Menu

 

 

 

 

tuttiautopezzi

DC Cinematic Universe: riuscirà la Warner a creare un universo cinematografico coeso?

  • Pubblicato in Screen

Con l'annuncio inaspettato l'anno scorso dei 10 film Warner Bros. legati all'universo DC Comics, qualche dubbio era cominciato a nascere. Possibile che la major avesse già concepito l'intero universo cinematografico e come collegare tutti i pezzi per ottenere una coesione globale? Oppure era un modo per sbattere i piedi per terra e dire alla concorrente Marvel "guardate che ci siamo anche noi"? A quanto pare sembrerebbe prevalere la seconda ipotesi rispetto alla prima, alla luce di quanto riportato da THR appreso da fonti interne alla stessa Warner.

Sembrerebbe che non esista un equivalente di Kevin Feige, Presidente dei Marvel Studios, che tiri le fila e supervisioni l'intera costruzione dell'universo DC per il grande schermo. E il problema di come realizzare i film affinché si colleghino sensatamente gli uni con gli altri sembrerebbe cominciare a venire a galla di recente.

Per esempio prendiamo Wonder Woman; la regia è recentemente passata a Patty Jenkin dopo l'abbandono di Michelle MacLaren ma per la sceneggiatura ancora non si sa nulla di certo. Secondo fonti interne sembrerebbe che sia stata affidata a ben 5 scrittori diversi a cui è stato dato un trattamento ed è stato chiesto di scrivere il primo atto. Cinque menti diverse che non hanno collaborato ma sono state ingaggiate per compete tra di loro e al termine di tutto ciò sembrerebbe che la Warner abbia scremato i candidati rimanendo con due: Jason Fuchs (Pan) e un altro scrittore di cui non si sa nulla al momento.
"Sembra che abbiano lanciato merda sul muro per vedere quale rimanesse attaccata" rivela una fonte con legami vicini alla produzione del film. La major infatti punterebbe molto sulla visione della regista per realizzare il film in quanto non ha altro su cui fare affidamento; non esistono linee guida o idee da dover tenere a mente nella sua realizzazione. Tutto viene demandato alla volontà della regista che, come ricordiamo, era anche stata scelta da Marvel per Thor: The Dark World, anche se poi venne successivamente scartata.

Ma Wonder Woman non è l'unica pellicola a subire questo trattamento. Anche per Aquaman sono stati ingaggiati 3 sceneggiatori Will Beall, Jeff Nichols e Kurt Johnstad, sempre per lavorare separatamente. Solo Johnstad sembrerebbe essere l'unico sopravvissuto alla scrematura ma al momento è in sospensione fino a che lo studio non sarà pronto a procedere. Prima infatti in casa Warner si vuole vedere come andranno al botteghino i film che verranno realizzati prima, tra cui Batman v. Superman: Down of Justice di Zack Snyder, che si dice aver superato di gran lunga il budget prefissato di 200 milioni di dollari.

E proprio Snyder sembra essere il principale candidato per il ruolo à la Feige della Distinta Concorrenza. Tuttavia il regista è stato ed è tuttora estremamente preso dal suo primo kolossal targato DC, sebbene gli sia stato chiesto più volte aiuto per settare delle linee guida per la realizzazione dei film. Se non lui allora il produttore Charles Roven o un team di produttori esecutivi Warner, tra cui il Presidente del Creative Development e Worldwide Production Greg Silverman, Jon Berg, il Presidente della DC Entertainment Diane Nelson o il DC Chief Creative Officer Geoff Johns. Questi sono i nomi che girano al momento, insieme a quello di David Ayer a cui è stata data completamente carta bianca per il suo Suicide Squad, di cui stanno uscendo immagini che fanno riflettere su quale possa essere la sua visione della pellicola.

La mancanza di questa componente direzionale globale avrà sicuramente la sua ripercussione sui film e sulla coesione interna dell'universo. Non possiamo che augurarci che venga trovata presto una figura di supervisione o questa potrebbe essere un'altra sonora sconfitta per la DC in campo cinematografico. L'ennesima di una lunga fila.

Leggi tutto...

Identità segreta resa pubblica per un noto eroe DC Comics

  • Pubblicato in News

ATTENZIONE! La seguente news contiene SPOILER!

Continuano a trapelare fondamentali anticipazioni su quello che sarà l'universo DC nel post-Convergence. Dopo avervi svelato, in una precedente news, l'identità del nuovo Batman in armatura, e dopo aver scoperto che la storia della figlia di Darkseid è collegata con quella di Wonder Woman, adesso veniamo a conoscenza di un'altra variazione di status quo dell'altro componente della Trinità della DC.

Un nuova tavola, tratta dall'albo Divergence che sarà distribuito il prossimo 2 maggio durante il Free Comic Book Day, è stata diffusa e possiamo notare come l'identità segreta di Superman è stata rivelata al mondo intero dalla persona più vicina all'ultimo figlio di Kripton, Lois Lane.

Se nel vecchio universo DC, Superman e Lois Lane erano una coppia sposata, in quello New 52! l'Uomo d'Acciaio ha una relazione con Wonder Woman, e non è mai stato con la sua collega al Daily Planet. Il fatto, però, che lei abbia svelato il segreto di Clark al mondo intero probabilmente significa che la situazione si è fatta incandescente!

Ad ogni modo, è stato confermato da Bleeding Cool che non si tratta di una storia immaginaria né di un sogno. È la nuova realtà post-Convergence, come potete vedere nella gallery in basso.

Leggi tutto...

La DC cambia sede, la Marvel la saluta (a suo modo)

  • Pubblicato in News

DC Entertainment ha lasciato il suo edificio situato al 1700 di Broadway (New York) per unirsi alla sede della Warner Bros. di Burbank.

Mentre decine di autori, editor e appassionati hanno condiviso testimonianze, foto etc., la storica avversaria della DC ha risposto al tweet dell'editore di Superman così:

Una risposta, possiamo dire, al tempo stesso sentita e ironica.

Leggi tutto...

DC Comics: anteprime delle prime 10 mini-serie di Convergence

  • Pubblicato in News

Dopo la pubblicazione dei numeri 0 e 1 di Convergence (di cui vi abbiamo mostrato le anteprime qui e qui), oggi è il giorno della prima ondate di 10 mini-serie legate all'evento DC Comics del 2015. Questa mattina vi abbiamo presentato le prime tavole di Convergence: Justice League #1, nella gallery in basso trovate ora le anteprime delle restanti 9 serie. Eccovi una breve sinossi di ogni albo:

Convergence: Batgirl #1, di Alisa Kwitney (testi) e Rick Leonardi (matite). Stephanie Brown non è sicura di voler essere ancora Batgirl. Ma quando Flashpoint Catman sferra il suo attacco, attacks, Red Robin e Black Bat la richiamano in servizio.

Convergence: Batman & Robin #1, di Ron Marz (testi) e Denys Cowan (matite). Bruce Wayne e Damian hanno delle frizioni con Red Hood prima dell'attacco degli Estremisti.

Convergence: Harley Quinn #1, di Steve Pugh (testi) e Phil Winslade (matite). La vita per Harley Quinn è diventata addirittura normale nel corso dell'ultimo anno. Sarà pronta ad andare fuori di testa quando Catwoman e Poison Ivy la arruoleranno per combattere - Captain Carrot?!

Convergence: Nightwing/Oracle #1, scritta da Gail Simone e disegnata da Jan Duursema. Dick Grayson e Barbara Gordon rivaluteranno la loro relazione. Ma Flashpoint Hawkman e Hawkwoman attachheranno, e tutto cambierà.

Convergence: Question #1
, di Greg Rucka (testi) e Cully Hamner (matite). Due Facce sta combattendo contro l'Harvey Dent di un altro mondo, e si unirà a Renee Montoya/Question che lo aiuterà a sconfiggere la minaccia.

Convergence: Superman #1, di Dan Jurgens (testi) e Lee Weeks (matite). Superman e Lois sono impegnati con la nascita imminente del loro figlio proprio mentre Superman è chiamato a difendere la città.

Convergence: Speed Force #1, di Tony Bedard (testi) e Tom Grummett (disegni). Wally West e i suoi bambini sono stati divisi da Linda, che è ancora arrabbiara, ma quando The Dome precipiterà allora Flashpoint Wonder Woman arriverà per loro.

Convergence: Titans #1
, di Fabian Nicieza (testi) e Ron Wagner (matite). Starfire e Donna Troy ritrovano Roy Harper che si era ritirato dopo la morte di sua figlia e la perdita del suo braccio, ma poi Arsenal dovrà scegliere tra la sua squadra e la resurrezione di sua figlia.

Convergence: The Atom #1, testi di Tom Peyer, matite di Steve Yeowell (via Nerdist). Ray Palmer ha scoperto che Ryan Choi è ancora vivo. Insieme incontreranno e affronteranno Deathstroke, l'uomo responsabile dell'uccisione di Choi, prima di combattere contro gli Estremisti.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.