Menu

 

 

 

 

tuttiautopezzi

Nowhere Man 1

“He's a real nowhere man
Sitting in his nowhere land
Making all his nowhere plans for nobody”

Così cantavano nel 1965 i Beatles ed è un testo che può calzare a pennello anche per Nowhere Man. Infatti sin dalle prime pagine conosciamo i "Fab Four" dell’innovazione scientifica datata 21° secolo ed è proprio uno di loro ad esclamare la frase diventata poi il motto dell’intera serie “La scienza è il nuovo rock and roll”. Tuttavia, la citazione sarebbe più appropriata per un manipolo di persone che, sperdute chissà dove, stanno lottando contro un misterioso virus. Ma andiamo con ordine.

prv14360 pg1

Nowhere Man è l’ultima fatica partorita dalla Image Comics che vede alla sceneggiatura Eric Stephenson e ai disegni di Nate Bellegard. Quattro delle migliori menti scientifiche del pianeta si riuniscono con i migliori intenti e fondano la World Corp, una multinazionale che fa delle sue invenzioni e dell’innovazione il suo punto di forza. Passano gli anni e dopo protesi ottiche e pericolosi brevetti fallimentari qualcosa si incrina e i luminari non concordano su nulla, specialmente sulla direzione etica in cui si muove la corporation. Nello stesso momento, nello spazio profondo, un gruppo di scienziati, o meglio cavie, si ritrova a lottare contro il progredire di una malattia sconosciuta. Dopo la consapevolezza di essere stati abbandonati dalle stesse persone che le hanno spedite dentro il satellite, uno di loro costruisce un portale. La stazione spaziale esplode e chi è riuscito ad attraversare il portale si ritrova sperduto, sfigurato e potenziato dal virus in qualche angolo remoto del pianeta. Intanto, due reporter scovano nel deserto i resti del satellite esploso e vi riconoscono il marchio della World Corp.

prv14360 pg2

Presentata così la trama potrebbe apparire lineare, ma ciò è assolutamente errato. L'abilità narrativa di Stephenson consiste proprio saltare da un piano temporale all’altro, passando dai litigi aziendali degli scienziati al nervosismo claustrofobico delle cavie nel satellite. Con grande minuzia l’autore va poi ad arricchire il background dei personaggi inserendo documenti estrapolati dalle pubblicazioni giornalistiche del mondo da lui creato. Già dai profili descritti nell’articolo di giornale in cui si presenta la World Corp, il lettore inizia a conoscere e soprattutto a familiarizzare con l’idealista Ellis, l’arrivista Grimshaw, il geniale Emerson e il visionario Walker. Discorso a parte per il gruppo del satellite, probabilmente i Nowhere Man del titolo, di cui conosciamo il dramma ma non la ragione che ci sta dietro. Tutto ciò si traduce nei moltissimi dialoghi e della grande quantità di testo da leggere, un po’ a scapito dell’azione che si concentra prevalentemente nella parte finale del volume. Da non sottovalutare la moltitudine di sottotrame accennate che speriamo sfocino nei prossimo numeri.

Ottima anche la prova di Bellegard, dotato di un tratto chiaro, leggero e geometrico. Lodevoli sono le splash page in cui il disegnatore sfoggia tutto il suo talento arricchendo le tavole di un gran numero di elementi e particolari. Come esempio tangibili basta prendere in analisi l’esplosione del satellite dove ogni suo pezzo è in frantumi, in fiamme o schizza verso l’infinito. Tutto il lavoro di Bellegard sarebbe quasi inutile senza un ottimo colorista ed è per questo che è doveroso citare la prestazione sublime di Jordie Bellaire.

nm02-022

Nowhere Man #1 è tutto ciò che vorremmo vedere in un primo volume: una buona presentazione dei personaggi, una solida trama, suspence e rivelazioni che tengono vivida la curiosità fino alla seconda uscita.  Poco importa se manca l’azione, questa siamo sicuri che verrà in futuro con le nuove capacità degli uomini sperduti. Ci auguriamo profondamente che la serie continui su queste solide basi. Consigliato a chi cerca un’opera impegnata e impegnativa.

Leggi tutto...

SaldaPress distribuirà "Il suicidio spiegato a mio figlio" di maicol&mirco

  • Pubblicato in News

SaldaPress distribuirà Il suicidio spiegato a mio figlio di maicol&mirco. Di seguito potete leggere il comunicato stampa mentre, nella gallery in basso, potete vedere un'anteprima del volume.

Comunicato stampa:

saldaPress e Il suicidio spiegato a mio figlio di maicol&mirco

Ebbene sì, è accaduto di nuovo. Dopo aver sostenuto con successo le Ragazzine di Ratigher – divenuto nel frattempo uno dei fumetti più acclamati del 2014 – saldaPress ha deciso di bissare l’acquisto preventivo su primaomai.com, aggiudicandosi un certo numero di copie di IL SUICIDIO SPIEGATO A MIO FIGLIO, il nuovo lavoro di maicol&mirco.

Andiamo con ordine. Il sito primaomai.com è stato creato dallo stesso Ratigher con l’idea di mettere a disposizione un luogo in cui gli autori potessero vendere i propri lavori in forma preventiva, monetizzando subito e stampando solo il numero di copie effettivamente vendute. Insomma, o si compra prima e ci si assicura una copia del libro, o il libro in forma cartacea non sarà più disponibile. A meno che non lo si acquisti da editori, fumetterie o ferramenta (non è uno scherzo) che lo hanno a loro volta acquistato e lo mettono a disposizione di chi è stato distratto, lento o pigro. Esattamente come ha fatto saldaPress, per la seconda volta, contribuendo a far raggiungere alla nuova opera di maicol&mirco la ragguardevole cifra di 1040 copie vendute.  SaldaPress è anche l’unica casa editrice ad aver partecipato all’operazione, insieme a fumetterie e ferramenta (davvero, non è uno scherzo: date un’occhiata all’elenco su primaomai.com).

Che cos’è IL SUCIDIO SPIEGATO A MIO FIGLIO? Un manualone di 400 pagine (formato cm 11,5 x 16,5, cucito filo refe, prezzo 20 euro) in cui maicol&mirco spiegano rosso su nero – mai cromatismo fu più azzeccato – perché, come dicono loro stessi, “su questa Terra occorre passare il minor tempo possibile. Un testo fondamentale in cui in cui vi illustreremo i modi, le maniere, i motivi e i trucchi sul trasferirsi velocemente nell’aldilà. Dovunque esso sia. In paradiso. All’inferno. O solo nella vostra immaginazione”.

Cosa ne sarà di questo indispensabile e imperdibile manualone? Sarà in vendita sul sito saldaPress a partire dal 20 febbraio.

Chi sono maicol&mirco? Due nati nel fumetto underground e che moriranno – sembra – nel fumetto mainstream.  Hanno pubblicato per XL di Repubblica, Vice Magazine, Rollingstone magazine, e mille altre riviste. Hanno pubblicato un graphic novel per Coconino Press e una mega-raccolta per GRRRZetic editrice. Tutti i fumetti che non gli ha voluto pubblicare nessuno se li sono pubblicati da soli. Ora lavorano per Smemoranda, la San Paolo editore (G-Baby) e per loro stessi con "Gli Scarabocchi di maicol&mirco".

Hanno 36 anni di cui 36 passati in galera, dicono.

Insomma, se vi siete persi IL SUICIDIO di maicol&mirco (non suona benissimo, d’accordo), avete ancora l’occasione di acquistarlo nello shop online del sito saldapress.com e di vedervelo recapitare a casa a partire dal 20 febbraio.

Ilsuicidiospiegatoamiofiglio

Leggi tutto...

Saldapress annuncia il formato di Outcast di Kirkman

  • Pubblicato in News

Il nuovo formato di The Walking Dead da edicola prevedeva, in un primo momento, la presenza di un'altra serie dello stesso Robert Kirkman. Ma le proteste dei lettori, hanno portato Saldapress a cambiare formula optando per un tutto TWD.

Sul nostro forum, ora, Andrea Ciccarelli ha annunciato che Outcast verrà proposto a marzo in edicola in un bimestrale di 48 pagine a 2,30€. Il primo numero, di 72 pagine, costerà solo 1€ fino all'uscita del 2. Successivamente, la serie verrà raccolta in volume. Di seguito i dati e la sinossi della nuova iniziativa.

ADV Outcast-1 168x256
OUTCAST: IL REIETTO n° 1 - UN'OSCURITA' LO CIRCONDA
(contiene Outcast #1-2)

formato:16x21, brossurato, 72 pp., b/n
prezzo di copertina: Euro 1,00 (fino all'uscita del #2, poi: Euro 2,30)
data di uscita: 15 marzo
periodicità: bimestrale

Sbarca finalmente in Italia OUTCAST - IL REIETTO, la nuovissima serie horror firmata da Robert Kirkman e hit di vendita negli USA.
E lo fa con un numero d'esordio assolutamente eccezionale: 72 pagine per solo 1 euro!
Adattata in bianco e nero appositamente per questa edizione dal disegnatore e co-creatore della serie Paul Azaceta, Outcast è una graduale immersione nella vita di Kyle Barnes, un uomo la cui esistenza alla deriva nasconde un oscuro passato, segnato da possessioni demoniache ed esperienze drammatiche. Oscure presenze continuano ad affacciarsi nella sua vita, ma qualcuno ha di nuovo bisogno di lui.

Leggi tutto...

Saldapress: annunciato il nuovo formato di The Walking Dead da edicola

  • Pubblicato in News

Saldapress ha finalmente comunicato il nuovo formato di The Walking Dead da edicola, dopo le proteste dei lettori e la conferma successiva dell'editore che l'albo non avrebbe ospitato altre serie al suo interno. Ecco il comunicato stampa diffuso:

"Il nuovo formato di The Walking Dead edicola
saldaPress annuncia ufficialmente il nuovo piano editoriale per l’edizione economica della serie di Robert Kirkman

La versione da edicola di The Walking Dead – che raccoglie in 96 pagine quattro episodi della serie – ha compiuto da poco due anni. Alla fine del 2012 è uscito il numero 1 e a dicembre 2014 è sbarcato in edicola il numero 26. La cadenza mensile scelta da saldaPress, in formato e prezzi popolari, ha permesso a moltissimi nuovi lettori di acquistare e leggere la serie zombie di Robert Kirkman, divenuta in questi anni un esplosivo fenomeno crossmediale. Ha permesso agli stessi lettori di avvicinarsi al punto in cui era giunta nel frattempo la precedente edizione in volume, partita nel 2005 sempre per saldaPress.

“Era chiaro sin dall’inizio che il formato da 96 pagine non sarebbe stato sostenibile per sempre” ha dichiarato Andrea G. Ciccarelli, direttore editoriale saldaPress, “e per una ragione molto semplice: The Walking Dead viene pubblicato negli USA nel formato originale comic book da 22 pagine. Questo significava che, una volta avvicinate le uscite americane come sta accadendo in questo momento, il ritmo o il numero di pagine dell’edizione italiana sarebbero dovute necessariamente cambiare”.

È per questo che, dopo il precedente annuncio di novembre, saldaPress, in accordo con Skybound,ha ridefinito ufficialmente i criteri di pubblicazione di The Walking Dead formato da edicola.

Eccoli: a partire da febbraio 2015, in coincidenza con la pubblicazione del numero 28, gli albi usciranno ogni mese nello stesso formato precedente, ma conterranno due episodi della serie per un totale di 56 pagine. Questo, che rimarrà il formato definitivo, uscirà mensilmente per tutto il 2015 al prezzo di 2.50 euro.

A partire da gennaio 2016, invece, gli albi diventeranno bimestrali: 56 pagine ogni due mesi, una cadenza perfettamente in linea con quella americana.

Al contrario del precedente annuncio è dunque chiaro che gli albi di The Walking Dead conterranno solo storie della saga zombie di Robert Kirkman. Outcast – la nuova serie horror dell’autore americano, che in patria ha già stabilito nuovi record di vendite – uscirà a partire da marzo 2015, nello stesso formato degli albi di TWD, ma con cadenza immediatamente bimestrale.

Nel 2015 cade anche il decimo anniversario della pubblicazione di TWD in Italia. E come ha detto ancora Andrea G. Ciccarelli, “ripartire oggi con nuovi progetti e con un rinnovato slancio ci sembra il modo migliore per festeggiarlo insieme a tutti i lettori che, ogni mese, dimostrano di avere a cuore TWD e tutte le altre nostre pubblicazioni”".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.