Menu

 

 

 

 

Star Wars: L'Alta Repubblica #1, recensione: alla scoperta di un'era inesplorata

899072

Quando ideò l'universo di Star Wars, George Lucas stava dando vita principalmente a una saga familiare, quella degli Skywalker. Ma la sua visione era tanto solida da generare, fin nei minimi dettagli, un background talmente ampio per la sua prima pellicola del franchise, che dal materiale realizzato si attinse successivamente per creare la cosiddetta trilogia prequel.
Da questa scintilla prese vita un universo narrativo molto complesso che poteva essere esplorato in lungo e in largo, nello spazio e nel tempo, non limitandosi dunque alla contingenza spaziale e temporale dei film. Ci pensarono altri autori a ideare nuovi personaggi, nuovi luoghi e nuove epoche in quello che venne definito l'universo espanso e che si declinava in fumetti, libri, videogiochi e altro.

L'acquisizione della Lucasfilm da parte della Disney fece decadere tutto l'universo narrativo esterno ai film (eccezion fatta per la serie Star Wars: The Clone Wars), e questi prodotti vennero etichettati come "Legends". Gli stessi film della trilogia sequel proseguivano il racconto degli Skywalker puntando sui personaggi tanto amati e noti al grande pubblico. Con la volontà di offrire sempre più prodotti a marchio Star Wars, la Disney ha messo in cantiere nuovi film, serie tv live-action e animate, fumetti e libri. In alcuni casi si continuerà a vagare nei dintorni delle epoche, dei luoghi e dei personaggi narrati nei 9 episodi della saga principale, ma la volontà di battere nuove strade e puntare su di esse è forte.

star wars alta repubblica 1

Nel 2020 la Lucasfilm annunciò ufficialmente la nascita del progetto High Republic, in lavorazione da due anni sotto il nome di Project Luminous, che sarebbe stato approfondito tramite libri e fumetti. Il punto di partenza è il volume La Luce dei Jedi scritto da Charles Soule, autore ben noto ai Marvel-fan.

La storia è ambientata nell'epoca chiamata, per l'appunto, Alta Repubblica, che si colloca circa 200 anni prima della nascita di Anakin Skywalker. In questo periodo regna la pace grazie anche alla guida illuminata dei Jedi che stanno per terminare la costruzione del Faro Starlight, imponente stazione spaziale presieduta dal Maestro Jedi Avar Kriss. È chiaro, tuttavia, che questa epoca nasconde anche un'insidia oscura che minerà la pace esistente.
Il volume arriva in Italia grazie a Panini Comics, nuovo editore anche dei libri a marchio Guerre Stellari, e lo fa insieme al romanzo YA Una prova di coraggio di Justina Ireland e al primo numero della serie a fumetti chiamata semplicemente Star Wars: L'Alta Repubblica.

star wars alta repubblica 2

Scritto da Cavan Scott e illustrato da Ario Anindito, con i colori dell’italiana Annalisa Leoni, negli States questo albo d'esordio ha venduto ben 200.000 copie, e arriva da noi a circa 4 mesi dall'uscita originale. L'avventura inizia a ridosso della fine del volume La luce degli Jedi, intersecandosi con esso pur restando perfettamente godibile a chi non avesse letto il libro. La serie ha per protagonista la padawan Keeven Trennis che, proprio a fine racconto, riceve la nomina ufficiale di Cavaliere Jedi. La trama dell'albo segue l’addestramento della giovane da parte del suo maestro Sskeer, il quale sembra nascondere un oscuro segreto.

star wars alta repubblica 3

Questo primo numero di Star Wars: L'Alta Repubblica, proposto da Panini Comics in un monografico spillato (disponibile anche in edizione variant con cover ad opera di Gabrielle Dell'Otto), è puramente introduttivo ed è dunque difficile stabilire la bontà del progetto se non proseguendo con la lettura. Non di meno, spunti per una prima valutazione ci sono. Al di là dell'interesse per questo periodo mai esplorato prima d'ora, la scrittura di Scott risulta molto piacevole e ritmata con un numero che punta molto sull'azione. Gran parte dell'albo serve a introdurre i tre protagonisti sopracitati, che hanno tutti il giusto spazio seppur le loro caratterizzazioni risultino ancora abbozzate. Da segnalare l'apparizione come comprimario di Yoda che, speriamo, resti una presenza importante.
Dinamici e spettacolari sono i disegni di Anindito, il cui tratto ben caratterizza dal punto di vista grafico i personaggi, che contribuiscono in maniera determinante alla riuscita dell'albo. Le sue tavole non adottano una gabbia rigida, l'artista sperimenta sempre soluzioni originali senza mai sacrificarne la leggibilità. Ottima, come al solito, la colorazione della Leoni che arricchisce in maniera ineccepibile i disegni di Anindito.

Star Wars: L'Alta Repubblica #1 si dimostra una lettura piacevole, con un team artistico che si presenta bene al suo pubblico. La serie dovrà, però, ripagare le alte aspettative nei prossimi mesi, motivo per cui torneremo a parlarne a tempo debito.

Leggi tutto...

Marvel annuncia Atlantis Attacks di Greg Pak e Ario Anindito

  • Pubblicato in News

Esattamente trent'anni dopo il lancio originale del crossover Atlantide Attacca, Marvel Comics ha annunciato per questo gennaio negli Stati Uniti la pubblicazione di una nuova miniserie intitolata Atlantis Attacks, i cui cinque albi vedranno gli Agenti dell'Atlas nati nel corso della Guerra dei Regni contrapporsi al Re di Atlantide Namor. A curarne testi e disegni troveremo rispettivamente Greg Pak (War of the Realms: New Agents of Atlas) e Ario Anindito (House of M, Sword Master), mentre la copertina sottostante porta la firma dell'illustratore Rock-He Kim.

"Siamo tutti così enormemente grati ai fan che hanno supportato ogni singola uscita degli Agenti dell'Atlas che abbiamo dato alle stampe" ha dichiarato lo stesso Pak in un'intervista. "Per merito vostro, avremo l'opportunità di proseguire con il prossimo epico capitolo durante il quale i nostri eroi, determinati a proteggere la gente della città portale di Pan, lotteranno contro Re Namor e Atlantide nella loro battaglia finora più cruciale! Lo scontro tra i punti di vista di Amadeus Cho e Jimmy Woo approda al livello successivo, mentre Wave incontra finalmente l'altro pesce grosso del mare, e il romanticismo e l'avventura che fanno parte di ogni serie sull'Atlas raggiunge picchi esorbitanti. Preparatevi inoltre per dell'arte spettacolare realizzata da quell'Ario Anindito di Hulkverines e Sword Master e, sì, per il ritorno dei classici Agenti dell'Atlas vecchia scuola! E sul serio, vorrei ribadire il fatto che tutto questo stia accadendo soltanto perché voi avete supportato questi personaggi e fumetti. È un sogno divenuto realtà il poter raccontare così tante storie incentrate su differenti personaggi veramente divertenti, sia nuovi che vecchi, e io ringrazio tutti voi per aver letto, recensito e parlato di questi fumetti!"

Quanto segue è la sinossi ufficiale di Atlantis Attacks #1, albo che vedrà anche il ritorno in scena dei classici Agenti dell'Atlas guidati dall'agente Jimmy Woo.

"Guerra con il Regno Acquatico! Gli eserciti di Atlantide affrontano Atlas in una resa dei conti destinata a scuotere le alleanze e a spezzare cuori! Amadeus Cho, Silk, Wave, Shang-Chi e tutti gli eroi dell'Atlas si sono uniti tra loro dopo le sfide che hanno vissuto nella Guerra dei Regni. Ma quando un terribile segreto incorre nell'ira del Re Namor, come si potranno distinguere i veri alleati dagli avversari? Un titanico racconto di amore e tradimento, eroi e mostri, dei e oppressi -- oltre allo scioccante ritorno di Jimmy Woo e degli originali Agenti dell'Atlas!"

atlantis-a-1

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.