Menu

 

 

 

Ufficiale: James Gunn sceneggerà Suicide Squad 2

  • Pubblicato in Screen

Adesso è ufficiale: dopo i rumor dei giorni scorsi, James Gunn sarà lo sceneggiatore di Suicide Squad 2 per la Warner. L'annuncio è stato dato nel video DC Daily che potete vedere qui di seguito.

Al momento, tuttavia, non è noto il nome del regista di Suicide Squad 2.

Ricordiamo che il sequel del film di David Ayer non sarà un seguito diretto e avrà personaggi differenti. Al momento, comunque, non ci sono ulteriori informazioni a riguardo.

Leggi tutto...

James Gunn potrebbe dirigere Suicide Squad 2

  • Pubblicato in Screen

In estate le vicende relative a James Gunn hanno suscitato molto clamore, con i fan pronti a supportare il regista de I Guardiani della Galassia a cui si deve il merito del successo dei film. La Disney, seppur ha allontanato Gunn dal terzo capitolo dei Guardiani sembra non aver intenzione di lasciarsi scappare il regista che, tuttavia, è corteggiatissimo dagli altri studi.

Io9, infatti, riporta che la Warner ha intenzione di affidare a Gunn la sceneggiatura, e probabilmente la regia, di Suicide Squad 2.

Il sequel del film di David Ayer non sarà un seguito diretto e avrà personaggi differenti. Al momento, comunque, non ci sono ulteriori conferme, dunque non resta che attendere nuovi aggiornamenti.

Leggi tutto...

James Gunn ricercato da altri studi cinematografici, ma potrebbe restare con Disney

  • Pubblicato in Screen

Come noto, la Disney ha licenziato il regista James Gunn per alcuni suoi suoi tweet risalenti a 10 anni prima. I fan e il cast di Guardiani della Galassia Vol. 3, in particolare Dave Bautista, hanno espresso la propria vicinanza a Gunn, specie per la natura politica della vicenda.

THR riporta che la situazione di Gunn è tenuta sott'occhio da diversi studi cinematografici che non vedono l'ora che le due parti, Disney e regista, risolvano la cosa definitivamente in modo da poter accaparrarsi le prestazioni del cineasta.
Gunn, non ha violato alcun accordo con la Disney - i tweet, infatti, risalgono a prima della firma del contratto fra le due parti (ovvero 2014) - con lo studio che deve, dunque, versare una salata buona uscita al regista (si parla di circa 7-10 milioni).
Dunque, una volta risolta la situazione, Gunn si accaserebbe ben presto verso un altro studio.

Tuttavia, non è escluso che Gunn possa in realtà restare e dirigere, se non Guardiani 3, un altro film Marvel. Una speranza, al momento, minima ma fattibile.

Leggi tutto...

Dave Bautista lascerà Guardiani delle Galassia vol. 3 se non verrà usato lo script di James Gunn

  • Pubblicato in Screen

L'attore Dave Bautista è stato molto critico nei confronti della decisione della Disney di licenziare il regista e sceneggiatore James Gunn di Guardians of the Galaxy Vol. 3 a seguito di controversi e vecchi tweet del regista. Oggi, l'attore ha annunciato che chiederà alla Disney di rimuoverlo dal film in uscita se la sceneggiatura di Gunn non dovesse essere utilizzata.

"Nessuno difende i suoi tweet, ma questa è stata una campagna diffamatoria su un uomo buono", ha detto Bautista in un'intervista a ShortList. "Ho parlato con Chris Pratt il giorno dopo che è successo e lui è un po' religioso, quindi ha voluto tempo per pregare e capirlo, ma io ero più come: 'Fot****vi. Questa è una cazzata. James è una delle persone più gentili e rispettabili che abbia mai incontrato".

Bautista ha dichiarato che un Guardians of the Galaxy Vol. 3 senza Gunn non è quello per cui ha firmato: “farei un disservizio a James se non lo facessi", ha continuato l’interprete di Drax.

In un tweet, l'attore aveva dichiarato: "Farò ciò che sono legalmente obbligato a fare ma [Guardiani] senza [James Gunn] non è quello per cui ho firmato. GOTG senza [James Gunn] non è GOTG. E sono anche piuttosto nauseato a lavorare per qualcuno che autorizza una campagna diffamatoria da parte dei fascisti #cybernazis."

Lo stesso cast del film aveva già firmato una lettera aperta a favore del regista. Numerose altre celebrità sono venute in aiuto di Gunn sin dal suo licenziamento. Sia Selma Blair che Michael Rooker hanno lasciato Twitter. Anche gli autori Rob Liefeld e Jim Starlin sono intervenuti sul licenziamento di Gunn, con il primo a domandarsi pubblicamente "cosa è successo al perdono?".

Un regista sostitutivo non è stato ancora annunciato per Guardians of the Galaxy Vol. 3 Una petizione fan-made per convincere la Disney a riassumere Gunn per il film è attualmente in corso e raccolto quasi 370.000 firme. Non è stata ancora rivelata la data di uscita della pellicola.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.