Menu

 

 

 

 

Gal Gadot conferma che Joss Whedon ha minacciato la sua carriera

  • Pubblicato in Screen

Nell'ultimo anno, Ray Fisher ha condotto una dura battaglia contro Warner Bros. e Joss Whedon per aver abuso di posizione durante le riprese di Justice League. L'attore, che aveva già ricevuto l'appoggio di Jason Momoa non è l'unico che si è scontrato con il regista subentrato a Zack Snyder. Gal Gadot, infatti, già in un’intervista di dicembre al L.A. Times aveva dichiarato che la sa sua esperienza con Whedon era stata tutt’altro che positiva e che aveva testimoniato di questa esperienza per le indagini che la WarnerMedia ha fatto sulla condotta del regista.

L'attrice di Wonder Woman ora, all'israeliana N12 (tramite The Wrap), ha affermato che Whedon ha cercato di sottometterla prendendo di mira la sua carriera di attrice.
"Ho avuto i miei problemi con Joss e li ho gestiti", ha detto Gadot. "Ha minacciato la mia carriera e ha detto che se avessi fatto qualcosa si sarebbe assicurato che la mia carriera fosse infelice e me ne sono occupata immediatamente".

Le osservazioni di Gadot sono in linea con le affermazioni fatte in un articolo pubblicato da The Hollywood Reporter il mese scorso. Secondo le fonti, Gadot aveva espresso preoccupazione per il modo in cui Whedon ha trattato il suo personaggio nella sua versione rielaborata di Justice League. In particolare, ha ritenuto che Diana fosse "più aggressiva" di quanto fosse apparsa in Wonder Woman. Il rapporto indica anche che Whedon "denigrò" il lavoro della regista di Wonder Woman Patty Jenkins. Ma quando Gadot parlò a Whedon di questo, il regista diventò"sprezzante" e "spinse Gadot a registrare le battute che non le piacevano". Alla fine Jenkins e Gadot gestirono la situazione in un incontro con l'allora presidente della Warner Bros. Kevin Tsujihara.

Fisher, come prevedibile, ha subito pubblicato la sua risposta alla dichiarazione di Gadot su Twitter, che potete leggere qui di seguito.

(Via SHH)

Leggi tutto...

Gli incassi di Wonder Woman 1984. Patty Jenkins e Gal Gadot confermate per il sequel

  • Pubblicato in Screen

Dopo essere stato rimandato diverse volte, Wonder Woman 1984 è finalmente uscito lo scorso 24 dicembre. Mentre molti spettatori americani hanno visto il film su HBO Max, la pellicola è uscita al cinema registrando un incasso decisamente interessante. Nei primi tre giorni di programmazione, Wonder Woman 1984 ha incassato in patria 16,7 milioni di dollari. Una cifra che, in una situazione normale, sarebbe da considerare come un flop (il primo Wonder Woman ne aveva incassati 100), ma che con l'attuale pandemia in corso e con il 35% dei cinema americani aperti è sicuramente un risultato notevole. Questo porta la pellicola ad essere il maggior successo al cinema da quando è scoppiata la pandemia, per fare due esempi Tenet e The New Mutants avevano incassato rispettivamente 9,5 e 7 milioni di dollari ma con ben il 62% dei cinema ancora aperti.

GUARDA I PRIMI TRE MINUTI DEL FILM

Come altri servizi di streaming, HBO Max non ha diffuso invece i suoi dati, ma sembra che quasi la metà dei suoi 12,6 milioni di utenti attivi ha guardato Wonder Woman 1984 durante il fine settimana. Il film è stato inoltre presentato in anteprima più di una settimana fa in diversi mercati internazionali selezionati guadagnando così altri 19,4 milioni di dollari in altri 42 paesi, portando il suo totale mondiale a 85 milioni di dollari.

Alla luce di questi risultati, la Warner Bros. ha deciso di dare il via libera al terzo capitolo della saga che vedrà il ritorno di Patty Jenkins alla regia e a quello di Gal Gadot nel ruolo di protagonista. Non è chiaro se la Jenkins girerà il film al termine della produzione del suo Star Wars: Rogue Squadron. In precedenza la Jenkins aveva dichiarato che non era interessata a tornare se il film non fosse uscito al cinema, ma poi ha detto che in realtà aveva altre due storie da raccontare. La Warner Bros., tuttavia, sembra invece considerare il terzo capitolo come l'ultimo della saga. In una dichiarazione a Variety, il capo dello studio Toby Emmerich ha dichiarato: "Siamo entusiasti di poter continuare la sua storia con le nostre Wonder Women della vita reale - Gal e Patty - che torneranno per concludere la trilogia cinematografica a lungo pianificata".

"Un rapido salto negli anni ’80 nella nuova avventura per il grande schermo di Wonder Woman, dove dovrà affrontare due nemici completamente nuovi: Max Lord e The Cheetah. Con il ritorno di Patty Jenkins alla regia e di Gal Gadot nel ruolo principale, "Wonder Woman 1984" è il seguito della Warner Bros. Pictures del primo film campione d’incassi sulla supereroina DC, "Wonder Woman" del 2017, che ha incassato 822 milioni di dollari a livello mondiale. Nel film recitano anche Chris Pine nel ruolo di Steve Trevor, Kristen Wiig nel ruolo di The Cheetah, Pedro Pascal in quello di Max Lord, Robin Wright nei panni di Antiope e Connie Nielsen nei panni di Hippolyta. Charles Roven, Deborah Snyder, Zack Snyder, Patty Jenkins, Gal Gadot e Stephen Jones sono i produttori del film. Rebecca Steel Roven Oakley, Richard Suckle, Marianne Jenkins, Geoff Johns, Walter Hamada, Chantal Nong Vo e Wesley Coller sono i produttori esecutivi. Patty Jenkins ha diretto il film da una sceneggiatura che ha scritto con Geoff Johns e David Callaham, da una storia di Jenkins & Johns, basata sui personaggi DC. Al fianco della regista hanno lavorato dietro le quinte diversi membri del suo team di "Wonder Woman", tra cui il direttore della fotografia Matthew Jensen, la scenografa candidata all'Oscar® Aline Bonetto ("Il favoloso mondo di Amélie") e la costumista premio Oscar® Lindy Hemming ("Topsy-Turvy- Sottosopra"). Il montatore candidato all'Oscar® Richard Pearson ("United 93") ha curato il montaggio del film. La musica è del compositore premio Oscar® Hans Zimmer ("Dunkirk", "Il re leone"). Warner Bros. Pictures presenta una produzione Atlas Entertainment / Stone Quarry, un film di Patty Jenkins, “Wonder Woman 1984.”

(Via SHH e Variety)

Leggi tutto...

La nuova data di uscita di Wonder Woman 1984

  • Pubblicato in Screen

Con un tweet Gal Gadot ha annuncia la nuova data di uscita di Wonder Woman 1984: il 2 ottobre 2020.

Originariamente previsto per il 14 dicembre 2019, l'uscita del film venne anticipata al 1° novembre 2019 per essere poi rimandata al 5 giugno 2020. L'emergenza COVID-19, fece rinviare la pellicola al 14 agosto e ora al 2 ottobre.

"Un rapido salto negli anni ’80 nella nuova avventura per il grande schermo di Wonder Woman, dove dovrà affrontare due nemici completamente nuovi: Max Lord e The Cheetah. Con il ritorno di Patty Jenkins alla regia e di Gal Gadot nel ruolo principale, "Wonder Woman 1984" è il seguito della Warner Bros. Pictures del primo film campione d’incassi sulla supereroina DC, "Wonder Woman" del 2017, che ha incassato 822 milioni di dollari a livello mondiale. Nel film recitano anche Chris Pine nel ruolo di Steve Trevor, Kristen Wiig nel ruolo di The Cheetah, Pedro Pascal in quello di Max Lord, Robin Wright nei panni di Antiope e Connie Nielsen nei panni di Hippolyta. Charles Roven, Deborah Snyder, Zack Snyder, Patty Jenkins, Gal Gadot e Stephen Jones sono i produttori del film. Rebecca Steel Roven Oakley, Richard Suckle, Marianne Jenkins, Geoff Johns, Walter Hamada, Chantal Nong Vo e Wesley Coller sono i produttori esecutivi. Patty Jenkins ha diretto il film da una sceneggiatura che ha scritto con Geoff Johns e David Callaham, da una storia di Jenkins & Johns, basata sui personaggi DC. Al fianco della regista hanno lavorato dietro le quinte diversi membri del suo team di "Wonder Woman", tra cui il direttore della fotografia Matthew Jensen, la scenografa candidata all'Oscar® Aline Bonetto ("Il favoloso mondo di Amélie") e la costumista premio Oscar® Lindy Hemming ("Topsy-Turvy- Sottosopra"). Il montatore candidato all'Oscar® Richard Pearson ("United 93") ha curato il montaggio del film. La musica è del compositore premio Oscar® Hans Zimmer ("Dunkirk", "Il re leone"). Warner Bros. Pictures presenta una produzione Atlas Entertainment / Stone Quarry, un film di Patty Jenkins, “Wonder Woman 1984.”

Leggi tutto...

Gal Gadot non tornerà in Wonder Woman 2 se sarà coinvolto il produttore Brett Ratner

  • Pubblicato in Screen

Gal Gadot, non avendo ancora firmato il contratto, sarebbe decisa a non tornare nei panni dell’eroina DC Comics se non dopo l’allontanamento di Brett Ratner dal progetto.
Il produttore ha co-finanziato parte del primo capitolo cinematografico dedicato all’amazzone con la sua casa produttrice RatPac-Dune Entertainment, cosa che in un eventuale sequel si sarebbe replicata.

Ratner è stato accusato di molestie sessuali e, secondo un insider della Warner Bros, come riportato da Page Six, l’attrice israeliana non vuole essere associata al nome del produttore ed è pronta a non firmare il contratto se Ratner sarà ancora a bordo del progetto del cinecomic.

Il potere contrattuale della Gadot è forte, ma comunque la Warner Bros. ha già dichiarato in precedenza che sta rescindendo ogni legame lavorativo con Ratner, che, a sua volta, ha comunicato il proprio allontanamento dai progetti dello studio cinematografico.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.