Menu

 

 

 

 

Tom & Jerry: il trailer del film live action

  • Pubblicato in Toon

Warner Bros. ha diffuso il trailer del film in live-action Tom & Jerry che riporta al cinema i due classici personaggi creati nel 1940 da William Hanna e Joseph Barbera. La pellicola, che mescola riprese dal vivo con attori in carne ed ossa e personaggi animati, uscirà nel 2021.

Di seguito potete vedere il trailer.

Nel film "Tom & Jerry" diretto da Tim Story, una delle rivalità più amate della storia si riaccende quando Jerry si trasferisce nel miglior hotel di New York alla vigilia del "matrimonio del secolo", costringendo il disperato organizzatore dell'evento ad assumere Tom per sbarazzarsi di lui. La conseguente battaglia tra gatto e topo minaccia di distruggere la sua carriera, il matrimonio e forse l'hotel stesso. Ma presto, sorge un problema ancora più grande: uno staff diabolicamente ambizioso che cospira contro tutti e tre. Una miscela strabiliante di animazione classica e live action, la nuova avventura sul grande schermo di Tom e Jerry rappresenta un nuovo orizzonte per questi personaggi iconici e li costringe a fare l'impensabile... lavorare insieme per salvare la situazione.

“Tom & Jerry” è interpretato da Chloë Grace Moretz (“Cattivi Vicini 2”, “La Famiglia Addams””), Michael Peña (“Cesar Chavez,” “American Hustle,” “Ant-Man”), Rob Delaney (“Deadpool 2,” “Fast & Furious: Hobbs & Shaw”), Colin Jost (“Single ma non troppo,” “Saturday Night Live”), e Ken Jeong (“Crazy & Rich”, “Una Notte da Leoni”, “Transformers 3”). Il film è diretto da Tim Story (“I Fantastici 4”, “Think Like a Man”, “Barbershop”) e prodotto da Chris DeFaria (“The LEGO Movie 2 - Una nuova avventura”, “Ready Player One,” “Gravity”). Scritto da Kevin Costello, basato sui personaggi creati da William Hanna e Joseph Barbera. I produttori esecutivi sono Tim Story, Adam Goodman, Steven Harding, Sam Register, Jesse Ehrman, ed Allison Abbate. Il team creativo include il direttore della fotografia Alan Stewart, lo scenografo James Hambidge, al montaggio Peter S. Elliot, la costumista Alison McCosh. La musica è composta da Christopher Lennertz. Warner Bros. Pictures e Warner Animation Group presentano, un film di Tim Story, “Tom & Jerry” distribuito in tutto il mondo da Warner Bros. Pictures.

Leggi tutto...

Sylvester Stallone sarà in The Suicide Squad

  • Pubblicato in Screen

Oltre all'immensa carrellata di attori presenti nel film, The Suicide Squad vanterà nel proprio cast anche Sylvester Stallone. L'attore, che ha già recitato per James Gunn in Guardiani della Galassia Vol. 2, ha dato l'annuncio tramite Instagram di aver girato una scena per il film. Conferma arrivata anche dalla stesso Gunn. 


Non è chiaro quale sia il ruolo di Stallone nella pellicola, ma è probabile che si tratti di una sola scena.

James Gunn scriverà e dirigerà The Suicide Squad, che fungerà da soft-reboot per il franchise. La Warner Bros. ha programmato la pellicola per il 6 agosto 2021. Nel cast troveremo David Dastmalchian, John Cena, Jai Courtney, Joaquin Cosio, Nathan Fillion, Joel Kinnaman, Mayling Ng, Flula Borg, Sean Gunn, Juan Diego Botto, Storm Reid, Pete Davidson, Taika Waititi, Alice Braga, Steve Agee, Tinashe Kajese, Daniela Melchior, Peter Capaldi, Julio Ruiz, Jennifer Holland, Viola Davis, Idris Elba, Margot Robbie e Michael Rooker.

Leggi tutto...

Annunciato il reboot dei Tiny Toons per HBO Max

  • Pubblicato in Toon

Dopo il reboot degli Animaniacs è in arrivo anche quello dei Tiny Toons, noti in Italia come I favolosi Tiny.

HBO Max ospiterà i nuovi episodi della serie animata realizzata da Amblin Entertainment e Warner Bros. dal 1990 al 1995 per un totale di tre stagioni e due spin-off.

La serie presentava una sorta di versioni adolescenziali dei classici personaggi dei Looney Toones, tra cui Babs e Buster Bunny, Plucky Duck e Hamton J. Pig. I protagonisti frequentavano un'università per cartoni, la Acme Looniversity, in cui i classici personaggi della Warner (Bugs Bunny, Daffy Duck, etc.) avevano il ruolo di professori.

La stessa Amblin Entertainment ha rivelato di aver già ordinato due stagioni del nuovo show che si intitolerà Tiny Toons Looniversity.

Leggi tutto...

Fisher ha accusato Whedon di aver cambiato il colore della pelle di un attore

  • Pubblicato in Screen

La crociata di Ray Fisher conto Joss Whedon e i dirigenti Warner non termina. Dopo quanto riportato a settembre ci sono nuovi aggiornamenti con l'attore  che getta benzina sul fuoco con un'intervista a Forbes. In questa occasione Fisher ha affermato che Whedon ha deliberatamente cambiato il colore della pella a un attore durante la post-produzione. Se finora Whedon non era intervenuto sulla polemica, quest'ultimo attacco ha costretto il regista a una risposta.

Tramite The Hollywood Reporter, infatti, il legale di Whedon ha respinto le nuove accuse di Fisher etichettandole come dicerie.

"Il sig. Fisher non ha conoscenze di prima mano per supportare nessuna delle feroci accuse che ha fatto sul signor Whedon e altri associati al film. Ha ammesso questa mancanza a Forbes quando ha affermato di 'essere stato informato' su queste affermazioni, senza identificare chi presumibilmente lo ha informato o quando ha presumibilmente appreso delle informazioni riguardanti i cambiamenti di colore della pelle. In realtà, niente del genere è mai successo."

L'avvocato di Whedon ha anche minimizzato le osservazioni di Fisher spiegando che il colorista senior di Justice League ha avuto difficoltà dopo che Zack Snyder ha lasciato il film, dal momento che lui e Whedon hanno utilizzato stili di ripresa diversi.

"Come è normale in quasi tutti i film, c'erano numerose persone coinvolte nel mixare il prodotto finale, incluso il montatore, la persona addetta agli effetti speciali, il compositore, ecc. Con il colorista senior responsabile del tono, dei colori e dell'umore della versione finale. Questo processo è stato ulteriormente complicato in questo progetto dal fatto che Zack ha girato su pellicola, mentre Joss ha girato in digitale, cosa che ha richiesto al team, guidato dallo stesso colorista senior che ha lavorato sui film precedenti di Zack, di coinciliare le due versioni".

Dopo questo intervento, Forbes ha rimosso la dichiarazione di Fisher sull'alterazione del colore della pelle dalla loro intervista originale. Indipendentemente da ciò, il pezzo include ancora i commenti di Fisher sulle "conversazioni palesemente razziste" che presumibilmente hanno avuto luogo tra Geoff Johns, Jon Berg e il presidente della WB Toby Emmerich. Fisher ha preso di mira Johns e Berg in passato. Tuttavia, nella storia di Forbes è la prima volta che viene accusato Emmerich di qualsiasi illecito.

L'attora ha inoltre dichiarato di sapere qual è la posta in gioco per la sua carriera ma che si rifiuta di tollerare atteggiamenti razzisti dai dirigenti della vecchia Hollywood, ed è pronto a uscire dal progetto ma libero e di sua volontà.

(Via SHH)

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.