Menu

 

 

 

 

Le genesi di Frankenstein Junior a fumetti

  • Pubblicato in News

È disponibile in libreria per BeccoGiallo il graphic novel Si può fare di Isabella Di Leo che racconta la genesi del cult Frankenstein Junior di Gene Wilder e Mel Brooks.
Di seguito tutti i dettagli e un'anteprima del volume. 

"Per molti di noi Frankenstein Junior è un film di culto. Per Mel e Gene è stato qualcosa di più.
Tutto è cominciato da un’idea di Gene. “Raccontiamo la storia del nipote del barone Frankenstein.” Poi lui e Mel hanno scritto la sceneggiatura. È stato un lavoro febbrile, fatto di intuizioni, angoscia, litigi e riappacificazioni. Ma entrambi hanno sempre avuto la sensazione che quella sarebbe stata la volta buona.
Gene, per smettere di interpretare ruoli secondari. Mel, per evitare il solito fiasco al botteghino.
Questa è la loro storia."


Titolo:
Si può fare. Gene Wilder e Mel Brooks: nascita di un sodalizio mostruoso
Autrice: Isabella Di Leo
Caratteristiche: 240 pp. col., brossura con alette
ISBN: 9788833141466

Si puo fare 1

Si puo fare 2

Si puo fare 3

Si puo fare 4

Si puo fare 5

Si puo fare 6

Leggi tutto...

Margherita Hack raccontata a fumetti per BeccoGiallo

  • Pubblicato in News

È disponibile per BeccoGiallo il volume Margherita Hack. In bicicletta tra le stelle ad opera di Roberta Balestrucci Fancellu e Laura Vivacqua dedicata alla celebre astrofisica italiana. Di seguito trovate tutti i dettagli del volume e alcune tavole d'anteprima.

"Tu forse non lo sai, ma noi astronomi abbiamo davvero una macchina del tempo. È la velocità della luce. È lei che ci permette di guardare indietro nel tempo.

Durante un lungo viaggio in bicicletta, Margherita Hack racconta al marito Aldo la sua infinita passione per la fisica e l’astronomia. Ricavando continue similitudini dal mondo della bicicletta, Margherita passa in rassegna, spiegandoli, alcuni dei più grandi quesiti della scienza moderna: la teoria della relatività di Einstein, i viaggi nel tempo, l’esistenza di forme di vita extraterrestri, la nascita e la morte di una stella.

Mescolando racconto biografico e divulgazione scientifica con ironia e inventiva, Margherita Hack. In bicicletta tra le stelle è un viaggio sorprendente attraverso la vita e le passioni di una donna straordinaria. Una parabola senza tempo che ci rammenta l’eredità lasciataci in dono da Margherita Hack."

Titolo: Margherita Hack. In bicicletta tra le stelle
Autrici: Roberta Balestrucci Fancellu e Laura Vivacqua
Caratteristiche: 114 pp. col., brossura con alette
ISBN: 9788833141442

margherita hack 1

margherita hack 2

margherita hack 3

margherita hack 4

margherita hack 5

margherita hack 6

Leggi tutto...

Esce per Beccogiallo Zanne, il nuovo lavoro di Sarah Andersen

  • Pubblicato in News

È disponibile per Beccogiallo Zanne, il nuovo lavoro di Sarah Andersen, fumettista nota per il webcomic Sarah´s Scribbles.

Ecco la sinossi del volume diffusa dall'editore.
"Una storia d’amore tra una vampira e un lupo mannaro. Elsie la vampira ha trecento anni, ma nonostante tutto questo tempo a disposizione non ha mai incontrato la sua anima gemella. Una notte, in un bar, tutto cambia quando incontra Jimmy, un bellissimo e affascinante licantropo."

Di seguito i dettagli del volume e un'anteprima:

Caratteristiche: 116 pp. bn, cartonato con fascetta. 16€

zanne1

zanne2

zanne3

zanne4

zanne5

zanne6

Leggi tutto...

Vita da Pomodoro – Concentrato di vite a fumetti, recensione: 7 fumettiste alla riscossa

tomato

Vita da Pomodoro – Concentrato di vite a fumetti è un’antologia edita da Beccogiallo che raccoglie opere realizzate da Tomatocomics, un collettivo di 7 fumettiste dal largo seguito sul web grazie a due profili Instagram (@tomatowebcomics e @tomato.comics) su cui confluiscono fumetti brevi delle varie artiste, pubblicati originariamente in inglese sui loro profili personali.

tomato-1

Le 19 storie brevi scritte e disegnate da Miko, Kotopopi, Bibi, Laura Romagnoli, Sara Ferracuti, Silvia Carrus e Caterina Costa sono completamente inedite e realizzate per l’occasione.
Fin da una prima occhiata è possibile notare come il loro stile sia molto eterogeneo e ciò vale non solo per il tratto grafico di ognuna di loro, ma anche per scrittura e argomenti trattati. L’antologia, dunque, è molto varia ed è possibile sentirsi più o meno affine ad una o a un’altra artista. Trattando di molteplici tematiche, non esiste un vero e proprio filo conduttore fra le storie, seppure il sottotitolo "Concentrato di vite a fumetti" fa ben intendere come si parli tendenzialmente di piccoli squarci di vita - passati o presenti -, e delle difficoltà con cui dobbiamo confrontarci tutti i giorni, che siano affettive/amorose, lavorative, legate all’accettazione di se stesse o riguardanti la propria femminilità. È chiaro, dunque, che i toni delle singole storie cambino totalmente da autrice ad autrice, attraversando declinazioni più comiche e irriverenti o più intimiste e riflessive.

tomato-2

Dal punto di vista artistico, lo stile delle 7 disegnatrici differisce molto ed è difficile tracciare un minimo comune denominatore se non la ricerca di una certa semplicità nel tratto tipico delle produzioni web. In fondo, è necessaria la massima leggibilità per attirare l’attenzione dell’utente in rete ed è fondamentale giocare anche di sottrazione. Naturalmente, troviamo artiste che prediligono uno stile più caricaturale o minimale, mentre altre hanno un tratto e una gamma cromatica più ricca, ma senza mai abusare.

tomato-3

Vita da Pomodoro è sicuramente un prodotto molto fresco, considerando anche l’età media molto bassa delle fumettiste coinvolte, alcune appena ventenni, e che dunque possono contare su un ampio margine di crescita per il futuro. Di personalità, però, ce n’è tanta, nonostante qualche debito a webcomic già esistenti. È vero, le storie sono tutte molto semplici e dirette, e se qualche volta peccano di ingenuità ne guadagnano in genuinità arrivando dritte al loro scopo, parlando a un pubblico molto ampio e sicuramente ricettivo. L’eterogeneità dei loro stili potrebbe rappresentare un’arma a doppio taglio per qualche lettore, ma in realtà crediamo rappresenti una ricchezza per il progetto.

Il formato "quasi" quadrato proposto da Beccogiallo richiama il rapporto delle tavole pubblicate in rete su Instagram, ed è una scelta tanta logica quanto accattivante che ben presenta l’opera del team Tomatocomics.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.