Menu

 

 

 

 

La Disney chiude i Blue Sky Studios

Deadline riporta in esclusiva che la Disney sta chiudendo i Blue Sky Studios, l'ex divisione di animazione della 20th Century Fox che ha incassato 5,9 miliardi di dollari dando vita a 13 lungometraggi tra cui il franchise de L'Era Glaciale.

Blue Sky Studios è stata fondata nel febbraio 1987 da Chris Wedge, Michael Ferraro, Carl Ludwig, Alison Brown, David Brown ed Eugene Troubetzkoy. Dopo l'acquisizione della 20th Century Studios da parte della Disney, il destino dello studio era comunque in bilico a cui si sono aggiunte le difficoltà per la Disney su molti fronti, ovviamente a causa della pandemia. Il supporto di un terzo studio di animazione di lungometraggi non era più praticabile per la Disney date le attuali realtà economiche causate dal Covid.

L'ultimo giorno per Blue Sky sarà ad april e coinvolgerà circa 450 dipendenti. La Disney esplorerà con i dipendenti la possibilità di ricollocazione in altri studi, ma tutti gli altri studi distano migliaia di chilometri.

Un portavoce della Disney ha dichiarato a Deadline: "Date le attuali realtà economiche, dopo molte considerazioni e valutazioni, abbiamo preso la difficile decisione di chiudere le operazioni di produzione cinematografica ai Blue Sky Studios".

Le proprietà intellettuale di Blue Sky rimarranno alla Disney e Deadline riporta che, al momento, non dovrebbero esserci studi che assorbiranno i dipendenti e i progetti di Blue Sky. Una serie basata sui personaggi dell'Era Glaciale di Blue Sky è già in lavorazione per Disney+. Grazie ai cinque film usciti, la serie l'Era Glaciale ha incassato 3,2 miliardi di dollari al botteghino globale.

La produzione del film Nimona diretto da Patrick Osborne, datato 14 gennaio 2022, è stata interrotta e il film non uscirà più. Alla pellicola mancavano 10 mesi di lavorazione per il suo completamento.

In seguito all'acquisizione di Fox da parte della Disney, è stato annunciato nell'agosto 2019 che il presidente dei Walt Disney Animation Studios Andrew Millstein è stato nominato co-presidente di Blue Sky Studios, al servizio del co-presidente Rob Baird. Sia Millstein che Baird dovrebbero uscire sulla scia della chiusura dei Blue Sky.

L'ultimo film dello studio, Spie sotto copertura, è uscito al cinema a dicembre 2019, distribuito dalla Disney. Il film non è stato un grande successo, incassando 66 milioni al botteghino nazionale e 171 milioni in tutto il mondo. La speranza era che l'accoppiata formata da Will Smith e Tom Holland, che hanno dato le voci ai protagonisti, avrebbe dato vita a un franchise.

Torna in alto

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.