Menu

 

 

 

 

Nasce la casa editrice di Frank Miller

  • Pubblicato in News

Frank Miller ha lanciato una nuova casa editrice, la FMP, ovvero la Frank Miller Presents. L'autore sarà presidente e redattore capo con l'obiettivo di creare e curare una linea di fumetti che catturi il distinto stile di Miller e lavorando con una vasta gamma di talenti, dai veterani agli artisti emergenti.

Il lavoro dietro le quinte per la casa editrice va avanti da mesi, se non da anni, e questa debutterà sul mercato con diversi titoli fra cui un nuovo fumetto di Sin City e un ritorno di Ronin.

A unirsi a Miller nella nuova avventura c'è Dan DiDio, che è stato co-editore della DC Comics dal 2010 al 2020 e ora lavorerà come publisher presso FMP. Silenn Thomas, CEO di Frank Miller Ink, ricoprirà il ruolo di COO di FMP.

"Investire negli artisti e nel futuro dei fumetti è sempre stata la mia unica vera passione e vocazione creativa", ha affermato Miller in una nota. “Dan, Silenn e io non potremmo essere più orgogliosi di lanciare Frank Miller Presents, che fungerà da terreno fertile per narratori e nuove creazioni. Il nostro obiettivo per questa casa editrice è coltivare una compagnia di artisti e scrittori a cui faremo da mentore, collaborando e promuovendo non solo l'un l'altro, ma anche la forma d'arte".

FMP punterà a produrre da due a quattro titoli all'anno, che saranno un mix di creazioni di Miller e nuovi lavori. Miller sta tornando nel mondo della sua acclamata serie noir Sin City con un racconto western ambientato nel passato della città, intitolato Sin City 1858. Ronin Book Two è il seguito della miniserie in sei numeri originariamente pubblicata dalla DC nel 1983 e nel 1984 incentrato su un ronin reincarnato in un futuro tetro.

I titoli delle nuove opere originali sono Pandora e Ancient Enemies.

Non sono stati forniti dettagli sui titoli che Miller scriverà e disegnerà, né sui team creativi dei nuovi libri. Negli ultimi anni, quando Miller ha rivisitato le sue opere come Dark Knight, ha lavorato con altri artisti. The Dark Knight: The Golden Child, pubblicato nel 2019, aveva i disegni di Rafael Grampà, sebbene Miller abbia scritto la storia e la sceneggiatura.

L'obiettivo è che i fumetti inizino a raggiungere il mercato entro la fine dell'anno e siano disponibili fisicamente e digitalmente. Il catalogo arretrato delle sue precedenti creazioni rimarrà presso i rispettivi editori originali.

"Frank ha una visione incredibile per questa casa editrice, che amplia ulteriormente il suo impegno nella narrazione e nei personaggi che collegano le persone in tutto il mondo", ha affermato Thomas.

(Via THR)

Leggi tutto...

Legendary Television sta sviluppando una serie tv su Sin City

  • Pubblicato in News

Deadline riporta che la Legendary Television sta sviluppando una serie tv su Sin City. Il progetto coinvolgerà sia Frank Miller che Robert Rodriguez che hanno già collaborato per i due film ispirata alla saga fumettistica.

La Legendary, non appena raggiungerà un accordo con Rodriguez, produrrà la serie esecutivamente insieme a Miller, Stephen L’Heureux e Silenn Thomas. L'Heureux è stato produttore esecutivo di Sin City: A Dame to Kill For, mentre Thomas è il CEO della società di produzione di Miller.

La serie, probabilmente, finirà su una rete premium o su un servizio di streaming. L'accordo, inoltre, prevede anche una serie animata per adulti basata sui fumetti di Miller.

Non è la prima volta che è in sviluppo una serie su Sin City. Nel 2017, la Weinstein Company insieme alla Dimension Films, erano al lavoro insieme all'ex showrunner di The Walking Dead, Glen Mazzara, autore della sceneggiatura, e al regista Len Wiseman. Dopo il crollo della Weinstein Company, non se ne fece più nulla.

Leggi tutto...

I diritti cinematografici di Sin City tornano a Frank Miller

  • Pubblicato in Screen

I diritti cinematografici di Sin City, una delle opere fumettistiche più note di Frank Miller, sono tornati possesso del suo creatore. L'opera noir in bianco e nero, edita in Italia dalla Magic Press, ha avuto nel passato due trasposizione cinematografiche dal titolo Sin City (film del 2005 dal grande successo) e Sin City: A dame to kill for (uscito invece del 2014 non troppo acclamato da critica e pubblico).

I diritti di entrambi i film erano di proprietà della Weinstein Company che, a seguito della dichiarazione di bancarotta legate alle vicende sessuali di Harvey Weinstein, è stata interamente rilevata dalla Lantern Capital Partners per la cifra di 289 milione di dollari.
Miller si è opposto alla vendita delle sue opere riuscendo però ad ottenere esclusivamente i diritti del primo film. La perdita della proprietà intellettuale della seconda pellicola è stata però compensata dall'acquisizione dei diritti per una eventuale serie tv.

All'orizzonte dunque oltre ad una nuova avventura a fumetti a cui Miller sta lavorando si prospetta anche la possibilità di vedere una serie tv dedicata interamente a Sin City.

Leggi tutto...

Sin City di Frank Miller diventerà una serie TV

  • Pubblicato in Screen

Deadline riporta in esclusiva che TWC/Dimension stanno lavorando a una serie televisiva di Sin City, il fumetto di Frank Miller pubblicato da Dark Horse.
Si tratterà di un reboot che non terrà conto dei due film precedenti e avrà come showrunner Glen Mazzara (The Shield, The Walking Dead e The Omen). Len Wiseman (Underworld, Lucifer) dirigerà il pilot.

Stephen L’Heureux (Sin City: A Dame To Kill For) supervisionerà e produrrà il serial insieme a Miller, Mazzara, Wiseman e Bob & Harvey Weinstein. Al momento si è in cerca di un network.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.