato di recente le prime immagini ufficiali, attingerà dai migliori cicli mai scritti per il Dottore mistico della Casa delle Idee. A confermarlo è proprio Kevin Feige in persona a EW, insieme al regista Scott Derrickson.

"Sono sempre stato interessato alla complessità allucinogena dell'arte visiva dei fumetti. C'è una grafica molto ambiziosa, che ha le sue radici nei fumetti, e che i film non hanno ancora adattato. E la gran parte di tutto ciò risale al materiale illustrativo di Ditko e tutta quella follia vista nei fumetti negli anni '60", ha detto Derrickson.

"Quando questo fumetto è apparso nei primi anni '60, in realtà ha contribuito molto a ispirare, in un modo che è piuttosto sorprendente, molta della psichedelia degli anni '60 così come la conosciamo noi oggi. Stan Lee e, in particolare, Steve Ditko, hanno adottato uno stile sorprendentemente psichedelico. Non so che cosa combinassero a quei tempi nella Marvel, ma certamente le cose che stavano facendo ispirarono tutte quelle persone che facevano esperimenti di espansione mentale. Quindi, questo fattore è inerente a questa proprietà. E questa è la nostra missione per gli effetti visivi del film" ha aggiunto Feige, che poi ha descritto la scena in cui Strange viene introdotto al Multiverso del MCU dall'Antico.

"[La] sequenza culmina in quello che, dietro le quinte, chiamiamo il 'Magical Mystery Tour', che lo porta letteralmente in uno scioccante e rapidissimo viaggio attraverso il multiverso. Le immagini possono essere altrettanto trippy - per mancanza di un termine migliore - di quelle di Ditko. Quindi e ce lo auguriamo, questo separerà il film da qualunque altro realizzato in precedenza".

E come dice Benedict Cumberbatch: "In Doctor Strange c'è ogni possibile follia: si cade, si vola, si salta, si lotta, si tirano pugni e se ne prendono altrettanti. Sarà fottutamente folle".

Scott Derrickson dirigerà la pellicola su sceneggiatura di Jon Spaihts, nel cui cast figurano Benedict Cumberbatch nei panni del protagonista Steven Strange, Rachel McAdams nei panni del ruolo femminile principale, Tilda Swinton nel ruolo dell'Antico, Chiwetel Ejiofor, Mads Mikkelsen, Amy Landecker e Scott Adkins. Il film è previsto per il 4 novembre 2016.

Leggi tutto...

Kevin Feige aggiorna sui ruoli di Mads Mikklesen e Rachel McAdams in Doctor Strange

  • Pubblicato in Screen

Non vi sono bastate le prime immagini di Benedict Cumerbatch nei panni di Steven Strange? Beh, allora eccovi un'altra dose di notizie relative all'attesissimo film Doctor Strange dei Marvel Studios.
Questa volta parliamo del villain principale interpretato da Mads Mikklesen, che ancora non sappiamo chi sia esattamente, ma qualcosa in più riusciamo a carpire dalle parole di Kevin Feige, il Presidente dei Marvel Studios, che a Entertainment Weekly ha rivelato quanto segue.

"Faremo fare al pubblico una sorta di tour guidato del multiverso, di altre dimensioni, e ci sono cose incredibili là fuori - meraviglie che saranno auspicabilmente estremamente interessanti e visivamente uniche per questo film. Ma ci sono anche cose molto spaventose in queste altre dimensioni. [...] Il personaggio di Mads è uno stregone che fonda la sua setta privata. Ritiene che l'Antico voglia solo proteggere la sua posizione e che il mondo possa essere migliore se permettessimo la venuta di alcune di queste altre cose".

"Ho visto un sacco di nomi fatti qua e là, ma nessuno ha beccato il nome che abbiamo scelto per lui. Sarebbe divertente tenerlo nascosto, se possibile".

Relativamente alla bella Rachel McAdams, sempre Feige ha svelato a EW qualche nuova anticipazione sul ruolo di protagonista femminile.

"Rachel McAdams interpreta una collega chirurgo che ha una storia con Strange e rappresenta una sorta di perno alla sua vecchia vita, una volta che diventa di un mago. Lei è una persona con cui lui si collega sin dall'inizio, e con cui si riconneterà anche dopo, aiutandolo a mantenersi ancorato alla sua umanità".

"Rachel McAdams è una sorta di versione contemporanea di [Doctor Strange] nella moderna New York, prima e dopo che lui parta per questo viaggio pazzesco. Lei lo vede prima e dopo la trasformazione. È un po' la portatrice del punto di vista del pubblico", ha detto il produttore esecutivo Stephen Broussard.

Scott Derrickson dirigerà la pellicola su sceneggiatura di Jon Spaihts, nel cui cast figurano Benedict Cumberbatch nei panni del protagonista Steven Strange, Rachel McAdams nei panni del ruolo femminile principale, Tilda Swinton nel ruolo dell'Antico, Chiwetel Ejiofor, Mads Mikkelsen, Amy Landecker e Scott Adkins. Il film è previsto per il 4 novembre 2016.

Leggi tutto...

Kevin Feige parla della Fase 3 e dell'incontro tra Marvel Television Universe e MCU

  • Pubblicato in Screen

Durante una lunga sessione di Q&A avvenuta in occasione della pubblicazione dell'edizione Home Video di Avengers: Age of Ultron, il presidente dei Marvel Studios Kevin Feige ha parlato della Fase 3 del Marvel Cinematic Universe, svelando che tra poco cominceranno a fioccare annunci di avvenuti casting per film come Guardiani della Galassia Vol. 2 e Thor: Ragnarok.

"Penso che avremo una grande quantità di annunci nei prossimi mesi. Prima della fine dell'anno. Saranno principalmente per [Thor: Ragnarok] e [Guardiani della Galassia, vol. 2] ed alcuni altri film".

Inoltre, nel 2018 uscirà un film completamente dedicato a Captain Marvel, ma ricordiamo che ci è mancato poco che il personaggio comparisse in Age of Ultron.

"Nelle prime fasi dello sviluppo, c'è stata l'idea che potessero essere intordotte moltissime nuove persone", ha detto Jeremy Latcham parlando della scena finale di Age of Ultron. «E poi ci siamo detti, 'Non li abbiamo davvero introdotti. Non sappiamo da dove vengano. A Joss non piaceva troppo l'idea ... È stata una discussione avvenuta all'inizio. Poi è diventata, 'Vedremo solo Captain Marvel'. Ma ci sembrava strano. Introdurre solo una nuova persona".

"La verità è che, non sembrava appropriato che una nuova persona comparisse con un nuovo costume letteralmente dal nulla alla fine della storia", aggiunge Feige. "Sarebbe stato un cattivo servizio a quello che, al momento dell'uscita del film, le persone sapevano che sarebbe arrivato... C'è questa idea che - Wanda e Visione e, credo, in misura minore, Falcon e Rhodey - hanno bisogno di imparare cosa significa essere una squadra".

Ma per quanto riguarda tutte le visioni che Scarlet Witch ha mostrato ai diversi eroi nel film? Come quella di Tony in cui tutti i Vendicatori, ma non solo, erano stati sconfitti? Erano solo illusioni o verranno riprese in futuro?

"C'era sempre questa idea che, qualunque cosa succeda, i Vendicatori devono pagare un prezzo per salvare tutto", spiega Latcham. "Almeno questa era l'idea di quella visione. La questione, andando avanti con Infinity War, è 'quelle visioni erano letterali? Erano le proiezioni delle peggiori paure? Erano previsioni del futuro, o è un senso di morte imminente che ti tiene sveglio la notte? Questo è qualcosa che dovremo esplorare in Infinity War e capire se esse siano letterali o meno. Credo che - se dovessi indovinare - siano più delle paure. La paura di altre persone che pagano il costo per quello che ha fatto".

Si è poi parlato della posizione e del ruolo di Tony Stark all'inizio della Fase 3, considerando come finisce il secondo film sugli Avengers.

«Sta finanziando l'intera operazione. Non andrà necessariamente troppo lontano. Sta finanziando tutta l'operazione nel magazzino del padre, come abbiamo appreso in Ant-Man... Penso che stiamo assistendo a un Tony che sta cercando di diventare più responsabile. Ci sono cose che accadono tra i film che imparerete a conoscere in Civil War che rendono il [suo arco] ancora più personale".

Infine ecco delle novità riguardo ad un possibile incontro tra il Marvel Television Universe e il Marvel Cinematic Universe.

"Penso che sia inevitabile ad un certo punto. [Quelli che realizzano gli show] sono più agili e veloci e producono più rapidamente di noi, il che è una delle ragioni principali per cui si vedono le ripercussioni di Winter Soldier e Age of Ultron negli show. Andando avanti, certamente cominceranno a fare più show e a introdurre grandi attori come già stanno facendo - specialmente Daredevil. Tutto sta nelle tempistiche, quando iniziamo a fare un film, magari sono nel bel mezzo di una stagione e nel momento in cui il film esce saranno arrivati alla seconda, e staranno iniziando la terza stagione. Trovare una sincronizzazione non è sempre facile".

Inoltre, è emerso che i fratelli Joe e Anthony Russo, si stanno ispirando, per la realizzazione dei due capitoli di Infinity War, al ciclo di Jim Starlin e Jonathan Hickman.

Infine, relativamente a Spider-Man, di cui vi abbiamo riportato le notizie qui, Feige si è espresso dicendo che al momento non sono stati presi in considerazione spin-off di alcun tipo, e che Spider-Gwen sta meglio nei fumetti che nel MCU.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.