Menu

 

 

 

 

Anteprima di Wonder Woman #1 di Greg Rucka e Liam Sharp

  • Pubblicato in News

Uscirà domani 22 giugno il primo numero della nuova serie di Wonder Woman, scritto da Greg Rucka e disegnato da Liam Sharp. Il primo capitolo della saga "The lies" promette di svelare molte segreti oscuri sull'amazzone.

Nella gallery in basso potete vedere un'anteprima dell'albo diffusa in esclusiva da CBR. Le cover sono ad opera di Liam Sharp e di Frank Cho.

Leggi tutto...

Anteprima di Wonder Woman: Rebirth #1

  • Pubblicato in News

Fra le serie Rebirth in uscita, c'è molta attesa per la testata dedicata a Wonder Woman che vede il ritorno ai testi sul personaggio dello sceneggiatore Greg Rucka. Ai disegni di Wonder Woman troviamo Liam Sharp e Nicola Scott che si alterneranno nella testata da ora quindicinale. Nei numeri dispari della serie, infatti, ci sarà "Wonder Woman The Lies" di Sharp con storie contemporanee in cui Diana scopre l'inconsistenza della sua esistenza, mentre nei numeri pari ci sarà “Wonder Woman: Year One” di Scott.

Nella gallery in basso trovate un'anteprima del #1 diffusa da CraveOnline. La variant cover è ad opera di Stanley "Artgerm" Lau. Ecco la sinossi:
"Dopo aver subito una inimmaginabile perdita, Wonder Woman deve ricostruire la propria missione di ultima campionessa e protettrice della Terra".

Leggi tutto...

Veil

Nata nel 2014, la collana SCP di Edizioni Star Comics, dedicata al fumetto americano e francese, ha proposto sin dai suoi esordi delle storie di livello artistico e narrativo sopra la media, come D-Day e Le 7 meraviglie, ma è con gli ultimi tre franchise proposti, Drifter di Ivan Brandon e Nic Klein, Veil di Greg Rucka e Toni Fejzula e Low di Rick Remender e Greg Tocchini, a breve in tutte le fumetterie e librerie, che questa collana si è fregiata di tre pezzi da ’90 del fumetto d’oltreoceano.

Prendiamo in esame la seconda: una storia dalle tinte oscure, mistiche, esoteriche, estremamente violenta e graffiante, con una narrazione rapida e incalzante, sferzante, che non lascia tempo al lettore di riprendere fiato fino a che non avrà voltato l’ultima pagina del volume. Un lavoro davvero particolare nato dalla mente creativa di Greg Rucka, vincitore di un Eisner Award per Gotham Central, e uno degli autori più interessanti e importanti degli ultimi tempi, che viene affiancato ai disegni da Toni Fejzula, attualmente in forze alla Dark Horse Comics, editore originale di Veil, talentuoso artista serbo abilissimo nell’uso dei colori, che qui sfoggia una paletta cromatica oscura e violacea fenomenale.

veil1

Ma veniamo alla trama: una giovane donna si risveglia nuda in una fermata abbandonata della metro, senza ricordare nulla, incapace di esprimersi correttamente se non con frasi sconnesse e senza significato apparente, attorniata da un’orda di ratti che le ubbidiscono; non sappiamo nulla di lei, proprio come lei stessa sembra non conoscere nulla della sua vita, della sua esistenza, ma possiede una forza sovrumana, che tuttavia non percepisce come anormale. Oltre a questi poteri fisici, un fascino sovrannaturale, ammaliante e obnubilante, schiavizzante, che fa perdere la testa a qualunque uomo incroci la sua strada, a parte un certo Dante, un giovane ragazzo afroamericano che prova immediatamente un istinto di protezione e cura nei confronti della donna, a differenza della tensione sessuale che regola l’interazione di Veil, questo il nome della ragazza, con gli altri individui. Ma sin dalle prime pagine capiamo che l’aura sovrannaturale che circonda la protagonista ha natura demoniaca, vediamo pentacoli, evocazioni e poteri mistici all’opera negli scorci che ci propongono le immagini affascinanti di Fejzula. Una misteriosa figura nota come Cormac ha richiamato dagli Inferi Veil per conto di una multinazionale interessata al potere assoluto, ma potrebbe essere tutto un doppio gioco per impossessarsi lui stesso del potere della ragazza. Ma sulla sua strada si è inserita una variabile inaspettata, l’amore tra Dante e Veil, che scombussolerà tutte le carte in tavola.

veil2

Sebbene l’intreccio di questa storia di magia e stregoneria, di mistici rituali e di demoniache creature, non eccella particolarmente sotto nessun particolare punto di vista, rimane un prodotto nella media tutto sommato interessante e intrigante, se considerato a sé stante, con una narrazione rapida e vorticosa, tipica di Rucka, che non si perde tanto in preamboli ma ci trasporta subito nel mezzo dell’azione. Ma è l’accoppiata con le tavole dell’artista serbo a rendere Veil eccellente. I meravigliosi disegni inquietanti, maestosi e iper-dettagliati, la commistione di tratto morbido e spigoloso, i primi piani cinematografici, scenografici, le inquadrature virtuose ed evocative, spesso inconsuete, la colorazione realizzata con semplice giustapposizione cromatica che si priva anche dell’inchiostrazione, sostituita da linee di colore, senza sfumati, con tinte cupe, incentrate sul borgogna, sui rossi violacei e sul magenta, e un filtro a grana grossa che dona una finitura opaca al tutto. Il comparto artistico, totalmente in sinergia con le tematiche trattate, è quello che rende Veil un fumetto distinto e affascinante, memorabile, che rimane a lungo nella mente del lettore. Si arriva al punto che è la narrazione di Rucka a dover star dietro allo storytelling grafico di Fejzula, più coinvolgente dei dialoghi stessi, più incisivo e vero tratto distintivo dell’opera.

veil3

Veil si dimostra quindi un gran buon fumetto, soprattutto dal lato visivo e artistico, insolito e caratteristico, che fa risaltare ed esaltare oltremodo la sceneggiatura. Ottima l’edizione trade paparback con cover con alette della Star Comics, con una resa dei colori sulle pagine lucide molto appagante. Forse un cartonato avrebbe potuto garantire un effetto ancora più ricercato, ma il formato standard di SCP si adatta comunque egregiamente.

 

Leggi tutto...

Primo sguardo a Wonder Woman: Rebirth #1

  • Pubblicato in News

Esce il prossimo 8 giugno lo one-shot Wonder Woman: Rebirth, che ci introdurrà al nuovo corso di Wonder Woman nell'ambito del DC Rebirth.

Dopo aver subito una inimmaginabile perdita, Wonder Woman deve ricostruire la propria missione di ultima campionessa e protettrice della Terra.

L'autore è Greg Rucka, che torna così a lavorare su Wonder Woman, con una storia che cambierà per sempre il personaggio-icona della DC Comics.
I disegni sono di Paolo Siqueria e Liam Sharp. La cover è di Sharp, mentre la variant è di Stanley "Artgerm" Lau.

Di seguito un'anteprima non letterata di Wonder Woman: Rebirth #1, diffusa da Newsarama.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.