Menu

 

 

 

 

Art Spiegelman non sarà presente a Napoli Comicon 2018

  • Pubblicato in News

Rispetto a quanto annunciato in precedenza, Art Spiegelman non sarà presente alla prossima edizione di Napoli Comicon. Ecco quanto annunciato dagli organizzatori:

"Con immenso dispiacere, comunichiamo che Art Spiegelman, a causa di sopraggiunti ed inderogabili impegni personali, non potrà prendere parte come ospite alla XX edizione di COMICON 2018.

Non mancheremo di rinnovargli il nostro invito per averlo ospite nelle prossime edizioni di COMICON."

Leggi tutto...

Art Spiegelman ospite al Napoli Comicon. Ecco i primi ospiti

  • Pubblicato in News

Napoli Comicon ha annunciato i primi ospiti per la sua ventesima edizione. Oltre al magister Lorenzo Mattotti, saranno presenti tre maestri internazionali del calibro di Art Spiegelman, José Muñoz e Vittorio Giardino.

Ecco tutti i dettagli:

"Comicon compie vent’anni.

I primi ospiti del 2018: Art Spiegelman, José Muñoz e Vittorio Giardino insieme al magister Lorenzo Mattotti

Napoli, febbraio 2018 - COMICON, Salone Internazionale del Fumetto che si terrà a Napoli dal 28 aprile all’1 maggio, inaugura i festeggiamenti per la ventesima edizione annunciando i primi tre ospiti: Art Spiegelman e José Muñoz, invitati direttamente dal Magister di questa edizione Lorenzo Mattotti, e Vittorio Giardino, maestro imprescindibile del fumetto italiano.

Lorenzo Mattotti, fresco del successo di Ghirlanda, è tra i fumettisti e illustratori italiani più famosi al mondo, amato anche per le sue copertine del New Yorker.

Art Spiegelman è condirettore della rivista di fumetti e grafica Raw e Premio Pulitzer con il capolavoro indiscusso Maus.

José Muñoz è un maestro del bianco e nero di tradizione ispano-americana, nel solco di autori del calibro di Alberto Breccia e Hugo Pratt.

Vittorio Giardino, 40 anni circa di carriera, tradotto in tutto il mondo, è un maestro della “linea chiara” di tradizione franco belga. Al Comicon presenterà l’ultimo attesissimo volume delle avventure di Jonas Fink.

Molti altri ospiti e nuove sorprese saranno annunciate nelle prossime settimane anche per le sezioni CartooNa (tra Animazione, Cinema, Serie e Web), Cosplay, Gamecon (con Giochi e Videogiochi), Asian Village, Musica, Mercato (con le ultime proposte editoriali), ComiconKids.

I biglietti per COMICON 2018 sono in vendita su www.comicon.it e in tutto il circuito Go2, on line e rivenditori.

Leggi tutto...

Pen Award: Nel Gaiman, Art Spiegelman e Alison Bechdel sostengono Charlie Hebdo

  • Pubblicato in News

A distanza di quattro mesi dai drammatici fatti che il 7 gennaio scorso hanno travolto la redazione del giornale satirico Charlie Hebdo, durante i quali 12 persone hanno perso la vita, continua la polemica sulla condotta tenuta dai vignettisti della rivista e il delicato tema della libertà di parola.

Circa un mese fa, infatti, sei scrittori, tra cui Peter Carey, Rachel Kushner e Teju Cole, hanno reso pubblico che non avrebbero partecipato alla serata di gala presso il PEN American Center, in segno di protesta nei confronti dell'assegnazione di un premio "per la libertà di espressione" a Charlie Hebdo, in quanto considerano la rivista colpevole di intolleranza culturale e islamofobia.

Dopo le dichiarazioni rilasciate al NY Times Sunday dal presidente del PEN Andrew Solomon, e dal direttore esecutivo, Suzanne Nossel, nella quale veniva rimarcato che il valore di Charlie Hebdo non risiede tanto nella natura spesso offensiva delle loro vignette, beffarde nei confronti del profeta Maometto ed altri esponenti, ma "nella loro intrepida forza d'animo espressa nel pattugliare il perimetro esterno della libertà di parola", sono stati nominati nuovi scrittori che parteciperanno all'evento tra cui nomi noti agli amanti dei comics, ovvero Neil Gaiman, Art Spiegelman e Alison Bechdel.

Chiudono il sestetto di autori nominati George Packer, Azar Nafisi e Alain Mabanckou, un romanziere franco-congolese, che presenterà ufficialmente il premio.

"Il premio PEN a Charlie Hebdo è per il coraggio. Il coraggio di lavorare dopo il bombardamento degli uffici del 2011, il coraggio di far uscire la rivista a dispetto dell'omicidio", ha dichiarato Gaiman in un'email al Times. "Se non possiamo applaudire, allora tanto vale andare a casa...sarò orgoglioso di essere ospitare al gala nella notte di martedì".

(Via artsbeat)

Leggi tutto...

Russia: rimosso Maus dalle librerie

  • Pubblicato in News

La notizia ha quasi dell'incredibile, ma purtroppo è vera e ci lascia senza parole. Dagli scaffali delle librerie di Mosca, ma anche da molti negozi on-line, è stato rimosso il graphic novel Maus di Art Spiegelman, vincitore tra l'altro di un premio Pulitzer, a seguito di una legge di quattro mesi fa con la quale si vietava ogni possibile propaganda di ideologie filo naziste.

Il volume in questione, pubblicato in Russia nel 2013 e che ha venduto più di 10.000 copie, riporta una svastica in copertina e a causa della presenza di questo simbolo ne è stata vietata l'esposizione all'interno delle librerie. La legge vuole epurare lo nazione da ogni simbolo legato al regime di Hitler, visto anche la ricorrenza del 70esimo anniversario della vittoria contro le truppe tedesche il prossimo 9 maggio.

Non è la disposizione in sé a far discutere, quanto l'accostamento dell'opera di Spiegelman alla propaganda nazista. Chiunque abbia letto Maus, o né ha anche solo sentito parlare, sa che il graphic novel è un racconto fortemente anti-fascista che evidenzia e condanna gli orrori dei campi di concentramento e del nazismo più in generale.

Il clamore che subito è rimbalzato in rete ha spinto un portavoce del Presidente russo Vladimir V. Putin a suggerire un approccio più controllato nei confronti della direttiva di legge. "Non ci esprimiamo in merito a questa situazione, ma è chiaro che tutto ha bisogno di esser trattato con modo".

(Via CBR)

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.