Menu

 

 

 

 

tuttiautopezzi

Iron Man: Christos Gage e Francesco Manna al lavoro sul secondo capitolo di Ultron Agenda

  • Pubblicato in News

Fra circa 10 giorni, precisamente il 18 settembre, esordirà negli Stati Uniti il primo capitolo di Ultron Agenda, un nuovo arco narrativo della testata Tony Stark: Iron Man che vedrà come antagonista principale l’ibrido che unisce in un unico corpo la malefica intelligenza artificiale Ultron e l’ex Ant-Man Hank Pym, storico membro fondatore degli Avengers. La suddetta storyline, congegnata dagli scrittori Dan Slott e Jim Zub per i disegni del nostro Valerio Schiti, terrà compagnia ai lettori d’oltreoceano anche nel mese successivo, per l’esattezza il 23 ottobre, quando sarà pubblicata dalla Casa delle Idee la seconda parte della saga, ovvero Tony Stark: Iron Man #17.

L’albo appena citato avrebbe dovuto essere originariamente co-sceneggiato da Zub e illustrato da Schiti, ma di recente è giunta notizia che i due autori saranno sostituiti nelle loro mansioni rispettivamente da Christos Gage (Avengers Academy) e Francesco Manna (Prodigal Sun), i quali si ritroveranno a coadiuvare nuovamente Slott, che già in precedenti occasioni ha avuto modo di collaborare con entrambi. In calce all’articolo vi mostriamo la copertina di Alexander Lozano e la Mary Jane variant cover di Rahzzah per Tony Stark: Iron Man #17, mentre a seguire vi proponiamo la sinossi ufficiale del fumetto.

“Prosegue ‘The Ultron Agenda’! Capitolo 2: Parti Compatibili. Tony Stark è morto? È vivo? Chi può dirlo? Comunque sia, lui è Iron Man. Ed è tutto ciò che si frappone fra Ultron Pym e tutti quelli che Tony Stark ama. O amava. Perché Tony potrebbe essere morto. Il 2020 sta arrivando. La rivoluzione dei robot è cominciata. Quindi preparatevi, sacchi di carne. Preparatevi o morite.”

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.