Menu

 

 

 

 

Comicon Napoli 2024: il poster di Mike Del Mundo, il Magister Igort, primi ospiti e novità

  • Pubblicato in News

Riceviamo e pubblichiamo:

COMICON NAPOLI 2024, DAL 25 AL 28 APRILE

SI PARTE CON:

IL POSTER DEL FESTIVAL FIRMATO DA MIKE DEL MUNDO

IGORT, MAGISTER DELLA XXIV EDIZIONE

PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA IL COMPOSITORE DELLE MUSICHE DI FINAL FANTASY  HITOSHI SAKIMOTO

E PER LA PRIMA VOLTA A COMICON IL FUMETTISTA MARVEL JOHN ROMITA JR. E IL DISEGNATORE PREMIO EISNER GLENN FABRY

IL CONCERTO DI GIORGIO VANNI

Dopo aver segnato un nuovo record di presenze nel 2023 con oltre 170.000 visitatori, COMICON - International Pop Culture Festival torna alla Mostra d’Oltremare di Napoli dal 25 al 28 aprile 2024. Una XXIV edizione che si presenta con uno spiccato slancio internazionale: il poster ufficiale è stato realizzato da uno dei più noti e apprezzati disegnatori nordamericani, Mike Del Mundo (X-Men, Avengers, Spawn, 3 Worlds / 3 Moons); a ricoprire il ruolo di Magister ci sarà Igort (Quaderni giapponesi, Fats Waller, 5 è il numero perfetto), uno dei fumettisti italiani più noti e influenti nell’intero panorama europeo nonché editore e regista. 

Arriverà dal Giappone per la prima volta in Italia Hitoshi Sakimoto, compositore noto come “l’Ennio Morricone dei videogiochi”, autore delle musiche per oltre 180 tra album e colonne sonore soprattutto di videogiochi tra cui Final Fantasy Tactics e Final Fantasy XII, che COMICON celebrerà con uno speciale concerto-evento orchestrale in collaborazione con Orchestra Scarlatti Junior. 

Per la prima volta a COMICON Napoli ci saranno  anche il fumettista e  disegnatore di Spider-Man, Uncanny X-Men, Daredevil: The Man Without Fear e leggenda vivente del fumetto americano John Romita Jr. e il disegnatore, copertinista di The Preacher e Premio Eisner Glenn Fabry. 

Un grande e atteso ritorno è quello di Giorgio Vanni, cantautore e voce delle più amate sigle dei cartoni animati degli anni Duemila, che si esibirà in un imperdibile concerto.

Come da tradizione non mancheranno le mostre, e le prime ad essere annunciate in questo ricco programma di percorsi espositivi saranno legate al poster artist ufficiale, The Mundo of Mike. L’arte di Mike Del Mundo, e all’autore Magister 2024 Igort. Paesaggi della memoria. Storia e finzione nei fumetti di Igort.

COMICON Napoli 2024 sarà un’edizione destinata a mescolare nuove carte. Tanto nei linguaggi quanto nelle geografie culturali della creatività. Iniziamo con una manciata di protagonisti della cultura pop mondiale, in un incrocio originale tra immaginari e stili di Italia, Giappone, Stati Uniti, mentre ci prepariamo ad annunciare altri progetti in collaborazione con la Corea del Sud e la Cina. L’obiettivo è presentare al pubblico italiano come le nuove tendenze tecnologiche o artistiche dialoghino con la tradizione: i videogame con la musica classica o la techno, il fumetto digitale con la pittura o la street art, il giornalismo italiano con la letteratura mitteleuropea o americana, la pubblicità con il disegno. Offro quindi il benvenuto a John Romita Jr. e a Glenn Fabry, entrambi per la prima volta a Napoli. E sono particolarmente onorato di ospitare il maestro Sakimoto per la prima volta in Italia, con un concerto unico nella storia del festival. Sono infine grato a Mike Del Mundo per l’energia suggestiva del suo poster, e a Igort, alfiere del fumetto europeo, per avere accettato di creare il Programma Magister 2024 con la sua visione da viaggiatore senza confini” – dichiara Matteo Stefanelli, Direttore Artistico di COMICON.

E da oggi sono aperte le vendite dei biglietti, degli abbonamenti per COMICON Napoli su ticket.comicon.it.

CCNA24 Poster VERT

IL POSTER DI MIKE DEL MUNDO

Giunto alla XXIV edizione, COMICON Napoli, sostenuto e patrocinato dalla Regione Campania, affida la propria immagine a un grande poster artist internazionale, a due anni dal disegno di Frank Miller che ha segnato il ritorno del festival dopo lo stop per la pandemia, e dopo le immagini gemelle di Mirka Andolfo che hanno accompagnato la nascita di COMICON Bergamo.

Al centro del manifesto di Del Mundo, disegnatore canadese di origine filippina che ha ridefinito lo stile del fumetto Marvel negli ultimi dieci anni realizzando alcune delle copertine più originali e memorabili, c’è il tema dell’energia vitale, della creatività e del viaggio come atto eroico. Protagonista è un essere umano senza paura, del quale non vediamo il volto, ma che troviamo colto nell’azione di “domare il magma” simbolo della creatività, come un nuovo argonauta in missione verso lo sconfinato universo delle idee e degli immaginari.

"L'idea di questo poster nasce dal mio amore per la fantascienza, il fantasy e i fumetti, intrecciato con una miscela di elementi del passato e del presente tipici dell’Italia e della ricca cultura di Napoli. In questo universo parallelo, Napoli è un luogo celestiale, dove il Vesuvio è un’isola galleggiante e il suo magma è un catalizzatore della creatività. Nella mia visione ho voluto illustrare un argonauta che estrae il magma dal vulcano, e che lo trasporta verso tutti noi come una sostanza speciale, fonte di ispirazione artistica" - commenta Mike Del Mundo.

Mike Del Mundo è uno dei protagonisti chiave del fumetto nordamericano, noto per i suoi colori vivaci, la sua narrazione immaginifica e soprattutto per le sue copertine concettuali, tra le più indimenticabili dell’ultimo decennio. Del Mundo ha lavorato a X-Men: Legacy, Elektra, Thor, Avengers, Weirdworld, Hulk e Spawn e attualmente collabora con Jonathan Hickman e Mike Huddleston ad uno dei progetti più innovativi degli ultimi anni: l’universo di 3 Worlds / 3 Moons, lanciato attraverso il sistema di newsletter Substack e prossimo a rivelare nel 2024 tutta la propria ricchezza. 

Grande appassionato di hip-hop e graffiti art, Del Mundo ha lavorato non solo con scrittori di primo piano quali Jonathan Hickman, Jason Aaron, Tom King, Mark Waid, Todd McFarlane, ma anche con lo street artist Alexander Bacon e con il rapper Freddie Gibbs e il produttore the Alchemist per l’album musicale nominato ai Grammy Alfredo. Tra le immagini più note di Del Mundo ci sono le copertine della serie vincitrice del Premio Eisner The Vision di Tom King, che ha ispirato la serie Wandavision su Disney+. Inoltre Del Mundo è stato premiato con il Joe Shuster Award come Miglior copertinista, e ha ricevuto molteplici nomination ai Premi Eisner e ai Premi Harvey. Vive a Toronto.

LA MOSTRA - The Mundo of Mike

Mike Del Mundo espone per la prima volta in Italia una selezione delle sue tavole, illustrazioni e copertine, ispirate dalla sua passione per la street art e la musica hip hop, e rese uniche dalla sua abilità nel trasformare sequenze narrative in immagini di grande potenza plastica, al confine tra energia cinetica e astrazione grafica. La mostra presenta oltre trenta fra le sue immagini più celebri, alcune delle quali esposte attraverso il processo completo delle differenti fasi creative, dallo sketch a matita al disegno esecutivo, fino alla colorazione digitale conclusiva.

IL MAGISTER - Igort

"Seguo COMICON da sempre, dalle sue primissime edizioni. Sono perciò molto felice di questo riconoscimento che, più che un tributo alla carriera, vivo come una piccola privata missione. Ovvero, un rinnovato impegno per diffondere il più possibile la cultura del fumetto, che è un linguaggio ricco e potente che sta attraversando, mi pare, una nuova età dell’oro. Prendetemi come un umile ambasciatore (senza fascia, senza orpelli, un ambasciatore in incognito, se così si può dire) per portare l’attenzione, con azioni culturali, pubblicazioni, scritti e incontri, su questo linguaggio meraviglioso. La frequentazione quotidiana con le storie e i disegni regala una dimensione di pace e piacere che si trova solo nelle cose che ci parlano profondamente” - dichiara Igort.

Igort, nome d'arte di Igor Tuveri, è autore di fumetti, illustratore, saggista, sceneggiatore, musicista, autore e conduttore radiofonico, editore e regista. Nutrendosi di lunghe permanenze in Giappone e nei paesi dell'ex Unione Sovietica, ha maturato uno stile espressivo che unisce la peculiarità del graphic novel, di cui è maestro riconosciuto, e del graphic journalism, diventando una voce tra le più originali del panorama artistico internazionale.

Ha scritto e disegnato graphic novel pluripremiate, tra cui: Quaderni russi, Quaderni ucraini, Quaderni giapponesi, 5 è il numero perfetto, quest’ultima diventata poi il primo lungometraggio diretto dallo stesso Igort premiato con un David di Donatello e un Nastro d’argento. Ha pubblicato su tutte le più prestigiose riviste italiane e internazionali come Métal Hurlant, L'écho des Savanes, Vanity, The Face. È stato il primo occidentale a disegnare un manga in Giappone e insieme a Brolli, Carpinteri, Jori, Kramsky e Mattotti, è fondatore di Valvoline, gruppo di autori che negli anni Ottanta, ispirandosi alle pratiche delle avanguardie storiche, ha scombussolato le regole del fumetto d'avventura tradizionale. I suoi lavori sono stati pubblicati in 26 paesi, inclusi Stati Uniti e Francia ed esposti a New York, Tokyo, Shanghai, Parigi, Ginevra, Milano, Venezia.

Premiato a COMICON come migliore disegnatore nel 2016, a Lucca Comics come migliore autore 2016, ha ricevuto anche il Premio Napoli per la diffusione della cultura italiana e il Premio Romics alla carriera nel 2017. Ha fondato e diretto la casa editrice Coconino Press. Attualmente è direttore editoriale di Oblomov Edizioni e della rivista Linus. Vive tra Bologna e la sua Sardegna.

LA MOSTRA - Igort. Paesaggi della memoria. 

Viaggiare per il mondo significa anche viaggiare nella memoria. Nel corso della sua carriera Igort ha messo al centro il racconto del presente attraverso il viaggio, la scoperta, il ricordo, la nostalgia. E con queste risorse ha costruito personaggi-mondo: Hiro Oolong e il Giappone degli anni Quaranta, Fats Waller e gli Stati Uniti degli anni Trenta, Peppino Lo Cicero e la Napoli anni Settanta, Helios Darjeeling e l’India degli anni Cinquanta, il commissario Chang e la Hong Kong del 1938… Maestro del graphic novel internazionale, da 5 è il numero perfetto a Quaderni giapponesi, e animatore di progetti editoriali che hanno rivoluzionato il fumetto italiano, da Valvoline a Coconino Press a Oblomov Edizioni, Igort è da oltre trent’anni uno dei più noti protagonisti del fumetto italiano ed europeo. Magister di COMICON 2024, Igort è al centro di una mostra personale, che ne ripercorre l’opera indagando i temi della memoria e del viaggio, con tavole originali e riproduzioni speciali, immagini inedite, oggetti, quaderni e fotografie.

HITOSHI SAKIMOTO - Videogame orchestral concert

In un evento unico nella storia del festival, COMICON presenta il primo concerto orchestrale dedicato alle musiche che hanno reso Hitoshi Sakimoto una figura di culto nel mondo gaming, come compositore che ha contribuito a plasmare il volto della musica per i videogames. Considerato un pioniere nel suo campo, in grado di mescolare influenze techno e progressive rock con atmosfere sinfoniche e cinematografiche, Sakimoto è conosciuto soprattutto per il suo lavoro su Final Fantasy XII, Final Fantasy Tactics e la serie Valkyria Chronicles, e ha lavorato finora a oltre 180 progetti, che vanno dai videogiochi alle serie animate e agli album musicali originali.

Come artista freelance, Sakimoto ha segnato molti titoli tra cui Vagrant Story, Ogre Battle, Gradius V, Legaia 2: Duel Saga, Tekken Advance, Vagrant Story, Radiant Silvergun… Il suo primo titolo di rilievo su scala internazionale arriva quando, insieme al co-compositore Masaharu Iwata, crea la colonna sonora di Final Fantasy Tactics di Square-Enix. Elogiato dai fan e dalla critica, di lì a poco sarebbero seguiti vari sequel e colonne sonore del gioco, oltre all’offerta da parte di Square Enix per comporre l'intera colonna sonora di Final Fantasy XII. Sakimoto ha inoltre fondato la propria azienda, Basiscape, presto diventata la più grande società indipendente di produzione di musica per videogiochi in Giappone, con clienti da tutto il mondo. 

Il concerto si svolgerà presso la sala Auditorium (Teatro Mediterraneo) del festival, e i posti limitati saranno gestiti con prenotazione presso il Comicon Point dalla mattina stessa dello spettacolo.

BIGLIETTI

Costi Biglietti COMICON Napoli 2024

Ingresso giornaliero: 16.00€

Abbonamento 4 giorni: 38.00€

Ridotto giornaliero: 12.00€

Gruppi scuole: 8.00€

Biglietti in vendita su ticket.comicon.it.

Segui COMICON su comicon.it, Facebook, Instagram, Tiktok, X, Twitch, Telegram, Linkedin, //www.youtube.com/@comiconitalia" style="text-decoration: none;">Youtube e attraverso gli hashtag ufficiali #napolicomicon2024 #comicon2024

COMICON

Da oltre venticinque anni COMICON è una delle realtà di produzione di contenuti ed eventi pop più produttive d’Europa. COMICON - Festival Internazionale della Cultura Pop attira ogni anno a Napoli oltre 170 mila visitatori per quattro giorni di fumetti, giochi e videogiochi, anime e manga, cinema e serie tv, collocandosi tra i maggiori festival culturali multisettore in Europa. Nel 2023, in partnership con Promoberg, si è svolta la prima edizione di COMICON Bergamo (parte del programma ufficiale della Capitale Italiana della Cultura 2023) che ha accolto con successo oltre 28.000 visitatori, imponendosi come nuovo punto di riferimento nel panorama dei festival culturali del Nord Italia. COMICON organizza mostre internazionali, pubblica fumetti con l’etichetta COMICON Edizioni, rappresenta artisti di rilievo internazionale del calibro di Milo Manara e Tanino Liberatore, ed è co-fondatore del Network Europeo dei Festival di Fumetto e di RIFF - Rete Italiana Festival Fumetto. COMICON Napoli e COMICON Bergamo sono eventi eco-friendly e promuovono la tutela ambientale grazie a CIAL - Consorzio Nazionale per il recupero e riutilizzo degli imballaggi in alluminio. COMICON è un festival accessibile: alcuni degli eventi in programma a Napoli ed a Bergamo possono essere seguiti anche in LIS - Lingua dei Segni.

Leggi tutto...

Comicon: i vincitori dei Premi del Palmarès Ufficiale 2023

  • Pubblicato in News

Sono stati annunciati ieri sera al Comicon i vincitori dei Premi Micheluzzi e dei Premi Comicon. Trovate qui tutte le nomination. La giuria era composta da Barbara Canepa (Presidente), dal musicista Caparezza, dalla critica e curatrice d’arte Elettra Stamboulis, dal cantante dei Negrita Pau e dall’attore e regista Valerio Mastandrea.

Di seguito tutti i vincitori dei Premi del Palmarès Ufficiale di COMICON.

PREMI MICHELUZZI (opere italiane)

Migliore FumettoLa gabbia, Silvia Ziche (Feltrinelli Comics) 

Migliore Serie italiana: Eternity, Alessandro Bilotta e Sergio Gerasi (Sergio Bonelli Editore)

Migliore Sceneggiatura: Hypericon, Manuele Fior (Coconino Press)      

Miglior Disegno: Primordial, Andrea Sorrentino (Bao Publishing)

Migliore Opera Prima: Mor. Storia per le mie madri, Sara Garagnani (Add Editore); MENZIONE SPECIALE a Mia sorella è pazza, Iris Biasio (Rizzoli Lizard)

Nuove Strade - Miglior Autoproduzione: Confini, AA. VV. (Monitor edizioni) 

PREMI COMICON (opere straniere e internazionali)

Migliore Graphic Novel straniero: Ascolta, bellissima Marcia, Marcello Quintanilha; trad. Roberto Francavilla e Elena Manzato (Coconino Press)

Migliore Serie straniera: Adabana. Fiori effimeri #1/3, Non; trad. Asuka Ozumi (Dynit Manga)

Migliore edizione di un Classico (opere straniere e italiane): Buon Natale! Corrierino. Il Natale a fumetti, nel secolo scorso (1908-1968), AA. VV. (ComicOut)

Giovani Letture (opere straniere e italiane): Ex-AEQUO Caterina e i Capellosi, Alessandro Tota (Canicola) e Isa vince tutto, Lorenzo Ghetti e Rita Petruccioli (Rulez)

Leggi tutto...

Comicon: le nomination dei Premi del Palmarès Ufficiale 2023

  • Pubblicato in News

Riceviamo e pubblichiamo:

LE NOMINATION DEI PREMI DEL PALMARÈS UFFICIALE DI COMICON 2023
La giuria sarà composta da Barbara Canepa, Caparezza, 
Elettra Stamboulis, Pau ,Valerio Mastandrea

--

Tornano i Premi del Palmarès Ufficiale di COMICON 2023 che quest’anno verranno assegnati sabato 29 aprile, alle 19:30, presso l’Auditorium del Teatro Mediterraneo della Mostra d’Oltremare. La giuria che decreterà i vincitori sarà composta dalla fumettista Barbara Canepa (Presidente), dal musicista Caparezza, dalla critica e curatrice d’arte Elettra Stamboulis, dal cantante dei Negrita Pau e dall’attore e regista Valerio Mastandrea.
Dieci le categorie competitive divise tra Premi Micheluzzi, che ricompensano le opere italiane, e i Premi COMICON, dedicati alle opere internazionali. 
Di seguito le nomination.

_

PREMI MICHELUZZI (opere italiane)

Migliore Fumetto 
La gabbia, Silvia Ziche (Feltrinelli Comics) 
Hypericon, Manuele Fior (Coconino Press)   
Malanotte. La maledizione della Pantafa, Marco Taddei e La Came  (Coconino Press) 
No sleep till Shengal, Zerocalcare (Bao Publishing)  
La Tempesta, Marino Neri (Oblomov Edizioni) 

Migliore Serie italiana 
Barbarone. Sul pianeta delle scimmie erotomani, Gipi (Rulez)
Il destino di Paperone, Fabio Celoni, in Topolino #3499/3503 (Panini Comics)
Dirt. I figli di Edin, Giulio Rincione (Shockdom)
Eternity, Alessandro Bilotta e Sergio Gerasi (Sergio Bonelli Editore)
Tutto un altro Lupo, Lorenzo La Neve e AA.VV., in Lupo Alberto #431/436 (McK Publishing)

Migliore Sceneggiatura 
Gli assediati, Stefano Nardella (Edizioni BD)
Eternity #1, Alessandro Bilotta (Sergio Bonelli Editore)
Mr. Evidence #1, Fabio Guaglione e Adriano Barone (Sergio Bonelli Editore)
La gabbia, Silvia Ziche (Feltrinelli Comics) 
Hypericon, Manuele Fior (Coconino Press)      

Miglior Disegno 
Deep Vacation, Yi Yang (Bao Publishing)
Hypericon, Manuele Fior (Coconino Press) 
Primordial, Andrea Sorrentino (Bao Publishing)
La Tempesta, Marino Neri (Oblomov Edizioni) 
Venere privata. La prima indagine di Duca Lamberti, Paolo Bacilieri (Oblomov Edizioni)

Migliore Opera Prima 
20 nodi, Elena X (Edizioni BD)
Barba. Storia di come sono nato due volte, Alec Trenta (Laterza)
La cura. Storia di tutti i miei tagli, Icaro Tuttle (Becco Giallo)
Mia sorella è pazza, Iris Biasio (Rizzoli Lizard)
Mor. Storia per le mie madri, Sara Garagnani (Add Editore)

Nuove Strade - Miglior Autoproduzione
Confini, AA. VV. (Monitor edizioni) 
Le fameliche avventure di Ukò, Federico Gaddi (Bad Moon Rising Production)
Fino a 21, Henri de Toulouse-Lautrec e KI (Barta Edizioni)
Frankenstein Magazine #8, AA. VV. (Frankestein)
Parafilie, AA. VV. (Acid Free)

PREMI COMICON (opere straniere)

Migliore edizione di un Classico 
Buon Natale! Corrierino. Il Natale a fumetti, nel secolo scorso (1908-1968) (ComicOut)
Modeste e Pompon, André Franquin e AA.VV.; trad. Giulia Beffa (Nona Arte)
Nick Carter Story #1/2, Bonvi (Editoriale Cosmo)
Sanctuary #1/3, Sho Fumimura e Ryoichi Ikegami; trad. Marco Franca (Star Comics)
To-y #1/2, Atsushi Kamijo; trad. Federica Lippi (SaldaPress)

Migliore Graphic Novel straniero
Ascolta, bellissima Marcia, Marcello Quintanilha; trad. Roberto Francavilla e Elena Manzato (Coconino Press)
Big questions, Anders Nilsen; trad. Valerio Stivè (Eris Edizioni)
Building Stories, Chris Ware; trad. Francesco Pacifico (Coconino Press)
Disfacimento, Linnea Sterte; trad. Claudia Durastanti (Add Editore)
Look Back, Tatsuki Fujimoto; trad. Luigi Boccasile (Star Comics)
Sunny Ann, Miki Yamamoto; trad. Paolo La Marca (Coconino Press)

Migliore Serie straniera
Adabana. Fiori effimeri #1/3, Non; trad. Asuka Ozumi (Dynit Manga)
Blue Giant #1/4, Shinichi Ishizuka; trad. Fabiana Bertello (J-Pop Manga)
Boys Run the Riot #1/4, Keito Gaku; trad. Michela Riminucci (Star Comics)
Decorum vol.1/2, Jonathan Hickman, Mike Huddleston; trad. Stefano Cresti (SaldaPress)
The Human Target vol.1, Tom King, Greg Smallwood; trad. Lorenzo Corti (Panini Comics)
Gli Orchi-Dei #3. Il grand’uomo, Hubert e Bertrand Gatignol; trad. Francesco Savino (Bao Publishing)

Giovani Letture (opere straniere e italiane)
Caterina e i Capellosi, Alessandro Tota (Canicola)
Fai rumore. Nove storie per osare, AA.VV. (Il Castoro)
I guardiani del solaio, Oriane Lassus; trad. Elisabetta Tramacere (Diabolo Edizioni)
Isa vince tutto, Lorenzo Ghetti e Rita Petruccioli (Rulez)
Magic Fish. Le storie del pesce magico, Trung Le Nguyen; trad. Omar Martini (Tunué) 
Miss Cat. Il caso del canarino, Jean-Luc Fromental e Joëlle Jolivet; trad. Camilla Diez (Fatatrac)

Leggi tutto...

Napoli Comicon, primi ospiti: Jim Lee, Daniel Warren Johnson, Simone Bianchi...

  • Pubblicato in News

Riceviamo e pubblichiamo:

LE STAR INTERNAZIONALI DEL FUMETTO  
IN ARRIVO A NAPOLI PER COMICON 2023:
LA LEGGENDA DEL DISEGNO E DIRETTORE CREATIVO DI DC COMICS JIM LEE,
IL CANDIDATO AGLI EISNER AWARDS DANIEL WARREN JOHNSON,
L’ILLUSTRATORE DEL "NEW YORK TIMES" BRECHT VANDENBROUCKE.

DALL’ITALIA: 
IL DISEGNATORE MARVEL E DC SIMONE BIANCHI, 
SIO, DADO, FRAFFROG, KEISON CON IL DEBUTTO DI GIGACIAO

E DALL’UNIVERSO COSPLAY,
LAVLIEN E WOLFOT


Inizia la corsa verso COMICON Napoli (28 aprile - 1 maggio, Mostra d’Oltremare) con i primi annunci dal mondo del fumetto. Si parte con tre straordinari ospiti internazionali: il fumettista e direttore creativo di DC Jim Lee, il candidato agli Eisner Awards Daniel Warren Johnson e l’illustratore del "New York Times" Brecht Vandenbroucke. Altrettanto attesi sono i primi ospiti dall’Italia: l’iconico disegnatore Marvel e DC Simone Bianchi; e poi Sio, Dado Fraffrog, Keison che debuttano a COMICON con la loro casa nuova editrice e studio creativo: Gigaciao. Non mancano le mostre che omaggiano alcuni di questi grandi artisti: Jim Lee - The Italian Way. Fumetti, progetti ed esperienze vissute in Italia; Brecht Vandenbroucke. Shady stories; Simone Bianchi. La musica dei corpi.  Dall’universo cosplay arrivano Lavlien e Wolfot.

JIM LEE
Fumettista, scrittore ed editor di fama mondiale, nonché editore e direttore creativo di DC Comics - divisione di Warner Bros. Discovery - Jim Lee è uno degli artisti più venerati e rispettati del fumetto americano, conosciuto per il suo stile dettagliato e dinamico. Ha iniziato la carriera con i fumetti Marvel, dove il suo lavoro sugli X-Men continua a detenere il record di vendite di tutti i tempi per le vendite di un singolo numero. Prima dell’attuale incarico in DC, è stato direttore editoriale di WildStorm Studios e disegnatore di molti dei fumetti e delle graphic novel DC Comics più vendute. Ha supervisionato il lancio del videogioco d'azione multigiocatore di massa DC Universe Online di Sony Online Entertainment in qualità di direttore creativo esecutivo. Lee ha ricevuto numerosi riconoscimenti, tra cui l'Harvey Special Award for New Talent. Nel 2003 Lee fu ospite di COMICON e iniziò una lunga residenza in Italia durante la quale maturò molte esperienze creative che rappresentarono una svolta, tanto nella sua carriera, quanto in quella di altri grandi fumettisti italiani come Giuseppe Camuncoli e Matteo Casali. Quel periodo, culminato con la creazione di Batman: Europa, è al centro della mostra Jim Lee - The Italian Way. Fumetti, progetti ed esperienze vissute in Italia che rende omaggio all'esperienza italiana di Lee, pensata insieme ai suoi colleghi dell’epoca, con tavole originali, schizzi, fotografie, dietro le quinte e persino qualche progetto nato in quell’anno speciale, rimasto inedito e mai visto prima.

DANIEL WARREN JOHNSON
Direttamente da Chicago arriva Daniel Warren Johnson, una delle grandi - e più energiche - firme del fumetto americano del decennio, pluricandidato agli Eisner Awards grazie ai suoi lavori come disegnatore e copertinista (ma anche sceneggiatore) per le più importanti case editrici di fumetto americane, quali: Marvel Comics, DC Comics e Image Comics. L'autore presenterà in anteprima non solo la ultimate edition della suo cult metallaro Murder Falcon, ma anche la più recente serie Do a Powerbomb! con Mike Spicer, un'adrenalinica dichiarazione d'amore per il wrestling, entrambe pubblicate in Italia da saldaPress.

BRECHT VANDENBROUCKE
Fra i nuovi grandi talenti under 40 dell’illustrazione europea, pubblicato da "New York Times" e "Vice", affermatosi nel fumetto con la satira sull’arte di White Cube, Brecht Vandenbroucke ha creato uno dei protagonisti più iconici del fumetto umoristico degli ultimi anni: Shady. Le opere dell’artista belga trattano con ironia irriverente e satira fulminante temi che vanno dalla tecnologia all’arte, dalla sessualità al razzismo, alternando contesti comici a quelli più drammatici attraverso l’incontro tra la tradizione dell’arte fiamminga, le influenze del surrealismo e la cultura pop.
La mostra Brecht Vandenbroucke. Shady stories raccoglie una selezione dei suoi dipinti, delle illustrazioni e delle tavole originali dal libro Shady pubblicato in Italia da Rulez e presentato in anteprima a COMICON 2023.

SIMONE BIANCHI
Noto in tutto il mondo grazie ai suoi lavori prima per DC Comics e poi in esclusiva con Marvel per oltre un decennio, Simone Bianchi è diventato protagonista dell’editoria di supereroi internazionale grazie al suo stile pittorico e dettagliato. A COMICON Simone Bianchi sarà presente con uno stand e con la mostra Simone Bianchi. La musica dei corpi l’artista espone una vasta selezione dei suoi disegni ispirati dalla passione per la musica, che costituisce un filo rosso nella sua  raffigurazione armonica dei corpi in azione, e che lo ha visto collaborare con grandi nomi della scena musicale italiana e internazionale quali Smashing Pumpkins, Caparezza, Tool, 99 Posse e diverse band heavy metal come Vision Divine o Labyrinth.

GIGACIAO
Uno dei progetti più attesi del 2023 nei mondi del del Fumetto e dell’Animazione debutta ufficialmente a COMICON! Si tratta di GIGACIAO, casa editrice e studio creativo di grafica e animazione fondati da Sio, Dado, Fraffrog e Keison, quattro autori/autrici punto di riferimento dell’editoria, dei social e del web marketing. GIGACIAO ha scelto di essere a COMICON con il suo primo stand e la prima novità editoriale. E non è tutto: nelle prossime settimane GIGACIAO e COMICON annunceranno tutte le gigasorprese di carta e di pixel che vi aspettano!

I COSPLAYER LAVLIEN E WOLFOT
Coppia di cosplayer professionisti da oltre dieci anni e tra i più amati in Europa, Lavlien e Wolfot hanno partecipato, anche come giurati, a numerosi eventi tra Giappone, Spagna, Germania, Norvegia e sono diventati noti grazie alle loro straordinarie interpretazioni in cosplay di Eren e Levi de L’attacco dei giganti. Si occupano interamente della produzione dei loro cosplay: dalla realizzazione dei costumi allo studio e creazione di trucco e parrucco; dall’ideazione di concept e storie alla produzione di oggetti di scena e scenografie; fino allo shooting fotografico e alla post-produzione. Un raro mix di talenti e competenze che li ha resi tra i protagonisti più seguiti della scena cosplay internazionale. Lavlien e Wolfot saranno a COMICON per esibirsi, partecipare a un talk e incontrare i fan.

COMICON -  PARTNER E SPONSOR
COMICON Napoli è il festival internazionale realizzato da Visiona che ringrazia la REGIONE CAMPANIA per il sostegno e la continua collaborazione della Presidenza e della Direzione Generale per la Cultura e il Turismo. COMICON Napoli vanta tra i suoi main sponsor alcuni tra i più importanti brand di caratura nazionale: ALCOTT, CAFFE’ BORBONE, OPEN FIBER, FORST, CRODINO. COMICON Napoli fruisce delle soluzioni innovative di pagamento del Gruppo DITRON e della logistica di GLS. Vettori ufficiali del COMICON Napoli sono EAV ed ANM. Al COMICON di Napoli ha concesso il proprio patrocinio il Comune di Napoli. COMICON, grazie alla collaborazione con CIAL Consorzio Imballaggi Alluminio, è un evento eco-friendly. 

Segui COMICON su comicon.it, Facebook, Instagram, Tiktok, Twitter, Twitch, Telegram, Linkedin, Youtube e attraverso gli hashtag ufficiali #comicon23 #napolicomicon23 

Biglietti COMICON Napoli 2023

https://ticket.comicon.it/ 

Ingresso giornaliero 28 aprile: 12.00€
Ingresso giornaliero dal 29 aprile al 1 maggio: 15.00€
Abbonamento 4 giorni: 35.00€
Ridotto giornaliero 28 aprile: 8.00€
Ridotto giornaliero dal 29 aprile al 1 maggio: 11.00€
Gruppi scuole: 6.00€

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS