Menu

 

 

 

 

Danilo Digennaro

Danilo Digennaro

URL del sito web:

Jimmy Palmiotti e Amanda Conner rilanciano Red Sonja

Nel 2013 Jimmy Palmiotti e Amanda Conner hanno contribuito al rilancio della popolarità di Harley Quinn. I coniugi/autori sono, ora, pronti a riprovarci ancora ma stavolta con Red Sonja.

La nuova serie, di prossima pubblicazione sotto l’etichetta Dynamite, intitolata The Invincible Red Sonja, è illustrata dall’artista Moritat, con il lettering di Dave Sharpe.
La Conner si occuperà, inoltre, di disegnare le cover della serie.

L’opera si presenta come un concentrato di “pirati, sirene, principesse, intrighi politici” e molto altro.

Di seguito le prime immagini diffuse dall'editore.

invincible red sonja 1

invincible red sonja 2

invincible red sonja 3

invincible red sonja 4

invincible red sonja 5

invincible red sonja 6

invincible red sonja 7

La Marvel annuncia la serie di Reptil, il suo nuovo grande supereroe

A maggio 2021, è pronto a fare il suo debutto sul mercato americano, la nuova serie dedicata a Reptil. Nei progetti della Marvel, l’ex studente della Avengers Academy, è pronto per diventare uno dei nuovi supereroi di punta dell’universo della Casa delle Idee.
 
La serie, scritta da Terry Blass - al suo debutto in casa Marvel - composta da 4 numeri, e disegnata da Enid Balam, si focalizzerà sul passato di Reptil mettendone in forte risalto le sue origini Messico-Americane.

Reptil ha fatto il suo debutto in un tie-in collegato ad Avengers: The Initiative, titolo collegato direttamente a Civil War; ha acquisito i suoi poteri nel momento in cui il suo corpo si è fuso con un fossile incantato che gli permette ora di cambiare il suo aspetto fisico in una creatura preistorica.

Le successive apparizioni lo hanno visto presente in Avengers Academy e nel brutale Avengers Arena.

La cover del primo numero è ad opera di Paco Medina.

hpNrnA5ZaybFCPXTG58PiP

esnX2PsGh4VXSjKBAuD56Q

(Via Newsarama)

One Piece ha venduto oltre 480 milioni di copie nel mondo

Con il numero 98, di recente pubblicazione in Giappone, One Piece raggiunge - secondo le stime di Shueisha - i 480 milioni di copie in circolazione in tutto il mondo. Il totale include le 400 milioni di copie in circolazione in Giappone e le oltre 80 milioni di copie in circolazione in oltre 42 paesi nel mondo.

Eiichirō Oda ha iniziato la serializzazione del manga su Weekly Shonen Jump di Shueisha il 19 luglio 1997. Il 57° volume ha avuto una prima tiratura di 3 milioni di copie, un record nazionale del settore, nel marzo 2010. Il 67° volume ha avuto invece una prima tiratura di 4,05 milioni di copie, il nuovo record nazionale dell'industria, nell'agosto 2012. Il manga ha vinto il 41° Japan Cartoonist Awards nel 2012 e ha stabilito il primato, riconosciuto quale Guinness World Record, nel 2015, per "il maggior numero di copie pubblicate per la stessa serie di fumetti da un singolo autore".

Oda ha recentemente dichiarato, in un'intervista dello scorso agosto, che intende porre fine alla storia in quattro o cinque anni.

In Italia i volumi sono disponibili per le edizioni Star Comics in due versioni. Per marzo 2021 è in programma la pubblicazione del volume 97.

Termina il manga Captain Tsubasa Memories

Il quinto numero di Grand Jump di Shueisha ha riportato la notizia della fine, con il sesto numero, di Captain Tsubasa Memories, raccolta di side stories dedicate al manga calcistico per eccellenza.
La storia finale è intitolata "Ōzora-ke no Hikkoshi" (The Ōzora Family Moves) ed è dedicata agli anni d'infanzia del protagonista, Tsubasa.

Il primo one-shot, intitolato "Captain Tsubasa Memories ~ Kore wa Nankatsu Shō vs Shūtetsu Shō Taikōsen Tōjitsu ni Okotta Hanashi ~" (This is Nankatsu Elementary vs Shūtetsu Elementary: The Story of the Day the Decisive Battle Happened), è stato pubblicato per la prima volta su Grand Jump Premium nel 2018.

Il manga originale di Captain Tsubasa consta di 37 volumi.
In Italia è stato pubblicato in più versioni dalla Star Comics, che sta, proprio in questi mesi, riproponendo il manga in pratici cofanetti.

Difficile vedere un giorno queste storie in Italia per le ben note problematiche legate ai diritti d’immagine che le serie, successive ai 37 volumi canonici, hanno sempre portato in dote.

(Via ANN)

Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.