Menu

 

 

 

 

Ultimates 28

Ultimates 28 (Panini Comics, spillato, 48 pagine a colori, € 2,50) testi di Charlie Huston, disegni di Mike Deodato Jr. e Ryan Sook

Anche nell’universo Ultimate è giunto il momento per uno di quei team-up che hanno fatto la storia della Marvel. Ultimates 28 propone il secondo Annual ispirato alle vicende del controverso team di superumani del governo, incentrato interamente su una missione che vede per la prima volta Capitan America e Falcon come protagonisti esclusivi. I due sono impegnati a contrastare un redivivo Arnim Zola, una vecchia nemesi risalente al periodo della minaccia nazista.

Charlie Huston si approccia a questi personaggi sforzandosi di preservare le atmosfere e i temi portanti che da sempre caratterizzano la serie. E ci riesce, anche se a discapito di una trama che sembra aver poco da dire.

Ci pensano i dialoghi a risollevare le sorti della sceneggiatura, soprattutto nelle fasi in cui si crea un confronto tra la cinica nostalgia di Steve Rogers e la critica ponderata di Sam Wilson, il quale ha vissuto sulla propria pelle parte del tempo che il Capitano ha invece perduto.

Quello che si presenta come un albo di attesa narrativamente scialbo, trova un valore aggiunto nei disegni di Mike Deodato Jr. e Ryan Sook (i quali alternano i propri stili grafici creando una distinzione netta tra il presente e il passato raccontato attraverso dei flashback), ma anche nell’interessantissimo sketch-book che include addirittura una tavola inedita di Brian Hitch.



Simone Celli
Torna in alto

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.