Menu

 

 

 

 

Shockdom pubblica Evviva! la nuova rivista di Sio

  • Pubblicato in News

È disponibile in edicola e online il primo numero della nuova rivista trimestrale curata da Sio per Shockdom. Evviva!, oltre a presentare fumetti di Sio, pubblicherà anche strisce ad opera di Daw e del Dottor Pira. Di seguito trovate tutti i dettagli e un'anteprima dell'albo.

"Shockdom pubblica oggi per la prima volta Evviva!, la nuova rivista trimestrale di Sio, che per l’occasione usa il termine TRIMENSILE ® (che, giura, esiste). Le strisce a fumetti più divertenti del web arrivano ora in anteprima esclusiva su carta. Sio, Daw e Dottor Pira riempiono questa rivista di fumetti lunghi una pagina.

Con Evviva! arrivano a tre le riviste nate sotto la direzione artistica di Sio: il nuovo periodico si aggiungerà e si alternerà in edicola all’ormai iconico Scottecs Megazine, con contenuti realizzati quasi esclusivamente da Sio, e a Shonen Ciao, in cui Sio si occupa della supervisione e le cui storie autoconclusive sono raccontate da sei artisti italiani. Tutte e tre le pubblicazioni hanno cadenza trimestrale, e considerando quattro uscite all’anno di ciascuna ora, come Sio stesso afferma entusiasta, «(...) potete semplicemente entrare in edicola ogni mese e leggere una rivista nuova. Non importa quale sia, l’importante è che leggiate fumetti».

Titolo: Evviva! 1
Autore: Sio
Collana: Scottecs Megazine
ISBN: 9788893363266
Misure: A5
Pagine: 64
Prezzo: 4€
Interni: b/n
Rilegatura: spillato"

EVVIVA 1 WEB

ebook evviva 1

ebook evviva 2

ebook evviva 3

ebook evviva 4

ebook evviva 5

ebook evviva 6

Leggi tutto...

Groucho: anteprima esclusiva di Groucho all'inferno di Daw

  • Pubblicato in News

In più occasioni vi abbiamo parlato degli albi dedicati a Groucho che troverete a Lucca Comics & Games. I 12 albetti, realizzati da team artistici differenti, hanno tutti 32 pagine e un costo di 5€ cad. Sono acquistabili anche in cofanetto, denominato Grouchomicon, al prezzo di 60€ e con un volumetto inedito.

Per l'occasione, Comicus vi offre l'anteprima esclusiva della storia "Groucho all'inferno", scritta e disegnata da Daw. La trovate qui di seguito.

Leggi tutto...

Lov

L'esordio editoriale di Davide Berardi, in arte Daw, risale al 2007 grazie al lavoro della ProGlo Edizioni che diede alle stampe il primo volume di A Come ignoranza (con personaggi come Brullonulla o la famiglia Dodio), raccolta di avventure brevi - assolutamente no sense e surreali -, nonché farcite di una violenza volutamente ingiustificata. Nel corso dei vari volumi e degli anni, Daw affina il suo tratto e le sue doti di sceneggiatore, fino ad approdare alla Panini Comics, editore che già in passato ha puntato con successo sul fumetto comico italiano.
Nel frattempo, l'autore dà vita a serie come Animaletti Crudi e Sick Sick Sick, pubblicate entrambe sul suo blog e sulla sua pagina Facebook (nel frattempo giunta a quasi 55.000 fan).
Ma probabilmente è Lov il fumetto più noto di Daw, e al tempo stesso quello più immediato e diretto.

lov01

I protagonisti sono un uomo e una donna (non sempre gli stessi) stilizzati come se fossero disegnati da un bambino delle elementari, su uno sfondo bianco e che recitano giusto uno scambio di battute. Perché Lov, essenzialmente, è una successione di veloci vignette con battute fulminanti e crudeli. Un dialogo talmente breve da poter essere racchiuso in un tweet ed è per questo, forse, che in un periodo in cui gli umoristi da tastiera sono alla ribalta, alla ricerca costante della battuta fulminante e geniale, la serie è diventata rapidamente virale. Lov è una serie figlia dei tempi e dei social network, in un'epoca in cui un titolo di Lercio o una battuta di Spinoza riescono a far ridere e al tempo stesso ad avere uno spessore ben più profondo di interventi ben più costruiti.

mlov12

Il tutto parte da quella prima vignetta, forse anche la più sciocca, ovvero un uomo che dichiara a una donna "Ti amo" e lei che risponde con totale noncuranza "Cazzi tuoi". Tuttavia, è un manifesto programmatico eccellente per far comprendere da subito lo stile della serie. Per tutto il volume, vediamo un uomo (o una donna) esprimere il proprio amore ricevendo un fulmineo rifiuto. In un certo senso, è il ribaltamento della nota strip Love Is... di Kim Casali, la raffinatezza e il romanticismo lasciano il posto al disprezzo e all'indifferenza, quello che fa ridere è il completo cinismo che il tratto infantile riesce quasi a farci accettare senza alcun rimorso.

Dal punto di vista grafico, come dicevamo, Daw utilizza uno stile bidimensionale quasi da prima elementare che contrasta con la cinicità dell'opera, ma al tempo stesso le dà un maggiore impatto. Solo in alcuni casi il disegno serve a costruire la gag, tuttavia la sua funzione è fondamentale: la sua assenza, infatti, renderebbe meno incisive le battute.

mlov43

Panini Comics raccoglie le vignette in una confezione cartonata elegante, in un formato widescreen davvero piacevole. Il volume si apre senza un'introduzione, che davvero sarebbe stata superflua: ci si immerge subito nell'opera che, inevitabilmente, termina pochi minuti dopo. Ma Lov è un fumetto che diverte e che non teme la sfida del tempo e che si fa rileggere più e più volte, magari aprendo a caso e ridendo alla prima vignetta che ci capita sotto mano.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.