Menu

 

 

 

 

La nuova data di uscita di Wonder Woman 1984

  • Pubblicato in Screen

Con un tweet Gal Gadot ha annuncia la nuova data di uscita di Wonder Woman 1984: il 2 ottobre 2020.

Originariamente previsto per il 14 dicembre 2019, l'uscita del film venne anticipata al 1° novembre 2019 per essere poi rimandata al 5 giugno 2020. L'emergenza COVID-19, fece rinviare la pellicola al 14 agosto e ora al 2 ottobre.

"Un rapido salto negli anni ’80 nella nuova avventura per il grande schermo di Wonder Woman, dove dovrà affrontare due nemici completamente nuovi: Max Lord e The Cheetah. Con il ritorno di Patty Jenkins alla regia e di Gal Gadot nel ruolo principale, "Wonder Woman 1984" è il seguito della Warner Bros. Pictures del primo film campione d’incassi sulla supereroina DC, "Wonder Woman" del 2017, che ha incassato 822 milioni di dollari a livello mondiale. Nel film recitano anche Chris Pine nel ruolo di Steve Trevor, Kristen Wiig nel ruolo di The Cheetah, Pedro Pascal in quello di Max Lord, Robin Wright nei panni di Antiope e Connie Nielsen nei panni di Hippolyta. Charles Roven, Deborah Snyder, Zack Snyder, Patty Jenkins, Gal Gadot e Stephen Jones sono i produttori del film. Rebecca Steel Roven Oakley, Richard Suckle, Marianne Jenkins, Geoff Johns, Walter Hamada, Chantal Nong Vo e Wesley Coller sono i produttori esecutivi. Patty Jenkins ha diretto il film da una sceneggiatura che ha scritto con Geoff Johns e David Callaham, da una storia di Jenkins & Johns, basata sui personaggi DC. Al fianco della regista hanno lavorato dietro le quinte diversi membri del suo team di "Wonder Woman", tra cui il direttore della fotografia Matthew Jensen, la scenografa candidata all'Oscar® Aline Bonetto ("Il favoloso mondo di Amélie") e la costumista premio Oscar® Lindy Hemming ("Topsy-Turvy- Sottosopra"). Il montatore candidato all'Oscar® Richard Pearson ("United 93") ha curato il montaggio del film. La musica è del compositore premio Oscar® Hans Zimmer ("Dunkirk", "Il re leone"). Warner Bros. Pictures presenta una produzione Atlas Entertainment / Stone Quarry, un film di Patty Jenkins, “Wonder Woman 1984.”

Leggi tutto...

Henry Cavill è in trattative per riprendere il ruolo di Superman

  • Pubblicato in Screen

Deadline riporta che Henry Cavill è in trattative per riprendere il suo ruolo di Superman/Clark Kent nell'universo cinematografico DC di Warner Bros.

Secondo il sito, un sequel di Man of Steel o, comunque, un nuovo film di Superman non è in lavorazione ma Cavill potrebbe tornare, secondo le fonti, in altri modi, molto sicuramente in nuovi camei.

Quello che è certo è che Superman non dovrebbe apparire in The Batman di Matt Reeves.
La Warner Bros., comunque, non ha rilasciato commenti a Deadline.

Cavill è apparso durante il Vero Watch Party di Man of Steel di Zach Snyder della scorsa settimana dando, insiema al regista, l'annuncio dell'uscita della Zack Snyder’s Justice League per HBO Max nel 2021.

Leggi tutto...

Perché alcuni cinema hanno modificato il titolo di Birds of Prey e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn

  • Pubblicato in Screen

Come vi abbiamo riportato qualche giorno fa, l'esordio al cinema di Birds of Prey e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn è stato al di sotto delle aspettative: 33,3 milioni incassati contro i 50/55 previsti dagli analisti. Un totale che arriva a 81 milioni contando il resto del mondo.

Alcune catene di cinema negli States, fra cui AMC Theatres, Regal Cinema e Cinemark, hanno rinominato la pellicola come Harley Quinn: Birds of Prey, mettendo dunque in prima posizione il nome del personaggio interpretato da Margot Robbie. Il sito The Verge riferisce che un portavoce della Warner Bros. senza nome ha confermato che lo studio ha permesso ad alcune catene cinematografiche di modificare il nome del film in Harley Quinn: Birds of Prey per migliorare la ricerca online dei biglietti.

The Verge teorizza che ciò sia dovuto anche all'esordio non esaltante a causa anche a una mancanza di comprensione della trama del film, una mancata campagna promozionale che metta in mostra i suoi elementi R-rated e un titolo lungo e confuso che non ha messo in evidenza il personaggio principale.

"Come un effetto domino, alcune cose sono andate male allo stesso tempo: cattivo marketing, trailer sbagliati e un titolo errato", riporta il sito.

(Via Newsarama)

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.