Menu

 

 

 

 

Il rilancio di Archie: le parole di Mark Waid e primo sguardo alle cover

Uno dei fumetti più longevi della storia dei comics non poteva certo giungere ad una conclusione, ma, anzi, come spesso capita, più che la fine ci troviamo di fronte all'inizio di un nuovo corso.

Questo è ciò che accadra con la serie Archie, il cui numero #666 non sarà il conclusivo, bensì farà da ponte per l'esordio di un nuovo team creativo di primo ordine, composto dallo scrittore Mark Waid e dell'artista Fiona Staples, di cui vi avevamo già dato notizia.

La gang di Riverdale continuerà la sua corsa con l'uscita, il prossimo 8 luglio, di Archie #1, con un look e un approccio alla narrazione completamente nuovi.

Il sito CBR ha diffuso in esclusiva le cinque cover che accompagneranno il debutto di quest'albo,a firma di J. Scott Campbell, Michael Gaydos, Dean Haspiel, David Mack e Ramón Pérez, tutte disponibili nella gallery a fondo pagina.

"In tutta onestà non ho mai pensato a come reimmaginare i personaggi di Archie, semplicemente perché ero convinto che sarebbero rimasti così congelati fino alla fine del tempo", queste le parole di Waid a CBR quando la serie era stata da poco annunciata. "Il potenziale qui è senza confini e limitato solo dall'immaginazione. Quando ho iniziato, mi sono seduto e avevo l'intenzione di scrivere un breve documento che spiegasse come io vedessi tutti i personaggi in quel di Riverdale, ma quattro ore e 3.000 parole dopo, avevo realizzato di aver parlato solo di Archie, Betty e Jughead, e avrei dovuto continuare a scrivere tutta la notte. È una questione di scavare a fondo su personaggi ben caratterizzati, e più scrivevo di loro più cose trovavo da scrivere".

Galleria immagini

Torna in alto