Menu

 

 

 

 

tuttiautopezzi

J.M. Straczynski e Mike Deodato Jr. lanciano la serie The Resistance per AWA

­Lo sceneggiatore J. Michael Straczynski si ricongiungerà a uno dei suoi più noti partner artistici di Amazing Spider-Man, il brasiliano Mike Deodato Jr., per portare alla luce The Resistance, una serie a fumetti di genere supereroistico che imbastirà l’universo condiviso di Artists, Writers and Artisans, nuova casa editrice americana nota con l’acronimo AWA fondata da Bill Jemas e Axel Alonso, rispettivamente ex Publisher ed ex Editor-in-Chief della Marvel Comics.

The Resistance è la serie che pone le fondamenta per il nostro universo condiviso – un universo che ha le sue radici nel 21° secolo” ha dichiarato a THR il chief creative officer della compagnia, Axel Alonso, il quale ha anche svelato che il fumetto si incentrerà su alcuni sopravvissuti di un disastro globale che, oltre ad aver ucciso centinaia di migliaia di persone, ha conferito ad alcune di queste dei poteri speciali che li hanno resi di fatto dei superumani. L’intento primario dei protagonisti sarà dunque quello di scoprire la loro identità, capire in che cosa consistono e come hanno ricevuto le loro sorprendenti abilità e di quali responsabilità dovranno farsi carico per quel che è accaduto: essi rappresenteranno dei presagi di pericoli a venire, oppure saranno l’ultima speranza della Terra?

Straczynski ha affermato: “La DC e la Marvel sono figlie dei tempi in cui sono state fondate. La DC, che è venuta alla ribalta negli anni Quaranta e Cinquanta, un periodo veramente tradizionalista, è stata popolata in gran parte da figure autorevoli: Batman e Superman sono degli sbirri, Lanterna Verde, così come Hawkman, è un poliziotto interstellare, Flash è un perito della polizia scientifica, e così via. La Marvel ha spiccato il volo durante gli anti-autoritari anni Sessanta, e ciò riflette i suoi eroi: Hulk e Thor non devono rendere conto a nessuno, Spider-Man è un ragazzo, gli X-Men sono in fuga dal governo… insomma, avete capito. Questi sono i paradigmi di allora. Quel che Alex e io abbiamo fatto all’inizio di questo processo è stato chiederci, molto prima che componessimo storie singole, ‘Qual è il paradigma di adesso? Dove siamo come persone, come nazione e come mondo, e quali storie abbiamo bisogno di sentire non solo per intrattenere ma per nobilitarci ed elevarci?’ Volevamo dare ai lettori, specialmente ai millennial, qualcosa che avrebbe impresso una misura di speranza senza eccessività confrontandoci al contempo con le vere sfide che affrontiamo come persone.”

L’ideatore di Babylon 5 ha poi proseguito disvelando qualche altra informazione concernente i personaggi e la trama generale di The Resistance: “I governi possono rintracciare chi è sopravvissuto e chi non lo è per i propri scopi, le aziende li vogliono, alcuni sono spaventati da loro o turbati dal fatto che siano sopravvissuti mentre altri membri della famiglia no. La storia è raccontata contro un enorme contesto planetario che esplora cosa accadrebbe nel mondo reale se 15-20 milioni di persone dotate di poteri emergessero all’improvviso dalla popolazione.”

Deodato ha invece aggiunto: “Questa serie è l’opera più importante che AWA pubblicherà mai, perché qui è come e dove tutto comincia. Si tratta di un grande salto in avanti per me, di una nuova avventura. Avere l’opportunità di creare un intero universo da zero è la parte più soddisfacente.”

Il debutto statunitense di The Resistance è previsto per la primavera del 2020.

resistance2019001cvr cmyk-col-w-title-v2 copy

Torna in alto

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.