Menu

 

 

 

 

Dylan Dog 355 avrà una copertina che brilla nel buio

  • Pubblicato in News

Come annunciato dalla pagina Facebook ufficiale, il numero 355 di Dylan Dog avrà una copertina speciale che brilla al buio. L'albo, in uscita il 30 marzo, si intitolerà "L'uomo dei tuoi sogni" e sarà scritto da Paola Barbato e disegnato da Paolo Martinello. La cover, che vedete qui di seguito seguito dalla sinossi dell'albo, è naturalmente ad opera di Angelo Stano. Nella gallery in basso, due tavole in anteprima.

1456406889469.jpg--l uomo dei tuoi sogni   dylan dog 355 cover

"Un misterioso personaggio ritorna regolarmente nei sogni di Sandy, la ragazza di Dylan, facendosi, a ogni ricomparsa, sempre più incombente e minaccioso… E, col passare dei giorni, l’Indagatore dell’Incubo scopre che si tratta di un sogno condiviso da molte persone che finiscono, pian piano, per scivolare sull’orlo della pazzia… Per riuscire a debellare la minaccia, Dylan deve trovare il modo di venire a conoscenza e capire le motivazioni dell’onirica figura… Ma il prezzo da pagare sarà salato".

Leggi tutto...

Bonelli: anteprima di UT di Paola Barbato e Corrado Roi

  • Pubblicato in News

Uscirà il prossimo 25 marzo UT, l'attesa nuova miniserie Bonelli scritta da Paola Barbato e disegnata da Corrado Roi di cui vi abbiamo già parlato qui. La serie è la prima dell'editore milanese a uscire contemporaneamente in edicola e in fumetteria in versione variant e con pagine extra. Ora, sul sito Bonelli, sono apparse tre tavole d'anteprima, che vi proponiamo nella gallery in basso. Vi ricordiamo che la miniserie ha anche una pagina Facebook ufficiale, che trovate qui.

"L’umanità è scomparsa, quel che resta del pianeta è popolato da nuove specie simili all’uomo ma governate solo da bisogni primordiali. UT è una creatura elementare, feroce e infantile, incaricata dall’entomologo Decio di sorvegliare un antico sepolcro. Da lì un giorno emerge un individuo diverso da tutti gli altri. Si chiama Iranon, e non ricorda nulla di sé. La sua comparsa rompe gli equilibri, c’è chi lo teme, chi lo brama, chi vuole strumentalizzarlo per ragioni oscure. UT, incaricato di sorvegliarlo, lo accompagnerà di malavoglia, fino a quando tra i due non si stabilirà uno strano legame". 

 
Leggi tutto...

Bonelli: UT di Barbato e Roi avrà un'edizione da fumetteria

  • Pubblicato in News

La nuova miniserie della Bonelli avrà un'edizione da fumetteria. UT di Paola Barbato e Corrado Roi, infatti, vedrà oltre alla sua normale versione da edicola anche una da fumetteria in contemporanea per tutte le sei uscite. Per l'occasione, ogni cover avrà un diverso disegnatore e ogni albo 16 pagine di extra. Il costo dell'edizione da fumetteria sarà di 5,50€ e la prima variant sarà disegnata da Nicola Mari. Tutti i dettagli nell'anticipazione qui di seguito nell'immagine proveniente dall'ultimo numero di Preview appena diffuso.

ut-fumetteria

Leggi tutto...

Dylan Dog 346 - ...e cenere tornerai

È un Dylan Dog che uccide sé stesso e che ritorna alla vita quello che vediamo in "...e cenere tornerai", un albo che è figlio diretto degli eventi della ormai famosa "fase 2". Un Dylan che sprofonda nell'incubo peggiore di tutti, che fa paura ad ognuno di noi: la perdita della propria identità, di tutte le nostre certezze fino a non riconoscere e accettare più la realtà che ci circonda. Un "born again" in piena regola, che smonta, ricompone, defragga e aggiusta gli errori di sistema, ma sopratutto che ridefinisce ulteriormente la figura l'Indagatore dell'Incubo.

La realtà che circonda Dylan sembra fittizia, così come la Londra da cartolina dei suoi albi finora descritta. Con un fare quasi autistico Dylan si è aggrappato troppo a quella "gabbia" che ora è distrutta, che lo protegge nonostante i pericoli. Si rinchiude in casa, ma nonostante questo è ora esposto ai rischi, ai giudizi e agli occhi della gente, fragile, criticabile, il suo mondo sta cadendo a pezzi. Chiara manifestazione meta-fumettistica del Dylan che c'era e quello che c'è, di quello che i lettori e gli autori vogliono e no. Ma chi è il vero Dylan, quali sono i suoi valori, i suoi affetti, cosa gli appartiene realmente? Oggetti e persone, scenari di una vita sfumano e diventano indefiniti, indistinguibili.

dd346-1

La crisi arriva tutta dai precedenti albi, il castello di carta che crolla attorno a Dylan ormai sempre più alla canna, sempre più in bolletta. Ha dovuto fare i conti con sé stesso, con la propria visione dell'amore, con John Ghost, con il pensionamento di Bloch e l'arrivo dell'ispettore Carpenter che gli ha reso difficile la vita. E dunque, la paranoia (giustificata?), l'intimazione di sfratto. Troppo, pure per chi è abituato a "combattere fantasmi". Quando ti crolla il mondo addosso, quando perdi la fiducia in te stesso, allora non c'è nulla di più spaventoso. E così, la follia, il rigetto, che si può sconfiggere solo affrontando sé stessi, risalendo dal basso. Magari accettando l'aiuto di volontari di un centro di assistenza per senza tetto. Mai l'Indagatore dell'Incubo era caduto così in basso.

Eppure, alla fine, dopo un travagliato percorso, c'è la forza di risalire, di rimettersi in sesto, seppur cambiato e disilluso. Significativa, in tal senso, la scena in cui Dylan, recuperata la sua lucidità, tenta di invano riconoscere "la fiamma del mese", la donna che l'ha aiutato a risalire nel suo momento più buio. Ma è amaro il boccone da digerire, Dylan scende a patti con la propria fragilità, la propria umana imperfezione che si manifesta anche dinanzi all'amore. E anche questo serve a crescere, a guarire.

dd346-2

Paola Barbato, Raul e Gianluca Cestaro ci offrono quello che è a tutti gli effetti un instant classic. Asciutta e diretta come non mai la sceneggiatrice, tanto bravi e efficaci i due artisti a rendere con le matite tutta l'angoscia che la storia trasmette. Ci sono numerose tavole di estrema bellezza e tante scene efficaci, in un viaggio nell'apparente follia della mente di un uomo, che svia e fa perdere la strada allo stesso lettore, fra risvegli, citazioni, allegorie.
Nonostante una leggera forzatura iniziale, dovuta più ai precedenti fill-in che hanno interrotto l'effetto domino degli eventi della "fase 2", "...e cenere tornerai" è esattamente il tipo di albo che ti fa reinnamorare di Dylan Dog. Inquieta il racconto e le due tavole finali, quando ormai tutto sembrava tornato al suo posto viene gettata un'ombra sul mondo di Dylan che si estenderà per il prossimo futuro e di cui, preoccupati per le sorti dell'Indagatore dell'Incubo, attendiamo gli sviluppi.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.