Menu

 

 

 

 

tuttiautopezzi

Il sindaco di Rio de Janeiro contro un fumetto degli Avengers per un bacio omosessuale

  • Pubblicato in News

Come riportato da Comic Book Resources, nel pomeriggio dello scorso sabato il sindaco di Rio de Janeiro, Marcelo Crivella, ha spedito una squadra di agenti del municipio e venti poliziotti armati alla più importante fiera letteraria brasiliana, la Bienal do Livro, con l’intento di far sequestrare tutti i libri e i fumetti in vendita con contenuti LGBTQIA+. Eppure, tutti i volumi sono andati a ruba prima ancora che potessero venire effettivamente ritirati dal commercio e, tra i più disparati tomi che erano in circolazione, si annovera anche un popolare titolo targato Marvel Comics, ossia Avengers: The Children’s Crusade (La Crociata dei Bambini), che – come sapranno bene i lettori dell’opera in nove parti scritta e disegnata a partire dal 2010 rispettivamente da Allan Heinberg e Jim Cheung – presenta al suo interno un bacio omosessuale tra due personaggi molto conosciuti dei Giovani Vendicatori: Billy “Wiccan” Kaplan e Teddy “Hulkling” Altman.

crian--as

Questa scioccante censura da parte di Crivella, intenzionato da buon conservatore a preservare l’innocenza dei più piccoli, non ha mancato di scatenare discussioni e proteste in merito alla libertà d’espressione. Lo YouTuber Felipe Neto ha per esempio acquistato l’intera scorta di libri del festival per distribuire gratuitamente delle copie avvolte da una plastica opaca di colore nero con su scritto: “È un libro improprio per persone arcaiche, retrograde e prevenute.”

Lo stesso Jim Cheung, autore della succitata sequenza che vede Wiccan e Hulkling scambiarsi un innocente bacio, ha peraltro reagito alla notizia tramite un post pubblicato sul suo profilo Instagram, dove ha scritto: “È stata una grande sorpresa apprendere che il sindaco di Rio de Janeiro abbia deciso di vietare la vendita del mio fumetto (e di Allan Heinberg), Avengers: The Children’s Crusade, per presunto materiale inappropriato. Per coloro che non sono a conoscenza di questo lavoro datato 2010, la controversia ha a che fare con un bacio tra due personaggi maschili. Ora io non so cosa abbia spinto il sindaco ad andare a scovare un’opera pubblicata quasi un decennio fa e che è stata in vendita per così tanti anni, ma posso dire con tutta onestà che non c’erano motivazioni nascoste o secondi fini dietro il fumetto riguardo al promuovere uno stile di vita particolare, né al rivolgersi a un pubblico unico. Quella scena ritrae semplicemente un momento tenero tra due personaggi che sono impegnati in una relazione consolidata. Come artista, la mia passione è quella di raccontare storie; storie di grande eroismo, compassione e amore, con personaggi più autentici e diversi possibili. Personaggi che rappresentano ogni cammino di vita e colore, che sia nero o bianco, marrone, giallo o verde. Il fatto che questo fumetto, risalente a quasi un decennio fa, sia ora stato trascinato sotto i riflettori dal sindaco mette forse in evidenza quanto lui sia fuori dal mondo di oggi. La comunità LGBTQ è qui per restarci, e io non provo altro che amore e supporto per tutti quelli che continuano a lottare per farsi valere e per imporre la propria voce. Spero che le fantastiche persone del Brasile, la nazione così meravigliosamente diversificata e fiera, riescano a superare questo ‘rumore’ politico e a focalizzarsi sulla luce e sui modi di unire, piuttosto che aiutare a seminare i semi del conflitto e della divisione.”

Visualizza questo post su Instagram

Teddy & Billy (2019) . It was with great surprise today, to learn that the mayor of Rio de Janeiro decided to ban the sale of my (and Allan Heinberg's) book, Avengers:The Children's Crusade, for alleged inappropriate material. . For those not familiar with the work from 2010, the controversy involves a kiss between two male characters. . Now I don't know what prompted the mayor to seek out a work that is almost a decade old, and that had already been on sale for many years, but I can say honestly, that there was no hidden motivation or agendas behind the work in promoting any particular lifestyle, nor targeting any unique audience. The scene merely depicts a tender moment between two characters who are in an established relationship. . As an artist, my passion is to tell stories; stories of great heroism, compassion and love, with as authentic and diverse characters as possible. Characters that depict every walk of life and color, whether they be black or white, brown, yellow or green. . The fact that this book, from almost a decade ago, is now being drawn into the spotlight by the mayor perhaps only highlights how out of touch he might be with the current times. The LGBTQ community is here to stay, and I have nothing but love and support for those who continue to struggle for validity and a voice to be heard. . I hope the beautiful people of Brazil, the wonderfully diverse and proud nation, will see through this political 'noise' and place their focus on the light, and on ways to unite, rather than help sow the seeds of conflict and division . #TeddyAltman #Hulkling #BillyKaplan #Wiccan #YoungAvengers #AvengersChildrensCrusade #MarvelComics #Marvel #Comics #MCU #pencils #pencildrawing #process #JimCheung #LoveNotHate #LGBTQ

Un post condiviso da Jim Cheung (@jimcheungart) in data:

Leggi tutto...

La DC cancella una raccolta Golden Age di Shazam per contenuti razzisti

  • Pubblicato in News
La DC Comics ha cancellato l'uscita del volume Shazam!: The Monster Society of Evil Deluxe Edition a causa dei suoi contenuti. La notizia è stata riportata per la prima volta dall'account Twitter del rivenditore Ryan Higgins.

Il cartonato avrebbe raccolto l'intera serie Golden Age di 24 albi pubblicata nel 1940, che introduce Mr. Mind, un criminale che si unisce alla "Monster Society of Evil" per distruggere Captain Marvel. La raccolta era prevedeva saggi dell'esperto della Fawcett Comics P.C. Hamerlinck e dello storico dei fumetti Michael Uslan.

Mentre l'arco è considerato una pietra di paragone nella storia del fumetto, sia da un punto di vista artistico che per la scrittura, è anche un prodotto del suo tempo e, come tale, si porta dietro il bagaglio culturale di quegli anni con contenuti che oggi riterremmo razzisti e caricaturali.

La cancellazione del volume arriva durante il periodo promozionale del film di Shazam! ed è probabile che sia stata fatta anche per prevenire eventuali polemiche.

sha04 sha05

(Via CBR)

Leggi tutto...

Diamond accusata di censurare la svastica nazista: ecco le motivazioni

  • Pubblicato in News

Action Lab Entertainment ha accusato Diamond Comics Distributors di censura dopo che il distributore ha rifiutato di pubblicare una copertina con simboli nazisti all'interno del proprio catalogo Previews. La cover prevista per Athena Voltaire and The Sorcerer Pope #1 di Steve Bryant mostrava la protagonista colpire dei nazisti con delle uniformi storicamente accurate.

"Noi di Action Lab crediamo che questo sia un caso in cui la censura vada troppo oltre. Quando scegliamo di chiudere un occhio sulle atrocità fatte nella Storia e nascondere i simboli di quel male, provando a fingere che non siano mai esistiti, siamo a un breve passo dal dimenticare e consentirne la ripetizione", ha dichiarato il CEO di Action Lab Bryan Seaton. "Non dovremmo glorificare queste immagini, ma non dovremmo mai permettere che la storia venga dimenticata: un fumetto d'epoca che mostra costumi storicamente accurati non è il posto per la censura".

Sebbene in disaccordo, Action Lab ha fornito a Diamond un'immagine di copertina modificata con la scritta "censored" sulle svastiche naziste. Diamond ha accettato di distribuire la copertina non censurata quando il fumetto sarà in vendita.

La motivazione della censura riguarda il fatto che Diamond distribuisce i fumetti e il catalogo in diverse nazioni oltre agli Stati Uniti, fra cui il Canada, il Regno Unito e la Germania. Dalla fine della Seconda Guerra Mondiale, il governo tedesco ha emanato e imposto il divieto di simboli nazisti (inclusa la svastica e il logo SS). L'Ungheria ha una legge simile in vigore. Se Diamond avesse pubblicato l'immagine non censurata si sarebbe scontrata con la legge tedesca che avrebbe coinvolto l'intero catalogo, con conseguenze tra cui un blocco doganale, un'ammenda e persino il carcere.

"Abbiamo avuto una politica di lunga data per non includere svastiche nel catalogo Previews risalente agli anni '90, a causa di problemi doganali in passato relativi all'ottenimento di anteprime in Germania e Austria", ha detto a Newsarama il direttore marketing di Diamond Dan Manser.

Il CEO di Action Lab ha dichiarato che la sua azienda non vende fumetti in Germania, tuttavia Diamond ha confermato di aver distribuito regolarmente i titoli Action Lab alle librerie tedesche come parte del suo accordo di distribuzione esclusivo con l'editore.

aHR0cDovL3d3dy5uZXdzYXJhbWEuY29tL2ltYWdlcy9pLzAwMC8yMTcvNTMxL29yaWdpbmFsL0F0aGVuYV9Wb2x0YWlyZV8xLmpwZz8xNTE0MzkzMzYx

aHR0cDovL3d3dy5uZXdzYXJhbWEuY29tL2ltYWdlcy9pLzAwMC8yMTcvNTMyL29yaWdpbmFsL0F0aGVuYV9Wb2x0YWlyZV8xX2NlbnNvcmVkLmpwZz8xNTE0MzkzMzYz

Leggi tutto...

One Million Moms vuole far chiudere Preacher

  • Pubblicato in Screen

Il gruppo cattolico americano One Million Moms, di cui già abbiamo parlato in passato per la sua campagna contro il serial Lucifer (e addirittura il fumetto Sandman), ha ora preso di mira un altro adattamento Vertigo: Preacher. La serie in onda su AMC, tratta dal fumetto di Garth Ennis e Steve Dillon, è ora oggetto di una petizione che recita:

"La serie Preacher della AMC è pubblicizzata come un prodotto divertente e violento in onda durante il primetime. Ma il "predicatore" nello show è lontano da questo e il programma bestemmia Gesù raffigurando il Figlio di Dio nell'ultimo episodio come un pervertito".
Il riferimento è all'episodio "Dirty Little Secret" in cui Gesù fa sesso con Maria Maddalena. In un altro passaggio si sottolinea come non avrebbero fatto altrettanto con Maometto.
La petizione conclude affermando che "AMC sta promuovendo e sostenendo la bigotteria e l'animosità verso la gente di fede".

La richiesta di One Million Moms è quella di ottenere le scuse della rete e la chiusura della serie.
E voi, cosa ne pensate?

(Via Newsarama)

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.