Menu

 

 

 

 

Sio disegnerà le vignette del Cucciolone Algida

  • Pubblicato in News

Con un post sui social, il fumettista Sio ha annunciato che sarà il nuovo autore delle vignette sul Cucciolone, il celebre gelato Algida.

Nato nel 1980 per l'Eldorado, sul biscotto del gelato appariranno nei primi anni Ottanta vignette con protagonisti i personaggi Disney che lasceranno - poi - il posto a Eldo Leo, mascotte dell'azienda ideata da Silver e affidata alle mani di Giorgio Cavazzano fino al 2009. In seguito nuove vignette, con protagoniste delle mucche, saranno disegnate da Federico Panella fino al 2013.

Sio, noto per le sue vignette pubblicate sulla pagina Scottecs, per la rivista Shockdom Scottecs Megazine e per il suo canale Youtube, dovrà raccogliere il testimone a partire da questa estate.

Leggi tutto...

Shockdom presenta Shonen Ciao, la nuova rivista curata da Sio

  • Pubblicato in News

Esce oggi per Shockdom Shonen Ciao, la nuova antologia a fumetti curata da Sio. Il primo numero della rivista trimestrale presenterà 6 fumetti ad opera di Chiara Zuliani, Dado, Eleonora Bruni, The Sparker, Ilaria Catalani e Daw.

Di seguito trovate tutti i dettagli e un'anteprima dell'albo.

"“Shonen Ciao” vede la partecipazione di Eleonora Bruni, Ilaria Catalani, Dado, Daw, The Sparker e Chiara Zuliani che per ogni numero racconteranno una storia da dieci tavole ciascuna. In linea con gli ideali condivisi da Sio, da sempre apertamente schierato nella difesa dei diritti umani contro i pregiudizi, le storie della raccolta affrontano – in maniera apparentemente semplice, ma in grado di far riflettere – tematiche importanti per i giovani d’oggi, come la paura e l’accettazione del diverso, la parità di genere, il rapporto genitori-figli.

Da tempo Sio utilizza l’elemento fonetico schwa per abbattere qualsiasi distinzione di genere. L’aveva già fatto (non senza suscitare discussioni) nel manifesto di Lucca Comics & Games realizzato su desiderio di Roberto Recchioni, che lo ha voluto fra i dieci dreamers che hanno disegnato le locandine dell’edizione 2020 (ribattezzata Lucca Changes), e lo fa anche ora parlando di “Shonen Ciao”: «Volevo leggere più fumetti di alcunǝ dellǝ miǝ autorǝ preferitǝ, così ho creato una rivista per fargliene fare di più! E per farlǝ conoscere a più persone, per far sapere quanta gente brava c'è nel fumetto italiano.»

«Shonen Ciao è l’ennesima sfida che Shockdom ha deciso di accettare» dice Lucio Staiano, fondatore e responsabile di Shockdom. «Da tanti anni, ormai, le riviste antologiche di fumetti non hanno successo e purtroppo sono costrette a chiudere. Portarne una nuova in edicola, di questi tempi, è molto rischioso e ne siamo consapevoli, ma siamo anche coscienti del valore degli autori coinvolti e siamo fiduciosi».

SINOSSI

Residence Stravaganza, di Chiara Zuliani: episodio 1

Luna è una coniglietta che dalla campagna si trasferisce al Residence Stravaganza per vivere nella grande città. Dovrà imparare a gestire da sola la propria ansia sociale ed a combattere contro i pregiudizi nei confronti della sua nuova coinquilina, un drago che studia medicina.

Time Clash, di Dado: storia autoconclusiva Una coppia di viaggiatori nel tempo viene spedita in missione nella Germania del passato per modificare un terribile evento, ma si imbatteranno in due maghi che tenteranno di impedire di portare a termine il compito. Ma niente è come sembra.

Splash, di Eleonora Bruni: episodio 1 La giovane cameriera di un ristorante di pesce si innamora di una misteriosa e affascinante cliente fissa, ma il giorno in cui decide di dichiararle i suoi sentimenti scopre la sua vera identità, ben diversa da quel che si immaginava.

Damn! di The Sparker: episodio 1 Un piccolo demone dell’Inferno di nome Kakka piomba nella casa di Dante con un solo scopo: studiare gli umani ed imparare da loro ad essere ancora più cattivo. Sarà compito del ragazzo guidarlo nel mondo umano – fra tutte le sue contraddizioni – e limitare i danni del diavolo.

Ostry, di Ilaria Catalani: episodio 1 Nel giorno del suo settimo compleanno Max sta per mangiare il suo piatto preferito, le ostriche. Ma una di queste risulta essere diversa dalle altre: da quel momento Max avrà un fratellino e dovrà fare i conti col suo carattere turbolento, da eterno rivale, e con le preferenze dei genitori

Shonen Boom, di Daw: episodio 1 Un padre piuttosto invadente, ma che pensa di sapere quale sia il bene del figlio, lo iscrive ad una scuola di Shonen. Da lì in poi il ragazzo dovrà affrontare una lunga serie di prove, con l’obiettivo di coronare il suo sogno di diventare un famosissimo mangaka. Ma le incomprensioni non mancheranno."

shonen-ciao-1

shonen-ciao-2

shonen-ciao-3

shonen-ciao-4

shonen-ciao-5

shonen-ciao-6

shonen-ciao-7

Leggi tutto...

Facebook censura una strip di Sio

  • Pubblicato in News

Una striscia pubblicata da Sio sulla sua pagina Facebook Scottecs è stata censurata questa mattina dal social network. Il fumetto, come potete vedere qui di seguito, mostrava un uomo investire una persona, scendere dall'auto e andar via una volta accertatosi che non fosse italiano.

67138004 1301245233372753 5216237420214747136 n

L'autore, come segno di protesta, ha ripubblicato l'immagine modificando la scritta contenuta nella quinta vignetta:

65852959 364691214425011 76839550131

Nelle ultime settimana, alcuni fan della pagina si erano lamentati di alcune vignette con un sottotesto politico.
Qualcuno, inoltre, ha criticato il fatto che la strip uscisse a pochi giorni dalla tragedia di Vittoria in cui due ragazzini sono morti investiti da un Suv. Tuttavia, il fumettista ha specificato che i post vengono programmati settimane prima della loro diffusione.

Sio ha commentato l'accaduto con questo post:
"Il fumetto di oggi che rappresentava:

- Un tizio A (bianco) che investe un tizio B (non bianco)
- Preoccupato, A controlla se B sia ancora vivo
- Controllatogli il portafoglio, scopre che B non è italiano
- A se ne va, sollevato e non preoccupandosi più di B

è stato cancellato da Facebook perché "non rispettava gli standard della community e incitava all'odio".
Ora. Il ministro dell'interno può postare insulti che hanno reali conseguenze ogni giorno e io non posso postare una striscia satirica CHE HA COME BERSAGLIO LE PERSONE CHE CREDONO CHE I "NON ITALIANI" NON ABBIANO DIRITTO ALLA VITA O ALLA DIGNITÀ*? Ok. Okay. Dopo riposto la striscia ma lo faccio diventare un robot, o gli scrivo che votava la Juventus, così va tutto bene.

* = A quanto pare, la dovevo spiegare."

Leggi tutto...

Il pesce di lana e altre storie... di Maryjane J. Jane, recensione: ovvero, le follie di Tito Faraci e Sio

81SlOxbcjpL

La coppia artistica composta da Tito Faraci e da Sio (al secolo Simone Albrigi) va sempre più consolidandosi grazie sia al loro lavoro svolto in ambito disneyano che per i volumi Feltrinelli (per cui, Faraci, cura la linea editoriale “Comics” dedicata ai fumetti).
Già nel loro precedente lavoro per l’editore milanese, ovvero Le entusiasmanti avventure di Max Middlestone e del suo cane altro trecento metri, i due autori avevano sperimentato col medium dando vita a una folle avventura in cui si alternavo in maniera simmetrica la sceneggiatura di Faraci e le tavole di Sio che travisavano e prendevano “alla lettera” le indicazioni dello sceneggiatore, generando una spirale assurda di nonsense.

pesce-di-lana-1

Ed è proprio la comicità nonsense che guida anche il loro nuovo lavoro, ovvero Il pesce di lana e altre storie abbastanza belle (alcune anche molto belle, non tante, solo alcune) di Maryjane J. Jane, in cui due autori mostrano la loro piena sintonia in un altro folle volume che alterna fumetti a testi vari.
L’idea di base è dar vita a un’antologia dei lavori di Maryjane J. Jane, poliedrica autrice nata nel 1873 e morta nel 1973 (un giorno prima che compisse 100 anni, anche se il suo funerale, per un disguido, è stato celebrato alcuni anni prima) che ha dato i natali al fumetto e che ha scritto romanzi, poesie, canzoni, creato invenzioni assurde e fatto tanto altro sempre in anticipo sui tempi durante tutto il ‘900. Solo una piccola precisazione: Maryjane J. Jane non è mai esistita.

pesce-di-lana-2

Fin dalla biografia, infatti, i due autori delineano l’assurda vicenda umana e artistica della protagonista, che inventò il fumetto ancora prima di Richard Felton Outcault con il suo celebre Yellow Kid (il suo Blacky & The Feet venne considerato il miglior fumetto al mondo, finché non ne venne creato un altro), che suonò a Woodstock per 8 ore pur avendo composto una sola canzone, e tante altre cose improbabili riportate nel volume.
Faraci e Sio propongono una moltitudine di idee e trovate, cambiando di frequente registro compositivo, passando dalla prosa ai fumetti di continuo. Seguendo le vicende di Maryjane J. Jane per tutto l'arco del '900, dunque, i due autori ironizzano sulle tendenze artistiche dei vari decenni o, semplicemente, prendono di mira generi e stili.
Oltre alle parodie delle strip avventurose alla Dick Tracy, alle avventure di Scooby Doo, alle storie in rima stile “Corriere dei piccoli”, troviamo anche l’intero libro per bambini “Il pesce di lana”, un’intervista all’autrice, un romanzo e un’opera teatrale.

pesce-di-lana-3

Feltrinelli Comics propone il volume nella forma tipica di molte sue proposte letterarie, dal tipo di carta utilizzato fino alla grafica di copertina, il tomo è più simile a un libro che a un fumetto, e questo ne amplifica l'eccentricità dando in pasto al lettore un ibrido letterario.
La comicità surreale e spiazzante (nonché spesso demenziale) è il frutto della massima sintonia tra i due autori, Il pesce di lana e altre storie… risulta esilarante e pieno di trovate divertenti che alleggeriscono la lettura del volume grazie alla grande varietà proposta, senza mai scadere in una noiosa e prevedibile ripetitività. Emerge chiaramente quindi il divertimento che hanno provato gli autori stessi nella sua stesura: lo stesso che si prova a leggerlo tutto d'un fiato.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.