Menu

 

 

 

 

Annunciato il film de L'Incal diretto da Taika Waititi

  • Pubblicato in Screen

Taika Waititi (Thor: Ragnarok, JoJo Rabbit) dirigerà l'adattamento al cinema de L'Incal, graphic novel ad opera di Alejandro Jodorowsky e Moebius. Il progetto è la prima incursione nel cinema per l'editore Humanoids. Waititi scriverà la sceneggiatura insieme a Jemaine Clement e Peter Warren.

“I film e i graphic novel di Alejandro Jodorowsky hanno influenzato me e tanti altri per così tanto tempo. Sono rimasto senza parole quando mi è stata data l'opportunità di dare vita ai suoi iconici personaggi", ha dichiarato Waititi.

Creato dal regista e sceneggiatore Jodorowsky e dall'artista francese Moebius alla fine degli anni '70, L'Incal è incentrato sulle vicende dell'investigatore privato John Difool che si imbatte in un artefatto mistico noto come Incal, un oggetto di grande potere ambito da molte fazioni in tutta la galassia. Quando Difool scopre i poteri e lo scopo dell'Incal, si unirà a una missione per salvare l'universo.

Jodorowsky ha dichiarato che Il CEO di Humanoids, Fabrice Giger, gli avrebbe mostrato il lavoro di Waititi, il che lo ha convinto di aver trovato il regista giusto. "Mi fido pienamente della creatività di Taika per dare a L'Incal una visione sbalorditiva, intima e allo stesso tempo di proporzioni cosmiche", ha detto l'autore.

Humanoids produrrà il film con Primer Entertainment, una società guidata da David Jourdan che ha acquisito una quota nella casa editrice nel 2019.

(Via Variety)

Leggi tutto...

A Napoli la più grande mostra su Moebius

  • Pubblicato in News

A Napoli dal 10 luglio al 4 ottobre si terrà la più grande mostra espositiva mai realizzata dedicata al celebre fumettista Moebius.

Intitolata "Alla ricerca del tempo", l'evento si terrà al MANN - Museo Archeologico Nazionale di Napoli ed è curata da Mœbius Production in collaborazione con COMICON con il patrocinio di Regione Campania, Comune di Napoli e Institut Français de Naples. Di seguito trovate tutti i dettagli e la locandina della mostra.

"Dal 10 luglio al 4 ottobre 2021, al Museo Archeologico Nazionale di Napoli, arriva MOEBIUS - Alla ricerca del tempo, la più ampia mostra realizzata in Italia dedicata a Mœbius (Jean Henri Gaston Giraud, 1938 – 2012), uno dei più influenti fumettisti e illustratori di tutti i tempi, massimo esponente della Nona arte francese e autore di opere visionarie note e tradotte in tutto il mondo come Blueberry, Arzach, Il Garage Ermetico o L’Incal. La mostra, programmata per il 2020 e posticipata a causa dell’emergenza sanitaria, celebra l’arte di Moebius, ma anche il suo particolare legame con l’Italia e con Napoli, città protagonista dei suoi racconti a fumetti Vedere Napoli e Muori e poi vedi Napoli: “È strano, ogni volta che lavoro su una storia che riguarda Napoli non ci sono problemi: tutto fila liscio. Napoli ha qualcosa che mi affascina, che mi tocca sempre in un modo speciale…” (Mœbius, Mourir et Voir Naples, Paris 2000). 

Il percorso espositivo porta i visitatori nell’universo immaginifico di Mœbius, attraverso 330 opere distribuite lungo le sale del MANN dedicate alla preistoria. Si incontreranno così figure iconiche come il guerriero Arzak, il maggiore Grubert o i viaggiatori spaziali Stel e Atan. Ci si perderà nelle immagini vertiginose dei carnet di Inside Moebius e nelle invenzioni fantastiche de La Faune de Mars. Non mancherà naturalmente una sezione dedicata ai legami tra Moebius e l'Italia, ovvero con Venezia, Milano e soprattutto Napoli. In dialogo con la sezione Magna Grecia del Museo, saranno esposte alcune illustrazioni dedicate ai miti greci che hanno ispirato anche il bellissimo manifesto. Uno spazio significativo sarà poi destinato alla dimensione più intima del lavoro di Moebius, alla sua ricerca sul “deserto interiore”, con le tavole tratte da 40 jour dans le Désert B e alle sperimentazioni personali sulle forme fantastiche di cristalli e gemme che hanno accompagnato il lavoro dell’artista (l’esposizione sarà arricchita da preziosi minerali grazie alla collaborazione con Mineral Art Gallery di Napoli). Un’intera sezione sarà dedicata a Dante, in occasione del settecentesimo anniversario della scomparsa del sommo poeta, e alla memorabile interpretazione moebiusiana del Paradiso, per la Galleria Nuages. Il percorso sarà arricchito da due film: un 3D animato diretto da Moebius e BUF Compagnie, ispirato al racconto La Planète Encore e METAMOEBIUS documentario di 52 minuti di Damian Pettigrew e Olivier Gal.

Elemento innovativo nel progetto di allestimento sarà la realtà aumentata: lungo il percorso, alcuni quadri prenderanno vita; basterà scaricare una APP e inquadrare le opere con un semplice smartphone. Al via dal 10 luglio quindi, alla ricerca di queste immagini lungo le suggestive sale del museo.

L’esposizione è organizzata da COMICON sotto la direzione artistica di Mœbius Production, è inserita nell'ambito del progetto OBVIA (Out Of Boundaries Viral Art Dissemination) dell'Università di Napoli Federico II per il MANN ed è patrocinata da Regione Campania, Comune di Napoli e Institut Français."

locandina MOEBIUS 2021 Def pdf

Leggi tutto...

A Napoli la più grande mostra italiana su Moebius di sempre

  • Pubblicato in News

Napoli Comicon ha diffuso, oggi, il poster ufficiale della manifestazione realizzato da Bastien Vivès e ha annunciato la mostra Moebius, alla ricerca del tempo, la più grande in Italia mai dedicata all'autore.
Trovate i dettagli qui di seguito insieme all'annuncio della presenza di Azumi Inoue, interprete delle sigle dei film dello Studio Ghibli, Laputa. Castello nel cielo, Il mio vicino di casa Totoro e Kiki. Consegne a domicilio, che terrà un concerto durante la manifestazione.

Napoli Comicon 2020 si terrà dal 30 aprile al 3 maggio. Di seguito tutti i dettagli dell'annuncio.

LA MOSTRA: MOEBIUS - Alla ricerca del tempo

poster MOEBIUS Alla ricerca del tempo

Dal 30 aprile al 7 settembre 2020, al Museo Archeologico Nazionale di Napoli, arriva MOEBIUS - Alla ricerca del tempo, la più grande mostra realizzata in Italia dedicata a Moebius (Jean Henri Gaston Giraud, 1938 – 2012), uno dei più importanti fumettisti e illustratori di tutti i tempi, massimo esponente della Nona arte francese e autore di opere visionarie note e tradotte in tutto il mondo come Blueberry, Arzach, Il garage ermetico o L’incal. La mostra celebra l’arte di Moebius, ma anche il suo particolare legame con l’Italia e con Napoli, città protagonista dei racconti a fumetti Vedere Napoli e Muori e poi vedi Napoli: «È strano, ogni volta che lavoro su una storia che riguarda Napoli non ci sono problemi: tutto fila liscio. Napoli ha qualcosa che mi affascina, che mi tocca sempre in un modo speciale…» (Moebius, Mourir et Voir Naples, Paris 2000). Il percorso espositivo farà immergere i visitatori nell’universo immaginifico di Moebius attraverso tavole a fumetti, schizzi, quadri, acquerelli, riproduzioni e Realtà Aumentata, fotografie, volumi e riviste.

L’esposizione è organizzata da COMICON sotto la direzione artistica di Moebius Production, è inserita nell'ambito del progetto OBVIA (Out Of Boundaries Viral Art Dissemination) dell'Università di Napoli Federico II per il MANN ed è patrocinata dalla Regione Campania, dal Comune di Napoli e dall’Institut Français.

IL MANIFESTO DI BASTIEN VIVÈS

Poster COMICON 2020

Classe 1984, Bastien Vivès è tra i talenti del fumetto francese più premiati e tradotti dell’ultimo decennio. Esordisce nel 2007 con Tra due cuori e con Il gusto del cloro, uscito nel 2008, conquista il Premio rivelazione al Festival del fumetto di Angoulême (2009) e il Premio Micheluzzi di COMICON per il miglior fumetto straniero (2010). Il legame di Vivès con COMICON risale già al 2009 con Napoli. Sguardi d’autore, antologia a fumetti in cui realizza uno dei reportage ispirati dal progetto di residenze d’artista curato da COMICON con Dargaud e Tunué. 

Con il manifesto di COMICON 2020 Bastien Vivès pone l’accento sul periodo storico che viviamo, un’età dell’intrattenimento: «Volevo ottenere qualcosa di terrificante: la giocosità portata all'estremo, l'esperienza proibita... L'idea, insomma, che oggi la cultura pop, le serie, i videogiochi hanno vampirizzato diverse generazioni (tra cui la mia). Viviamo un momento d’oro per l’intrattenimento, un momento scandito da un’eccitazione continua, spinta sempre al massimo» - spiega Bastien Vivès - «E mentre pensavo a queste cose, mi è venuto in mente dio, l'uomo, la donna, la natura... Ho mescolato tutto e ho visto questo: un dio della cultura pop che con un grande sorriso è pronto a vampirizzare due nuovi  essere umani e a offrire loro un’altra, intensa esperienza.» 

Tra i suoi lavori Polina è quello che lo rende noto al grande pubblico, vince il Grand Prix de la Critique ACBD assegnato dalla stampa francese e diventa un film diretto da Angelin Preljocaj; Lastman (creato insieme al duo Balak e Michaël Sanlaville), “manga francese” premiato anch’esso al festival di Angoulême, è diventato un videogioco e una serie animata trasmessa da France 4 e da Netflix; Una sorella, storia d’amore fra adolescenti che ottiene un ulteriore successo di critica e pubblico, è in procinto di diventare un film per la regia dell’attrice e modella Charlotte Le Bon.

AZUMI INOUE

Nota per aver interpretato nel 1983 la sigla di chiusura del capolavoro targato Studio Ghibli di Hayao Miyazaki, Laputa. Castello nel cielo, Azumi Inoue ha cantato anche nei film Il mio vicino Totoro, Kiki. Consegne a Domicilio, sempre per lo Studio Ghibli, e nelle colonne sonore delle serie Guyver – The BioBoosted Armor e per la serie della maghetta Yadamon. Azumi Inoue si esibirà in concerto, dal vivo, a COMICON.

Azumi Inoue canterà sul YAMAHA MUSIC STAGE, palco principale di COMICON che da quest’anno sarà sponsorizzato da YAMAHA, leggendario brand per i veicoli a due ruote, per i motori marini, ma anche per gli strumenti musicali. Sul YAMAHA MUSIC STAGE si svolgeranno le competizioni e le attività tipiche del festival, si esibiranno gli ospiti di COMICON e alcuni gruppi emergenti selezionati nell’ambito delle scuole di musica YAMAHA. YAMAHA, sponsor di COMICON, sarà presente anche con uno stand ricco di novità e prodotti che saranno annunciati nelle prossime settimane.


COMICON è un evento sostenuto dalla Regione Campania - Direzione Generale per le politiche culturali e il turismo.

Leggi tutto...

L'Incal in bianco e nero

  • Pubblicato in News

Les Humanoïdes Associés pubblicherà domani, 19 febbraio, in Francia una nuova edizione de L'Incal, il capolavoro di Alejandro Jodorowski e Moebius, completamente in bianco e nero. Il volume, di 320 pagine, avrà un costo di 69,99€. Il sito BDGest ha pubblicato una ricca anteprima che potete ammirare nella gallery in basso.

L'Incal ha per protagonista il detective John Difool che, col suo assistente Deepo, farà una scoperta che cambierà la loro vita in una girandola di intrighi e personaggi indimenticabili… la scoperta del gioiello chiamato Incal Luce!

In Italia, l'ultima edizione completa dell'opera è edita da Mondadori.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.