Menu

 

 

 

 

Gianfranco Autilia

Gianfranco Autilia

URL del sito web:

L'edizione italiana di Marvel Comics #1000

Sulle pagine del nuovo numero del catalogo Anteprima, Panini Comics ha annunciato in via ufficiale la pubblicazione italiana di Marvel Comics #1000, ossia l’albo celebrativo che questo 28 agosto negli Stati Uniti celebrerà gli 80 anni editoriali della Casa delle Idee e coinvolgerà un cospicuo numero di autori stellari coordinato da Al Ewing, attuale scrittore dell’acclamata serie Immortal Hulk. Il fumetto in questione sarà in Italia uno spillato di ottanta pagine con prezzo di copertina pari a 4,20 euro e debutterà per merito dell’editore modenese a partire da questo 7 novembre. A seguire vi riportiamo la sua sinossi.

“Per celebrare il suo 80° anniversario, Marvel ha raccolto la più grande squadra di talenti mai riuniti tra le copertine di un singolo fumetto! Nomi del passato, del presente e persino del futuro! Ogni pagina è piena di lavori completamente nuovi di questo team di maestri del fumetto! Cos’è la Maschera dell’Infinito e quali sono i suoi segreti?”

Vi informiamo che Marvel Comics #1000 avrà una copertina illustrata da Alex Ross e conterrà al suo interno un totale di 80 storie, ognuna delle quali composta da una singola tavola. Tra i racconti resi noti negli scorsi mesi si contano quelli incentrati su Conan il Barbaro (di Ralph Macchio e Marco Checchetto), Darth Vader (di Charles Soule e Terry Dodson) e Miracleman (di Neil Gaiman e Mark Buckingham), ma proprio nessun personaggio della casa editrice attualmente diretta da C.B. Cebulski sarà lasciato in disparte per questo irripetibile avvenimento. Oltre ai fumettisti da noi precedentemente menzionati, nella sopraccitata uscita figureranno anche Adam F. Goldberg, Adam Kubert, Adam Riches, Alan Davis, Alex Ross, Allan Heinberg, Benjamin Jackendoff, Brad Meltzer, Brian Stelfreeze, Butch Guice, Cafu, Cameron Stewart, Carlos Pacheco, Chip Zdarsky, Chris Claremont, Christopher Miller, Chris Mooneyham, Chris Samnee, Chris Weston, Christian Ward, Cory Smith, Dan Slott, Daniel Acuña, David Baldeon, David Lopez,David Mandel, David F. Walker, Derek Landy, Desmond Lethem, Donald Mustard, Donny Cates, Doug Braithwaite, Dustin Weaver, Ed Brisson, Ed McGuinness, Eduardo Risso, Erik Larsen, Eve L. Ewing, Everett Lethem, Gabriel Hardman, Gail Simone, Geoff Shaw, George Pérez, Gerry Conway, Gerry Duggan, Glen David Gold, Goran Parlov, Greg Pak, Irene Koh, J. Michael Straczynski, J. Scott Campbell, James Harren, James. M. Iglehart, Jason Aaron, Jason Latour, Jason Reynolds, Javier Rodríguez, Jeff Lemire, Jeffrey Veregge, Jen Bartel, Jeph Loeb, Jeremy Whitley, Jesús Saiz, Jim Cheung, Jim Zub, Jimmy “Taboo” Gomez, JJ Kirby, Joe Bennett, Joe Hill, Joe Quesada, John Cassaday, Jonathan Hickman, Jorge Fornés, Joshua Cassara, Juann Cabal, Julian Totino Tedesco, Kareem Abdul-Jabbar, Kathryn Immonen, Kelly Sue DeConnick, Kelly Thompson, Kia Asamiya, Kieron Gillen, Klaus Janson, Kris Anka, Kurt Busiek, Leinil Francis Yu, Leonard Kirk, Leonardo Romero, Marco Checchetto, Marcos Martín, Mark Bright, Mark Waid, Matthew Rosenberg, Mattia De Iuis, Michael Allred, Mike Deodato Jr., Nick Bradshaw, Oscar Martin, Paco Medina, Pat Gleason, Patch Zircher, Patrick O’Keefe, Paul Azaceta, Paul Hornschemeier, Pepe Larraz, Peter David, Phil Noto, Phil Lord, Priest, Rainbow Rowell, Raymond Obstfeld, Rob Liefeld, Rod Reis, Ron Frenz, Ron Garney, Roy Thomas, Ryan North, Saladin Ahmed, Salvador Larroca, Steve Epting, Steve McNiven, Steve Rude, Stuart Immonen, Takeshi Miyazawa, Tim Sale, Tini Howard, Toby Whithouse, Tom DeFalco, Tom Taylor e Walter Simonson.

Oltretutto, dopo questo numero mille, verrà proposto anche un Marvel Comics #1001, che intenderà proseguire i festeggiamenti dell’ottantesimo compleanno dell’editore. Il suo esordio nelle fumetterie d’oltreoceano è fissato per questo 25 settembre, mentre la sua pubblicazione italiana è per il momento sconosciuta.

MARVEL A336 p0hx3-6

Primo sguardo alle tavole di Spawn #300

Non è assolutamente facile arrivare ad alte numerazioni con i fumetti creator-owned: ad aver raggiunto il totale di uscite più considerevole è stato Dave Sim con il suo Cerebus, serie durata dal 1977 al 2004 per un totale di ben 300 episodi. Questo traguardo a dir poco notevole sarà tuttavia eguagliato nel mese di settembre dal celebre artista Todd McFarlane, il quale darà alle stampe grazie a Image Comics il trecentesimo, attesissimo albo di Spawn, personaggio che presentò ai fan di tutto il mondo ormai più di venticinque anni fa, esattamente nel 1992. Come potrete intuire, la pubblicazione del succitato numero sarà festeggiata oltreoceano attraverso una serie di copertine celebrative e il coinvolgimento di svariati autori di grido, tra cui si annoverano addirittura artisti del calibro di Greg Capullo, J. Scott Campbell, Jerome Opeña e Jason Shawn Alexander e lo sceneggiatore Scott Snyder.

Nel dettaglio, Spawn #300 avrà una foliazione di 72 pagine per un prezzo di copertina di 7,99$ e farà il suo debutto nelle fumetterie statunitensi a partire da questo 4 settembre. Nella galleria d’immagini che trovate in calce alla notizia potete dare un’occhiata alle prime sette tavole ufficiali dell’albo a essere state rilasciate in rete dal portale Comic Book, vale a dire quelle in bianco e nero disegnate a matita da Opeña e Capullo per le chine di McFarlane e quelle a colori realizzate in tandem da Jason Shawn Alexander e Brian Haberlin.

Quella che segue è invece la sinossi ufficiale del fumetto: “Spawn fa la storia! Con questa trecentesima uscita, Spawn diventa la serie indipendente più longeva nella storia del fumetto. Per celebrare questo avvenimento, i leggendari artisti Todd McFarlane e Greg Capullo ritornano con dei nuovissimi disegni interni, con dell’arte aggiuntiva realizzata da Jason Shawn Alexander, J. Scott Campbell e Jerome Opeña, una serie di copertine celebrative e una sceneggiatura extra di Scott Snyder! E il mese successivo, il record verrà infranto con Spawn #301!”

J.M. Straczynski e Mike Deodato Jr. lanciano la serie The Resistance per AWA

­Lo sceneggiatore J. Michael Straczynski si ricongiungerà a uno dei suoi più noti partner artistici di Amazing Spider-Man, il brasiliano Mike Deodato Jr., per portare alla luce The Resistance, una serie a fumetti di genere supereroistico che imbastirà l’universo condiviso di Artists, Writers and Artisans, nuova casa editrice americana nota con l’acronimo AWA fondata da Bill Jemas e Axel Alonso, rispettivamente ex Publisher ed ex Editor-in-Chief della Marvel Comics.

The Resistance è la serie che pone le fondamenta per il nostro universo condiviso – un universo che ha le sue radici nel 21° secolo” ha dichiarato a THR il chief creative officer della compagnia, Axel Alonso, il quale ha anche svelato che il fumetto si incentrerà su alcuni sopravvissuti di un disastro globale che, oltre ad aver ucciso centinaia di migliaia di persone, ha conferito ad alcune di queste dei poteri speciali che li hanno resi di fatto dei superumani. L’intento primario dei protagonisti sarà dunque quello di scoprire la loro identità, capire in che cosa consistono e come hanno ricevuto le loro sorprendenti abilità e di quali responsabilità dovranno farsi carico per quel che è accaduto: essi rappresenteranno dei presagi di pericoli a venire, oppure saranno l’ultima speranza della Terra?

Straczynski ha affermato: “La DC e la Marvel sono figlie dei tempi in cui sono state fondate. La DC, che è venuta alla ribalta negli anni Quaranta e Cinquanta, un periodo veramente tradizionalista, è stata popolata in gran parte da figure autorevoli: Batman e Superman sono degli sbirri, Lanterna Verde, così come Hawkman, è un poliziotto interstellare, Flash è un perito della polizia scientifica, e così via. La Marvel ha spiccato il volo durante gli anti-autoritari anni Sessanta, e ciò riflette i suoi eroi: Hulk e Thor non devono rendere conto a nessuno, Spider-Man è un ragazzo, gli X-Men sono in fuga dal governo… insomma, avete capito. Questi sono i paradigmi di allora. Quel che Alex e io abbiamo fatto all’inizio di questo processo è stato chiederci, molto prima che componessimo storie singole, ‘Qual è il paradigma di adesso? Dove siamo come persone, come nazione e come mondo, e quali storie abbiamo bisogno di sentire non solo per intrattenere ma per nobilitarci ed elevarci?’ Volevamo dare ai lettori, specialmente ai millennial, qualcosa che avrebbe impresso una misura di speranza senza eccessività confrontandoci al contempo con le vere sfide che affrontiamo come persone.”

L’ideatore di Babylon 5 ha poi proseguito disvelando qualche altra informazione concernente i personaggi e la trama generale di The Resistance: “I governi possono rintracciare chi è sopravvissuto e chi non lo è per i propri scopi, le aziende li vogliono, alcuni sono spaventati da loro o turbati dal fatto che siano sopravvissuti mentre altri membri della famiglia no. La storia è raccontata contro un enorme contesto planetario che esplora cosa accadrebbe nel mondo reale se 15-20 milioni di persone dotate di poteri emergessero all’improvviso dalla popolazione.”

Deodato ha invece aggiunto: “Questa serie è l’opera più importante che AWA pubblicherà mai, perché qui è come e dove tutto comincia. Si tratta di un grande salto in avanti per me, di una nuova avventura. Avere l’opportunità di creare un intero universo da zero è la parte più soddisfacente.”

Il debutto statunitense di The Resistance è previsto per la primavera del 2020.

resistance2019001cvr cmyk-col-w-title-v2 copy

Primo sguardo a Spider-Man: Velocity, la prima storia inedita dell’Uomo Ragno videoludico

Dopo la pubblicazione dell’adattamento a fumetti del Marvel’s Spider-Man di Insomniac sulle pagine di Spider-Man: City at War di Dennis “Hopeless” Hallum (testi) e del nostro Michele Bandini (disegni), la Marvel Comics è in procinto di lanciare oltreoceano la prima storia totalmente inedita incentrata sull’Uomo Ragno videoludico: stiamo parlando di Spider-Man: Velocity, una miniserie sceneggiata sempre da Hallum ma per i disegni e i colori rispettivamente di Emilio Laiso e Rachelle Rosenberg che sarà ambientata nel cosiddetto Gamerverse, puntando i riflettori sulla Velocity Suit già vista nell’appena citatovideogame per PS4. 

Tra le altre cose, il suddetto titolo vedrà il Peter Parker di Terra-1048 alle prese con la minaccia di Swarm, ma non lascerà in disparte neppure il personaggio di Mary Jane Watson, la quale sarà coinvolta in un caso investigativo al fianco del celebre giornalista Ben Urich. La prima uscita di Spider-Man: Velocity approderà nelle fumetterie statunitensi precisamente questo 28 agosto e, vista la sua uscita sempre più imminente, la Casa delle Idee ha pubblicato sul suo sito web le prime tavole non letterate tratte dall’albo che trovate in calce alla notizia, subito dopo la sinossi ufficiale che svela maggiori dettagli circa la trama del progetto. Sempre nella galleria d’immagini vi mostriamo lacopertina regular del fumetto firmata da Skan.

“La prima storia totalmente originale ambientata nel Gamerverse comincia qui! Dennis “Hopeless” Hallum prosegue la saga dello spettacolare Spider-Man con una nuovissima storia ambientata nel Gamerverse! Come mai e per quale motivo Peter Parker ha costruito la corazzata Velocity Suit vista nel videogioco Marvel’s Spider-Man? Scopritelo qui! Dopo gli eventi di City at War, Spider-Man continua a conciliare i suoi mondi in collisione mentre cerca di proteggere New York contro super nemici del calibro di Swarm e, nel frattempo, la reporter Mary Jane Watsonentra nel vivo di un’indagine assieme al leggendario giornalista del Daily Bugle Ben Urich. Scoprite dei retroscena mai narrati prima legati alla celebre VELOCITY SUIT mentre degli eventi inspiegabili tormentano la città e i nostri eroi arrivano faccia a faccia con… un poltergeist?! Illustrata da Emilio Laiso (Champions, Star Wars: Doctor Aphra) con le strabilianti copertine dell’inimitabile Skan, non vorrete perdervi una singola vignetta di questa prima, originalissima storia che sussegue il videogioco di successo mondiale!”.

Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.