Menu

 

 

 

 

tuttiautopezzi

Oscar 2019: 3 statuette per Black Panther. Spider-Man: Un Nuovo Universo miglior film animato. Tutti i premi

  • Pubblicato in Screen

La scorsa notte c'è stata la 91° edizione degli Academy Awards. Black Panther, dei Marvel Studios, che concorreva anche come Miglior Film, ha vinto tre statuette: Miglior Colonna Sonora, Suono e Costumi. 
Riguardo i film d'animazione, il vincitore è risultato Spider-Man: un nuovo universo mentre Bao di Domee Shi e Becky Neiman-Cobb ha vinto come miglior corto animato.

Di seguito trovate l'elenco completo di tutti i vincitori:

Miglior film
Green Book di Peter Farrelly

Regista
Alfonso Cuarón per Roma

Attrice protagonista
Olivia Colman per La favorita

Attore protagonista
Rami Malek per Bohemian Rhapsody

Attore non protagonista
Mahershala Ali per Green Book

Attrice non protagonista
Regina King per Se la strada potesse parlare

Miglior canzone
Shallow da A Star Is Born di Lady Gaga, Mark Ronson, Anthony Rossomando, Andrew Wyatt and Benjamin Rice

Colonna sonora
Black Panther di Ludwig Goransson

Sceneggiatura non originale
BlacKkKlansman di Charlie Wachtel, David Rabinowitz, Kevin Willmott, Spike Lee
 
Sceneggiatura originale

Green Book di Nick Vallelonga, Brian Currie, Peter Farrelly

Effetti visivi
First Man

Cortometraggio
Skin di Guy Nattiv

Documentario corto
Period. End of Sentence. di Rayka Zehtabchi e Melissa Berton

Corto animato
Bao di Domee Shi e Becky Neiman-Cobb

Film d'animazione
Spider-Man: un nuovo universo di Bob Persichetti, Peter Ramsey, Rodney Rothman

Montaggio
Bohemian Rhapsody di John Ottman

Film straniero
Roma di Alfonso Cuarón

Suono
Bohemian Rhapsody di Paul Massey, Tim Cavagin and John Casali
 
Montaggio sonoro

Bohemian Rhapsody di John Warhurst

Fotografia
Roma di Alfonso Cuarón

Scenografia
Hannah Beachler per Black Panther

Costumi
Ruth E. Carter per Black Panther

Trucco e parrucco
Greg Cannom, Kate Biscoe e Patricia Dehaney per Vice

Documentario
Free Solo di Jimmy Chin, Elizabeth Chai Vasarhelyi

Leggi tutto...

I film d'animazione candidati agli Oscar 2019

  • Pubblicato in Toon

Sono state annunciate le nomination per le categorie "Miglior film d'animazione" e "Miglior corto animato" per la 91° edizione degli Academy Awards. La premiazione avverrà il prossimo 24 febbraio.
Di seguito le nomination delle due categorie.

Miglior film d'animazione:

Gli Incredibili 2, Brad Bird
L’Isola dei Cani, Wes Anderson
Mirai, Mamoru Hosoda
Ralph Spacca Internet, Rich Moore e Phil Johnston
Spider-Man: Un Nuovo Universo, Bob Persichetti, Peter Ramsey e Rodney Rothman

Miglior corto animato

Animal Behaviour, Alison Snowden e David Fine
Bao, Domee Shi
Late Afternoon, Louise Bagnall
One Small Step, Andrew Chesworth e Bobby Pontillas
Weekends, Trevor Jimenez

Leggi tutto...

Black Panther candidato all'Oscar come Miglior Film

  • Pubblicato in Screen

Black Panther dei Marvel Studios è stato nominato nella categoria miglior film alla 91° edizione degli Academy Awards, diventando così il primo film di supereroi a essere in lizza per il premio più ambito di Hollywood.

La pellicola, diretta da Ryan Coogler, dovrà scontarsi con i seguenti film:

BlacKkKlansman
Bohemian Rhapsody
La Favorita
Green Book
Roma
A Star Is Born
Vice

Il film è candidato anche nelle categorie: "Sound Editing", "Sound Mixing", "Production Design", "Original Score", "Original Song" e "Costume Design".

I Marvel Studios piazzano anche Avengers: Infinity War nella categoria "Visual Effects".

Dopo aver incassato 1,3 miliardi di dollari, Black Panther era stato anche il primo film a essere candidato ai Golden Globes nella categoria "Miglior film drammatico".
Finora, in 10 anni e 20 film, i Marvel Studios non hanno mai vinto nessun Oscar.

Leggi tutto...

I Maestri del Mistero. I delitti della Rue Morgue e altri racconti da Edgar Allan Poe: recensione

71vLMeUTIDL

Il maestro dell’orrore e della suspense Edgar Allan Poe ha ispirato, spaventato e incantato numerosi artisti provenienti da media diversi, con sensibilità e pratiche artistiche diverse che, in circa un secolo e mezzo, si sono dedicati alla materia narrativa dello scrittore di Baltimora.
Le Edizioni Star Comics, per la collana I Maestri del Mistero (curata da Roberto Recchioni), hanno affidato ad un trio creativo l’adattamento a fumetti de I Delitti della Rue Morgue e di altri tre racconti scritti da Poe.

delitti-rue-morgue-1

Il cartonato si apre con la storia di cui porta il titolo: I Delitti della Rue Morgue, scritto da Michele Monteleone e disegnato da Oscar. La trama è nota a tutti gli appassionati di Poe e del genere mistery, e non solo: alcuni efferati omicidi vengono commessi a Parigi e, mentre la polizia brancola nel buio, il detective Auguste Dupin, insieme all’anonimo narratore del racconto, cercano di risolvere il mistero dietro la morte di Madame L'Espanaye e di sua figlia. Essendo, la vicenda raccontata, molto nota da quasi due secoli (Poe la scrisse nel 1841), Monteleone e Oscar scelgono un felice approccio narrativo che si concentra più sulla messinscena che sul mero svolgimento della trama. Evidente dai divertenti rimandi metanarrativi è la presenza dello stesso Poe all’interno del racconto, non come solo easter egg: essendo il narratore del romanzo (come del fumetto) nascosto dall’anonimia, i due autori hanno scelto di rappresentarlo attraverso la caricatura dello scrittore di Baltimora. Evidente, inoltre, è il taglio da “libro game”: come nell’altro adattamento del duo Monteleone-Oscar, La Lettera Rubata, numerosi sono gli accorgimenti visivi che interrompono lo svolgimento della trama a favore di una ricostruzione grafica degli indizi esaminati dal detective Dupin. Tale stratagemma narrativo strizza l’occhio al lettore che si ritrova a decifrare gli indizi e a collocarli all’interno di quella che è una vera e propria mappa del luogo in cui svolgono le indagini.

delitti-rue-morgue-2

L’adattamento del famoso racconto orrorifico Il Gatto Nero (ancora una volta una storia di grande fama) vede alla sceneggiatura Jacopo Paliaga che – strizzando l’occhio a un approccio dal sapore cinematografico – lascia all’arte di Oscar il compito di narrare la vicenda dell’uomo ossessionato dal gatto di nero di casa, a tal punto da commettere involontariamente l’assassinio della moglie: l’adattamento, infatti, non ha alcun dialogo, né alcuna voice over, l’unica voce che emerge è all’inizio e alla fine. Il risultato è una veloce discesa nella follia e nell’ossessione dell’uomo protagonista, come se non si stesse leggendo un racconto a fumetti, ma piuttosto guardando un breve cortometraggio animato. Paliaga e Oscar hanno anche il compito di adattare Lo Scarabeo D’Oro, racconto dal sapore avventuroso e non solo mistery, il cui protagonista è ossessionato – il tema dell’ossessione (in diverse declinazioni) è il fil rouge dei quattro racconti – da un pezzo di carta (in cui era avvolto uno scarabeo d’oro) che crede possa nascondere la parte di una mappa del tesoro. Il personaggio Edgar Allan Poe torna come anonimo narratore, e ritornano le sospensioni narrative dedicate alla ricostruzione degli indizi. Paliaga, dunque, si allinea agli intenti narrativi del volume, arricchendolo con un testo strutturato sul continuo interscambio tra presente e passato. Dimensioni temporali che convergeranno alla fine del racconto.

delitti-rue-morgue-3

I disegni di Oscar descrivono visivamente tutte e quattro le storie e lo fanno con un tratto caricaturale, spesso deformato, che delinea i personaggi attraverso una fisionomia esasperata, matrice estetica su cui regge il grande movimento all’interno delle tavole e delle vignette.
Il volume, infine, è ricco di contenuti extra: ogni storia è intervallata da un testo scritto dagli sceneggiatori con il compito di descrivere le suggestioni che ruotano attorno alle opere di Poe da loro selezionate per l’adattamento. Gustosi sono gli approfondimenti in calce al cartonato, dedicati allo scrittore e ad alcune curiosità legate alla sua figura.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.