Menu

 

 

 

 

Wonder Woman 1984 uscirà contemporaneamente in streaming e al cinema

  • Pubblicato in Screen

A settembre, la Warner Bros. Pictures rimandò Wonder Woman 1984 al 25 dicembre nella speranza che i cinema sarebbero stati aperti per allora. Tuttavia, l'attuale situazione suggerita dai numeri dell'emergenza sanitaria sembra rendere improbabile tale ipotesi. Ora, secondo The Hollywood Reporter, la Warner ha deciso di distribuire Wonder Woman 1984 su HBO Max il giorno di Natale senza costi aggiuntivi. Ma sarà disponibile solo per un mese prima di lasciare HBO Max ed essere disponibile negli store digitali.

Questo non significa che la pellicola non verrà riprodotta anche al cinema, il sito indica che la Warner Bros. ha ancora in programma di distribuire il film in tutte le sale aperte e uscirà anche nel resto del mondo il 16 dicembre. La regista Patty Jenkins ha commentato la notizia su Twitter:

"Un rapido salto negli anni ’80 nella nuova avventura per il grande schermo di Wonder Woman, dove dovrà affrontare due nemici completamente nuovi: Max Lord e The Cheetah. Con il ritorno di Patty Jenkins alla regia e di Gal Gadot nel ruolo principale, "Wonder Woman 1984" è il seguito della Warner Bros. Pictures del primo film campione d’incassi sulla supereroina DC, "Wonder Woman" del 2017, che ha incassato 822 milioni di dollari a livello mondiale. Nel film recitano anche Chris Pine nel ruolo di Steve Trevor, Kristen Wiig nel ruolo di The Cheetah, Pedro Pascal in quello di Max Lord, Robin Wright nei panni di Antiope e Connie Nielsen nei panni di Hippolyta. Charles Roven, Deborah Snyder, Zack Snyder, Patty Jenkins, Gal Gadot e Stephen Jones sono i produttori del film. Rebecca Steel Roven Oakley, Richard Suckle, Marianne Jenkins, Geoff Johns, Walter Hamada, Chantal Nong Vo e Wesley Coller sono i produttori esecutivi. Patty Jenkins ha diretto il film da una sceneggiatura che ha scritto con Geoff Johns e David Callaham, da una storia di Jenkins & Johns, basata sui personaggi DC. Al fianco della regista hanno lavorato dietro le quinte diversi membri del suo team di "Wonder Woman", tra cui il direttore della fotografia Matthew Jensen, la scenografa candidata all'Oscar® Aline Bonetto ("Il favoloso mondo di Amélie") e la costumista premio Oscar® Lindy Hemming ("Topsy-Turvy- Sottosopra"). Il montatore candidato all'Oscar® Richard Pearson ("United 93") ha curato il montaggio del film. La musica è del compositore premio Oscar® Hans Zimmer ("Dunkirk", "Il re leone"). Warner Bros. Pictures presenta una produzione Atlas Entertainment / Stone Quarry, un film di Patty Jenkins, “Wonder Woman 1984.”

(Via SHH)

Leggi tutto...

Ufficiale: Patty Jenkins dirigerà Wonder Woman 2

  • Pubblicato in Screen

The Hollywood Reporter conferma l'ufficialità del ritorno di Patty Jenkins alla regia del secondo capitolo di Wonder Woman, sequel della fortunata pellicola della Warner Bros. con protagonista Gal Gadot.

Il film ha raggiunto quota 816 milioni di dollari di incasso globale e questo le ha permesso di ottenere un contratto che la qualifica di diritto come la regista più pagata finora nella storia del cinema, con un guadagno tra i 7 e i 9 milioni più una consistente fetta di extra.
Ricordiamo che la Jenkins sta attualmente co-scrivendo la sceneggiatura della pellicola con Geoff Johns e che il film uscirà nelle sale il 13 dicembre 2019.

Leggi tutto...

Wonder Woman 2: novità sul coinvolgimento di Patty Jenkins, film sospeso in Tunisia

  • Pubblicato in Screen

THR ha dato qualche giorno fa la notizia dell'ufficializzazione di Patty Jenkins nel ruolo di regista del sequel di Wonder Woman. Tuttavia sembra che le cose non stiano esattamente così.

Lo stesso sito ha difatti corretto quanto annunciato in precedenza con un articolo nel quale viene specificato che tale opzione esiste da contratto, ma attualmente la firma vera e propria non è ancora stata eseguita. Inoltre sembra che la regista stia non solo per firmarlo, ma anche per assicurarsi la possibilità di ottenere "un contratto più espansivo che le permetterebbe di lavorare con il presidente e CCO della DC Entertainment Geoff Johns sulla sceneggiatura stessa del film, nonché di altre pellicole".

Staremo a vedere come evolveranno le cose, anche se dati i buoni incassi della pellicola il contratto sembra essere già stipulato.

Tuttavia la questione legata alla nazionalità israeliana della protagonista Gal Gadot, che ha apertamente appoggiato il suo stato natio oltre che aver servito nell'esercito nazionale, non ha portato unicamente ad un bando in Libano, ma la stessa sorte si è verificata anche in Tunisia, dove il film è stato ritirato dalle sale dopo l'anteprima per via di un esposto presentato dalla Association of Young Lawyers. Inoltre la pellicola è stata anche rimossa da un festival in Algeria per motivi "legati ai diritti", sebbene siano in molti a pensare che non siano queste le ufficiali ragioni della rimozione.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.