Menu

 

 

 

 

Come rubare un Magnus, recensione: il testamento artistico di Davide Toffolo

come rubare un magnus

Lo scorso 25 aprile a Napoli, durante la premiazione del Palmarès Ufficiale del Comicon, Davide Toffolo - magister della manifestazione - ha stupito il pubblico annunciando il suo ritiro dal mondo del fumetto. Musicista, fondatore del gruppo punk Tre allegri ragazzi morti, Toffolo è attivo come fumettista dai primi anni '90, ma già in precedenza aveva mostrato le sue enormi qualità quando nel 1979 vince un concorso per diventare il nuovo disegnatore di Alan Ford, nonostante poi non venga preso per la sua minore età (soli 13 anni). È significativo, dunque, che la sua carriera si chiuda idealmente con un'opera dedicata al suo maestro artistico, ovvero Roberto Raviola in arte Magnus. Un'opera che Toffolo ha tentato a più riprese di portare a termine dopo il suo avvio nel 2008 sulla rivista Animals di Coniglio Editore e finita solo grazie a Oblomov Edizioni.

Come rubare un Magnus è un racconto che mescola la finzione narrativa alla biografia reale di Magnus, un fumetto che parla di fumettisti e del Fumetto stesso, un modo per parlare sì di un grande autore del passato (forse il più grande) ma anche di se stesso.
La storia si svolge su due piani temporali: nel primo, ambientato nel presente, troviamo Toffolo andare da un fisioterapista (cieco) per un mal di schiena. Contemporaneamente, l'artista è costretto a far luce su un mistero legato a un originale di Magnus (la copertina numero 9 di Necron) rubato prima di una mostra a lui dedicata curata da una professoressa di storia dell'arte. Gli eventi del presente, dunque, diventano occasione per narrare il passato.

pop come rubare un magnus 01

Nella seconda linea temporale viene raccontata invece la vita di Magnus, partendo dai primi passi nel fumetto popolare con l'incontro con Luciano Secchi, alias Max Bunker, che portò alla nascita di serie quali Kriminal, Satanik, Alan Ford e altre ancora. Ma Magnus era uno spirito inquieto, macinava centinaia di tavole al mese ma voleva andare sempre oltre. Abbracciò, così, totalmente la vita da artista allontanandosi da tutti, il suo bisogno di fare arte divenne un qualcosa di viscerale, un'esigenza che risucchiava la sua intera esistenza. Così, diede vita a nuove serie, nuovi personaggi, come quello che forse è il suo capolavoro: Lo sconosciuto. Poi la malattia, quel tumore che pian piano lo consumò e quell'ultimo lavoro, il Texone per Sergio Bonelli, che disegnò maniacalmente per 7 lunghi anni.

Il racconto diventa per Toffolo l'occasione per raccontare la realtà del fumetto degli anni 60-90 e dei diversi personaggi noti che hanno incrociato la vita di Roberto Raviola. Fra tutti, vale la pena di soffermarsi su Franco Bonvicini, in arte Bonvi, amico intimo di Magnus al quale legherà tristemente il suo destino. Saputo della malattia che stava consumando l'amico, Bonvi organizzerà una raccolta fondi per Magnus, ma morirà in un assurdo incidente la sera in cui avrebbe dovuto partecipare al programma televisivo Roxy Bar per dare il via alla raccolta. Magnus lo raggiungerà solo pochi mesi dopo.
pop come rubare un magnus 02

Come rubare un Magnus è un'opera, dunque, sentita, ricca e raffinata nella sua ideazione e nella sua realizzazione, tanto quanto risulta scorrevole e appassionante. C'è tutto l'amore di Toffolo per il fumetto, per la sua storia e per i grandi autori del passato da cui ha tratto ispirazione, fra cui Magnus e Bonvi su tutti, che ci vengono restituiti in tutta la loro complessità, personaggi vivi e reali. C'è, naturalmente, tanto anche del fumettista stesso che realizza quasi un trattato sul suo grande amore: il fumetto. In quest'opera c'è tutta la poetica di Toffolo, il suo passato, il suo presente e il suo futuro. Sicuramente, il suo testamento artistico, considerando il suo ritiro.

pop come rubare un magnus 03

Per quanto riguarda le tavole, il doppio binario narrativo viene evidenziato visivamente dall'utilizzo di due diverse tonalità fredde/calde: indaco per il presente, ocra per il passato. Il segno è quello classico di Toffolo che costruisce tavole dalla gabbia sempre varia e funzionale, ma capace di essere suggestive e potenti all'occorrenza. Solo quando Toffolo deve disegnare i personaggi di Magnus, utilizzando il suo stile, o quando disegna qualche volto di personaggi noti del fumetto, il suo segno cambia e si adatta con grande naturalezza al resto.

Oblomov Edizioni ripropone ora Come rubare un Magnus in un cofanetto molto elegante che oltre al libro, caratterizzato dalla classica ottima cura editoriale, presenta anche un albetto inedito dal titolo Kaino, un "fumetto perduto" di Magnus realizzato da Toffolo come omaggio ultimo all'autore.
Leggi tutto...

Davide Toffolo si ritira dal mondo del fumetto

  • Pubblicato in News

Durante la premiazione del Palmarès Ufficiale di COMICON, trovate qui i vincitori, Davide Toffolo - magister della manifestazione - ha annunciato il suo addio al mondo del fumetto.

L'artista, fra lo sgomento del pubblico, ha dichiarato: "Do l'addio al mondo del fumetto. Mi ritiro. Grazie a tutti, sono stati 30 anni bellissimi, di me rimarranno i miei libri. Fare fumetti è dura, lo dico ai ragazzi, fatelo con l'energia che ho avuto in questi 30 anni e sarà bello anche senza i miei. I miei libri ci sono, io vado verso altro”.

Oblomov Edizioni ha appena pubblicato la nuova edizione in cofanetto di Come rubare un Magnus, che contiene un albo inedito come suo ultimo lavoro. Nel 2021, per Rizzoli Lizard, ha invece realizzato L'ultimo vecchio sulla Terra. L'artista, ricordiamo, oltre che fumettista è anche il leader del gruppo musicale Tre allegri ragazzi morti.

Leggi tutto...

Comicon di Napoli 2022: il manifesto di Frank Miller e le prime novità

  • Pubblicato in News

È stata presentata la nuova edizione del Comicon di Napoli che tornerà, dopo lo stop dovuto alla pandemia, in presenza a partire dal 22 aprile 2022 fino al 25. Presentato, per l'occasione, il poster realizzato da Frank Miller e colorato da Emiliano Mammucari che potete ammirare qui in basso. La locandina presenta anche il nuovo logo della manifestazione.

Magister dell'edizione, come noto, sarà Davide Toffolo che sarà protagonista di due mostre, una dedica a lui e l'altra curata dall'artista.

Fra gli eventi, l'uscita per Star Comics di One Piece 100 che verrà festeggiata con diverse iniziative speciali. Annunciato anche il primo ospite straniero: Frank Cho.

084848896 12446fc6 f33f 4ed6 89d7 e3e99bf8eab1

Diffuso anche un video su Facebook per celebrare il ritorno dell'iniziativa:

Di seguito trovate il comunicato ufficiale con tutti i dettagli diffusi:

"COMICON - International Pop Culture Festival torna alla Mostra d’Oltremare di Napoli dal 22 al 25 aprile 2022. Un’edizione attesissima dopo il record di 160.00 visitatori raggiunto nel 2019 e i due anni di stop dovuti alla pandemia. COMICON è pronto a tornare con un carico energia, entusiasmo e con un programma ricco di ospiti ed eventi per l’affezionato pubblico che da più di vent’anni riempie le giornate di festival. Tra le prime novità del 2022: Frank Miller, creatore di Sin City, 300 e Batman - Il ritorno del cavaliere oscuro, firma il poster della manifestazione; grazie alla collaborazione con l’editore Star Comics, One Piece n. 100, manga dei record che si appresta a diventare caso editoriale del prossimo anno, uscirà in occasione di COMICON e verrà celebrato con un’edizione speciale e una serie di attività esclusive;  Frank Cho, scrittore e disegnatore e vincitore di un Emmy Award, è il primo ospite internazionale; Davide Toffolo - fumettista, musicista, voce e chitarra della band Tre Allegri Ragazzi Morti - è il Magister 2022. I Tre Allegri Ragazzi Morti saranno ospiti a COMICON lunedì 25 aprile per l'evento di chiusura del festival: un concerto dal vivo dove presenteranno i brani del nuovo album in uscita nel 2022.

IL MANIFESTO DI FRANK MILLER

L'illustrazione per il poster ufficiale di COMICON 2022 è stata creata da Frank Miller, uno dei più noti e celebrati fumettisti viventi. Questa collaborazione segna il ritorno a una tradizione di Comicon, che già in passato ha affidato la realizzazione del poster ufficiale a grandi star del fumetto internazionale come Enki Bilal nel 2007 o Jim Lee nel 2010. Per questa immagine inedita, Miller ha voluto tributare un omaggio a Napoli e alla sua tradizione, reinterpretando la maschera di Pulcinella alla sua maniera, infondendo un'energia fisica esplosiva. Per valorizzare questa collaborazione speciale e sottolineare l'identità insieme italiana e internazionale del festival, COMICON ha inoltre affidato la colorazione dell’artwork di Miller a un grande talento del fumetto italiano, Emiliano Mammucari, che nel ruolo di art director sta rivoluzionando l’approccio al colore dei nuovi progetti di Sergio Bonelli Editore e che tra poche settimane lancerà in edicola la sua nuova serie Nero.

ONE PIECE N. 100

Grazie alla casa editrice Star Comics, in occasione di COMICON uscirà - in edizione regolare e nell’attesissima celebration edition - One Piece n. 100, un momento che i fan della serie attendono da anni e che sarà celebrato con eventi e attività indimenticabili. Nato dal genio e dall’estro inesauribile del maestro Eiichiro Oda, One Piece è stato definito il “manga dei record”. Ha raggiunto una tiratura di oltre 400 milioni di copie in circolazione solo in Giappone, cui si sommano gli oltre 80 milioni di volumi in circolazione all'estero, per un totale di 490 milioni di copie in tutto il mondo. In Italia ha superato i 18 milioni di copie in circolazione. Ma il successo di One Piece non si limita alla serie a fumetti e si estende alla pubblicazione di una serie di romanzi, alla serie animata prodotta da Toei Animation, ai 15 lungometraggi animati e ad una serie live-action che arriverà prossimamente su Netflix.

One Piece segue le avventure di Monkey D. Rufy, un ragazzo il cui corpo ha assunto le proprietà della gomma dopo aver inavvertitamente ingerito il frutto del diavolo Gom Gom. Raccogliendo man mano attorno a sé una ciurma di pirati variegata ed affiatata, composta dai più grandi specialisti in ogni settore – dalla navigazione all’arte della spada, dalla scienza medica alla balistica –, Rufy esplora la Rotta Maggiore in cerca del leggendario tesoro ONE PIECE, inseguendo contemporaneamente il sogno di succedere al leggendario Gol D. Roger come nuovo Re dei pirati.

FRANK CHO

Vincitore di un Emmy Award televisivo e di numerosi altri riconoscimenti fra i quali il Charles M. Schulz Award for Excellence in Cartooning, Frank Cho è fumettista e scrittore. È noto per le sue strisce a fumetti Liberty Meadows, per i lavori targati Marvel come Mighty Avengers, Spider-Man, X-Men, Shanna the She-Devil, Hulk e Savage Wolverine e per le copertine di Harley Quinn, Batman e Wonder Woman realizzate per DC Comics. È amato anche per il suo stile classico ed energico, per le bellissime illustrazioni di donne, per i testi umoristici e le storie di avventura. Attualmente, ha terminato Skybourne per BOOM Studios e sta lavorando a vari progetti, tra cui Autumn, World of Payne e War Wytch con lo scrittore Tom Sniegoski per Image Comics. Inoltre sta concludendo Fight Girls per gli AWA Studios. Frank Cho sarà ospite di COMICON grazie alla collaborazione con Saldapress, editore italiano di Liberty Meadows e altre opere, e Associazione Culturale Nona Arte.

IL MAGISTER DAVIDE TOFFOLO

Davide Toffolo, nato a Pordenone, è uno tra i maggiori autori contemporanei. Ha contribuito al rinnovamento della scena fumettistica italiana. Tra i primi lavori più noti, Piera degli Spiriti e Fregoli. Ha firmato poi i libri Carnera, Pasolini, Il Re Bianco, Il Cammino della Cumbia. Creatore della serie Cinque Allegri Ragazzi Morti, è conosciuto come voce e chitarra della band Tre Allegri Ragazzi Morti, in un cortocircuito unico di musica e fumetto. La sua immagine pubblica è una maschera a forma di teschio. In qualità di Magister sarà protagonista di un ricco programma di attività culturali, tra cui le mostre Mostri e normali. L’immaginario empatico di Davide Toffolo e La vita presente. Il racconto dell'adolescenza nel fumetto italiano degli anni Dieci.

Mostri e normali. L'immaginario empatico di Davide Toffolo.

Una grande mostra evento sulla carriera di Davide Toffolo, autore Magister di Comicon 2022, dedicata al racconto della diversità nella sua vasta opera di fumettista e di musicista, con tavole originali, materiali inediti, oggetti, disegni.

La vita presente. Il racconto dell'adolescenza nel fumetto italiano degli anni Dieci.

Quali sono le sfide dell'adolescenza oggi? Un'esposizione inedita, curata da Davide Toffolo, indaga la rappresentazione nel fumetto italiano contemporaneo dell'adolescenza, dei suoi slanci e dei suoi abissi, attraverso una selezione di opere create da 10 autori da lui selezionati.

L’EVENTO DI CHIUSURA: IL CONCERTO DEI TRE ALLEGRI RAGAZZI MORTI

Lunedì 25 aprile, sul palco dell’area Live di COMICON, i Tre Allegri Ragazzi Morti si esibiranno per l'evento di chiusura del festival: un concerto dal vivo dove presenteranno i brani del nuovo album in uscita nel 2022.

Conosciuti per le loro performance mascherate e per i loro live di rock essenziale, fin dal 1994, anno della loro formazione, Tre allegri ragazzi morti sono considerati uno dei pilastri della scena rock alternativa italiana con oltre venticinque anni di musica, indipendenza e avventure, più di millecinquecento concerti, dischi, fumetti, maschere, disegni, sogni e un’etichetta (La Tempesta) che ha dato voce a tantissimi nuovi artisti.

MA NON È TUTTO: IL NUOVO LOGO DI COMICON

Tra le prime novità del 2022 un cambio di look per COMICON: un nuovo logo. Il marchio tipografico arancio e blu che accompagna il festival da oltre venti anni, cede il testimone alla nuova identità visiva che mette al centro la C di COMICON, incorniciata da un balloon “aperto”. Il nuovo sistema grafico - realizzato da Studio Doppiavù- vuole essere non solo un simbolo più fresco, riconoscibile e immediato, ma anche un marchio più duttile e giocoso e, al contempo, più inclusivo, ovvero aperto ai diversi linguaggi, pubblici e sensibilità che lo hanno reso uno dei più grandi eventi pop italiani.   

Appuntamento al 2022 con le prossime novità di COMICON!"

LOGO COMICON presQUAD 1

Leggi tutto...

Treviso Comic Book Festival 2021: le Nomination del Premio Boscarato

  • Pubblicato in News

Sono state appena rivelate le nomination per il Premio Carlo Boscarato 2021 per Treviso Comic Book Festival che si terrà dal 24 al 26 settembre a Treviso. La giuria è come sempre composta da una selezione di giornalisti di fumetto. Svelato anche il poster del festival ad opera di Davide Toffolo. Di seguito, le nomination e il manifesto: 

1) MIGLIOR FUMETTO ITALIANO
– “A.M.A.R.E” di Aa.Vv. (Canicola)
– “Tutto è vero” di Giacomo Nanni (Rizzoli Lizard)
– “Stalattite” di Pablo Cammello (Coconino Fandango)
– “Il Viaggio” di Marco Corona (Eris Edizioni – Progetto Stigma)
– “The Prism vol.1” di Matteo De Longis (Bao Publishing)
– “Materia Degenere vol.2” di Aa.Vv. (Diabolo Edizioni)

2) MIGLIOR FUMETTO STRANIERO
– “La bugia e come l’abbiamo raccontata” di Tommi Parrish (Diabolo Edizioni)
– “Undiscovered country” di Scott Snyder, Charles Soule, Giuseppe Camuncoli (Saldapress)
– “Il fiume di notte” di Kevin Huizenga (Coconino Fandango)
– “TED, un tipo strano” di Émilie Gleason (Canicola)
– “Pelle d’uomo” di Hubert e Zanzim (Bao Publishing)
– “Tunnel” di Rutu Modan (Rizzoli Lizard)

3) MIGLIOR ARTISTA INTERNAZIONALE
– Moyoco Anno su “Memorie di un gentiluomo 1 e 2” (Dynit Manga)
– Tillie Walden su “Su un raggio di sole” e “Mi stai ascoltando?” (Bao Publishing)
– Raina Telgemeier su “Coraggio” (Il Castoro)
– Lee Lai su “Stone Fruit” (Coconino Fandango)
– Lukas Jüliger su “Unfollow” (Atlantide)
– Gene Luen Yang su “Dragon Hoops” (Tunuè)

4) MIGLIOR ARTISTA (DISEGNO)
– Dario Grillotti su “La funzione del mondo” (Feltrinelli comics)
– Luigi Critone su “Aldobrando” (Coconino Fandango)
– Laura Guglielmo su “Emma Wrong” (Saldapress)
– Luca Genovese su “Dylan Dog” (Sergio Bonelli Editore) e su “Graziella” (Maledizioni)
– Gaia Cardinali su ““La Leonessa di Dordona” (Tunuè)
– Elena Casagrande su “Black Widow” (Panini Comics)

5) MIGLIOR ARTISTA (SCENEGGIATURA)
– Marco Rincione su “Skià 3, 4, 5” (Shockdom)
– Marco B. Bucci su “Saetta rossa” (Panini Comics)
– Tiziana Francesca Vaccaro su “Sindrome Italia” (Beccogiallo)
– Lorenzo Ghetti su “Fabula” (Saldapress)
– Mauro Uzzeo, Giovanni Masi su “Il confine” (Sergio Bonelli Editore)
– Matteo Casali su “K-11” (Sergio Bonelli Editore)

6) MIGLIOR ARTISTA (DISEGNO E SCENEGGIATURA)
– Fumettibrutti su “Anestesia” (Feltrinelli Comics)
– Nicolò Pellizzon su “Haxa vol.3” (Bao Publishing)
– Roberta Scomparsa su “A.M.A.R.E.” (Canicola) e “Materia degenere vol.2” (Diabolo Edizioni)
– Luca Negri su “Controspionaggio” (Coconino Fandango)
– Spugna su “Fingerless” (Hollow Press)
– Elisa Menini su “Nippon Yokai. Racconti di fantasmi della tradizione giapponese” (Oblomov)

7) MIGLIOR REALTÀ EDITORIALE ITALIANA
– Edizioni BD
– Bao Publishing
– Diabolo Edizioni
– Canicola
– Coconino Fandango
– Saldapress

8) ARTISTA RIVELAZIONE – PREMIO “CECCHETTO”
– Andrea De Franco su “Ultima goccia” (Eris Edizioni)
– Miguel Vila su “Padovaland” (Canicola)
– Noah Schiatti su “Solleone” (Asterisco Edizioni)
– Guido Brualdi su “Stagione” (Edizioni BD)
– Louseen Smith su “Arciòn” (Maledizioni) e “Materia Degenere 2” (Diabolo Edizioni)
– Giangioff su “Il sorprendente libro coi cavalieri” (Shockdom)
– Sara Marino su “Poly-A” (Shockdom)
– Sonno su “Prima di tutto tocca nascere” (Feltrinelli Comics)
– Valo su “Cronache di Amebò” (Eris Edizioni)
– Luca Tieri su “Vecta” (Coconino Fandango)
– Alessandro Ripane su “Ramon hai sgarrato” (Edizioni BD)
– Filippo Paris su “Qui c’è tutto il mondo” (Tunuè)

9) MIGLIOR ARTISTA (COPERTINA)
– Federica Croci su “Wonder Woman 8” (Panini comics)
– Percy Bertolini su “Materia Degenere 2” (Diabolo Edizioni)
– Andrea Serio su “Linus – Gennaio 2021” (Linus)
– Gigi Cavenago su “Dylan Dog” (Sergio Bonelli Editore)
– Valerio Piccioni, Maurizio Di Vincenzo, Emiliano Tanzillo su “Samuel Stern” (Bugs Comics)
– Sergio Algozzino su “La fabbrica onirica del suono” (Feltrinelli Comics)

10) MIGLIOR COLORISTA
– Giulia Brusco su “Goodnight Paradise” (Panini Comics)
– Walter Baiamonte su “Seven secrets” (Edizioni BD)
– Francesco Daniele e Claudia Palescandolo su “Aldobrando” (Coconino Fandango)
– Francesco Segala su “Un amore” (Shockdom)
– Piky Hamilton su “Dragonero” (Sergio Bonelli Editore)
– Adele Matera su “Il Confine” (Sergio Bonelli Editore)

11) MIGLIOR FUMETTO WEB
“Due amici di Wall Street fanno fermentare la Borsa” di Roberto Guerinoni
“Oltre le camelie” di Elisa Castellano e Giacomo Santini
“Quella volta che” di Sara Menetti
“Pandemic Love” di Frad
“Goodbye” di Diego Merola
“Endometriosi – Oltre il riflesso” di Elisa Bisignano

12) MIGLIOR FUMETTO PER UN PUBBLICO GIOVANE
– “Elettra Lamborghini e la Dea del Ritmo” di Marco Tamagnini, Luca Vanzella, Salvatore Callerami e Ilaria Catalani (Beccogiallo)
– “Canto di Natale” di Michele Bruttomesso (Il Battello a Vapore)
– “Pistillo” di Marco Paschetta (Diabolo edizioni)
– “Il gatto, il kaiju e il cavaliere” di Dado (Feltrinelli Comics)
– “Il mio migliore amico è fascista” di Takoua Ben Mohamed (Rizzoli)
– “Il cerchio magico” di Carlotta Scalabrini (Bao Publishing)

TCBF 2021 manifesto ufficiale Davide Toffolo

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.