Menu

 

 

 

 

tuttiautopezzi

La prima immagine del cartone animato di Dragonero

  • Pubblicato in Toon

È stata diffusa su Facebook la prima immagine pormozionale del cartone animato di Dragonero che segna la prima co-produzione tra Rai S.p.A. e Sergio Bonelli Editore S.p.A. Il 13 aprile a Cartoons on the Bay, a Torino nella sale del Museo Nazionale del Risorgimento Italiano, verranno mostrate le prime inedite animazioni della serie tv Dragonero.

Di seguito tutte le informazioni diffuse tramite Facebook.

Leggi tutto...

Bonelli: in uscita i volumi di Mister No Revolution e Senzanima 2

  • Pubblicato in News

Sergio Bonelli Editore annuncia l'arrivo in libreria di due volumi inediti: Mister No Revolution. Vietnam e Senzanima. Fame. Di seguito tutti i dettagli diffusi dall'editore.

"Arrivano in libreria e fumetteria dall’8 novembre una nuova inedita avventura per Mister No (25 anni dopo) e il secondo volume della serie di Enoch e Vietti

Cosa sarebbe successo se l’antieroe creato dalla fantasia di Guido Nolitta (Sergio Bonelli) fosse nato 25 anni dopo rispetto alla sua biografia ufficiale?

È questa la domanda da cui è partito Michele Masiero per indagare ancora più nel profondo uno dei personaggi più amati e complessi della casa editrice di via Buonarroti, un antieroe dalla modernità ancora ineguagliata, un’invenzione forte e dirompente nel panorama della letteratura disegnata.  Nasce da qui Mister No Revolution. Vietnam, l’esperimento che trasforma Jerry Drake in un ragazzo della New York della fine degli anni ’60, parte di una generazione che aveva voglia di cambiare e alzava la voce per farsi sentire: un soldato in Vietnam che, vivendo sulla propria pelle gli orrori di una guerra sporca e incomprensibile, avrebbe lasciato posto all’uomo Mister No. Primo di tre volumi, Mister No Revolution. Vietnam, in arrivo in libreria e fumetteria dall’8 novembre, è sceneggiato da Michele Masiero, che firma anche l’introduzione, e vanta disegni di Matteo Cremona e colori di Luca Saponti e Giovanna Niro. Il tutto racchiuso da una potente copertina illustrata da Emiliano Mammucari.

Sempre l’8 novembre con Senzanima. Fame tornano sugli scaffali anche le avventure a colori di Ian Aranill e della spietata compagnia di mercenari dei Senzanima ideata da Enoch e Vietti. Dopo il successo del primo volume, anche questo nuovo capitolo arriva in libreria, in anteprima rispetto all'edicola, con un grande formato cartonato, per narrare una vicenda tesa, cruda e sanguinaria che pone il giovane Dragonero di fronte alla disumana realtà dei saccheggi e delle razzie che accompagnano i movimenti di un esercito. Ian dovrà fare i conti con la propria coscienza, mentre intorno a lui il mondo sembra avvampare in una fiamma d'odio. Il volume, arricchito dalle interviste a Stefano Vietti, autore di soggetto e sceneggiatura, e Ivan Calcaterra, autore dei disegni, avrà una copertina firmata da Mario Alberti.

MISTER NO REVOLUTION. VIETNAM

Soggetto: Michele Masiero
Sceneggiatura: Michele Masiero
Disegni: Matteo Cremona
Copertina: Emiliano Mammucari
Colori: Luca Saponti, Giovanna Niro
Formato: 22x30 cm, colore
Pagine: 144
ISBN code: 978-88-6961-322-7
Prezzo: 21 euro

SENZANIMA. FAME

Soggetto: Stefano Vietti
Sceneggiatura: Stefano Vietti
Disegni: Ivan Calcaterra
Copertina: Mario Alberti
Colori: Andres Mossa
Formato: 22 x 30 cm, colore
Pagine: 80
ISBN code: 978-88-6961-323-4
Prezzo: 16 euro"

Leggi tutto...

Sergio Bonelli Editore presenta l'Atlante di Dragonero

  • Pubblicato in News

Sul proprio sito, Sergio Bonelli Editore ha presentato l'Atlante di Dragonero, presentato in anteprima a Napoli Comicon e, successivamente, disponibile in libreria (24x33cm, 48 pagine, 16€).
Di seguito trovate tutti i dettagli e un'anteprima diffusa dall'editore.

"Prima della creazione della Gilda dei Cartografi e della classificazione generale dei rilevamenti topografici, da parte della dinastia imperiale erondariana, la realizzazione delle mappe geografiche era affidata ai commerci dei mercanti, ai rilievi dei corpi militari e alle note di semplici viaggiatori che registravano nei loro diari di viaggio luoghi e percorsi, spesso con approssimazioni tali da rendere quelle mappe di scarsa utilità.

Grazie all'impulso dato dalla pace imperiale, attorno al quarto secolo dell'era erondariana si impose una cartografia più scientifica con il calcolo preciso della latitudine e con quello, più difficoltoso, della longitudine. Furono realizzate le prime carte nautiche con la misurazione del fondale costiero, la segnalazione dei punti cospicui, un reticolato di riferimento e la tracciatura delle rotte sicure per agevolare la navigazione. Il continente dell'Erondár - grazie anche allo sviluppo delle rete stradale e al fiorire del commercio - fu infine mappato con precisione, dalla barriera artificiale del Vallo fino a quella naturale dell'immenso deserto del Vhâcondàr, fatta eccezione per le impervie catene montuose e le vaste foreste inesplorate al suo interno.

Ciò che si estendeva a nord del Vallo e a sud del Vhâcondàr non rientrava nella cartografia ufficiale e la sua mappatura rimase affidata all'iniziativa personale degli avventurosi mercanti che si spingevano fino ai leggendari Regni Meridionali e degli impavidi navigatori che sfidavano le insidie del mare aperto. Le sole raffigurazioni che offrono una visione d'insieme del mondo conosciuto sono le copie di un'antichissima incisione su lastra d'oro puro, forse appartenuta alla civiltà perduta degli Ubiqui, di cui esiste un solo esemplare originale, conservato nel monastero destiniano di Theïkókanóna, la cui traduzione - per forza di cose, sommaria e incompleta - ha assorbito l'energia di generazioni di monaci. Le rare copie di questa mappa primordiale sono gelosamente custodite nelle biblioteche dell'ordine e una di esse - la Charte Gnosthe Pankósme - viene presentata per la prima volta in questo Atlante."

 

Leggi tutto...

La nuova grafica di copertina di Dragonero

  • Pubblicato in News

Il numero di 56 di Dragonero, in uscita il prossimo 10 gennaio 2018, darà via all'attesa saga delle Regine Nere (che non a caso danno il titolo all'albo). Per l'occasione ci sarà anche un cambio di grafica per le copertine della serie illustrate da Giuseppe Matteoni, come potete vedere qui di seguito. Nella gallery in basso, trovate invece 3 tavole d'anteprima della storia scritta da Stefano Vietti e disegnata da Giancarlo Olivares.

1511799678912.jpg--le regine nere   dragonero 56 cover

Sinossi:
"Erano attese, ma sono comunque riuscite a cogliere tutti di sorpresa, giungendo in un modo imprevisto e insospettabile fin nel cuore dell'Impero, ovvero a Vàhlendàrt. Inizia così una spettacolare e ferocissima battaglia per la conquista della Capitale, che è il prologo delle molte che insanguineranno l'intero Erondàr. Dragonero, Gmor, Sera, Myrva e Alben si riveleranno pedine fondamentali nella scacchiera della lunga guerra contro gli Elfi Neri..."

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.