Menu

 

 

 

 

tuttiautopezzi

Le preoccupazioni dell'esercito USA e dei familiari del massacro di Aurora sul film Joker

Grande attesa ma anche grande apprensione per l'esordio del film Joker.

L'esercito degli Stati Uniti ha avvertito i membri del servizio di sicurezza di essere pronti per potenziali sparatorie di massa durante le proiezione della pellicola. A loro è stato chiesto di "identificare due vie di fuga" quando entrano nei cinema e, in caso di attacco, di "correre, nascondere [e] combattere". L'FBI ha anche sottolineato che si tratta solo di una precauzione e che non sono a conoscenza eventuali trame o sospetti specifici.
Un portavoce dell'esercito ha spiegato che queste direttive sono normali: "Lo facciamo regolarmente perché la prudenza e la sicurezza della nostra forza lavoro è fondamentale. Vogliamo che la nostra forza lavoro sia preparata e diligente sulla sicurezza personale sia all'interno che all'esterno del luogo di lavoro".

Secondo Gizmodo, l'avvertimento è stato emesso dopo che l'FBI ha scoperto post sui social relativi a estremisti classificati come "incel" sul film. Gli incel, ovvero "celibi involontari" sono uomini frustrati che incolpano la società per il loro esser celibi e questa rabbia spesso conduce a tendenze violente, razziste e misogine. Nell'e-mail ai suoi membri, l'FBI ha osservato che questi uomini "idolatrano il personaggio di Joker, il violento pagliaccio della serie Batman, ammirando la sua rappresentazione come un uomo che deve fingere di essere felice, ma alla fine combatte contro i bulli".

L'avvertimento arriva quando la Warner Bros. sta già affrontando le preoccupazioni sulla potenziale glorificazione della violenza nel film. The Century Aurora and XD, ovvero il cinema in cui avvenne nel 2012 il triste massacro durante la proiezione de Il cavaliere oscuro - Il ritorno non proietterà il film. Ricordiamo che un uomo, tale James Holmes, uccise 12 persone e ne ferì 70. Cinque famigliari delle vittime della strage hanno scritto una lettera allo studio condividendo le loro preoccupazioni sul film.

La Warner ha risposto con una dichiarazione che recita: "Non fraintendete: né il personaggio immaginario del Joker, né il film, son un sostegno alla violenza nel mondo reale. Non è intenzione del film, del regista o dello studio sostenere questo personaggio come un eroe ". Sia Todd Phillips che l'attore Joaquin Phoenix hanno respinto queste crescenti preoccupazioni bollandole come ingiustificate.

Joker, diretto da Todd Phillips con Joaquin Phoenix, è un film poliziesco hard-boiled, ambientato negli anni '80, che narra le origini del personaggio e della sua fallimentare carriera di comico – sulla scia dunque dell'acclamata graphic novel The killing joke del due Moore – Bolland. Nel cast ci sono anche Robert De Niro, Zazie Beetz e Marc Maron.
Joker debutterà nelle sale il 3 ottobre 2019.

(Via CBR)

Torna in alto

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.