Menu

 

 

 

 

Il Ministero della Cultura finanzia per la prima volta il settore Fumetto

  • Pubblicato in News

RIFF - Rete Italiana dei Festival di Fumetto, della cui nascita vi abbiamo parlato lo scorso ottobre, comunica che - per la prima volta - il Ministero della Cultura finanzierà con un bando il settore del fumetto. Trovate di seguito tutti i dettagli.

"PER LA PRIMA VOLTA  IL MINISTERO DELLA CULTURA FINANZIA IL SETTORE DEL FUMETTO CON IL BANDO “PROMOZIONE FUMETTO 2021” DA 644.000 EURO NATO DAL DIALOGO CON RIFF - FESTIVAL ITALIANI DI FUMETTO

Il Ministero della Cultura (MiC), per la prima volta nella storia del Paese, ha indetto un bando pubblico, intitolato “Promozione Fumetto 2021”, da 644.000 Euro destinato a fornire risorse agli operatori no-profit attivi nella promozione culturale e artistica del Fumetto, attraverso mostre, eventi, manifestazioni e festival. Un risultato importante frutto del dialogo del Ministero, e in particolare della DGCC - Direzione Generale Creatività Contemporanea con RIFF – Rete Italiana Festival di Fumetto. 

La missione dei festival associati in RIFF, ovvero sensibilizzare le Istituzioni statali e governative in merito alla Nona arte, ha compiuto un primo passo a novembre 2020, con la stipula di una Convenzione quadro con la DGCC di cui il Bando “Promozione Fumetto 2021” è il primo frutto.

“Siamo molto soddisfatti per la nascita di questo Bando, che segna un risultato storico importante per un settore delle industrie creative a lungo invisibile alle istituzioni centrali” - ha dichiarato Claudio Curcio, Presidente di RIFF - “Siamo inoltre felici che il primo importante bando MiC dedicato al Fumetto sia destinato anche in primo luogo agli organizzatori di festival – va detto con orgoglio – che hanno svolto un ruolo pionieristico di valorizzazione della Nona Arte di cui ha beneficiato e sicuramente beneficerà ancora l’intera filiera e che prosegue oggi grazie alla capacità di farsi volano di promozione culturale ed economica a livello internazionale, nazionale e locale”. 

Il bando “Promozione Fumetto 2021” offre agli associati a RIFF – Rete Italiana Festival di Fumetto, a tutti i festival italiani di fumetto, ai musei e agli altri operatori no-profit dotati di esperienza nel campo specifico della Nona arte, una nuova opportunità per consolidare e rafforzare le proprie attività, con particolare attenzione per quelle espositive. Lo strumento del co-finanziamento garantirà infatti, a tutti progetti selezionati, un supporto fino all’80% dei costi ammissibili entro il limite massimo di € 70.000 per lo sviluppo della qualità curatoriale, degli allestimenti e della disseminazione alle tante mostre ed eventi che ogni anno vengono organizzate nelle più diverse location culturali, festivaliere e museali lungo tutto il territorio nazionale. 

Bando completo disponibile qui: http://www.aap.beniculturali.it/PF2021.html"

Per completezza, riportiamo anche il comunicato inviatoci dalla Direzione Generale - Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura:.

"Promozione Fumetto 2021

Avviso pubblico per la selezione di proposte di promozione della Cultura del Fumetto e del Fumetto contemporaneo in Italia e all'estero 

La Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura ha pubblicato oggi un avviso pubblico per la promozione della Cultura del Fumetto e del Fumetto contemporaneo in Italia e all'estero. 

Promozione Fumetto 2021 mette a bando 644.000 euro per iniziative mirate a: creare una sinergia tra le programmazioni, capace di rafforzare l’identità e la visibilità a livello nazionale e internazionale; favorire strategie di sistema che mettano in rete le più significative realtà operanti nel campo del fumetto in Italia; sostenere azioni e progetti di valenza nazionale e internazionale per l’incremento, la valorizzazione e lo sviluppo del fumetto.

Promozione Fumetto 2021 è aperto a musei e istituti pubblici, anche gestiti da enti privati senza fine di lucro, nonché a enti e organismi privati, istituzioni culturali, fondazioni, associazioni senza scopo di lucro, che promuovono il fumetto e la cultura del fumetto italiano e internazionale, in Italia e all'estero, attraverso eventi, manifestazioni, mostre e festival di rilevante importanza culturale. L’obiettivo è sostenere l’organizzazione di eventi, manifestazioni, mostre e festival dedicati alla promozione, sviluppo, diffusione, conoscenza del fumetto italiano e internazionale.

Il finanziamento erogabile per la realizzazione di ciascuna proposta è fissato entro la misura massima dell’80% dei costi ammissibili e comunque entro il limite massimo di 70.000 euro. I soggetti proponenti beneficiari del finanziamento, sia in forma singola sia associata, dovranno assicurare la copertura della restante quota mediante un contributo del 20% sull'importo complessivo della proposta. La valutazione delle proposte verrà svolta da una Commissione composta da un rappresentante della DGCC e da quattro esperti, scelti tra docenti universitari e docenti delle Istituzioni dell’Alta Formazione Artistica, Accademie, esperti o critici altamente qualificati nella materia del fumetto.

Il fumetto è un linguaggio molto interessante della produzione culturale italiana contemporanea - afferma il Ministro della Cultura Dario Franceschini - sia per l’intensa vivacità artistica del settore sia per il suo essere senza dubbio un’eccellenza italiana apprezzata in tutto il mondo. Dopo essere stata per troppo tempo poco considerata dalle istituzioni, nel corso di questi ultimi anni il Ministero della Cultura ha lavorato molto per valorizzare l’arte del fumetto, dell’animazione e dell’illustrazione, a partire dal progetto ‘Fumetti nei musei’, e questo nuovo bando è un’ulteriore conferma della particolare attenzione che viene prestata a questo linguaggio”.

Siamo molto curiosi di valutare le proposte che arriveranno per questo nuovo avviso pubblico - aggiunge il Direttore Generale Creatività Contemporanea Onofrio Cutaia - Promozione Fumetto 2021 si inserisce nel quadro delle azioni istituzionali della nostra Direzione Generale, volte a promuovere le manifestazioni della creatività contemporanea, anche attraverso il sostegno alle imprese culturali e creative. E il fumetto è un’espressione creativa di altissimo livello, che utilizza strumenti di decodificazione complessi e linguaggi spesso poco considerati dal dibattito culturale nazionale. È fondamentale che le istituzioni si pongano a supporto di quest’arte, riconoscendo l’alto valore di questa forma d’espressione”."

L’avviso pubblico (con allegati) è consultabile e scaricabile a questo link:
http://www.aap.beniculturali.it/PF2021.html



Le proposte dovranno essere trasmesse entro le ore 12:00 del 14 maggio 2021 esclusivamente via PEC:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

È possibile ottenere chiarimenti scrivendo entro e non oltre le ore 12:00 del 10 maggio 2021 alla PEO:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Hashtag: #MiC #DGCC #CreativitaContemporanea #PromozioneFumetto2021 #PF2021

 
Leggi tutto...

Nasce RIFF - Rete Italiana dei Festival di Fumetto

  • Pubblicato in News

Durante Lucca Changes è stata annunciata la nascita del RIFF - Rete Italiana dei Festival di Fumetto, associazione che ha il compito di che avviare un dialogo tra il settore del Fumetto e il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo. Di seguito trovate tutti i dettagli.

"Nasce RIFF - Rete Italiana dei Festival di Fumetto, prima associazione nazionale di categoria, frutto dell’esigenza dei festival di fumetto - industria che conta ogni anno oltre un milione di presenze con un impatto economico sui territori di circa trecento milioni di Euro - sia di reagire di fronte agli effetti della pandemia sia, soprattutto, di sviluppare strategie di sostegno e valorizzazione del settore e, più in generale, dell’intera filiera del Fumetto. 

Con RIFF si apre per la prima volta un dialogo tra il mondo del Fumetto e la Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo - ovvero il settore del MiBACT che si occupa di “promozione e sostegno dell’arte e dell’architettura contemporanee, della fotografia e della video-arte, delle arti applicate compresi il design e la moda, e della qualità architettonica ed urbanistica” e che “sostiene le imprese culturali e creative” - al fine di riconoscere e includere il Fumetto tra le discipline di cui il MiBACT intende supportare lo sviluppo. RIFF e MiBACT hanno elaborato una Convenzione ‘Quadro’ che prevede l’avvio nei prossimi mesi dei due primi progetti: il Premio Parigi e un Rapporto sul Fumetto Italiano. L’accordo e le prime attività sono state presentate oggi, venerdì 30 ottobre, nella conferenza stampa di RIFF, che si è svolta nell’ambito del programma di eventi in streaming di Lucca Changes. Hanno partecipato alla conferenza: Margherita Guccione (Mibact - Direttore Generale Creatività Contemporanea), Luca Maggi (Mibact - Dirigente responsabile per il settore "Cultura del Fumetto"), Claudio Curcio (Comicon Napoli), Antonio Mannino (Etna Comics), Stefano Piccoli (ARF! Festival), Alberto Polita (Treviso Comic Book Festival), Giovanni Russo (Lucca Comics & Games), Matteo Stefanelli (Comicon Napoli).

RIFF ha inoltre avuto recenti colloqui anche con Dario Franceschini, Ministro per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, dal quale ha ricevuto segnali di incoraggiamento a proseguire sul percorso istituzionale appena avviato, nell’ottica di sostenere i Festival di Fumetto al pari di quanto già previsto da tempo in altri campi dell’organizzazione di eventi culturali.

 “Siamo particolarmente fieri di essere riusciti, seppur in un momento difficile come quello attuale, a unire le forze per la creazione di una prima, vera, Associazione Nazionale di Categoria che rappresenti il Mondo del Fumetto Italiano. I Festival di Fumetto sono un crocevia essenziale per tutti gli operatori della filiera della Nona Arte ed è grazie alle molteplici opportunità di dialogo tra tutti gli attori, Autori, Editori, Fumetterie, Scuole, che i nostri eventi naturalmente creano, che il MIBACT, attraverso la DGCC ci ha subito individuato come riferimento privilegiato per lo storico inserimento del Fumetto nelle discipline tutelate e valorizzate dalle azioni, che insieme al Ministero, cercheremo di attivare già a partire dai prossimi mesi.” Claudio Curcio (Presidente RIFF; COMICON, Napoli)

“I nuovi ambiti di interesse del MiBACT, previsti dall'ultima Riforma, sono finalmente rivolti anche ad un settore cruciale dell’arte e delle imprese creative del nostro Paese, quello del Fumetto. Oggi è finalmente possibile per lo Stato promuovere e sostenere a tutto campo questo settore, attivando un proficuo confronto con le molteplici figure presenti nella filiera. La collaborazione tra la DG creatività contemporanea e la Rete Italiana dei Festival di Fumetto è dunque un'occasione di dialogo importante: i festival, per loro natura, sono una porta aperta e inclusiva. Mi pare davvero un ottimo inizio, sottolineato da già due progetti pronti a partire" Margherita Guccione (Direttore Generale Creatività Contemporanea – MiBACT).

Grazie all’accordo tra RIFF e MiBACT, sono in fase di stesura le convenzioni attuative che permetteranno la partenza dei primi due progetti:

Premio Parigi: programma di residenze destinato ad autori emergenti di nazionalità italiana. Il premio offrirà ogni anno a tre fumettisti italiani (sceneggiatore, disegnatore, colorista) la possibilità di realizzare un’esperienza formativa e artistica, ampliando le competenze e le relazioni in una delle capitali mondiali del fumetto. Il programma prevederà un periodo di studio di circa sei mesi presso una prestigiosa istituzione di formazione specializzata in Fumetto, di partecipare alle attività culturali dell’Istituto Italiano di Cultura di Parigi, e di esporre le proprie opere presso una delle sedi ospitanti o altre prestigiose gallerie parigine. Il Premio prevederà la copertura del viaggio, della quota di iscrizione alla scuola, oltre a una diaria per il vitto e l'alloggio;

Rapporto sul Fumetto Italiano: studio con finalità di mappatura degli attori della filiera nazionale. Il rapporto, progettato in collaborazione con i principali stakeholder, realizzato da un ente universitario partner di ricerca, e coordinato da RIFF e Direzione Generale CC, offrirà per la prima volta in Italia una ricognizione strutturata della filiera del Fumetto, attraverso una mappatura organica dei diversi soggetti (creativi, imprenditoriali, professionali) e dei loro campi d'azione, accompagnata da un'analisi dei dati economici e culturali disponibili, e da un'indagine sulle questioni strategiche per lo sviluppo del settore.

Gli obiettivi di RIFF prefissati dai festival fondatori ARF! Festival (Roma), Comicon (Napoli), Etna Comics (Catania), Lucca Comics & Games e Treviso Comic Book Festival sono già stati sottoscritti da altre 20 manifestazioni dislocate lungo tutto il territorio nazionale: ALEComics (Alessandria), Be Comics! (Padova), B-Geek (Bari), Bergomix (Bergamo), BilBOlbul (Bologna), CCS (Cesena), Lanciano Nel Fumetto, Lucca Collezionando, Anafi Mostra Mercato del Fumetto di Reggio Emilia, Palermo Comic Convention, Pescara Comix, Rapalloonia (Rapallo), Riminicomix, San Beach Comix (San Benedetto del Tronto), Le Strade del Paesaggio (Cosenza), Teramo Comix, Tiferno Comics (Città di Castello), Torino Comics, Venezia Comics e Varchi Comics."

 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.