Menu

 

 

 

 

Lady Killer - Complete Edition, recensione: un perfetto quadretto domestico rosso sangue

 lady killer

Negli ultimi anni il mondo del fumetto americano, tradizionalmente a trazione maschile, ha visto l’arrivo di un’ondata di creatrici di talento che si sono rapidamente affermate, meritandosi di essere assegnate a testate prestigiose. Sceneggiatrici come Kelly Thompson e Mariko Tamaki e disegnatrici come le nostre connazionali Emanuela Lupacchino, Sara Pichelli ed Elena Casagrande hanno rapidamente scalato le gerarchie, attestandosi ai primi posti nelle preferenze dei lettori. Fa parte di questa ondata di artiste anche Joëlle Jones, oggi nome di punta della DC Comics grazie ad una breve sequenza di Batman su testi di Tom King e alle prove come autrice completa su Catwoman e Wonder Girl. Ma prima di entrare a corte della major di Burbank, la Jones si era fatta notare con una serie creator-owned realizzata nel biennio 2015 – 2017 per la Dark Horse Comics: Lady Killer.

La serie è un riuscito connubio tra le atmosfere da sit-com anni ’60 e quelle di un tipico film di Quentin Tarantino: Vita da strega che incontra Kill Bill, in sintesi. La protagonista, Josie Schuller, è la tipica casalinga da sobborgo americano, moglie e madre perfetta da tipico quadretto domestico americano degli anni ’60 che vive con la sua famiglia in una zona residenziale. Le giornate di Josie passano tra la cura della casa e dei figli, la sua attività di volontariato e l’organizzazione di feste di quartiere con le altre mogli del vicinato. Il tutto mentre il marito Gene è libero di dedicarsi alla carriera, trovando sempre la cena pronta la sera al suo ritorno. Quello che Gene non sa è che Josie nel tempo libero coltiva un talento molto particolare, quello di killer prezzolato. Un lavoro che svolge con passione e dedizione, al servizio di un’organizzazione segreta. Finché, durante un incarico, qualcosa va storto perché Josie si rifiuta di uccidere un bambino, ultimo superstite di una famiglia precedentemente eliminata. Josie si trasformerà quindi da cacciatrice a preda, trovandosi a sventare i numerosi tentativi dell’agenzia di eliminarla. Il tutto mentre cerca di portare avanti la sua vita familiare, attirando le attenzioni di una suocera già molto sospettosa nei suoi confronti.

lady killer 1

Lady Killer è un’opera che si può leggere su più livelli: thriller adrenalinico con venature pulp (si veda l’apertura mozzafiato che inizia con l’innocuo cliché della vendita di cosmetici Avon a domicilio per risolversi in un sanguinoso scontro che ricorda l’incipit di Kill Bill), nonché  metafora della ricerca di emancipazione da parte di una donna della middle class americana degli anni ’60, epoca in cui il ruolo assegnato alle donne era quello prettamente domestico. È l’epoca dei melodrammi cinematografici di Douglas Sirk, in cui una muta disperazione si nasconde dietro l’apparente perfezione di famiglie con ruoli rigidamente assegnati, per poi esplodere all’improvviso. La Jones sceglie un registro diverso, virato sul pulp come dicevamo, in cui la critica sociale diventa una satira che gronda sangue. L’idea non è del tutto originale, basti pensare ad un cult come La signora omicidi di John Waters, ma è vincente l’idea dell’autrice di scegliere come ambientazione gli anni della massima sottomissione della donna nella società americana, e di inserirci un personaggio forte come Josie, erede ideale di altre donne forti della cultura pop come la Vedova Nera della Marvel o la Atomica Bionda interpretata da Charlize Theron nell’omonimo film. Un contrasto decisamente azzeccato che sancisce la perfetta riuscita dell’opera.

lady killer 2

L’idea vincente alla base di Lady Killer trova piena realizzazione grazie alle raffinate doti di storyteller della sua autrice, che mette in scena anche a livello grafico il forte contrasto tra atmosfere da sit-com familiare e violenza splatter. Lo stile pop della Jones, che a momenti ricorda la grafica angolare dei lungometraggi Disney degli anni ’60, unito ai colori volutamente pastello di Laura Allred e Michelle Madsen, contribuiscono a creare una elegante e riuscita atmosfera retrò squarciata però da improvvise esplosioni di sangue e violenza. Le notevoli capacità da “regista” dell’autrice emergono con forza dalle tavole, grazie ad una scansione delle vignette adrenalinica che imprimono un ritmo e azione alla trama. Una prova di altissimo profilo, che è giustamente valsa alla Jones riconoscimenti e incarichi di alto profilo alla DC Comics.

lady killer 3

Panini Comics ristampa in uno splendido cartonato oversize le due mini di Lady Killer finora uscite, (nella prima la Jones viene supportata ai testi da Jamie S. Rich) ,precedentemente pubblicate in due volumi separati. Un’occasione da cogliere al volo per fare conoscenza col personaggio di Josie Schuller, prima che si trasferisca sul piccolo schermo col volto di Blake Lively in un lungometraggio di prossima uscita per Netflix.

Leggi tutto...

Netflix al lavoro sul film di Lady Killer

  • Pubblicato in Screen

Deadline riporta in esclusiva che Netflix realizzerà un film tratto da Lady Killer la serie a fumetti della Dark Horse ideata da Joëlle Jones e Jamie S. Rich.

Blake Lively sarà l'attrice protagonista e produttrice, lo sceneggiatore premio Oscar Diablo Cody scriverà lo script.

La Lively interpreterà Josie Schuller, all'apparenza una perfetta casalinga degli anni '50 ma che, in realtà, ha una doppia vita segreta come killer altamente qualificata su commissione.

La pellicola sarà prodotta da Mike Richardson e Keith Goldberg di Dark Horse Entertainment insieme a Lively e Kate Vorhoff di B for Effort.

Ricordiamo che Netflix ha un accordo di prima opzione con la Dark Horse Entertainment e ha già collaborato con loro per la realizzazione di Umbrella Academy e Polar. I prossimi adattamenti includono Mystery Girl diretto da McG e interpretato da Tiffany Haddish.

Leggi tutto...

In arrivo la seconda serie di Lady Killer

  • Pubblicato in News

Prevista per luglio l'uscita della prima serie in Italia per Panini Comics, Lady Killer torna in America per la Dark Horse il prossimo 3 agosto. Scritta e disegnata da Joelle Jones, la serie ha per protagonista quella che all'apparenza sembra una normale casalinga, ma in realtà è una spietata assassina. Ora la famiglia Schuller si è spostata a Cocoa Beach, Florida, ma qualcuno proveniente dal passato, minaccerà la loro serenità.

Di seguito un'anteprima diffusa da CBR.

Leggi tutto...

SDCC '15: le novità Dark Horse Comics

  • Pubblicato in News

Nel panel della Dark Horse Comics tenutosi ieri al San Diego Comic Con 2015, sono state annunciate diverse nuove serie e importanti novità per quanto riguarda la fine di quest'anno e l'inizio del prossimo per la casa editrice americana.

Si è parlato molto di Lady Killer, il fumetto scritto da Joëlle Jones e Jamie S. Rich che narra le avventure di una giovane casalinga degli anni '60 che nel tempo libero svolge la sua professione di assassina. La storia è incentrata soprattutto sulle difficoltà e le problematiche dovute al far conciliare le due differenti mansioni della donna. Il primo numero della serie ha già fatto il tutto esaurito, mentre per il 2016 è già stata prevista una seconda serie per il franchise, di cui si occuperà solamente la Jones.

"Si trasferiranno in Florida e il personaggio principale cercherà di mettere in piedi il proprio business nella sua Cocoa Beach" ha detto Jones relativamente alla seconda serie.
"Credo che nel complesso la seconda serie sarà molto più rivelatrice sui personaggi. Con il primo arco, non sapevo neanche se qualcuno lo avrebbe letto, ma era qualcosa che volevo tirare fuori dal mio sistema e fare. Non volevo impantanarmi troppo con le rivelazioni sui personaggi; volevo solo una storia semplice con una trama avvincente".

"Mi sono molto divertita a fare la prima serie come una storia indipendente, quindi la prossima serie sicuramente si riferirà alla prima, ma è anche qualcosa che si potrebbe leggere senza aver mai letto la precedente. Mi piace farlo in questo modo, perchè dato che sono un nuova scrittrice, mantenere la storia ogni volta limitata a sè stessa è più facile. Penso che sia una mentalità da serie TV. È meno scoraggiante per me e più divertente".

LadyKiller2-ed695

È stato poi il turno di EI8HT di Rafael Albuquerque e Mike Johnson, che viene così descritta dallo scrittore.

"Joshua è un viaggiatore del tempo ed è stato mandato in un posto strano nel tempo, e la sua missione è quella di uccidere qualcuno. Ha questa radio con cui comunica con lui una voce misteriosa che lo guida verso qualcos'altro. La grande domanda è scoprire chi è quella voce che lo fa diventare un eroe".

EI8HT-CVR-SOL-4x6-73927-98d66

Paul Tobin ha poi parlato della sua serie Colder, di cui arriverà a settembre la terza e ultima serie, dichiarando di averla scritta in quanto è estremamente affascinato dalla follia.

"È davvero un punto di vista diverso. È un mondo totalmente diverso quello che vedono. Il titolo fa riferimento a un ragazzo che faceva parte dei primi esperimenti con l'LSD, quando venivano fatti test sui pazienti nei manicomi. E ha reso folli un sacco di gente e ne ha uccisa tanta. Quando il nostro protagonista lo ha preso, si è aperto un mondo, l'Hungry World. Si tratta di fame e di follia. Lo abbiamo reso il più inquietante possibile".

Sempre lo stesso Tobin lancerà una nuova serie a dicembre intitolata Mystery Girl.
"Di solito il genere del crimine inizia quando il detective raccoglie indizi e risolvere il mistero e poi la storia è finita. Mystery Girl è un tipo di serie completamente diverso. Se parlate di un mistero alla nostra protagonista, lei può risolverlo immediatamente. La serie tratta le ramificazioni della risoluzione di questi misteri. Le storie sono troppo spesso del tipo 'l'eroe salva la situazione e fine', ma la vita continua anche dopo la soluzione dei misteri e qualche volta quello che succede dopo è una storia più grande".

Successivamente ha preso la parola Gene Ha, parlando della sua serie Mae nata tramite crowdfunding sul sito Kickstarter, di cui la Dark Horse si è fatta carico e che debutterà quest'estate. La storia è incentrata su due sorelle dell'Indiana: "la più grande delle due scompare misteriosamente e ritorna quando la sorella più piccola deve andarla a recuperare nell'ufficio dello sceriffo. La sorella maggiore afferma di essere stata in un altro mondo e si fa fatica a crederle, finchè un mostro non comincia a seguirla anche in Indiana".

È stato poi il turno di Harrow County di Cullen Bunn, i cui diritti per un adattamento televisivo sono stati di recente acquistati da Universal Cable Productions. Le vendite della serie sono molto positive, raggiungendo spesso il sold out nelle fumetterie.

"È il prodotto che rispetta di più la mia esistenza come scrittore. Noi lo chiamiamo una fiaba gotica del sud. È la storia di Emmy, che vive nei boschi del North Carolina che sa di essere circondata da fantasmi e folletti. Alla vigilia del suo 18° compleanno, scopre che lei è più legata a queste cose di quanto abbia mai immaginato. Il suo mondo è sottosopra e lei deve fuggire. Per un libro con un teschio di mucca insanguinato in copertina, penso che sia uno dei libri più dolci che ho scritto".

Infine il Presidente della casa editrice Mike Richardson ha parlato della sua ultima opera, 47 Ronin, nata dalla collaborazione con Stan Sakai.
"Dice così tanto della loro cultura. Ho appreso il concetto quando ho aperto il mio primo negozio al dettaglio. Si tratta di un gruppo di samurai che sono caduti in disgrazia pur di ripristinare l'onore del loro padrone. Affrontano un viaggio orribile per completare la missione, ma alla fine ci riescono. Dovete leggere la storia... è una storia vera. Ci sono circa cinquemila storie di serie TV su questo, io le ho guardate tutte. Ho cercato di metterle tutte dentro questa storia. C'è molta ricerca e molta lettura".

Infine oggi è stata annunciata una nuova serie dalla casa editrice. Si tratta di The Legend of Korra una serie ambientata nel mondo di Korra, quello di Avatar: The Last Airbender e sarà scritta proprio dal creatore di quell'universo Michael Dante DiMartino. Al momento non è ancora noto nulla riguardo alla trama.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.