Menu

 

 

 

 

Ray Fisher/Cyborg fuori dal film The Flash

  • Pubblicato in Screen

Come ricorderete, lo scorso anno Ray Fisher, che ha interpretato Cyborg in Justice League, ha accusato il regista Joss Whedon di cattiva condotta professionale durante la ripresa del film accusando anche i produttori Geoff Johns e Jon Berg di coprire il regista. Più recentemente, Fisher ha dichiarato che non avrebbe lavorato con il presidente della DC Films Walter Hamada. Ciò ha portato a un'indagine interna condotta dalla WarnerMedia conclusasi a metà dicembre che ha portato a non note "azioni correttive" da parte dell'azienda. Arrivano ora nuovi e importanti aggiornamenti.

The Wrap (via SHH) riporta che il personaggio di Cyborg/Victor Stone è stato totalmente eliminato da The Flash. Si presupponeva che Cyborg avrebbe avuto un ruolo da co-protagonista ampio prima che le fonti affermassero che la parte si era ridotta a un semplice cameo.  Secondo The Wrap, il ruolo di Cyborg non sarà affidato a un nuovo attore e ciò ucciderebbe qualsiasi piano remoto per un film solista di Cyborg per il prossimo futuro.

Questa notizia arriva il giorno dopo che la Warner Bros. ha prorogato il contratto di Hamada con la DC Films. Fisher ha risposto a quella storia su Twitter ieri e ha promesso di condividere presto maggiori informazioni.

Leggi tutto...

Zack Snyder dichiara che non ci saranno sequel di Justice League

  • Pubblicato in Screen

Con Zack Snyder tornato nuovamente a collaborare col DCEU per terminare la sua versione del film Justice League, che uscirà in quattro parti su HBO Max nel 2021, i fan si sono domandati se il regista dirigerà in futuro anche una nuova pellicola con i personaggi DC, magari un sequel proprio di Justice League. I piani originali della Warner Bros., ricordiamo, prevedevano ben due film sul supergruppo diretti da Snyder, prima che il regista fosse costretto ad abbandonare il progetto, con Joss WHedon incaricato di portare a termine le riprese, e che i risultati non esaltanti al botteghino del DCEU modificasse i piani della Warner.

Durante una recente apparizione sul podcast ComicBook Debate, è stato chiesto a Snyder se fosse interessato a dirigere un altro film DC dopo l'uscita della sua versione di Justice League.

"Guarda, non avrei mai pensato che sarei stato qui a fare questo", ha dichiarato Snyder. "Non pensavo che avrei finito Justice League. La verità è che, ed è stato ampiamente riportato e non ho problemi a dirlo ancora, questo è un vecchio film. È un film vecchio di anni su cui sto lavorando. L'universo DC ha preso una strada diversa, si è ramificato e va bene così."

"Per quanto riguarda quello che ho fatto e la mia visione di ciò che volevo fare con questi personaggi e il viaggio che volevo che facessero, è risaputo che avevo pianificato più film, cinque film o qualcosa del genere", ha continuato Snyder. "Ma sono occupato. Ho molto da fare. È bello che i fan abbiano così tanta fiducia nella mia direzione? Sì, è fantastico. E non potrei essere più felice e sono entusiasta che vedano Justice League in modo che possano davvero bere l'intero suo elisir. Ma dovrei continuare? Non ho intenzione di farlo. Ma come ho detto, non pensavo che sarei stato qui, quindi chi lo sa?".

(Via SHH)

Leggi tutto...

Continua il botta e risposta fra Ray Fisher e la Warner

  • Pubblicato in Screen

Come vi avevamo riportato in precedenza, l'attore Ray Fisher, che interpreta Victor Stone/Cyborg nel DCEU, aveva rivolto diverse accuse sia a Joss Whedon, asserendo che il regista avrebbe tenuto un comportamento poco professionale durante le riprese di Justice League, che a Geoff Johns e ai vertici Warner Bros.

Qualche giorno fa, Fisher ha postato un tweet in cui afferma che il Presidente della DC Films Kevin Hamada lo avrebbe contattato per lasciar cadere le accuse rivolte a Geoff Johns, e accusare solamente Joss Whedon e Jon Berg.
Tuttavia, tramite Deadline, la Warner Bros. Pictures ha diffuso una dichiarazione in cui respinge le accuse di Fisher.

"A luglio, i rappresentanti di Ray Fisher hanno chiesto al presidente della DC Films Walter Hamada di parlare con il signor Fisher delle sue preoccupazioni durante la produzione di Justice League. I due avevano parlato in precedenza quando il signor Hamada gli aveva chiesto di riprendere il suo ruolo di Cyborg nel prossimo film The Flash della Warner Bros., insieme ad altri membri della Justice League.

Nella loro conversazione di luglio, il signor Fisher ha raccontato i disaccordi che aveva avuto con il team creativo del film in merito alla sua interpretazione di Cyborg, e si è lamentato del fatto che le revisioni della sceneggiatura suggerite non fossero state adottate. Il signor Hamada ha spiegato che le differenze creative sono una parte normale del processo di produzione e che lo scrittore / regista di un film alla fine deve essere responsabile di queste questioni ".

La dichiarazione prosegue negando direttamente l'accusa di Fisher secondo cui Hamada si sarebbe offerto di gettare "sotto un autobus" Whedon e Berg e dichiara inoltre che Fisher non ha collaborato alle indagini avviate su sua richiesta.

“In particolare, il signor Hamada ha anche detto al signor Fisher che avrebbe riportato le sue preoccupazioni a WarnerMedia in modo che potessero condurre un'indagine. In nessun momento il signor Hamada ha mai "gettato qualcuno sotto l'autobus"', come ha falsamente affermato il signor Fisher, né ha emesso alcun giudizio sulla produzione della Justice League, in cui il signor Hamada non aveva alcun coinvolgimento, poiché le riprese sono avvenute prima dell'arrivo del signor Hamada."

"Anche se il signor Fisher non ha mai sostenuto alcuna cattiva condotta perseguibile contro di lui, WarnerMedia ha comunque avviato un'indagine sulle preoccupazioni che aveva sollevato sulla rappresentazione del suo personaggio. Ancora insoddisfatto, il signor Fisher ha insistito affinché la WarnerMedia assumesse un investigatore di terze parti indipendente."

“Questo investigatore ha tentato più volte di incontrare il signor Fisher per discutere le sue preoccupazioni ma, ad oggi, il signor Fisher ha rifiutato di parlare con lui. La Warner Bros. resta impegnata nella responsabilità e nel benessere di ogni membro del cast e della troupe in ciascuna delle sue produzioni. Resta inoltre impegnata a indagare su qualsiasi accusa specifica e credibile di cattiva condotta, che finora il signor Fisher non è riuscito a fornire".

Tuttavia, Fisher ha risposto alla lettera dicendo che la Warner vuole screditarlo e che in realtà ha incontrato l'investigatore, riportando, inoltre un resoconto dettagliato dell'incontro.

Vi terremo aggiornati sugli ulteriori sviluppi della vicenda.

Leggi tutto...

Anche il Batman di Ben Affleck sarà nel film The Flash

  • Pubblicato in Screen

Vi avevamo riportato qualche mese fa che Michael Keaton era in trattative per unirsi al film The Flash nel ruolo di Batman, in continuità con i film di Tim Burton da lui interpretati. Ebbene, apprendiamo ora da Vanity Fair che anche il Batman di Ben Affleck sarà presente nel film.

"È una parte fondamentale dell'impatto emotivo del film. L'interazione e la relazione tra Barry e il Wayne di Affleck porteranno a un livello emotivo mai visto prima", ha dichiarato il regista della pellicola Andy Muschietti. "È il film di Barry, è la storia di Barry, ma i loro personaggi sono più simili di quanto pensiamo. Entrambi hanno perso la madre a causa di un omicidio, e questo è uno degli aspetti emotivi del film. È qui che entra in gioco il Batman di Affleck".

Affleck ha ricevuto la sceneggiatura alla fine della scorsa settimana e questa settimana ha accettato di partecipare al progetto.

C'è un altro motivo per cui The Flash aveva bisogno del personaggio che tutti chiamano "Batfleck". Nell'universo cinematografico della DC, il Bruce Wayne di Affleck è quello che il Flash di Ezra Miller considererebbe "il Batman originale", quello con cui ha già combattuto nei precedenti film di Zack Snyder. Secondo Muschietti non avrebbe funzionato altrettanto bene se il personaggio si fosse interfacciato con altri Batman senza avere Affleck come punto di partenza.

Il film The Flash sarà molto importante per la Warner che, a differenza della Marvel, punta molto su universi diversificati e versioni diverse dei propri personaggi. Il concetto di multiverso ha funzionato, infatti, anche per le serie tv. Secondo il regista Muschietti il film "È inclusivo perché dichiara che tutto ciò che hai visto esiste, e tutto ciò che vedrai esisterà, nello stesso multiverso unificato." Oltre ad Affleck e a Keaton, dovremo aspettarci, dunque, ulteriori personaggi del passato cinematografico o televisivo della DC.

The Flash è basato sull'evento Flashpoint della DC che riscrisse la storia quando Barry Allen tentò di cambiare il passato. Il film è previsto per il 2 giugno 2022.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.