Menu

 

 

 

np6-6-28

G. Willow Wilson, autrice di Ms. Marvel, scriverà la serie di Wonder Woman

  • Pubblicato in News

DC Comics ha annunciato che G. Willow Wilson, autrice e creatrice di Kamala Khan/Ms. Marvel, sarà la nuova sceneggiatrice di Wonder Woman. Ad affiancare la Wilson troviamo l'artista Cary Nord (The Unexpected).

L'annuncio è stato dato nel video DC All Access pubblicato ieri e che potete evdere qui di seguito. La Wilson inizierà la sua run su Wonder Woman #58 in uscita il 14 novembre, con il primo arco narrativo intitolato "The Just War".

"Sono felice di scrivere un personaggio così iconico come Wonder Woman e di lavorare ancora con la DC", ha dichiarato l'artista. "Con oltre 75 anni di storia, Wonder Woman ha un ricco retaggio e molto dramma da cui attingere, e non vedo l'ora di dare una svolta a Diana e al suo cast di supporto che è al contempo nuovo, ma familiare. Sarà una sfida renderle giustizia, ma a me piacciono le sfide e non vedo l'ora di iniziare. "

"Il ritorno della Willow a Washington per scrivere Wonder Woman è un'incredibile opportunità per noi, e non potremmo essere più eccitati", ha dichiarato il DC Publisher Dan DiDio.

Wilson sta attualmente scrivendo la Ms. Marvel per la Marvel. I suoi lavori precedenti alla DC Comics includono Superman, Vixen and The Outsiders, Air per la Vertigo.

È stata, inoltre, diffusa la sinossi di "The Just War" che vi riportiamo qui di seguito:
"Quando l'unità di Steve Trevor scompare in un paese dell'Europa orientale lacerato dalla rivoluzione, Wonder Woman vola da un capo all'altro del mondo per aiutarlo - solo per scontrarsi contro Ares, il dio della guerra, che ha uno strano interesse per questo conflitto. Ma perché Ares si comporta in modo così strano? Ha dato una svolta alla sua vita? Wonder Woman ha la possibilità di fargli cambiare idea? E inoltre... se Ares è tornato sulla Terra, cosa è successo alla prigione apparentemente irraggiungibile costruita per contenerlo, nella terra natale di Wonder Woman, Themyscira?"

(Via CBR)

Leggi tutto...

Ms. Marvel 1 – Fuori dalla norma

Nel 2014 la Marvel Comics lancia il suo primo personaggio supereroistico musulmano di spicco, Kamala Khan, una giovane ragazzina del New Jersey che acquisisce dei portentosi poteri dopo essere venuta in contatto con le Nebbie Terrigene, di fatto diventando un’inumana. Ms. Marvel, questo il nome da battaglia che la ragazza sceglie per sé, omaggiando la sua eroina preferita, diventa subito un caso editoriale, un fenomeno che non solo conquista lettori e critica, ma coinvolge anche media più generalisti, testate giornalistiche e telegiornali che di fumetto non parlano mai se non in occasioni particolare. E così, dopo la morte di Captain America e quella di Johnny Storm, anche l’ingresso nel MU di Kamala ha sin da subito destato quello stupore mediatico che fa tanto bene al marketing e al mercato, impennando le vendite della testata e soprattutto, puntando nuovamente i riflettori sulla Nona Arte, anche se solo quella più commerciale. Ms. Marvel è una serie che è già diventata di culto, guadagnandosi addirittura il Fauve d'Angoulême 2016 – Prix de la Série, come migliore serie a fumetti.

msmarvel1

Ma non vogliamo che passi il messaggio sbagliato: identificare questa operazione come una semplice trovata commerciale, sebbene in parte lo sia, non solo è sbagliato, ma è anche depauperante e denigrante nei confronti di un’opera che può essere facilmente assurta a serie più interessante e qualitativamente eccellente degli ultimi anni nel fumetto generalista. Stiamo parlando di un piccolo capolavoro nato dalle idee di G. Willow Wilson e dalle portentose mani di Adrian Alphona. Un fumetto giovane e fresco per ragazzi, che ha tuttavia tanto da insegnare anche ai più grandi. Si parla di immigrazione, di integrazione, di differenze culturali ed etniche, di ribellione e di oppressione, di amore e di amicizia, di protezione e di voglia di vivere: tanta voglia di vivere la propria vita, di fare le proprie scelte e di accettarne le conseguenze, pur di essere liberi di approcciarsi al mondo alla propria maniera, con le proprie forze, indipendentemente dalle costrizioni che ci vengono imposte. Voglia di sbagliare e di ricominciare, di imparare come affrontare al meglio e, perché no, con spirito e ironia, le situazioni imprevedibili che ci si parano davanti.

E chi meglio di una scrittrice convertitasi all’Islam e di una editor pakistana, Sana Amanat, per narrare la storia di un’adolescente della medesima nazionalità d’origine, a tutti gli effetti cittadina americana, combattuta e divisa tra la voglia di vivere la sua giovane età come i suoi coetanei, la voglia di essere normale come tutti gli altri, e la tradizione religiosa e culturale della famiglia, che spesso le è opprimente e incomprensibile, ma a cui non vuole rinunciare perché parte di sé. Un approccio alla questione dell’integrazione islamica aperto e moderato, per nulla viziato da pregiudizi e luoghi comuni, che ci mostra una famiglia e una comunità musulmana ben sviluppata e eterogenea, così da poter inglobare un’ampia gamma di casistica: c’è la protagonista che rispetta e segue i dettami della dottrina, ma che non si fa problemi a questionare la liceità e l’utilità di certi dogmi e di certe abitudini, c’è la sua migliore amica Nakia, che porta lo hijab senza l’obbligo di nessuno, per pura scelta personale, c’è il fratello di Kamala, che invece è fortemente credente e praticante, e passa la maggior parte del suo tempo a pregare o in moschea. Viene dato spazio ad una larga parte della realtà religiosa e sociale delle comunità islamiche rendendo accessibile a tutti una maggiore comprensione della loro cultura: un aspetto da non sottovalutare e che rende l’opera preziosa anche per combattere il cieco pregiudizio che, per via del dilagante fanatismo e integralismo di natura terroristica, rischia di offuscare la percezione comune dell’Islam e dei musulmani.

msmarvel2

La trama di questo primo volume mira a presentarci Kamala e l’ambiente sociale e umano in cui è cresciuta la ragazza, portando poi un elemento di totale scompiglio nel suo piccolo mondo con l’acquisizione dei poteri per via delle Nebbie Terrigene. Una storia che parla di una teenager con tutti i suoi problemi e le sue ansie, i suoi desideri e le sue paure, inserita giustamente nel classico archetipo letterario delle high school americane. La protagonista dovrà così fare i conti con questa mutazione sensazionale e imprevista della sua vita, che mette in moto un concatenarsi di eventi che la porteranno a fare delle scelte di suo pugno, entrando così in conflitto con chi, come la sua famiglia e gli amici, non comprende o non può accettare un cambiamento tanto improvviso quanto indecifrabile. E con i primi successi arriveranno anche i primi fallimenti e soprattutto i primi nemici, come l’Inventore, una misteriosa figura che vuole a tutti i costi mettere fine alla novella Ms. Marvel.

msmarvel3

La scrittura della Wilson è molto giovanile e dolce, fresca e ritmata, condita in modo sapiente con ironia: renderà davvero facile la familiarizzazione con i personaggi e l’affezionarsi agli stessi. I delicati disegni di Alphona sono semplicemente meravigliosi, di una morbidezza e fluidità sensazionali, che si sposano perfettamente con l’ambientazione, le tematiche e i personaggi rappresentati e con la paletta cromatica quasi autunnale di Ian Herring. Alcune tavole di questo primo volume vi rimarranno impresse per la potenza visiva che le connota, mentre le espressioni dei personaggi e soprattutto di Kamala, prevalentemente nelle vignette più piccole, sono talmente stilizzate e semplici da risultare di una tenerezza e dolcezza estreme, altro ornamento splendido di questo piccolo capolavoro.
Non possiamo far altro che consigliarvi questa splendida raccolta dei primi 5 numeri della testata Ms. Marvel, oltre alla presenza di All-New Marvel Now! Point One #1, confezionata in un magnifico cartonato Panini Comics con una splendida cover di Sara Pichelli. Un ottimo esempio di fumetto supereroistico fruibile da chiunque, anche da chi non apprezza il genere, ma che vi regalerà più di un’emozione, in attesa del secondo volume in uscita ad agosto. Prezzo molto economico per qualità dell’edizione e contenuto.

Leggi tutto...

Primo sguardo ad A-Force #1

  • Pubblicato in News

Uscirà il 6 gennaio il primo numero di A-Force, la nuova serie Marvel realizzata da G. Willow Wilson ai testi e Jorge Molina alle matite.

La new entry Singularity, dopo gli eventi di Secret Wars, ritorna dalla breccia e approda nell'All New Marvel Universe. Qui, nonostante nessuno abbia memoria di lei, metterà insieme un gruppo formato dalle più straordinarie supereroine del nuovo universo Marvel.
Come vi avevamo anticipato, oltre a Singularity, faranno parte del gruppo She-Hulk, Captain Marvel, Dazzler, Medusa e Nico Minoru. Un gruppo formidabile che combatterà le più terribili minacce del multiverso.

In gallery l'anteprima non letterata di A-Force #1 con le variant cover di Scott Campbell (Marvel '92 Variant), la Cosplay Cover, la variant di Adam Huges e quella di Victor Ibanez.

Leggi tutto...

Miss Marvel #1: anteprima

  • Pubblicato in News

La supereroina più adorabile e amata a livello internazionale, nonostante picchi forte, fa il suo trionfante ritorno dopo gli eventi di Secret Wars.

Attenzione: Kamala Khan è tornata, è una Avenger a tutti gli effetti, e non ha più sogni da realizzare (non avrebbe di meglio da chiedere)! Ha fatto il suo ingresso tra i più grandi in punta di piedi, ma essere uno dei più potenti eroi della Terra sarà come lo aveva immaginato? Essere una celebrità è meraviglioso come sperava Kamala?

Queste domande cominceranno a ricevere una risposta il prossimo 18 novembre negli States, grazie alla scrittrice G. Willow Wilson (Vixen: Return of the Lion, A-Force) e alle matite di Takeshi Miyazawa (Runaways) e Adrian Alphona.

Nella gallery in basso trovate un'anteprima del #1 di Miss Marvel.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.