Menu

 

 

 

 

Arriva in binge-reading Chrononauts: Futureshock di Mark Millar

  • Pubblicato in News

Uscirà il 30 ottobre il sequel di Chrononauts di Mark Millar e Sean Gordon Murphy del 2015. La particolarità di questa nuova saga targata Millarworld/Netflix è che seguirà la logica del "binge-reading". Così come accade per gli episodi delle serie sul colosso streaming, i 4 albi del fumetto usciranno tutti in contemporanea nello stesso giorno.

Chrononauts: Futureshock sarà scritto sempre da Millar, ma ai disegni vedremo Eric Canete. I crononauti Corbin Quinn e Danny Reilly viaggeranno, questa volta, non più nel passato ma nel futuro.

Potete vedere un'anteprima di tutti i 4 albi nella gallery in basso.

Leggi tutto...

Chrononauts

La letteratura prima, e il cinema di fantascienza dopo, hanno insegnato che, potendo realizzare il sogno di tornare indietro nel passato, rischi e attenzioni da porre sarebbero davvero tanti. Tale assunto è la base di qualsivoglia racconto fantascientifico sui viaggi nel tempo.
Mark Millar riflette su questa base narrativa, arrivando, però, ad una conclusione diversa: e se a qualcuno non importasse delle conseguenze? Accompagnato dal disegnatore Sean Gordon Murphy, l’autore scozzese, mette in piedi una canonica storia fantascientifica: viaggi nel tempo, paradossi temporali, fantascienza ma, ancora una volta, conferma di voler giocare con la narrazione e con le caratteristiche tipiche del genere a cui fa riferimento. Se in Kick-Ass e Superior, con intenti narrativi differenti, giocava con l’idea di supereroe, in Secret Service parodiava le spy-story, con Chrononauts decide, con la tipica ironia dissacrante che lo caratterizza, di sovvertire le tipiche “regole” del genere fantascientifico.

Chrononauts-1

La storia racconta di due scienziati, Corbin e Danny, che, una volta stabilita la possibilità dei viaggi nel tempo, decidono di provare il primo “salto umano” nel passato. Corbin però, stanco della propria vita affettivamente disastrata e di profonda solitudine, decide di voler rimanere nel passato e, grazie alla conoscenze sulla storia, decide di voler sovvertire gli eventi per come si sono svolti: diventa re, quasi divino, della città fortificata di Samarcanda del 1504, difendendo il suo regno con elicotteri e carri armati, vuole diventare miliardario sbancando i casinò facendosi dire le puntate esatte dal se stesso passato, vuole conquistare tutte le donne famose della storia, da Cleopatra alla fidanzata di Lucky Luciano. Sprezzante del pericolo e indifferente delle conseguenze, spazia nel tempo, avanti e dietro, “vivendo” una vita piena e ricca. Danny decide presto di “folleggiare” nel tempo insieme al suo amico.
Quando si possiede una macchina del tempo, non devono esserci necessariamente ripercussioni.
L’ironia di Millar è proprio in questo: come in un film adolescenziale anni ‘80, i protagonisti vivono la loro avventura, senza, però conseguenze; ma i protagonisti non sono liceali combina-guai che, poi, imparano la morale di turno, ma sono due scienziati, belli, giovani e prestanti – non i tipici “nerd” a cui l’immaginario fantascientifico ha abituato il fruitore – che scientemente decidono di sovvertire il flusso temporale per i propri, infantili, desideri.

Chrononauts-2

L’intero volume è ricco di citazioni da Mark Twain – il nome della prima sonda temporale – a Ritorno al Futuro e Top Gun – nelle cover di Murphy – ma anche illusioni ottiche dalla difficilissima lettura, portali temporali come quelli di Stargate, palesando l’intendo di Millar di pescare nell’immaginario fantascientifico del lettore, sovvertendo le regole e giocando con tutto ciò che ha a sua disposizione. Il disegno di Murphy, “sporco”, carico di linee cinetiche, movimenta l’intera storia arricchendola di dettagli visivi che contribuiscono a immerge il lettore nelle avventure dei due scienziati.
Ancora una volta, Millar si rivela essere uno dei più “fantasiosi” e ironici scrittori contemporanei di fumetto, capace di divertire in maniera dissacrante attraverso l’utilizzo di generi ben codificati che, però, sceglie di sovvertire, aumentando così la forza parodica delle sue opere: tornando indietro nel tempo, e precisamente nell’anno 1, Corbin e Danny, regalano al piccolo Gesù Cristo appena nato, un crocifisso.

Chrononauts-3

Chrononauts è ciò che si aspettava da un autore come Millar, l'opera ha tutti gli ingredienti che solitamente utilizza nei racconti del suo Millarworld, e, proprio a causa di questo linguaggio ormai assodato, il fumetto non sorprende come fece Kick-Ass alla sua uscita, ma riesce comunque a confermarsi una lettura solida ed estremamente piacevole, forse, meno “politicamente scorretta” di come sperava di essere.

Leggi tutto...

Mark Millar aggiorna sui progetti cinematografici del Millarworld

  • Pubblicato in Screen

Dopo la notizia del passaggio del progetto cinematografico di Nemesis dalla Fox alla Warner Bros., Mark Millar prende parola sul suo forum per aggiornare il suo pubblico e i fan alla luce di questo sviluppo.

Ehi ragazzi e fanciulle,

Mi sono svegliato e tutti da Yahoo a IGN parlavano del film Nemesis e anche se la storia è un po' prematura ho pensato che potrebbe essere una buona idea darvi un piccolo aggiornamento e farvi sapere a che punto siamo.

Come alcuni di voi sanno, questo è stato un progetto che ho scritto sei anni fa e venduto a Tony Scott, che al tempo lavorava per la Fox. La Scott Free rimane produttrice, con Ridley che assume il controllo della proprietà, ma l'opzione è scaduta alla Fox circa sei mesi fa e da allora ci siamo rivolti ad altri studios. Il dirigente di Fox che aveva acquistato questo progetto da allora si è trasferito alla Warner Brothers ed è davvero un bravo ragazzo, molto appassionato al progetto. Hanno fatto un'offerta pochi mesi fa e stiamo ancora lavorando agli ultimi dettagli, ma il co-owner Steve McNiven e io siamo molto felici per questa possibilità alla WB e amiamo l'entusiasmo che hanno per il progetto.

The Tracking Board, come sempre, ha buttato tutta la storia su una questione di soldi, ma è ancora un po' presto per noi per parlare davvero di questo proposito dato che ci sono ancora pratiche burocratiche da finalizzare e firmare. Un comunicato appropriato uscirà se e quando tutto sarà firmato.

Per quanto riguarda gli altri progetti Starlight, Superior, Kingsman: The Secret Service e Kindergarten Heroes, sono ancora tutti alla Fox, con le sceneggiature di Starlight e Superior già ultimate e spolverato e venute davvero bene, al momento stiamo cercando dei registi per entrambe le pellicole. Jupiter's Legacy è con Lorenzo DiBonaventura e Chrononauts è in lavorazione alla Universal, prodotto dal team di F7. L'imminente nuovo progetto del Millarworld, Huck, pubblicato nel mese di novembre, ha la sua bella dose di news di cui potremo parlare a breve, ma sto cercando di costruire le basi di tutto l'intero sistema di studio per queste proprietà del Millarworld e Huck esplorerà delle zone che non abbiamo ancora toccato.

Seguiranno altre informazioni non appena ci saranno sviluppi.

MM

E voi che ne pensate del Millarworld cinematografico? Siete contenti di queste novità che lo riguardano?

Leggi tutto...

Starlight e Chrononauts si aggiungeranno presto al Millarworld cinematografico

  • Pubblicato in Screen

Dopo Kick-Ass 1 e 2 e Kingsman: The Secret Service anche Starlight e Chrononauts si aggiungeranno alla lista di film tratti dai fumetti del prolifico scrittore scozzese Mark Millar. A rivelarlo è lo stesso Millar che parlando con JoBlo ha confermato la i due progetti, affermando anche che per Starlight la sceneggiatura è già pronta e che potremmo anche vederlo prima di Kingsman 2. Ma non si ferma qui la conquista delle sale cinematografiche da parte dello scrittore, che punta a realizzarne altrettanti negli anni a venire.

"I prossimi due che penso si muoveranno abbastanza rapidamente sono Starlight e Chrononauts, penso che probabilmente verranno realizzati in contemporanea con Kingsman 2, se non prima. Credo che la sceneggiatura di Starlight orami sia conclusa, è stata scritta da Gary Whitta, che ha terminato la sceneggiatura un paio di settimane fa e adesso dobbiamo solo cercare un regista ".

"Per Chrononauts, un attore ce lo abbiamo già e stiamo giusto cercando il secondo. Questi due film credo che siano quelli che usciranno probabilmente prima degli altri, poi dovremmo averne pronti altri tre per l'anno prossimo".

20th Century Fox produrrà Starlight mentre la Universal si occuperà di Chrononauts.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.