Menu

 

 

 

 

Tom & Jerry: il trailer del film live action

  • Pubblicato in Toon

Warner Bros. ha diffuso il trailer del film in live-action Tom & Jerry che riporta al cinema i due classici personaggi creati nel 1940 da William Hanna e Joseph Barbera. La pellicola, che mescola riprese dal vivo con attori in carne ed ossa e personaggi animati, uscirà nel 2021.

Di seguito potete vedere il trailer.

Nel film "Tom & Jerry" diretto da Tim Story, una delle rivalità più amate della storia si riaccende quando Jerry si trasferisce nel miglior hotel di New York alla vigilia del "matrimonio del secolo", costringendo il disperato organizzatore dell'evento ad assumere Tom per sbarazzarsi di lui. La conseguente battaglia tra gatto e topo minaccia di distruggere la sua carriera, il matrimonio e forse l'hotel stesso. Ma presto, sorge un problema ancora più grande: uno staff diabolicamente ambizioso che cospira contro tutti e tre. Una miscela strabiliante di animazione classica e live action, la nuova avventura sul grande schermo di Tom e Jerry rappresenta un nuovo orizzonte per questi personaggi iconici e li costringe a fare l'impensabile... lavorare insieme per salvare la situazione.

“Tom & Jerry” è interpretato da Chloë Grace Moretz (“Cattivi Vicini 2”, “La Famiglia Addams””), Michael Peña (“Cesar Chavez,” “American Hustle,” “Ant-Man”), Rob Delaney (“Deadpool 2,” “Fast & Furious: Hobbs & Shaw”), Colin Jost (“Single ma non troppo,” “Saturday Night Live”), e Ken Jeong (“Crazy & Rich”, “Una Notte da Leoni”, “Transformers 3”). Il film è diretto da Tim Story (“I Fantastici 4”, “Think Like a Man”, “Barbershop”) e prodotto da Chris DeFaria (“The LEGO Movie 2 - Una nuova avventura”, “Ready Player One,” “Gravity”). Scritto da Kevin Costello, basato sui personaggi creati da William Hanna e Joseph Barbera. I produttori esecutivi sono Tim Story, Adam Goodman, Steven Harding, Sam Register, Jesse Ehrman, ed Allison Abbate. Il team creativo include il direttore della fotografia Alan Stewart, lo scenografo James Hambidge, al montaggio Peter S. Elliot, la costumista Alison McCosh. La musica è composta da Christopher Lennertz. Warner Bros. Pictures e Warner Animation Group presentano, un film di Tim Story, “Tom & Jerry” distribuito in tutto il mondo da Warner Bros. Pictures.

Leggi tutto...

Tom & Jerry: Amazon e iTunes applicano il disclaimer anti razzismo

  • Pubblicato in Toon

Tom & Jerry è un prodotto dell'America degli anni '40 e in quanto tale risente delle influenze sociali dell'epoca. Come molti cartoni di quel periodo è infarcito di tutta una serie di aspetti e rappresentazioni stereotipate che risulterebbero inaccettabili in un prodotto odierno.
Un classico esempio è la raffigurazione di una donna nera con una fisionomia e una fisiognomica tale da essere considerata offensiva e di cattivo gusto già negli anni '60.

Ecco quindi che i colossi Amazon e iTunes hanno accompagnato il cartone animato con dei disclaimer che avvertono gli spettatori che il prodotto contiene "pregiudizi etnici e razziali".

Direttamente dal Amazon vi riportiamo il disclaimer.

“I corti animati di Tom & Jerry potrebbero rappresentare dei pregiudizi razziali e etnici che un tempo erano luighi comuni della società americana. Tali rappresentazioni erano errate al tempo e tali rimangono ora. Sebbene non rappresentino la visione della società odierna della Warner Bros., questi cartoni vengono presentati così come sono stati creati originariamente, poichè proporli diversamente sarebbe come dichiarare che tali pregiudizi non siano mi esistiti".

Ricordiamo però che già nelle edizioni Home Video dei cartoni editi dalla Warner Bros., queste note erano già presenti, a confermare il fatto che non si tratta di azioni di Amazon e iTunes ma sono disposizioni volute dalla stessa casa detentrice dei diritti.

Inoltre nel 2004 come introduzione alla collezione Tom and Jerry Spotlight Collection l'attrice afroamericana Whoopi Goldberg è stata chiamata a realizzare un video in cui spiegava le ragioni per cui i produttori non hanno modificato né rimosso le scene incriminate. Lo potete vedere qui sotto.

Tuttavia queste precauzioni hanno sollevato parecchie critiche. Frank Furedi, professore di sociologia, ha definito senza senso e fuori luogo tali misure adottate.
“Stiamo rileggendo la storia passata,” ha detto, “giudicando le persone del passato con i nostri valori attuali.”

Una soluzione simile, ad ogni modo, è stata applicata anche dalla Disney nell'edizione Treasures dei corti classici.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.