Menu

 

 

 

 

tuttiautopezzi

L'asta di beneficenza di Etna Comics 2019

  • Pubblicato in News

Si è conclusa in crescendo, con più di 85000 presenze in quattro giorni, come riporta il sito ufficiale della manifestazione, la nona edizione di Etna Comics, kermesse catanese che si avvia a celebrare l'anno prossimo il suo decimo compleanno con un trend positivo e “allungandosi” da 4 a 5 giorni.

Nel corso dell'ultima giornata ha avuto luogo l'ormai consueto appuntamento con la solidarietà: l'asta benefica durante la quale sono state battute, oltre alle opere offerte dagli artisti ospiti, anche le pigotte Unicef firmate dagli stessi artisti e che contribuiranno a comprare dei kit salvavita di vaccini, barrette proteiche e zanzariere per i bambini in Africa.

Quest'anno i proventi dell'asta sono stati destinati in parte all'associazione A.C.A.R. (Associazione Conto Alla Rovescia) che si occupa di una malattia rara, l'esostosi multipla o malattia esostosante, mentre altra parte dei proventi andrà a rimpinguare il salvadanaio per quello che, da qualche anno, è l'obiettivo di Etna Comics: la realizzazione di un'aula multimediale per il reparto di Oncologia Pediatrica del Policlinico di Catania.

Basi d'asta basse, come consuetudine, per opere dal valore sicuramente superiore, al fine di consentire un po' a tutti l'accesso alle offerte. Alla fine la somma raggiunta ha superato i 7000 euro.

È stata una tavola originale di Doomsday Clock (n.8 pag 16), donata da Gary Frank, ad essere battuta alla cifra più alta, avendo raggiunto quota 685 euro.

Medaglia d'argento di un ideale podio a un Batman dipinto ad acrilico su cartone telato, realizzato dall'artista croato Danijel Zezelj, aggiudicato per 550 euro.

Ancora Batman in terza posizione, con l'acquerello a colori di Alex Maleev che è stato battuto a 450 euro. L'artista bulgaro si è offerto, mantenendo poi la parola, di baciare chiunque si fosse aggiudicato la sua opera.

Prime posizioni tutte a tema Batman e Doomsday Clock, visto che il Batman Who Laughs realizzato per l'occasione nientemeno che da Neal Adams ha raggiunto la cifra di 410 euro.

Si cambia decisamente registro con Paolo Mottura che, su cartoncino nero, ha realizzato un suggestivo e romantico Topolino e Minnie in atmosfera parigina. Opera che avrebbe meritato quotazione maggiore e che si è fermata a 310 euro.

Una tavola originale di Sharkey (n.3 pag 13), serie scritta da Mark Millar e che sbarcherà su Netflix, è stata donata da Simone Bianchi autore, tra l'altro, del manifesto di Etna Comics 2019, contribuendo alla causa con 300 euro, stessa cifra realizzata da uno splendido Tex realizzato da Laura Zuccheri, disegnatrice del “Texone” e prima donna ad aver disegnato il personaggio.

Un bel Superman di Claudio Castellini ha raggiunto quota 290 euro, mentre a 260 è arrivato il disegno in acrilico su cartone telato di Dermot Power, concept artist di film come Star Wars Ep. II, Batman Begins, Harry Potter, Charlie e la fabbrica di cioccolato, Alice in Wonderland.

Anche Dylan Dog ha dato il suo contributo, sia con un disegno a china di Giovanni Freghieri (250 euro), sia con la coppia Groucho/Dylan di Giovanni Rincione, separata per volere dell'artista, che ha contribuito con 440 euro (di fatto la quarta miglior quotazione), 220 per ognuno dei due personaggi.

Stessa cifra, 220 euro, raggiunta da un Pippo, Topolino e Paperino, tutti e tre insieme sulla 313 per mano di Lorenzo Pastrovicchio.

200 euro per un Hellboy 38x38 di Luigi Siniscalchi, mentre 190 euro a testa per il Big Hero del concept artist Shiyoon Kim e per l'acquerello a colori 33x48 di Giada Perissinotto che ha realizzato una Paperina in costume tradizionale siciliano.

Il Bat-Pumba di Tony Bancroft ha realizzato 170 euro, mentre il Wolverine di Alessandro Vitti 150.

Zagor di Valerio Piccioni, i fratelli Dalton e un diavoletto di Moreno Chiacchiera, hanno costituito un lotto battuto per 140 euro, stessa cifra realizzata dal Paperinik di Andrea Freccero.

Due disegni dello spagnolo Alvaro Iglesias Sanchez sono andati aggiudicati per 135 euro; una Audrey Hepburn di Deborah Allo per 130 e un Dyland Dog e Morgana di Maurizio di Vincenzo per 120.

Uno Spider-Man di Luca Maresca si è fermato a 105 euro, mentre a 100 euro è andato via un Conan di Lelio Bonaccorso.

Red Sonja di Pasquale Qualano, un Uomo uccello 33x48 a colori di Mattia Labadessa e un Zagor e Cico di Marcello Mangiantini hanno contribuito ciascuno con 80 euro, mentre con 75 ha dato il proprio supporto un disegno di Jihyun Park.

70 euro ciascuno per i protagonisti di Dragonero disegnati da Gianluigi Gregorini, un Re dei Topi 33x48 disegnato da Samuel Spano, una Betty Boop disegnata da Arianna Rea e un Simple & Madama realizzato da Lorenza Di Sepio.

Arianna Rea ha donato anche un disegno di Batman e Catwoman, battuto a 60 euro, tanto quanto un disegno di ragazza realizzato da Emiliano Mammucari.

Tra gli altri artisti che hanno dato il loro contributo all'asta, ricordiamo Val Romeo che ha realizzato un'illustrazione di Morgan Lost in team-up con Dylan Dog; un disegno di Fabrizio Dori; Don Alemanno con un suo Jenus, Josephine Yole Signorelli alias “Fumettibrutti”, e Maurizio Di Vincenzo che ha realizzato un interessante Zagor.

Appuntamento con la beneficenza alla decima edizione di Etna Comics, che si svolgerà dal 29 maggio al 2 giugno 2020.

Leggi tutto...

Etna Comics: i vincitori del Premio Coco 2019

  • Pubblicato in News

Sono stati annunciati a Etna Comics i vincitori della prima edizione dei Premio Coco, dedicati al celebre artista originario di Biancavilla, in provincia di Catania. A selezionare i vincitori troviamo, il Direttore e il Senior Consultant, che per l’anno 2019 sono stati Alessandro Di Nocera e Riccardo Corbò e la giuria di qualità composta dalle redazioni delle testate online Comicus.it, Lo Spazio Bianco.it, N3rdcore.it, Popcore.it e L’Antro Atomico del Dottor Manhattan insieme ai centri culturali WoW Spazio Fumetto – Museo del Fumetto di Milano, Centro Fumetto “Andrea Pazienza”e FumettomaniaFactory. Hanno partecipato a titolo individuale la scrittrice Nadia Terranova, il giornalista e conduttore di Sky TG24 Vittorio Eboli e Gianmaria Tammaro, giornalista de “La Stampa” ed “Esquire”.

Di seguito l'elenco dei vincitori:

- Miglior disegnatore italiano: Werther Dell'Edera

- Miglior sceneggiatore italiano: Lorenzo Calza

- Miglior colorista italiano: Giovanna Niro

- Miglior autore unico italiano: Fabrizio Dori

- Miglior serie italiana: Cosma e Mito di Vincenzo Filosa e Nicola Zurlo per Coconino Press

- Miglior libro di autori italiani: Post Pink di AAVV per Feltrinelli

- Premio Wow per l’eccellenza italiana nel mondo a Sara Pichelli

Leggi tutto...

Johnny Galecki, Leonard di The Big Bang Theory, a Etna Comics

  • Pubblicato in Screen

Johnny Galecki, che interpreta il personaggio di Leonard Hofstadter nella celebre sit-com The Big Bang Theory, sarà ospite alla prossima edizione di Etna Comics. L'attore sarà ospite della manifestazione il prossimo venerdì 7 giugno. In quell'occasione, sarà possibile ricevere un selfie o un autografo da Galecki.

Di seguito il post Facebook con l'annuncio diffuso da Etna Comics. Maggiori dettagli sul sito ufficiale dell'evento.

Leggi tutto...

Il manifesto di Etna Comics 2019 firmato da Simone Bianchi

  • Pubblicato in News

Riceviamo e pubblichiamo:

"È Gammazita la protagonista del Manifesto di Etna Comics 2019 firmato da Simone Bianchi

È il Tredicesimo secolo. Lei è catanese, bellissima e virtuosa. Futura sposa, fiduciosa e innamorata. Il caldo sole della sua terra sembra splendere privo di nubi sul suo orizzonte. Eppure un destino orribile sta per abbattersi a tradimento sulla sua vita.

Un soldato francese si invaghisce della sua bellezza, la segue ovunque, la importuna, la vuole ad ogni costo. Anche a quello di non darle scampo nel giorno per lei più bello.
È tutto pronto per quel matrimonio tanto desiderato ma che, nessuno poteva immaginare, non sarebbe mai stato celebrato.

Radiosa e trepidante, si reca come ogni giorno a prendere l’acqua. Il suo aguzzino è lì. Arrogante, impietoso, la afferra con violenza. Vuole farla sua, costi quel che costi. Nessuno scampo, nessuna via d’uscita se non quella di lanciarsi giù dal pozzo e scegliere la morte piuttosto che cedere al disonore.
È Gammazita il nome di quella giovane ragazza che non avrebbe mai provato la felicità di veder coronato il suo sogno d’amore.

La sua tragica fine destò una commozione così profonda tra i catanesi da diventare leggenda e, per le sue concittadine, nei secoli, modello di straordinaria virtù, integrità morale e patriottismo.
Gli stessi valori che oggi trovano spazio nel Manifesto 2019 di Etna Comics, catturati e riproposti dalla sapiente mano del grande Simone Bianchi, anche quest’anno tra i big della kermesse.

Dopo il paladino Uzeta e il mago Eliodoro, nel solco della valorizzazione dei miti e delle leggende legati alla città di Catania, il Festival Internazionale del Fumetto e della Cultura Pop dedica la sua immagina grafica a Gammazita e a quel pozzo, che porta il suo nome, attorno al quale, di generazione in generazione, sarebbero state tramandate altre storie e diversi particolari.

Versioni che hanno arricchito il racconto, modificandolo, romanzandolo e mettendo in mezzo nuovi dettagli e personaggi di contorno.

E così le tracce rosse di ferro, visibili ancora oggi sulle pareti dell’omonimo pozzo, nel quartiere ebraico della Judeca Suttana, sono sempre state per tutti il sangue versato dalla povera fanciulla nel suo terribile volo verso la fine.

Gambe lunghe, vita stretta, seno prorompente. L’artista toscano, matita di punta della Marvel, immagina Gammazita secondo gli stessi canoni di bellezza utilizzati per le sue supereroine: formose, sensuali e dalla chioma fluente.

Un po’ come Medusa, che ha nei capelli il suo punto di forza, o Tempesta, dalle sembianze quasi ultraterrene.
Bellissime, intelligenti e dotate di un’incredibile forza caratteriale, come la protagonista del Manifesto, disposta a tutto pur di non cedere al male.

A lei e a tutte le donne vittime di violenza Etna Comics dedica la sua immagine 2019. Perché i fiumi di sangue versati per la becera follia dei loro assassini siano da monito per una società che possa finalmente smettere di restare impotente a guardare."

Manifesto Etna Comics 2019

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.