Menu

 

 

 

 

Preview di Providence #1 e novità su Jerusalem di Alan Moore

Vi abbiamo già parlato di Providence, il nuovo fumetto horror di Alan Moore ambientato nel mondo di H. P. Lovecraft e capitolo conclusivo della trilogia lovecraftiana creata dallo scrittore insieme a Jacen Burrows per la Avatar Press e composta da The Courtyard e The Neonomicon.

Ora possiamo finalmente mostrarvi le prime 3 tavole di Providence #1, non letterate, che potete trovare nella gallery in basso seguite dalle cover del numero 2.
L'albo uscirà il 27 maggio 2015 e sarà il primo di 12 numeri che comporranno l'intera opera.

"Di recente, mi sono accorto di alcuni aspetti di Lovecraft di cui non ero a conoscenza prima. Ho visto delle possibilità in Lovecraft che prima non avevo intravisto. Considerando il fatto che avevo progettato questa serie da 4 anni circa, è una coincidenza piuttosto casuale, se volete, per il mio interesse nell'autore e per il mio desiderio di narrare una storia differente, più appropriata per come percepiamo e comprendiamo noi le sue opere nel 21° secolo" ha detto Moore.

Un'altra importante notizia che riguarda questo guru del fumetto mondiale è relativa al suo primo romanzo dalla lunga gestazione, scritto con più di 1 milione di parole, Jerusalem, di cui vi avevamo già annunciato il completamento della prima stesura. Apprendiamo infatti che il romanzo verrà pubblicato nel 2016 da W.W. Norton negli States e da Knockabout in UK mentre in Italia sarà reso disponibile da Rizzoli-Lizard.

Tra le informazioni rese note recentemente segnaliamo il diverso stile di scrittura di ogni capitolo: ce ne sarà uno per esempio modellato sulle opere teatrali di Samuel Becket, un altro scritto in uno “stile sub-Joyciano completamente inventato” e un altro ancora in uno stile “in qualche modo simile a John Dos Passos”. Nel libro compariranno anche John Bunyan e Buffalo Bill.

Torna in alto

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.