Menu

 

 

 

 

tuttiautopezzi

Una mostra per gli 85 anni di Paperino a Lucca

  • Pubblicato in News

In occasione degli 85 anni di Paperino, verrà dedicata al celebre personaggio Disney una mostra durante i giorni di Lucca Comics & Games. Ecco tutti i dettagli:

PAPERINO SIAMO NOI

L’ottantacinquesimo compleanno di Paperino verrà celebrato a Lucca Comics & Games, con una grande mostra che concederà tributo al personaggio nato in casa Disney ma che deve il suo successo al nostro Paese.

Tra opere inedite e storia del personaggio, un'innovativa esperienza in realtà virtuale che permetterà ai visitatori di vestire i panni del papero più amato d'Italia


Apertura mostra dal 26 ottobre 2019 al 3 novembre 2019
presso il Mercato del Carmine a Lucca.

Lucca, 11 ottobre 2019 – Un viaggio interattivo alla scoperta di uno dei personaggi Disney più famosi al mondo: “Paperino siamo noi, l'esposizione curata da Gianni Bono, storico del fumetto italiano, sarà più di una semplice mostra. Dal 26 ottobre al 3 Novembre il Mercato del Carmine, antico edificio nel cuore della città di Lucca, si trasformerà nell'universo del celebre personaggio nato dalla penna di Walt Disney e del suo ‘alter ego’ supereroistico “Paperinik”, che quest’anno festeggia i suoi primi 50 anni, non solo grazie a opere inedite, disegni e fumetti, ma grazie anche alle nuove tecnologie.

L'esposizione, infatti, sarà divisa in quattro sale: si partirà dalla “Paperino Experience”, innovativa escape room che, grazie alla tecnologia della realtà virtuale e dei visori “Oculus Quest”, permetterà ai visitatori di vestire i panni di Paperino, di esplorare la sua casa e il rifugio sotterraneo di Paperinik. L'esperienza ludico-interattiva, si basa sui disegni Disney e ricrea in modo fedele l'abitazione del celebre papero e del suo super alter ego. I visitatori, dotati di Oculus e joystick, avranno otto minuti di tempo per risolvere gli indovinelli presenti nel gioco e scoprire tutti gli ambienti della casa di Paperino in un viaggio virtuale immersivo ed emozionante.

L’esperienza continuerà grazie a Kinder che intratterrà grandi e piccini con divertenti attività: i visitatori potranno creare, su grandi pareti magnetiche, il proprio Paperavatar, una versione a propria somiglianza del papero più famoso al mondo, combinando vari elementi realizzati dall’artista Disney Paolo Campinoti che sarà presente nell’area Kinder per realizzare sul momento creazioni “paperiniche”.

L’idea di creare un Paperavatar sarà anche il fil rouge della nuova iniziativa Kinder per cui acquistando 2 confezioni di merendine Kinder sarà possibile personalizzare dei fumetti unici con Paperavatar in copertina, da spedire direttamente a casa dei consumatori.

Inoltre, non può mancare il momento foto facendo finta di essere l’avventuroso Paperinik o un romantico Paperino (o Paperina!). E poi tante altre sorprese!

Lasciate le prime due sezioni interattive si entrerà nella “Pinacoteca di Paperino dove saranno esposti per la prima volta una serie di spettacolari dipinti, tramite i quali gli artisti Disney hanno voluto omaggiare, parodiandole, grandi opere della pittura mondiale. Questo elemento è fondamentale perché, da sempre, la parodia è una delle principali caratteristiche del fumetto Disney, rappresentate nella mostra dalle prime edizioni de: “L’inferno di Topolino” e “I Promessi Paperi”. Sempre in quest’area saranno presenti alcuni pezzi unici, come la serie completa di ceramiche di Paperino realizzate dal fiorentino Ugo Zaccagnini negli anni Quaranta e due dipinti di Romano Scarpa autografati in Italia dallo stesso Walt Disney negli anni Sessanta.

Il percorso prevede inoltre una serie di teche dedicate a “La Storia di Paperino” ove saranno esposti reperti cartacei originali delle pubblicazioni di Paperino, tutti di grande unicità. Dal menabò (progetto/studio) del primo numero del giornale “Paperino”, realizzato da Federico Pedrocchi nel 1937, alla prima annata del Donald francese sempre degli anni Trenta, alle locandine originali d’epoca per i vari lanci del giornale “Topolino” con testimonial Paperino, sino alla rarissima “Paperino e la Cleopatrias extinta”, albo omaggio per gli abbonati a Topolino nel 1952.
 
Spazio anche agli introvabili numeri di Disney MEGAzine, primo collaterale italiano allegato a un quotidiano (La Repubblica, 1996).
L'esposizione si concluderà nel bookshop dove sarà possibile acquistare gadget, memorabilia, pubblicazioni ormai esaurite Disney, e portate in mostra in un limitato numero di copie recuperate per l’occasione, come tutte le novità Panini e Giunti, gli editori italiani di Paperino.
 
Biglietti
Biglietto Intero: € 5, acquistabile anche sulla piattaforma di prevendita di Lucca Crea: luccacrea.vivaticket.it
Ridotto: € 3 (per chi acquista il biglietto in prevendita insieme a quello del Festival, o per chi esibisce il biglietto di Lucca Comics & Games presso la biglietteria dedicata presso il Mercato Del Carmine)
 
Realizzazione a Cura di:
Edizioni If, casa editrice di riferimento per la storia del fumetto italiano e curatrice dell’unica Guida al Fumetto Italiano, che cataloga tutto quanto pubblicato in Italia in tema di fumetto a partire dal XIX secolo.
Lucca Comics & Games, il principale Festival europeo dedicato al mondo del fumetto, del gioco, del videogioco, dell’illustrazione, della letteratura fantasy, dell’intrattenimento intelligente e della cultura pop.
Way, startup milanese specializzata nella creazione di progetti innovativi che utilizzano le tecnologie della realtà aumentata e virtuale per realizzare nuove esperienze nei settori arte e cultura, turismo, leisure, retail e sport.
Allestend, eccellenza lucchese nel campo della progettazione di allestimenti espositivi e fieristici, opera da anni e con passione su scala internazionale, sviluppando e realizzando spazi ed arredi per musei, spettacoli, fiere, ambientazioni e scenografie.

Leggi tutto...

La mappa generale di Lucca Comics & Games 2019

  • Pubblicato in News

L'organizzazione di Lucca Comics & Games ha diffuso la mappa generale dell'evento, utile per chi già da ora vuole pianificare il suo viaggio a Lucca e comprendere la disposizione delle location. La potete scaricare in pdf qui.

È possibilie consultare la versione interattiva della mappa sul sito ufficiale di Lucca Comics & Games.

Ricordiamo che Lucca Comics & Games 2019 si terrà dal 30 ottobre al 3 novembre.

Leggi tutto...

Annunciato L'inizio, la nascita dell'universo Bonelli

  • Pubblicato in News

Con un sibillino post sul proprio sito, la Sergio Bonelli Editore ha annunciato l'evento definito "L'Inizio" che segnerà la nascita del suo universo narrativo. Non sono stati comunicati ulteriori dettagli, per scoprirli dovremo attendere il 31 ottobre la conferenza che l'editore terrà a Lucca Comics & Games delle ore 17, in diretta anche via social.

Trovate l'annuncio fatto dalla Bonelli qui di seguito:

"L'Inizio

Il giorno 31 ottobre 2019 alle ore 17:00, all'esterno del padiglione Bonelli di piazza Antelminelli a Lucca Comics & Games, nascerà con un grande evento l'Universo Bonelli. Non potete mancare!

#LInizio

#UniversoBonelli

#31_10_2019

Se volete vedere il video con l'intervento del nostro Giovanni Boninsegni alla conferenza stampa di presentazione di Lucca Comics & Games, potete farlo su Facebook o su Instagram."

Leggi tutto...

Lucca Comics & Games: tutti i vincitori dei premi Gran Guinigi 2019

  • Pubblicato in News

Durante i giorni scorsi l'organizzazione di Lucca Comics & Games ha annunciato via web tutti i vincitori dei premi Gran Guinigi 2019. Abbiamo deciso di raccogliere in un unico articoli tutti i vincitori, con le relative motivazioni e le immagini nella gallery in basso.

Premi Gran Guinigi 2019

MIGLIOR ESORDIENTE

Fumettibrutti e Zuzu (ex aequo)

Motivazione: Perché ognuna a suo modo racconta attraverso le proprie esperienze la contemporaneità senza infingimenti, retorica, recriminazioni: romanzi di formazione attraverso sesso, dolori, amori, disegni, pensieri, vita.

MIGLIOR FUMETTO PER GIOVANI LETTORI

“Storiemigranti” di Nicola Bernardi e Sio (Feltrinelli Comics)

Motivazione: Il modo per raccontare ai più giovani (ma non solo) il mondo che li circonda attraverso le storie di chi fugge dal proprio paese alla ricerca di dignità e salvezza.

NUOVA INIZIATIVA EDITORIALE

Collana Audace (Sergio Bonelli Editore)

Motivazione: Perché ha dimostrato una coraggiosa volontà di innovare personaggi storici della casa editrice e di sperimentare con proposte che coprono temi nuovi e inaspettati.

RISCOPERTA DI UN’OPERA

“Il diario della mia scomparsa” di Hideo Azuma (J-Pop)

Motivazione:Un manga straordinario che racconta la storia dell’autore dal grande successo di Pollon alla voglia di abbandonare tutto diventando un senza dimora: durissimo e lieve grazie a una sottile ironia è anche un atto d’accusa contro il superlavoro che distrugge la vita.

MIGLIOR SCENEGGIATORE
Lorenzo Palloni per "La lupa" (saldaPress) e "Instantly Elsewhere" (Shockdom)

Motivazione: Un personaggio femminile al di là di ogni stereotipo e una trama noir con tanto di finale che piacerebbe molto a Tarantino: l’autore è una promessa.

MIGLIOR DISEGNATORE

Martoz per "Instantly Elsewhere" (Shockdom)

Motivazione: Perché quello che fa non assomiglia a niente di quello che c’è già inglobando al tempo stesso suggestioni di arte moderna e street art.

MIGLIOR AUTORE UNICO

Jason Lutes per "Berlin" (Coconino Press)

Motivazione: Per la ricostruzione storica imponente e curatissima la cui stesura ha impiegato oltre vent’anni, ma che suona così contemporanea da renderla ancora più inquietante.

MIGLIOR FUMETTO BREVE O RACCOLTA
“Senza limiti” di Jillian Tamaki (Coconino Press)

Motivazione: Perché ogni pagina è una sorpresa: si racconta di persone, perlopiù donne, immerse in una vita quotidiana in cui possono succedere cose strane. Un realismo magico delicato e irrisolto tra disegni cangianti, animali e piante. Una continua sfida che lascia a bocca aperta.

MIGLIOR SERIE
“Demon” di Hubert e Bertrand Gatignol (BAO Publishing) e “Gli Orchi-Dei” di Jason Shiga (Coconino Press) (ex aequo)

Motivazione: Gli Orchi-Dei sono le stirpi reali che governano il mondo, mangiano carne umana e sfruttano gli uomini come servi: metafora intrigante e disegno perfetto. Al contrario il disegno di Shiga è semplice e fastidioso, la sceneggiatura avvincente in un rutilante continuum di enigmi, sfide al lettori, soluzioni assurde.

MIGLIOR GRAPHIC NOVEL
“Bezimena. Anatomia di uno stupro” di Nina Bunjevac (Rizzoli Lizard)

Motivazione: Per il coraggio dell’autrice nel denunciare la violenza sessuale attraverso un romanzo grafico che è al tempo stesso pura cronaca e delirio visionario. Ma anche per la forza di un disegno accuratissimo e freddo unito a una scrittura che non ricerca effetto o semplificazioni. Un contributo importante su un tema difficile, scomodo e purtroppo attualissimo.

PREMIO SPECIALE DELLA GIURIA
Mat Brinkman per "Multiforce" e "Teratoid Heights" (Hollow Press)

Motivazione: Perché oscuro, pop, esoterico, affascinante, insensato, grandioso, non incasellabile in alcun genere: Brinkman ha creato un immaginario che combina fumetto, arte, musica, videogioco in un grande affresco che rimane nella storia dell’underground.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.