Menu

 

 

 

 

Su Topolino la nuova avventura inedita di PK

  • Pubblicato in News

Arriva su Topolino 3437 la nuova avventura inedita di PK, dal titolo Zona Franca, scritta da Alessandro Sisti e disegnata da Lorenzo Pastrovicchio. Inoltre, sempre nell'ambito della celebrazione dei 25 anni del personaggio, in allegato al settimanale troverete anche la prima parte del PK Robot, gadget componibili in due parti. Trovate di seguito tutti i dettagli.

"Su Topolino proseguono i festeggiamenti per il 25° anniversario dell’uscita del primo albo di PK (datato marzo 1996). Sul numero 3437, disponibile da mercoledì 6 ottobre, gli affezionati PKers e i lettori più giovani troveranno la prima parte di Zona Franca, una nuova avventura in due tempi con protagonista assoluto il supereroe di Paperopoli, scritta da Alessandro Sisti e con i disegni di Lorenzo Pastrovicchio. Inoltre, insieme a Topolino 3437 sarà possibile iniziare a costruire il PK Robot, un automa completo pronto a sfidare ogni minaccia – ispirato alla storia a fumetti – disponibile in sole due parti.

Come accaduto sul numero 3407 con la prima storia celebrativa di PK Una Leggendaria Notte Qualunque, anche Zona Franca è un’avventura ambientata nel passato del Papero Mascherato e che ne celebra i 25 anni di attività. Che cosa succede questa volta a Paperopoli? Per motivi non esattamente professionali, il giornalista Angus Fangus è convinto che nella zona della centrale elettrica stia accadendo qualcosa di losco... di sicuro, il quartiere sta subendo dei grandi cambiamenti, e il principale è rappresentato da una nuova costruzione, l’Hotel Avvenire. Qui convergeranno anche l’agente-androide Lyla Lay e Pikappa.  Anche per questa volta, dunque, la parola “routine” per il nostro eroe non esiste!

Sono passati 25 anni, è vero, ma per me lavorare a una nuova avventura di PK dà sempre delle grandissime emozioni” commenta Lorenzo PastrovicchioDagli anni Novanta a oggi ho perso il conto delle storie che ho disegnato con lui protagonista… Insomma, ci conosciamo molto bene io e il Pikappero!”. Alessandro Sisti, su questa nuova avventura, invece, aggiunge: “L’importante è sempre far divertire e appassionare i PKers vecchi e nuovi. Io ce la metto tutta e spero che ci riuscirà anche questa storia”.

E per rendere davvero interattiva la lettura di Zona Franca, Topolino presenta PK Robot, il grande alleato per combattere gli Evroniani! Disponibile con i numeri 3437 e 3438, PK Robot nasce dai disegni e dagli studi di Lorenzo Pastrovicchio ed è un gadget davvero imperdibile: è alto 15 centimetri ed è dotato di sparamissili posteriori, braccio rotante e tantissimi accessori.

Siete pronti ad affrontare gli Evroniani? PK torna su Topolino 3437 in edicola, fumetteria e su Panini.it  a partire da mercoledì 6 ottobre."

Cover Topolino 3437

PK Robot

Leggi tutto...

PK sbarca in America

  • Pubblicato in News

Dal prossimo agosto anche i lettori americani potranno gustarsi le avventure di PK, la serie nata nel 1996 e attualmente ristampa dalla Panini Comics. La testata verrà pubblicata da IDW, che possiede la licenza dei fumetti Disney negli Stati Uniti. A dare l'annuncio è l'editor Jonathan H. Gray con il seguente tweet:

Questa non è certo la prima apparizione del personaggio negli States, ma l'intenzione della IDW è quella di offrire una ristampa cronologica della serie in occasione del suo ventennale. Il primo numero avrà ben 3 cover e costerà 3,99€. Ricordiamo che, lo scorso anno, la casa editrice aveva pubblicato per la prima volta in America anche la celebre prima storia di Paperinik di Guido Martina e Giovan Battista Carpi.

Leggi tutto...

Il ritorno di PK su Topolino (e altre novità Disney)

  • Pubblicato in News

Grazie al nuovo numero di Anteprima, disponibile in download, scopriamo interessanti novità riguardo le nuove pubblicazioni Disney pubblicate da Panini.

La news più interessante, e attesa, riguarda PK. L'ater-ego di Paperino tornerà, infatti, in una nuova saga dal titolo "Gli argini del tempo" a partire dal numero 3102 di Topolino.Per questa nuova avventura, scritta da Alessandro Sisti e disegnata da Claudio Sciarrone e che vede il ritorno di Lyla, ci sarà una doppia cover come spiegato dalla sinossi ufficiale:

"Per celebrare UN GRANDE RITORNO, lo stesso numero Topolino uscirà con DUE DIVERSE COPERTINE COMPONIBILI! PK torna sulle pagine di Topolino in una nuova, micidiale saga intitolata "Gli Argini del Tempo" di Alessandro Sisti e Claudio Sciarrone, creatori di quattro episodi in cui Paperopoli appare molto diversa da come tutti la conosciamo. Anzi, a dire la verità, di Paperopoli ce ne sono parecchie: con evroniani e senza evroniani, ipertech e lo-fi, popolata di droidi e… A proposito di droidi, avete presente Lyla Lay, giornalista tanto in gamba quanto affascinante? Tenetela d’occhio, quella papera ha un grande futuro.
Una grande “rentrée”, celebrata da una doppia copertina componibile creata da Sciarrone in esclusiva per il Comicon di Napoli".

Ma le uscite legate a PK non terminano qui, sarà infatti disponibile in edizione deluxe la saga "PK Potere e Potenza" di Francesco Artibani e Lorenzo Pastrovicchio uscita la scorsa estate sul settimanale Disney. Di seguito i dati tecnici del volume previsto per maggio: 20,5 x31,5, C., 176 pp., col. Euro 17,00.

Da segnalare fra le novità il volume Topolino Diamond Edition dedicato a Massimo Marconi, disponibile anche con cofanetto per raccogliere i 4 volumi della collana (gli altri erano dedicati a Tito Faraci, Casty e Francesco Artibani), e il secondo albo dedicato a Fantomius della collana Definitive Collection.

Leggi tutto...

PK Giant 3K Edition #1-2

Tra gli eventi che hanno segnato l’anno che ormai volge al termine, dobbiamo necessariamente segnalare il ritorno in edicola di un’avventura inedita di PK. La storia di Francesco Artibani e Lorenzo Pastrovicchio, dal titolo Potere di Potenza e pubblicata in quattro puntate sulle pagine dello storico settimanale Topolino, ha catalizzato l’attenzione del pubblico, riscuotendo un meritato successo, e riprendendo la continuity delle precedenti serie dedicate al difensore di Paperopoli, PKNA e PK2.

Alla luce dell’importante reazione di pubblico e critica al ritorno di PK, la Panini Comics ha deciso di riproporre l’intera saga del papero mascherato, iniziata ben 18 anni fa, in un mensile di 66 pagine, dalle fattezze decisamente Giant. E, infatti, risulta essere questa la prima, e forse più evidente, differenza tra questa ristampa e le precedenti (PK Reloaded e PK il Mito, iniziativa editoriale del Corriere della Sera), il nuovo formato, 20 X 27,5 cm di dimensione.

pkgp1

Ma le novità non finiscono qui. Ogni volume è impreziosito da una cover inedita (la prima ad opera di Alberto Lavoradori, la seconda di Claudio Sciarrone), oltre ad un poster che contiene la copertina del numero originale e, volta per volta, una nuova iniziativa, come il Manuale del Giovane PKer o alcuni disegni inediti, nello specifico quello di Stefano Intini nel primo numero. Completamente nuovi sono, anche, gli editoriali che introducono alla lettura, e completando questa veloce panoramica sugli albi in oggetto, segnaliamo il ritorno di PK Mail, angolo della posta sempre molto cattivo e caustico nelle risposte.

Finito di segnalare le novità di questa ristampa possiamo passare alle storie contenute in questi primi due numeri, pubblicate la prima volta nel 1996, grazie al lavoro svolto da Ezio Sisto e Max Monteduro, e coordinato da Simone Stenti. L’intento era quello di conferire al personaggio una nuova veste editoriale, dotandolo di un taglio più maturo. Questa maturazione è subito evidente durante la lettura della prima avventura, Evroniani, in cui Paperino passa dall’utilizzare il suo alter ego per raddrizzare i piccoli problemi, o i modesti banditi, che affliggono la città di Paperopoli, al difenderla da un’invasione aliena ed altre pericolose minacce.

pkgp2

Paperopoli è sconvolta dalla scomparsa di Brad Van Beckham e dal tentativo di rapimento, maldestramente sventato da Paperinik, ai danni di Paperilla Starry, attori della serie di successo "Patemi". Dietro questi attacchi troviamo le sinuose figure aliene degli Evroniani, alla ricerca di schiavi ubbidienti ed energie emotive e celebrali. A fornire a PK un supporto determinante per le sorti della battaglia troviamo UNO, intelligenza artificiale creata da Everett Ducklair, che si sostituirà nel ruolo di creatore dei gadget di PK ad Archimede Pitagorico. Lungo questa prima storia l'autore Alessandro Sisti introduce anche altri importanti comprimari della saga quali Angus Fangus, giornalista della redazione di 00 News e sempre pronto a scagliarsi contro il nostro eroe con pesanti campagne mediatiche, e la sua misteriosa collega Lyla, (la cui vera natura sarà svelata nelle pagine del secondo numero), oltre agli stessi Evroniani e il loro Re, Agron.

Nel secondo numero, Il Vento del Tempo, invece, Sisti, allarga il cast lasciando entrare il pirata temporale conosciuto come il Razziatore. In questa seconda avventura, disegnata da Claudio Sciarrone, Paperinik dovrà evitare che il Razziatore entri in possesso dei materiali necessari per creare una Cronovela, congegno capace di indirizzare il presente nella direzione che si vuole. Questa volta, oltre al supporto tecnologico di UNO, PK potrà contare sull'aiuto della stesa Lyla, e della Tempolizia.

pkgp3

Il tempo non ha minimamente scalfito storie entrate per merito tra i classici dei fumetti disneyani. La trama scorre piacevolmente, tenendo attaccato il lettore alla vignetta. Suspance, intrighi e misteri, uniti allo humor che da sempre accompagna i personaggi Disney, sono elementi caratterizzanti di queste pagine. Il puntare su di un mood diverso delle storie è stata una scelta vincente dell'intero team creativo, che ha permesso a questo personaggio di attraversare indenne il cambio di secolo.

L’occasione di rendere nuovamente disponibili la saga di PK è sicuramente apprezzabile, ma ciò che proprio non permette a questa nuova ristampa di assumere i connotati di indispensabilità è la qualità della carta, e questa sua versione “giant”. Il formato, e la scelta di una carta opaca, infatti, non migliorano la qualità e la resa, di per se già buone, dell’edizione originale. Anzi, risultano più accattivanti gli albi originali o le precedenti ristampe. Inoltre, risultano essere davvero discutibili i già modesti contributi all’edizione, quali la demenziale rubrica Si fa presto a dire Evroniani, o il Manuale del Giovane PKer. Consigliato a chi non possiede già le storie, a tutti gli altri consigliamo di valutare bene l'edizione.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.