Menu

 

 

 

 

Un trailer musicale per la nuova stagione de Le terrificanti avventure di Sabrina

  • Pubblicato in Screen

Netflix ha diffuso un trailer musicale de Le terrificanti avventure di Sabrina cantato da Kiernan Shipka in occasione della nuova stagione in arrivo il prossimo 24 gennaio. Potete vedere il filmato qui di seguito.

Il telefilm, con Kiernan Shipka nel ruolo di Sabrina, si basa sul fumetto Chilling Adventures of Sabrina e reimmagina l'origine del personaggio in chiave dark basandosi su serie horror come Rosemary’s Baby e The Exorcist e vede Sabrina dover coinciliare la propria natura umana a quella da strega.

Roberto Aguirre-Sacasa, chief creative officer dell'Archie Comics, è autore e produttore esecutivo insieme a Lee Toland Krieger, Greg Berlanti, Sarah Schechter e Jon Goldwater.

Leggi tutto...

Chilling Adventures of Sabrina, la data di arrivo della terza parte su Netflix

  • Pubblicato in Screen

L'attrice Kiernan Shipka ha diffuso su Instagram un breve teaser che annuncia la data di uscita su Netflix della terza parte della serie Chilling Adventures of Sabrina. Come potete vedere dal filmato qui di seguito, il serial tornerà con i nuovi episodi il prossimo 24 gennaio.

Visualizza questo post su Instagram

Let’s go to Hell on January 24th.

Un post condiviso da Kiernan Shipka (@kiernanshipka) in data:

Il telefilm, con Kiernan Shipka nel ruolo di Sabrina, si basa sul fumetto Chilling Adventures of Sabrina e reimmagina l'origine del personaggio in chiave dark basandosi su serie horror come Rosemary’s Baby e The Exorcist e vede Sabrina dover coinciliare la propria natura umana a quella da strega.

Roberto Aguirre-Sacasa, chief creative officer dell'Archie Comics, è autore e produttore esecutivo insieme a Lee Toland Krieger, Greg Berlanti, Sarah Schechter e Jon Goldwater.

Leggi tutto...

Dark, sexy e sovversiva: la recensione di Chilling Adventures of Sabrina parte 2

  • Pubblicato in Screen

Più dark, più sexy, più sovversiva.
La seconda parte di Chilling Adventures of Sabrina sfrutta al meglio il potenziale espresso con lo scorso season finale, dimostrandosi di qualità nettamente superiore rispetto alla parte introduttiva. In un intrico fra arti magiche e lotta per l’emancipazione, i nove episodi che la compongono intrattengono senza annoiare mai e cominciano finalmente ad entrare nel vivo della faccenda.
Un po’ come Buffy, precursore indiscusso del genere, la serie usa metafore sovrannaturali per affrontare tematiche oltremodo reali, quali misoginia, sessismo, libero arbitrio, omofobia e identità di genere. Ciascuno dei personaggi affronta un proprio percorso, il che permette di procedere in maniere corale, pur non facendo perdere alla streghetta bionda la sua centralità; così facendo, Sabrina si dimostra uno show estremamente godibile, che unisce all’aspetto fantasy-esoterico spunti di riflessione inerenti ad argomenti ben più quotidiani.

Data la rimarcata centralità di un legame indissolubile fra la giovane Spellman ed i suoi amici mortali, alcuni dei quali anche in possesso di poteri propri, è lecito rimarcare il collegamento con la serie di Joss Whedon e con la Scooby Gang che per sette stagioni ha difeso Sunnydale dal male: come la Cacciatrice, Sabrina è leader indiscussa in quanto persona più potente e prescelta da una forza superiore, mentre Roz e Theo custodiscono potenziali per ora inesplorati e Harvey è il ragazzo della porta accanto della comitiva. Unico neo sta nel fatto che Sabrina sembra non avere mai momenti di incertezza o tentennamenti di sorta, il che allontana lo spettatore da lei e rende difficile provare empatia nei confronti del suo personaggio, nonostante l’ottima performance di Kiernan Shipka.
Neanche la rivelazione finale di Lucifero, manifestatosi in tutta la sua demoniaca presenza, sembra sconvolgerla al punto da farle perdere la tempra che la contraddistingue e che, francamente, appare eccessiva per una sedicenne. Nonostante ciò, la seconda parte di Chilling Adventures of Sabrina è quasi interamente esente da critiche e costruisce una mitologia estremamente interessante su cui lavorare per il futuro.

sabrina-2-a

Al contrario di quanto accaduto nella parte prima, stavolta gli episodi appaiono meno sconnessi l’uno dall’altro e la fotografia è nettamente migliorata, segno del fatto che probabilmente gli autori hanno raggiunto un livello di maggiore confidenza con la storia e che il budget è aumentato (lo dimostra anche una CGI di livello superiore rispetto al passato). Il ritmo in crescendo che ha contraddistinto questa seconda parte è il più adatto ad un prodotto che non ambisce certo ad essere d’élite, ma che invece mira ad attirare giovani e meno giovani, intellettuali e meno intellettuali.

Se dovesse continuare su questa linea, Chilling Adventures of Sabrina potrebbe facilmente diventare uno dei più interessanti originali Netflix prodotti finora ed uno dei migliori show fantasy degli ultimi anni.
Promosso a pieni voti allora. Che un miglioramento così netto ed improvviso sia frutto della magia?

Leggi tutto...

Sabrina di Nick Drnaso diventerà un film

  • Pubblicato in Screen

Deadline riporta che l'acclamato graphic novel Sabrina di Nick Drnaso, in Italia per Coconino Press, diventerà un film. Drew Goddard ha firmato per scrivere, produrre e possibilmente dirigere l'adattamento del fumetto. New Regency e RT Features produrranno la pellicola.

"Il fumetto è ambientato in Colorado" riporta Fandango Editore "e ruota attorno alla misteriosa sparizione di una ragazza (la Sabrina del titolo), concentrandosi soprattutto sull’impatto mediatico che la scomparsa di lei genera, tra fake news su Internet, teorie del complotto, spettacolarizzazione del dolore nel “circo” dei media, e sulle conseguenze che tutto questo provoca nelle vite delle persone più care a Sabrina: la sorella Sandra, il fidanzato Teddy, l’amico Calvin, militare in una base dell’aviazione americana. Attraverso questi personaggi, nei loro dialoghi minimalisti, emerge il ritratto di un’America smarrita, attraversata da costanti tensioni, in cui la violenza è sempre in agguato sotto la superficie e pronta in ogni momento a esplodere."

Goddard ha scritto e diretto Bad Times ed è stato scelto per fare lo stesso per il film X-Force attualmente in-limbo per 20th Century Fox.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.