Menu

 

 

 

 

Alessandro Monaco

Alessandro Monaco

URL del sito web:

Forever Evil: Rogues Rebellion #1: anteprima

FE-Rogues-Reb-1Cosa succederebbe alla Terra se i suoi più grandi supereroi fossero sconfitti e a difenderla fossero rimasti soltanto i supercriminali?
Da questa idea prende vita Forever Evil, il crossover della DC Comics in partenza questo mese negli Stati Uniti e che si dipanerà sulle serie regolari dei “Nuovi 52” e in alcune miniserie tra cui appunto Forever Evil: Rogues Rebellion.

I Nemici, gli storici avversari di Flash, dovranno decidere se allearsi o meno al Sindacato del Crimine e la loro decisione potrebbe rivelarsi fatale per il loro destino.

Nella gallery in basso, vi mostriamo un’anteprima di Forever Evil: Rogues Rebellion #1, di Brian Buccellato e Patrick Zircher, in uscita in USA il 16 ottobre.

Mark Millar lancia il suo nuovo universo narrativo

mphMark Millar sta per lanciare il proprio creator owned universo narrativo e rilascia qualche anticipazione a The Hollywood Reporter.
L’autore di opere quali Wanted e Kick-Ass sta ultimando in collaborazione con Duncan Fegredo la mini-serie MPH, un fumetto “manifesto” delle prossime intenzioni artistiche dell’autore scozzese.

Infatti il desiderio di Millar è quello di offrire “una versione del Marvel Universe aggiornata al 21° secolo.”
Come Fantastic Four diede il là negli anni ’60 a quella rivoluzione artistica soprannominata “Casa delle Idee”, l’auspicio dell’autore è che la stessa sorte tocchi a questa nuova mini-serie a cui ne seguiranno a ruota altre 4 o 5 nei prossimi 2 anni.

MPH, in uscita a febbraio, racconterà la storia di quattro 19enni di Detroit che per aver assunto una particolare droga riceveranno il potere della supervelocità per una settimana.

Per Millar sarà “una sorta di Fast and Furious ma senza le automobili.”
Inoltre l’autore non ha nascosto una certa soddisfazione per essere riuscito dopo alcuni anni di riflessione a produrre una storia su uno dei classici superpoteri dei fumetti, ovvero la supervelocità, promettendo inoltre che in questa mini-serie di sei numeri non vi saranno “maschere” o “nomi in codice”.

Il finale di questo anno 2013 sarà veramente denso d’impegni per Millar, alla prese con l’uscita di Kick-Ass 3, la serie epica Jupiter’s Legacy pubblicata  sempre dalla Image Comics (come MPH) e l’adattamento cinematografico di Nemesis, un altro suo celebre fumetto.

Cataclysm: Galactus arriva nell’Universo Ultimate

Ultimates-Cataclysm-1Lo scrittore Joshua Hale Fialkov ha rilasciato un’intervista a Newsarama circa le novità in serbo per l’Universo Ultimate in prossimità dell’uscita a ottobre di Cataclysm #0.1, evento che racconterà l’arrivo in quell’universo di un Galactus molto affamato.

Fialkov è in pratica il regista dietro quest’evento giacché oltre a Cataclysm si occuperà del plot e dei testi di Cataclysm: Ultimate X-Men e Cataclysm: Ultimates, miniserie che prenderanno il posto delle testate regolari in conclusione sempre ad ottobre.

Newsarama ha cercato di saperne di più, contattando direttamente l’autore e magari cercando di capire se l’Universo Ultimate, nato nel 2000, sia arrivato davvero al capolinea oppure no.

Parlando dell’evento, Fialkov ha dichiarato che avrà una portata “enorme” e sarà innovativo e indimenticabile. Infatti, l’avvento di Galactus è qualcosa che non si era mai visto prima sulle pagine delle pubblicazioni Ultimate, per non parlare dell’incontro-scontro con l’Universo Marvel “classico”.
In relazione al rapporto con Brian M. Bendis e Mark Bagley, autori di Cataclysm: The Ultimates’ Last Stand, l’autore ha dichiarato che lavorare con loro è stato un vero e proprio “sogno”.

Newsarama ha inoltre chiesto alcune considerazioni sulla marcia di avvicinamento a Cataclysm rispetto alle testate Ultimates e X-Men. Fialkov ha replicato che gli Ultimates sentiranno più di tutti la responsabilità dell’arrivo di Galactus, essendo loro i veri responsabili del cataclisma mentre con gli X-Men, dopo gli eventi fatali di World War X, avrà modo di divertirsi di più, presentando un prodotto più fresco ma con un grande “ritorno”.

Fialkov ha tenuto a precisare, infine, come l’opportunità offertagli dalla Marvel sia una vera e propria “figata” per la maestosità dell’intreccio che ha dovuto imbastire oltre alla possibilità di crescere professionalmente lavorando accanto a un “mostro sacro” come Bendis.

Nella gallery in basso, vi mostriamo un'anteprima del numero che vede all'opera per le tavole l'artista Mico Suayan. La cover a lato, invece, è di Leinil Francis Yu.

X-Men: Days of Future Past: Jennifer Lawrence parla di Mystica

Avevamo lasciato Mystica alla fine del film X-Men – L’inizio del 2011 tradire Charles Xavier per unirsi alla Confraternita dei Mutanti Malvagi di Magneto.

Toccherà di nuovo a Jennifer Lawrence interpretare la mutaforma nel film sequel X-Men – Giorni di un futuro passato.
L’attrice ha recentemente rilasciato alcune dichiarazioni sulle evoluzioni della personalità del suo personaggio rispetto al film precedente.

“Nel film sono nuda ma quando deve indossare dei vestiti, adoro lo stile anni ’70. Qualche dettaglio del look di Mystica è cambiato ma essenzialmente stiamo usando gli stessi colori” ha dichiarato a SciFiNow. “Inoltre nel film è proprio lei ad essere cambiata: nel film precedente aveva difficoltà ad accettare il proprio aspetto, come ogni persona normale, andando in giro quasi sempre coperta. Adesso lei è pienamente consapevole di essere una mutante e ne va orgogliosa”.

Interpretato da James McAvoy, Michael Fassbender, Jennifer Lawrence, Nicholas Hoult, Ian McKellen, Patrick Stewart, Hugh Jackman, Peter Dinklage, Ellen Page, Anna Paquin, Shawn Ashmore, Halle Berry, Omar Sy e Peter Dinklage, X-Men: Days of Future Past sarà nelle sale il 18 luglio 2014.

Sottoscrivi questo feed RSS