Menu

 

 

 

 

Treviso Comic Book Festival 2021: le Nomination del Premio Boscarato

  • Pubblicato in News

Sono state appena rivelate le nomination per il Premio Carlo Boscarato 2021 per Treviso Comic Book Festival che si terrà dal 24 al 26 settembre a Treviso. La giuria è come sempre composta da una selezione di giornalisti di fumetto. Svelato anche il poster del festival ad opera di Davide Toffolo. Di seguito, le nomination e il manifesto: 

1) MIGLIOR FUMETTO ITALIANO
– “A.M.A.R.E” di Aa.Vv. (Canicola)
– “Tutto è vero” di Giacomo Nanni (Rizzoli Lizard)
– “Stalattite” di Pablo Cammello (Coconino Fandango)
– “Il Viaggio” di Marco Corona (Eris Edizioni – Progetto Stigma)
– “The Prism vol.1” di Matteo De Longis (Bao Publishing)
– “Materia Degenere vol.2” di Aa.Vv. (Diabolo Edizioni)

2) MIGLIOR FUMETTO STRANIERO
– “La bugia e come l’abbiamo raccontata” di Tommi Parrish (Diabolo Edizioni)
– “Undiscovered country” di Scott Snyder, Charles Soule, Giuseppe Camuncoli (Saldapress)
– “Il fiume di notte” di Kevin Huizenga (Coconino Fandango)
– “TED, un tipo strano” di Émilie Gleason (Canicola)
– “Pelle d’uomo” di Hubert e Zanzim (Bao Publishing)
– “Tunnel” di Rutu Modan (Rizzoli Lizard)

3) MIGLIOR ARTISTA INTERNAZIONALE
– Moyoco Anno su “Memorie di un gentiluomo 1 e 2” (Dynit Manga)
– Tillie Walden su “Su un raggio di sole” e “Mi stai ascoltando?” (Bao Publishing)
– Raina Telgemeier su “Coraggio” (Il Castoro)
– Lee Lai su “Stone Fruit” (Coconino Fandango)
– Lukas Jüliger su “Unfollow” (Atlantide)
– Gene Luen Yang su “Dragon Hoops” (Tunuè)

4) MIGLIOR ARTISTA (DISEGNO)
– Dario Grillotti su “La funzione del mondo” (Feltrinelli comics)
– Luigi Critone su “Aldobrando” (Coconino Fandango)
– Laura Guglielmo su “Emma Wrong” (Saldapress)
– Luca Genovese su “Dylan Dog” (Sergio Bonelli Editore) e su “Graziella” (Maledizioni)
– Gaia Cardinali su ““La Leonessa di Dordona” (Tunuè)
– Elena Casagrande su “Black Widow” (Panini Comics)

5) MIGLIOR ARTISTA (SCENEGGIATURA)
– Marco Rincione su “Skià 3, 4, 5” (Shockdom)
– Marco B. Bucci su “Saetta rossa” (Panini Comics)
– Tiziana Francesca Vaccaro su “Sindrome Italia” (Beccogiallo)
– Lorenzo Ghetti su “Fabula” (Saldapress)
– Mauro Uzzeo, Giovanni Masi su “Il confine” (Sergio Bonelli Editore)
– Matteo Casali su “K-11” (Sergio Bonelli Editore)

6) MIGLIOR ARTISTA (DISEGNO E SCENEGGIATURA)
– Fumettibrutti su “Anestesia” (Feltrinelli Comics)
– Nicolò Pellizzon su “Haxa vol.3” (Bao Publishing)
– Roberta Scomparsa su “A.M.A.R.E.” (Canicola) e “Materia degenere vol.2” (Diabolo Edizioni)
– Luca Negri su “Controspionaggio” (Coconino Fandango)
– Spugna su “Fingerless” (Hollow Press)
– Elisa Menini su “Nippon Yokai. Racconti di fantasmi della tradizione giapponese” (Oblomov)

7) MIGLIOR REALTÀ EDITORIALE ITALIANA
– Edizioni BD
– Bao Publishing
– Diabolo Edizioni
– Canicola
– Coconino Fandango
– Saldapress

8) ARTISTA RIVELAZIONE – PREMIO “CECCHETTO”
– Andrea De Franco su “Ultima goccia” (Eris Edizioni)
– Miguel Vila su “Padovaland” (Canicola)
– Noah Schiatti su “Solleone” (Asterisco Edizioni)
– Guido Brualdi su “Stagione” (Edizioni BD)
– Louseen Smith su “Arciòn” (Maledizioni) e “Materia Degenere 2” (Diabolo Edizioni)
– Giangioff su “Il sorprendente libro coi cavalieri” (Shockdom)
– Sara Marino su “Poly-A” (Shockdom)
– Sonno su “Prima di tutto tocca nascere” (Feltrinelli Comics)
– Valo su “Cronache di Amebò” (Eris Edizioni)
– Luca Tieri su “Vecta” (Coconino Fandango)
– Alessandro Ripane su “Ramon hai sgarrato” (Edizioni BD)
– Filippo Paris su “Qui c’è tutto il mondo” (Tunuè)

9) MIGLIOR ARTISTA (COPERTINA)
– Federica Croci su “Wonder Woman 8” (Panini comics)
– Percy Bertolini su “Materia Degenere 2” (Diabolo Edizioni)
– Andrea Serio su “Linus – Gennaio 2021” (Linus)
– Gigi Cavenago su “Dylan Dog” (Sergio Bonelli Editore)
– Valerio Piccioni, Maurizio Di Vincenzo, Emiliano Tanzillo su “Samuel Stern” (Bugs Comics)
– Sergio Algozzino su “La fabbrica onirica del suono” (Feltrinelli Comics)

10) MIGLIOR COLORISTA
– Giulia Brusco su “Goodnight Paradise” (Panini Comics)
– Walter Baiamonte su “Seven secrets” (Edizioni BD)
– Francesco Daniele e Claudia Palescandolo su “Aldobrando” (Coconino Fandango)
– Francesco Segala su “Un amore” (Shockdom)
– Piky Hamilton su “Dragonero” (Sergio Bonelli Editore)
– Adele Matera su “Il Confine” (Sergio Bonelli Editore)

11) MIGLIOR FUMETTO WEB
“Due amici di Wall Street fanno fermentare la Borsa” di Roberto Guerinoni
“Oltre le camelie” di Elisa Castellano e Giacomo Santini
“Quella volta che” di Sara Menetti
“Pandemic Love” di Frad
“Goodbye” di Diego Merola
“Endometriosi – Oltre il riflesso” di Elisa Bisignano

12) MIGLIOR FUMETTO PER UN PUBBLICO GIOVANE
– “Elettra Lamborghini e la Dea del Ritmo” di Marco Tamagnini, Luca Vanzella, Salvatore Callerami e Ilaria Catalani (Beccogiallo)
– “Canto di Natale” di Michele Bruttomesso (Il Battello a Vapore)
– “Pistillo” di Marco Paschetta (Diabolo edizioni)
– “Il gatto, il kaiju e il cavaliere” di Dado (Feltrinelli Comics)
– “Il mio migliore amico è fascista” di Takoua Ben Mohamed (Rizzoli)
– “Il cerchio magico” di Carlotta Scalabrini (Bao Publishing)

TCBF 2021 manifesto ufficiale Davide Toffolo

Leggi tutto...

Napoli Comicon 2020: Davide Toffolo è il magister, mostra per i 50 anni di Spider-Man in Italia

  • Pubblicato in News

Riceviamo e pubblichiamo:

"Le prime novità del 2020:
una mostra dedicata ai 50 anni dall’arrivo di Spider-Man nelle edicole italiane, le finali dell’ESL Vodafone Championship, l’arrivo del fumettista giapponese Shūzō Oshimi per la prima volta in Europa

Davide Toffolo è il Magister dell’edizione 2020 di COMICON che si svolgerà alla Mostra d’Oltremare di Napoli dal 30 aprile al 3 maggio, dopo il successo dello scorso anno che ha segnato il record di 160.000 visitatori. Davide Toffolo è fumettista e musicista, conosciuto per essere la voce e la chitarra del gruppo Tre Allegri Ragazzi Morti, tra le prime e più influenti figure della scena indie rock in Italia. È tra gli autori più amati e originali del fumetto italiano, ha firmato opere quali Il re bianco, Graphic novel is back, Il cammino della Cumbia, ed è stato, venti anni fa con Pasolini, un pioniere del graphic novel di ambientazione italiana. Con i Tre Allegri Ragazzi Morti ha pubblicato 9 dischi in studio e realizzato più di 2000 concerti. In qualità di Magister sarà protagonista di un ricco programma di attività culturali, tra cui: una mostra personale, una mostra collettiva dedicata ad alcuni fumettisti da lui selezionati, un ciclo di incontri tematici, una performance musicale e presenterà il volume inedito Cinque allegri ragazzi morti - Il ritorno. __

__

Oltre al Magister, tra le prime novità di COMICON 2020:

ITALIA❤SPIDER-MAN. I MAESTRI DI AMAZING SPIDER-MANCOMICON festeggia i cinquanta anni dall'arrivo di Spider-Man nelle edicole italiane con “Italia❤Spider-Man. I maestri di The Amazing Spider-Man”, una mostra che raccoglie la più preziosa selezione di tavole originali mai esposta in Europa. Una celebrazione dell'icona di casa Marvel attraverso i grandi disegnatori che ne hanno fatto la storia e un modo per ricordare e festeggiare quell'aprile del 1970 quando, tra i giornali italiani, esordì un nuovo periodico a fumetti: "L’Uomo Ragno", pubblicato da Editoriale Corno. 
I fondatori Steve Ditko e John Romita, i classici John Buscema, Ross Andru, Alex Saviuk, gli innovatori degli anni Novanta Todd McFarlane e Mark Bagley. Una mostra di cinquanta opere originali, fra tavole memorabili e copertine che hanno segnato l'iconografia del personaggio, ricostruirà la storia di Spider-Man e dei suoi momenti salienti, mettendo in primo piano l'abilità artistica e comunicativa di una dozzina di disegnatori che hanno condotto il "ragno" di Stan Lee a occupare un ruolo da protagonista nell'immaginario collettivo del nuovo millennio. 
La mostra sarà un'occasione unica anche per lo speciale contributo di Mike Burkey, più noto come Romitaman, il più importante collezionista mondiale di opere dei maestri fondatori di Spider-Man che, per la prima volta, saranno messe a disposizione per il pubblico europeo. 

SHŪZŌ OSHIMI - Il primo ospite internazionale di COMICON sarà Shūzō Oshimi, fumettista giapponese, maestro contemporaneo del seinen manga, noto per le pluripremiate serie Happiness, I fiori del male e Tracce di sangue, pubblicate in Italia da Planet Manga, che sarà presente per la prima volta in Europa.

ESL VODAFONE CHAMPIONSHIP - Il più grande torneo di esport in Italia - l’ESL Vodafone Championship - si concluderà alla Mostra d’Oltremare, decretando i campioni italiani dei 3 giochi selezionati per il 2020: Counter Strike: Global Offensive, Clash Royale e Brawl Stars. Adrenalina, entusiasmo e passione sono l’ingrediente principale di tutte le fasi finali dell’EVC, che regalerà anche questa volta grandi emozioni al pubblico di COMICON."

Leggi tutto...

Cinque Allegri Ragazzi Morti #1

I Cinque Allegri Ragazzi Morti sono tornati! La band composta da Gianni Boy, Sumo, Vasco, Sleepy e Mario e creata agli inizi degli anni '90 da Davide Toffolo è di nuovo pronta ad imbracciare i propri strumenti musicali e riportarci indietro nel tempo, tra ritmiche punk, muri della scuola e amori adolescenziali.

Ci troviamo a Pordenone, ma potrebbe essere una qualsiasi delle provincie italiane, dove un gruppo di amici frequenta il Liceo Statale Giacomo Leopardi. L'arrivo di una nuova compagna di scuola attira la loro l'attenzione e ben presto Lidia sarà vittima di un atto di goliardia adolescenziale. Ma la ragazza nasconde un segreto, pratica riti voodoo insieme alla sua balia e, per vendicarsi del torto subito, provoca l'incidente nel quale perdono la vita i ragazzi per trasformarli, poi, in zombie. Grazie all'intervento dell'ectoplasma di Elisa, altra compagna di scuola, riuscirono a sconfiggere la schiavitù voodoo e, a differenza degli altri zombie, non resteranno in una condizione di morte eterna ma bensì avranno l'autocoscienza. In cambio, però, dovranno rispettare delle leggi, ovvero non interferire con il mondo dei vivi e soprattutto non innamorarsi, "perché l'amore della morte equivale alla morte". Questa la genesi della serie (la potete leggere nel numero #0 della testata che raccoglie il materiale apparso sulla rivista musicale Rumore e una storia rimasta inedita) il cui esordio è affidato alla storia Party Flambè.

Siamo ad una festa d'Istituto e gli alunni del Liceo sono pronti a vivere una fantastica festa, organizzata in una vecchia cascina, e scatenarsi sulle note dei C.A.R.M. L'ingegnoso piano di Andrea e Massimo di sottrarre al Professor Sbriccioli il compito di matematica, però, prenderà una piega indesiderata e trasformerà un momento gioioso e spensierato in qualcosa di estremamente drammatico.
L'adolescenza è un'età amorfa, in cui sia il corpo che la nostra stessa esistenza sono in continuo divenire, in perenne trasformazione. Toffolo prende questa delicata fase della vita di ogni essere umano e si diverte, invece, a cristallizzare il tempo, bloccarlo, almeno per i cinque protagonisti della storia. E l'unico espediente plausibile per far ciò è la morte degli stessi. Da variabile, la situazione diventa fissa, ferma, e in questa nuova condizione vivono le loro "non-vite". Sono morti, ma sono allegri, perché di quell'età conservano solo l'aspetto più leggero e spensierato. Ma l'autore non si concentra solo sulle vicende degli allegri ragazzi morti, bensì sposta la sua e nostra attenzione su tutti i comprimari di questa storia, presentandoci una varietà di stereotipi studenteschi. Dal professore frustrato ai poseur, dalla giornalista in erba a caccia dello scoop per il giornalino della scuola all'artista alternativo, tutti adeguatamente caratterizzati e funzionali a quell'enorme circo che sono le feste scolastiche. La vicenda di Gianni Boy e gli altri passano quasi in secondo piano, sono il contorno all'interno del quale si muovono le tragicomiche vite degli altri.

Leggendo le pagine di questo primo racconto, si viene catapultati in quelle ambientazioni tanto care ad autori quali Andrea Pazienza, e il suo ciclo di storie dedicate al personaggio di Zanardi, in particolare Giallo Scolastico e La notte di Carnevale. C'è tutta la furia iconoclasta tipica dell'adolescenza, la voglia di vivere e divertirsi come se non esistesse un domani, la goliardia e gli eccessi, il rifiuto per i valori che hanno caratterizzato la generazione precedente. Siamo agli inizi degli anni '90, durante quella che viene definita la "Generazione X", in un'epoca apatica, priva di ottimismo, scetticismo, che ha perso la fiducia nelle istituzione ed anche nella religione. Toffolo cresce in questo clima e, sebbene il suo stile sia ancora acerbo, riesce a dipingere un perfetto spaccato di vita provinciale, con tutte le sue stupende contraddizioni.

Questa che la Panini Comics ci offre, però, non è solo una mera operazione di nostalgia, bensì una vera iniziativa volta a valorizzare e riproporre l'opera di Toffolo. Perché le nove storie che compongono Cinque Allegri Ragazzi Morti sono state "rimasterizzate" con un formato e colorazioni del tutto inedite che conferiscono nuova vita ad avventure di oltre vent'anni fa. Non tanto il formato quanto più la colorazione ad opera di Fabiola Ienne ci permettono di gustare storie divenute ormai classiche sotto una luce differente, conferendo maggiore profondità alle scene, caratterizzando meglio i personaggi ed enfatizzando il susseguirsi delle sequenze. Mai invadente, la colorazione non si sovrappone alle matite di Toffolo, riuscendo, invece, a completare un comprato grafico già ben composto. Ma non sono solo queste le novità che ci aspettano in questa iniziativa editoriale. Perché Eltofo regalerà a tutti noi Allegri Ragazzi Morti tre nuove storie del tutto inedite (portando le uscite complessive a dodici), e ogni albo sarà impreziosito da cover ispirate alle copertine dei dischi. Se sul numero #0 i C.A.R.M. campeggiavano in versione Ramones (Ramones, 1979), sul numero #1 ecco comparire il Duca Bianco, con il suo disco del 1974, Diamond Dogs.

"Questo è il ritorno di Gianni Boy, chi se lo aspettava più", come canta Toffolo in una delle sue canzoni, i Cinque Allegri Ragazzi Morti sono tornati, ed il loro è un grande ritorno.

Leggi tutto...

Panini ripropone Piera degli Spiriti di Davide Toffolo e Giovanni Mattioli

  • Pubblicato in News

Comunicato stampa:

IL RITORNO DI PIERA DEGLI SPIRITI

A venti anni dalla prima pubblicazione, Panini Comics presenta l’edizione definitiva a colori della graphic novel di Davide Toffolo e Giovanni Mattioli

Per festeggiare i vent’anni dalla prima pubblicazione di Piera degli spiriti, amatissima graphic novel di Davide Toffolo e Giovanni Mattioli, Panini Comics presenta una nuova edizione tutta a colori e con copertina inedita, disponibile in una doppia edizione.

Disegnata da Toffolo su testi di Mattioli, Piera degli spiriti viene pubblicata per la prima volta nel 1995 su “Dinamite”, la rivista della Granata Press fondata dagli stessi autori, divenendo in breve tempo agli occhi di pubblico e critica l’opera più rappresentativa di una generazione di artisti che si affacciava allora sulla scena del fumetto italiano. Piera, dopo la morte dell’amata nonna, deve affrontare il viaggio necessario a ogni adolescente per diventare adulto. Le amicizie, le scoperte, i dolori, gli amori, la musica compongono un racconto delicato e intenso su una delle stagioni più complesse della vita. Un emozionante romanzo di formazione per immagini, amato da generazioni, che ha fatto conoscere il talento grafico di Davide Toffolo al grande pubblico e che adesso ritorna sugli scaffali delle librerie nella sua edizione definitiva.

Per celebrare il ventennale di Piera degli spiriti, Panini Comics pubblica la graphic novel di Davide Toffolo e Giovanni Mattioli per la prima volta a colori, realizzati per l’occasione da Alessandro Baronciani e con una copertina ineditadisegnata dal frontman dei Tre Allegri Ragazzi Morti. Piera degli Spiriti sarà disponibile anche in edizione deluxe, in un volume cartonato di grande formato, con una sovracopertina che una volta aperta diventa un maxiposter.

Piera degli Spiriti verrà presentato in anteprima a Napoli nel corso della prossima edizione del Comicon (30 aprile-3 maggio 2015) e vi aspetta a maggio in fumetteria e in libreria.

Davide Toffolo

è uno dei fumettisti italiani più noti e amati, nonché frontman dei Tre Allegri Ragazzi Morti, seguitissimo gruppo rock indipendente attivo da più di venti anni. Laureato in disegno anatomico all'Università di Bologna, città dove ha anche frequentato la gloriosa scuola di fumetto Zio Feininger, ideatore negli anni novanta delle riviste “Dinamite”, “Mondo Naif” e “Fandango” con i personaggi Piera degli spiriti, Fregoli e Cristina, autore di alcune tra le più apprezzate graphic novel degli ultimi anni, tra cui Il re bianco, Intervista a Pasolini e Graphic Novel is Dead. Nell’ultimo anno assieme alla sua band ha calcato i palcoscenici di tutta Italia con il musical Cinque Allegri Ragazzi Morti, trasposizione teatrale del fumetto.

PIERA DEGLI SPIRITI
AUTORI: Davide Toffolo, Giovanni Mattioli; colori di Alessandro Baronciani
NUMERO DI PAGINE: 112, colori
FORMATO: 18x26, brossurato
PREZZO: Euro 15,00
DATA DI USCITA: maggio

PIERA DEGLI SPIRITI edizione deluxe
AUTORI: Davide Toffolo, Giovanni Mattioli; colori di Alessandro Baronciani
NUMERO DI PAGINE: 112, colori
FORMATO: 25,5x35,5, cartonato, con sovraccoperta poster
PREZZO: Euro 29,00
DATA DI USCITA: maggio

PIERA 049

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.