Menu

 

 

 

 

Donny Cates e Nic Klein sono il nuovo team di Thor

  • Pubblicato in News

Dopo la conclusione del lungo ciclo di Jason Aaron, iniziato nel 2012, la Marvel ha annunciato al NYCC il nuovo team di Thor. Lo sceneggiatore Donny Cates (Venom, Guardians of the Galaxy) e l'artista Nic Klein (Deadpool) scriveranno la nuova testata del Dio del Tuono.

"Sono incredibilmente eccitato e onorato di lavorare su questo con Donny", ha detto Klein in una dichiarazione. "Thor è uno dei miei personaggi preferiti, quindi ho davvero cercato di migliorarmi per rendere giustizia a Thor e a tutta Asgard. ”

"In tutti i miei sogni più sfrenati, non avrei mai potuto immaginare un mondo in cui ero degno di scrivere Thor", ha aggiunto Cates. “Da Stan Lee e Jack Kirby, fino alla leggendaria run del grande Jason Aaron, è più che un onore entrare nelle sale dorate di Asgard e tracciare il cammino (ben oltre i territori conosciuti) del Dio del Tuono. Sappiate che darò il meglio di me. Per tutti voi. Per Asgard. Per sempre."

Il nuovo Thor #1 segue gli eventi di War of the Realms, con Odino che nomina suo figlio il nuovo re di Asgard. Anche se i Dieci Regni hanno trovato la pace, una nuova minaccia chiamata "The Black Winter" ("L'inverno nero") potrebbe distruggere questa nuova era per il Reame Eterno.

thor2020001-newcover1

Leggi tutto...

Donny Cates e Megan Hutchison si sposeranno a Lucca Comics & Games 2019

  • Pubblicato in News

Riceviamo e pubblichiamo:

DONNY + MEGAN: IL MATRIMONIO PIÙ COMICS CHE C’È

È la prima volta in assoluto che avviene un evento del genere: l’autore Donny Cates e la disegnatrice Megan Hutchison si sposeranno a Lucca Comics & Games 2019!

Nessun luogo e momento potrebbero essere più perfetti per celebrare questa unione fra due artisti, un “Comics Wedding” per eccellenza: in questo caso si può dire proprio due cuori e un albo a fumetti!

L'unione tra fumettisti nel tempio dei fumetti.

Becoming Human è anche questo: il bacio che si scambieranno gli artisti nella splendida cornice del festival.

Donny e Megan hanno preparato un saluto speciale per i fan di Lucca, che potete vedere sulla nostra pagina Facebook (www.facebook.com/luccacomicsandgames/videos/918379978536508/).

Donny Cates, inoltre, sarà ospite insieme a Daniel Warren Johnson della prossima edizione del festival, in collaborazione con saldaPress. L’editore in questa occasione presenterà in anteprima il volume “Ghost Fleet – Il convoglio fantasma”, un adrenalinico graphic novel disegnato Daniel Warren Johnson, a sua volta ospite di saldaPress.

Chi è Donny Cates

Donny Cates, che vive a Austin in Texas, ha sceneggiato fumetti quali “Buzzkill”, “The Paybacks”, “Atomahawk”, “God Country”, “Doctor Strange”, “Venom”, “Absolute Carnage”, “Cosmic Ghost Rider” e “Thanos”.

Per Image Comics ha creato “Ghost Fleet – Il convoglio fantasma”, titolo che sarà presentato in anteprima a LC&G 2019 da saldaPress.

Sempre per saldaPress Donny Cates ha pubblicato in Italia 2 delle serie più originali e spiazzanti: “Redneck”, la saga che ha per protagonista una famiglia di vampiri texani in fuga dalla loro maledizione (prodotta da Skybound, l’etichetta di Robert Kirkman all’interno di Image Comics), e “Babyteeth” la serie targata AfterShock Comics che racconta di una giovane ragazza alle prese con la nascita di un figlio che per alcuni è l’Anticristo e per altri il nuovo Salvatore.

Donny Cates sarà ospite a Lucca Comics & Games in collaborazione con saldaPress.

Chi è Daniel Warren Johnson

Daniel Warren Johnson è uno sceneggiatore, disegnatore e copertinista dal tratto estremamente personale, che ha lavorato, e lavora tutt’ora, per le più importanti case editrici di fumetto statunitensi, tra cui Marvel (“Manthing”, “Cable”), DC (“Sinestro”), Dark Horse (“Alabaster”, “Space Mullet”).

Per Image Comics ha disegnato “Ghost Fleet – Il convoglio fantasma”, scritto Donny Cates, anch’egli ospite del festival, volume che sarà presentato in anteprima da saldaPress.

Per Skybound, l’etichetta di Robert Kirkman all’interno di Image Comics, ha invece realizzato come autore unico “Murder Falcon” (altro graphic novel previsto per LC&G) e “Extremity”, entrambi pubblicati in Italia da saldaPress.

Uscito nel 2018 “Extremity”, storia in 2 parti, è un originale mix tra ambientazioni degne dei migliori film dello Studio Ghibli e suggestioni mozzafiato in stile Mad Max. Un’avventura indimenticabile che parla della necessità di sopravvivere in un mondo spietato e dell’importanza di spezzare il circolo vizioso della vendetta.

Daniel Warren Johnson sarà ospite a Lucca Comics & Games in collaborazione con saldaPress.

Leggi tutto...

Donny Cates e Daniel Warren Johnson ospiti a Lucca Comics & Games 2019

  • Pubblicato in News

Riceviamo e pubblichiamo:

"Donny Cates e Daniel Warren Johnson ospiti a Lucca Comics & Games 2019 in collaborazione con saldaPress

Lucca Comics & Games e saldaPress sono felici di annunciare al pubblico italiano che Donny Cates e Daniel Warren Johnson, due degli autori americani più apprezzati e influenti degli ultimi anni sbarcano per la prima volta in Europa e saranno ospiti della prossima edizione di Lucca Comics & Games, in programma dal 30 ottobre al 3 novembre 2019.

Grazie alla sua straripante creatività e all’eccezionale versatilità con cui si è mosso tra fumetto indipendente e mainstream, Donny Cates è stato capace di imporsi nel giro di pochissimo tempo come uno degli sceneggiatori più innovativi e interessanti dell’industria fumettistica statunitense, pubblicando per Image Comics, AfterShock Comics e Dark Horse fino ad arrivare a Marvel Comics, che gli ha affidato alcuni titoli e personaggi del Marvel Universe diventati rapidamente veri e propri cult.

SaldaPress ha pubblicato in Italia due delle sue serie più originali e spiazzanti: REDNECK, la saga che ha per protagonista una famiglia di vampiri texani in fuga dalla loro maledizione, (prodotta da Skybound, l’etichetta di Robert Kirkman all’interno di Image Comics) e BABYTEETH, la serie targata AfterShock Comics che racconta di una giovane ragazza alle prese con la nascita di un figlio che per alcuni è l’Anticristo e per altri il nuovo Salvatore.

E sempre per saldaPress e in anteprima per Lucca Comics & Games, uscirà anche GHOST FLEET – IL CONVOGLIO FANTASMA, un adrenalinico graphic novel prodotto da Image Comics e disegnato proprio dall’altro ospite di LC&G 2019, Daniel Warren Johnson.

Di Daniel Warren Johnson, autore statunitense il cui segno e story-telling mescolano in modo innovativo elementi del manga e della tradizione muscolare USA, saldaPress ha pubblicato lo scorso anno EXTREMITY, un originale mix tra ambientazioni degne dei migliori film dello Studio Ghibli e suggestioni mozzafiato in stile Mad Max. Un’avventura indimenticabile che parla della necessità di sopravvivere in un mondo spietato e dell’importanza di spezzare il circolo vizioso della vendetta. Una storia in due volumi prodotta da Skybound che Johnson firma come autore unico.

E proprio a Lucca, saldaPress presenterà quest’anno MURDER FALCON, il nuovo progetto di Johnson per Skybound. Un graphic novel folle e geniale in cui convergono chitarre elettriche heavy-metal, giganteschi mostri in stile kaiju, l’amicizia, l’amore e il valore della vita, elementi che tutti insieme compongono una favola moderna, potente ma dal cuore umano.

Le presentazioni di MURDER FALCON e di GHOST FLEET – IL CONVOGLIO FANTASMA (progetto che vede collaborare Cates e Johnson) rappresentano due occasioni imperdibili per i fan italiani e stranieri di incontrare due eccezionali artisti durante le signing session allo stand saldaPress, gli incontri organizzati da Lucca Comics & Games, gli showcase e gli altri appuntamenti che li vedranno protagonisti e che verranno annunciati nei prossimi mesi.

Due giovani autori destinati a lasciare un’impronta profonda nel mondo del fumetto che Lucca Comics & Games e saldaPress hanno il piacere di ospitare durante la nuova, grande edizione del festival di cultura pop tra i più importanti del mondo."

Leggi tutto...

God Country, recensione: il biglietto da visita di Donny Cates

61-XyPQsk-L

Se nell’ultimo periodo vi capita spesso di leggere e sentire in giro il nome di Donny Cates è assolutamente normale: lo sceneggiatore è attualmente uno dei nomi più caldi del fumetto americano e in particolare la Marvel punta parecchio su di lui. L’attuale scrittore di Venom e Doctor Strange, infatti, ha tutte le carte in regola per diventare uno dei prossimi autori di punta della Casa delle Idee, e il successo di opere come Thanos Vince e Ghost Rider Cosmico è lì a confermarlo. Ma c’è un punto di svolta nella carriera di Cates e questo è God Country, ovvero la miniserie in 6 albi che lo ha portato all’attenzione della critica e dei lettori.

god-country-1

Pubblicata nel 2017 da Image Comics, God Country di Donny Cates e Geoff Shaw è un insolito “fantasy familiare”. Sì, perché la dimensione fantastica e mitologica del fantasy è in realtà un pretesto per raccontare la storia piccola e intima di una comune famiglia texana.
La trama è incentrata sulla famiglia Quinlan. Il padre Emmet è un uomo anziano malato di alzheimer, accudito da suo figlio Roy, trasferito da Austin per l’occasione insieme alla moglie Janey e alla piccola Deena. L’equilibrio familiare è precario: Emmet è ingestibile, non ricorda nulla del suo passato e non riconosce la sua famiglia, allo stesso tempo Roy non vuole mettere suo padre in un ricovero e ciò complica il rapporto con sua moglie. Improvvisamente, però, un tornado si abbatte sulla città e porta con sé un demone che Emmet riesce a sconfiggere grazie a una spada magica chiamata Valofax.

Dotata di una propria volontà, le origini di Valofax risalgono a un tempo e a un luogo lontano. La spada è, infatti, forgiata da Attüm, dio di un mondo morente che desidera brandirla nuovamente e che non esita a sacrificare i suoi figli pur di riaverla. Ma Emmet non ha intenzione di restituire la spada, non solo per evitare che sia causa di futuro dolore ma perché brandirla è l’unico modo che ha per sconfiggere l’alzheimer e, dunque, di ricordare il suo passato e la sua famiglia.

god-country-2

God Country fa dei legami e della famiglia il suo fulcro centrale, contrapponendo per giunta la concezione umana dei legami familiari a quella degli dei. Senza retorica alcuna, Cates racconta, dunque, una vicenda intima che, spogliata dall’elemento fantasy, risulta purtroppo comune a molte persone. L’aspetto fantasy è, volendo, la parte più debole, o quantomeno quella meno originale, del racconto. Lo sceneggiatore, infatti, attinge da elementi abbastanza comuni e riconoscibili per costruire il suo mondo narrativo, ma d’altronde non era certo l'aspetto sui cui Cates puntava maggiormente.
L’intreccio narrativo del racconto, inoltre, non riporta grandi sorprese, ma l’incedere rapido e senza fronzoli delle vicende e la genuinità del tutto rendono certamente fluida e piacevole la lettura. Seppur l’esaltazione dell’opera, specie oltreoceano, ci sembra eccessiva, God Country è un solidissimo racconto, molto riuscito in ogni sua parte, epico e intimo allo stesso tempo.

god-country-3

Geoff Shaw alle matite preferisce un taglio cinematografico delle tavole, non a caso le vignette tendono a svilupparsi in orizzontale, mentre molto rare sono quelle in verticale. Anche per la costruzione visiva del mondo narrativo, Shaw non offre nulla di particolarmente originale, caratterizzando dei, demoni, mondi lontani e la stessa spada Valofax in maniera abbastanza tradizionale e riconoscibile. Tuttavia, il suo lavoro resta eccezionale, dinamico e spettacolare, capace di rappresentare degnamente anche le parti più intime e private del racconto. Il suo tratto sporco e graffiante si esalta però nelle scene d’azione ed esplode in efficaci splash-page, che possiamo ammirare appieno grazie anche all’ampio formato 18,3X27,7 del cartonato Panini Comics.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.