Menu

 

 

 

Chiude definitivamente il blog di eriadan

Triste notizia per i fan di eriadan, la serie di strisce a fumetti pubblicate online dall'autore Paolo Aldighieri sin dal 2003. Ebbene, il fumettista, in un ultimo post sul blog ufficiale ospitato sul portale italiano Webcomics, ha definitivamente annunciato la fine della pubblicazione delle sue famose strisce quotidiane, compresa la chiusura del blog stesso.

Questa scelta non risulta tuttavia così spiazzante, considerando i numerosi periodi di pausa, iniziati a partire dal 2010, e la mancata costanza di pubblicazione, da molto tempo non più quotidiana. L'autore, che si attesta a tutti gli effetti come uno dei primi e più importanti fumettisti italiani ad aver sfruttato il media virtuale, si è accomiatato dai fan con lo scritto che vi riportiamo qui di seguito.

"Penso sia tempo di affrontare me stesso e voi di rimando.

Mi dispiace per come mi sono comportato, non sto cercando giustificazioni per essere sparito ancora. Non sono così sprovveduto da non capire come come questo atteggiamento mio sia stato visto in modo giustamente sgradevole, da demolire il più possibile l’opinione positiva  che potevate avere di me.

E penso che questo sia esattamente quello che voleva ciò che si agita a livello subcosciente dentro di me, che mi impediva anche solo di aprire il blog.

Ogni persona funziona in un modo proprio ed estremamente complicato, con guerre tra aspettative, desideri, pulsioni a soddisfare gli altri, senso del dovere e quant’altro. Una parte di me considerava da tempo l’esperienza del blog conclusa, un’altra parte no, e il blog che si apre, si chiude, si riapre, tentenna era il risultato di questa guerra. Ma in questa guerra ciò che c’è sotto quel che riesco a capire, è forte e lavora per proteggermi sapendo benissimo che a livello coscente non sarei stato capace di staccarmi da questa pagina che tanto mi ha dato ma che tornare a disegnare queste strip, di cui non ne ho più voglia, avrebbe finito per logorarmi. E la parte subcoscente ha agito portandomi a mettere in luce il mio lato più stronzo e antipatico, per creare la leva definitva a tagliare questo cordone, e tra le tante cose che ci sono andate in mezzo siete stati voi lettori. Mi spiace ma così è stato. Le cose non le capisco subito, mi ci vuole un po’.

Disegno ancora, non posso smettere, fa parte di me, ma lontano da qui.

Grazie di tutto quanto mi avete dato, eriadan".

Ricordiamo che le strisce di eriadan sono disponibili anche in versione cartacea, pubblicate da Shockdom in ben 11 volumi.
Tuttavia, sebbene si chiuda una parentesi lunghissima che ci ha accompagnato per ben 13 anni, Paolo non si allontanerà dal mondo del disegno e del fumetto, come scritto nel post qui sopra.

Torna in alto

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.