Menu

 

 

 

 

Nasce La Revue Dessinée Italia, rivista di giornalismo a fumetti

Riceviamo e pubblichiamo:

ARRIVA  LA REVUE DESSINÉE ITALIA, RIVISTA DI GIORNALISMO A FUMETTI

OGNI TRE MESI: OLTRE 200 PAGINE, SEI INCHIESTE GIORNALISTICHE A FUMETTI REALIZZATE DA GIORNALISTI INDIPENDENTI E FUMETTISTI, RUBRICHE A FUMETTI E SENZA PUBBLICITÀ

DA MAGGIO IN ABBONAMENTO E AL SALONE DEL LIBRO; DA GIUGNO IN LIBRERIA

Nasce La Revue Dessinée Italia, rivista trimestrale di giornalismo a fumetti che racconta, spiega, mostra, indaga temi di interesse generale attraverso il fumetto. 

Oltre 200 pagine, senza pubblicità, di inchieste giornalistiche e rubriche firmate da giornalisti indipendenti e fumettisti. La Revue Dessinée Italia, che si ispira al progetto editoriale francese di successo La Revue Dessinée, è stata fondata da Massimo Colella (art director), Andrea Coccia (giornalista), Lorenzo Palloni (fumettista) e Alessio Ravazzani (fumettista). Nel primo numero, che sarà disponibile da maggio in abbonamento e al Salone del Libro e da giugno in libreria, si parlerà di TAV Torino - Lione, emergenza climatica, calcio sociale, nuova pornografia, narcoterrorismo, rinascita del territorio con le storie di Lorena Canottiere, Grégory Mardon, Alberto Puliafito, Éliane Patriarca, Sergio Rossi, Giorgio Pandiani, Francesca Mannocchi, Paolo Castaldi, Emanuele Racca, Ferdinando Cotugno, Lorenzo Bonini, Stefano Scaccabarozzi e Paolo Valsecchi, Lorenza Natarella. Inoltre, in ogni numero sarà presente una storia realizzata da artisti francesi e pubblicata da La Revue Dessinée d’oltralpe. La copertina del primo numero è stata realizzata dal fumettista e illustratore Andrea Serio.

Lrdi 1 cover

LA REVUE DESSINÉE ITALIA

La Revue Dessinée Italia nasce dall’iniziativa di Massimo Colella, responsabile dell’agenzia Francese La Bande Destinée, specializzata nella comunicazione tramite i fumetti e le animazioni. Per finanziare il progetto de La Revue Dessinée Italia, nel 2021 La Bande Destinée ha realizzato un crowdfunding che ha riunito 500 contributori e ha creato una filiale in Italia, la società LRDI Srl insieme a tre soci: Andrea Coccia, giornalista indipendente e co-fondatore del Media indipendente Slow News, Lorenzo Palloni (fumettista) e Alessio Ravazzani (fumettista e grafico editoriale) entrambi membri del collettivo Mammaiuto.

Per abbonarsi: https://www.larevuedessineeitalia.it 

Per sfogliare il Numero Zero con la storia Amazon. Carne da cartone, inchiesta a fumetti di Jean-Baptiste Malet e Benjamin Adam, realizzata in tempo reale durante il lockdown e aggiornata online giorno per giorno, per essere poi successivamente diffusa su La Revue Dessinée: https://www.larevuedessineeitalia.it/2020/11/03/carne-da-cartone/

LA REVUE DESSINÉE (FRANCIA)

La Revue Dessinée nasce in Francia nel 2013, fondata da Franck Bourgeron, Olivier Jouvray, Kris, Sylvain Ricard, Virginie Ollagnier et David Servenay, grazie a un finanziamento partecipativo, con lo scopo di creare un progetto indipendente per raccontare in piena autonomia la complessità della realtà in cui viviamo. La direzione artistica è affidata a Elhadi Yazi. In meno di dieci anni ha raggiunto la cifra di diecimila abbonati e dodicimila vendite in libreria e ha dato avvio a una serie di progetti collaterali che si basano sullo stesso desiderio di fare informazione in modo libero e puntuale. Nel 2016 è nato Topo, bimestrale di informazione a fumetti destinato agli adolescenti e pensato da una redazione guidata da Laurence Fredet e Charlotte Miquel, sotto la direzione artistica di Emma Huon-Rigaudeau e Cizo. Dal 2018 fanno parte del medesimo gruppo anche 6Mois, rivista di fotogiornalismo, e XXI, trimestrale di reportage dal mondo, precedentemente pubblicate da Rollin.

Torna in alto

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.