Menu

 

 

 

 

Natalie Portman parla del suo ruolo in Thor: Love and Thunder

  • Pubblicato in Screen

Natalie Portman ha recentemente parlato dell’allenamento a cui si è sottoposta per diventare una Dea e di quali elementi, ripresi dai fumetti, i fan ritroveranno nella nuova pellicola dedicata al Princicipe di Asgard, ossia Thor: Love and Thunder.

Nonostante sia uscita dalle scene in Thor: The Dark World (e non contando il breve cameo in Avengers: Endgame), il personaggio di Jane Foster tornerà alla grande nel prossimo film di Thor e, stavolta, brandirà addirittura Mjolnir! “Non posso dire tanto, ma sono davvero entusiasta. Sto iniziando ad allenarmi, per mettere su i muscoli”, ha detto la Portman “Se possono esserci tutte queste supereroine femminili, più ce ne sono, meglio è!”

L’attrice non ha potuto rivelare alcun dettaglio importante della trama, ma ha confermato che una parte fondamentale del fumetto che vede Jane Foster diventare Thor farà breccia all’interno del MCU. “È basato sul ciclo Mighty Thor, dove sta affrontando un trattamento contro il cancro ed è anche un supereroe.”

Il ritorno di Natalie Portman nell'MCU e l'annuncio del sequel di Thor: Ragnarok hanno confermato che l’attrice sarebbe davvero diventata Thor, come ha fatto nella serie a fumetti di Jason Aaron, iniziata nel 2016. Questo, dopo che il Tonante è diventato indegno al termine dell'evento Original Sin. Nella serie, Jane combatte contro il cancro, ma quando prende in mano Mjolnir si trasforma fisicamente e ottiene i poteri di Thor.

Anche se non è ancora chiaro se Thor diventerà indegno nel film, sappiamo che la lotta di Jane Foster contro la malattia rimarrà una parte fondamentale della sua origine come supereroe.

Diretto da Taika Waititi, Thor: Love and Thunder vede ancora Chris Hemsworth nei panni di Thor, Tessa Thompson in quelli di Valchiria e Natalie Portman come Jane Foster. Il film debitterà nelle sale l'11 febbraio 2022.

(Via CBR)

Leggi tutto...

Natalie Portman ha terminato il suo contratto con i Marvel Studios

  • Pubblicato in Screen

Dopo essere comparsa nei primi due film della saga cinematografica dedicata al Dio del Tuono, l'attrice Natalie Portman ha dichiarato al The Wall Street Journal che non riprenderà più i panni di Jane Foster in altri film dei Marvel Studios. Sembra infatti che il suo contratto non prevedesse altro dopo Thor: The Dark World, quindi di sicuro non sarà presente nel terzo capitolo, Ragnarok, diretto da Taika Waititi. L'attrice rimane tuttavia aperta alla possibilità di riprendere i panni del personaggio qualora venisse contattata dagli Studios.

“Per quanto ne so io, ho finito. Non so se in futuro mi chiederanno di fare un Avengers 7 o qualcosa di simile, non ne ho idea. Ma per quanto ne so, ho finito".

Thor: Ragnarok è il terzo capitolo della saga cinematografica sul Dio del Tuono, la cui sceneggiatura è stata affidata inizialmente a Christopher Yost (Thor: The Dark World) e Craig Kyle, ma ora si trova nelle mani di Stephany Folsom, incaricata di ultimarla. La storia seguirà gli eventi successivi alla presa del trono di Asgard da parte di Loki (Tom Hiddleston), mascherato da suo padre Odino (Anthony Hopkins). Nel film oltre al ritorno di Chris Hemsworth nei panni del protagonista, troviamo anche Mark Ruffalo in quelli di Bruce Banner/Hulk, Cate Blanchett nei panni della villain Hela, Jeff Goldblulm sarà invece il Gran Maestro, membro degli Antichi dell'Universo, mentre Karl Urban sarà il dio asgardiano Esecutore, il cui vero nome è Skurge e Tessa Thompson sarà Valchiria. Nella pellicola sarà incorporata anche la storyline Planet Hulk. Taika Waititi (What We Do in the Shadows, Flight of the Conchords) dirigerà la pellicola dei Marvel Studios, prevista per il 3 novembre 2017 in 3D e 2D e IMAX.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.