Menu

 

 

 

np6-6-28

Il pesce di lana e altre storie... di Maryjane J. Jane, recensione: ovvero, le follie di Tito Faraci e Sio

81SlOxbcjpL

La coppia artistica composta da Tito Faraci e da Sio (al secolo Simone Albrigi) va sempre più consolidandosi grazie sia al loro lavoro svolto in ambito disneyano che per i volumi Feltrinelli (per cui, Faraci, cura la linea editoriale “Comics” dedicata ai fumetti).
Già nel loro precedente lavoro per l’editore milanese, ovvero Le entusiasmanti avventure di Max Middlestone e del suo cane altro trecento metri, i due autori avevano sperimentato col medium dando vita a una folle avventura in cui si alternavo in maniera simmetrica la sceneggiatura di Faraci e le tavole di Sio che travisavano e prendevano “alla lettera” le indicazioni dello sceneggiatore, generando una spirale assurda di nonsense.

pesce-di-lana-1

Ed è proprio la comicità nonsense che guida anche il loro nuovo lavoro, ovvero Il pesce di lana e altre storie abbastanza belle (alcune anche molto belle, non tante, solo alcune) di Maryjane J. Jane, in cui due autori mostrano la loro piena sintonia in un altro folle volume che alterna fumetti a testi vari.
L’idea di base è dar vita a un’antologia dei lavori di Maryjane J. Jane, poliedrica autrice nata nel 1873 e morta nel 1973 (un giorno prima che compisse 100 anni, anche se il suo funerale, per un disguido, è stato celebrato alcuni anni prima) che ha dato i natali al fumetto e che ha scritto romanzi, poesie, canzoni, creato invenzioni assurde e fatto tanto altro sempre in anticipo sui tempi durante tutto il ‘900. Solo una piccola precisazione: Maryjane J. Jane non è mai esistita.

pesce-di-lana-2

Fin dalla biografia, infatti, i due autori delineano l’assurda vicenda umana e artistica della protagonista, che inventò il fumetto ancora prima di Richard Felton Outcault con il suo celebre Yellow Kid (il suo Blacky & The Feet venne considerato il miglior fumetto al mondo, finché non ne venne creato un altro), che suonò a Woodstock per 8 ore pur avendo composto una sola canzone, e tante altre cose improbabili riportate nel volume.
Faraci e Sio propongono una moltitudine di idee e trovate, cambiando di frequente registro compositivo, passando dalla prosa ai fumetti di continuo. Seguendo le vicende di Maryjane J. Jane per tutto l'arco del '900, dunque, i due autori ironizzano sulle tendenze artistiche dei vari decenni o, semplicemente, prendono di mira generi e stili.
Oltre alle parodie delle strip avventurose alla Dick Tracy, alle avventure di Scooby Doo, alle storie in rima stile “Corriere dei piccoli”, troviamo anche l’intero libro per bambini “Il pesce di lana”, un’intervista all’autrice, un romanzo e un’opera teatrale.

pesce-di-lana-3

Feltrinelli Comics propone il volume nella forma tipica di molte sue proposte letterarie, dal tipo di carta utilizzato fino alla grafica di copertina, il tomo è più simile a un libro che a un fumetto, e questo ne amplifica l'eccentricità dando in pasto al lettore un ibrido letterario.
La comicità surreale e spiazzante (nonché spesso demenziale) è il frutto della massima sintonia tra i due autori, Il pesce di lana e altre storie… risulta esilarante e pieno di trovate divertenti che alleggeriscono la lettura del volume grazie alla grande varietà proposta, senza mai scadere in una noiosa e prevedibile ripetitività. Emerge chiaramente quindi il divertimento che hanno provato gli autori stessi nella sua stesura: lo stesso che si prova a leggerlo tutto d'un fiato.

Leggi tutto...

Tito Faraci presenta il suo nuovo disco TTTF a Milano

  • Pubblicato in News

Riceviamo e pubblichiamo:

TITO FARACI

TTTF

Il ritorno alle tastiere dell’iconico fumettista italiano con la straordinaria partecipazione di Lodo e Bebo de Lo Stato Sociale

IL 15 DICEMBRE LA PRESENTAZIONE A MILANO

Venerdì 15 dicembre, alle ore 17 e 30, al Dischivolanti di Milano (Ripa di Porta Ticinese, 47), Tito Faraci presenta “TTTF” (Freak & Chic), il suo nuovo 45 giri, disponibile in digital download, su tutte le piattaforme streaming e in vinile. Il lavoro segna il ritorno alla musica del fumettista, a trent’anni dall’ultima pubblicazione, con due brani inediti dalle sonorità dark e new wave: “Disordine” e “Ora no”, con la partecipazione straordinaria di Lodo e Bebo de Lo Stato Sociale.

«Alla metà degli anni ottanta ero molto attivo nella scena musicale indipendente italiana.» Racconta Tito Faraci «Ho suonato le tastiere, la batteria e i sintetizzatori, ho fondato fanzine e inventato festival e ho avuto un mio progetto solista di musica elettronica: dapprima Tito Turbina Tastierista Futurista, poi sintetizzato in TTTF. Negli anni novanta, un’altra passione è prevalsa, quella per il fumetto, e sono diventato sceneggiatore, ottenendo ottimi risultati. Pensavo che di TTTF si fossero dimenticati tutti. Mi sbagliavo. Grazie all’incontro con Stefano Maggiore di Freak & Chic, al suo sostegno e affiancamento, ho deciso di ricominciare con questa nuova avventura (ma, in fondo, non così nuova).»

Il disco è stato registrato e prodotto da Stefano “Keen” Maggiore presso i “Freaks Studios” di Bologna.

Nato a Gallarate nel 1965, Tito Faraci è uno dei più noti sceneggiatori italiani di fumetti. È emerso nella metà degli anni novanta come autore di storie disneyane, lavorando in particolare sul personaggio di Topolino e per la serie di culto “PK-Paperinik New Adventures”. In seguito ha scritto, tra l’altro, per Diabolik, Dylan Dog, Tex e Magico Vento, oltre a due incursioni nell’universo Marvel con una storia di Spider-Man e una di Capitan America e Devil. Le sue opere sono state pubblicate in oltre venti nazioni e gli hanno valso numerosi premi. Faraci si è dedicato anche alla narrativa in prosa. Il suo romanzo La vita in generale è stato pubblicato da Feltrinelli. Per la stessa casa editrice, è uscito anche “Le entusiasmanti avventure di Max Middlestone e del suo cane alto trecento metri”, realizzato da Faraci con Sio. Tito Faraci attualmente è anche il paroliere di Giorgio Ciccarelli (ex Afterhours) nella sua carriera solista.

https://twitter.com/titofaraci

Leggi tutto...

Nasce la collana Feltrinelli Comics

  • Pubblicato in News

Feltrinelli dedicherà una collana propria al mondo del fumetto, curata da Tito Faraci, la cui presentazione ufficiale avverrà a Lucca Comics & Games mentre il debutto ufficiale è previsto per il 2018. Di seguito trovate il comunicato con tutti i dettagli e gli autori coinvolti:

"Nasce Feltrinelli Comics
La collana di casa Feltrinelli dedicata ai fumetti!
A Lucca Comics & Games 2017 la presentazione ufficiale

Milano, settembre 2017 - Dopo aver conquistato un pubblico sempre più ampio, attento e appassionato, il fumetto ha una nuova collana: Feltrinelli Comics, che debutterà in libreria a inizio 2018 con una serie di volumi (di cui una decina già in lavorazione), che arriveranno nel corso dell’anno. Curata da Tito Faraci (scrittore e sceneggiatore di Topolino, Dylan Dog, Tex, Spider-Man, tra gli altri), Feltrinelli Comics ha già in programma volumi firmati da grandi nomi del fumetto italiano come Roberto Recchioni (Dylan Dog), Giacomo Bevilacqua (A Panda piace), Sio (Scottecs Megazine) Marco Rizzo e Lelio Bonaccorso (Peppino Impastato: un giullare contro la mafia). Ma Feltrinelli Comics apre anche una strada maestra tra letteratura e fumetto, con libri firmati da Daniel Pennac e Pino Cacucci. E il raggio di azione si allargherà anche alla musica, con Lo Stato Sociale e Luca Genovese, al cinema e allo sport. Il tutto raccontato con il fumetto.

Feltrinelli Comics sarà presentata a Lucca Comics & Games 2017, venerdì 3 novembre, alle ore 15:00, presso l’Auditorium Banca del Monte, in compagnia degli autori Roberto Recchioni, Giacomo Bevilacqua, Marco Rizzo, Lelio Bonaccorso e del curatore editoriale Tito Faraci."

Leggi tutto...

Anteprima esclusiva de Il Grande Diabolik 1/2017: La maschera e il volto

  • Pubblicato in News

Vi proponiamo, nella gallery in basso, un'anteprima esclusiva de Il Grande Diabolik 1/2017 dal titolo "La maschera e il volto" di Mario Gomboli, Tito Faraci, Giuseppe Palumbo e Giuseppe Di Bernardo, in uscita il prossimo 1° maggio. Di seguito la sinossi e i dati del volume.

Una mostra d’arte, una scultura particolare, e una marea di ricordi che travolge Diabolik. Ricordi dolci di giochi infantili, ricordi tristi di amicizie perdute, ricordi amari di imbrogli e tradimenti. Ma su tutti il ricordo di un volto che si era rivelato essere una maschera.

Soggetto: Mario Gomboli e Tito Faraci
Sceneggiatura: Tito Faraci
Disegni: Giuseppe Palumbo
Disegni di prologo e epilogo: Giuseppe Di Bernardo
Copertina: Giuseppe Palumbo
Colori di copertina: Luca Bulgheroni
196 pagine, formato 16,5 x 21,0 cm., 4,90 euro

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.