Menu

 

 

 

 

The New Deal: l’opera di Jonathan Case esplora la New York degli anni ‘30

La nuova opera di Jonathan Case si chiamerà The New Deal e racconterà una storia ambientata nella New York degli anni ’30.

Intervistato da CBR, il cartoonist premio Eisner ha raccontato la sua passione per i film in bianco e nero dell’epoca e per registi come Billy Wilder (Viale del tramonto, La fiamma del peccato).
Il comic book in uscita a settembre 2015 per Dark Horse, racconterà la storia del fattorino Frank e della cameriera Theresa, entrambi impiegati a metà degli anni ’30 all’ Hotel Waldof-Astoria.

Nelle intenzioni del disegnatore, che torna a illustrare una propria storia dopo aver lavorato su script di altri scrittori, c’è il desiderio di raccontare un periodo ricco di conflitti economici e sociali (come i diritti delle donne o le relazioni razziali miste), raccontato attraverso gli occhi dei due protagonisti, i quali fondamentalmente non prenderanno mai parte all’azione ma ne saranno semplicemente spettatori.

Frank è un giovane fattorino, di origini irlandesi, molto idealista. Theresa, invece, è l’unica cameriera di colore dell’hotel. Ma non solo: la giovane donna è anche una promettente attrice, tanto da essere coinvolta nella messa in scena del Macbeth di Orson Wells, cast composto soltanto da attori di colore.
Frank è entusiasta del talento della sua amica e non pare curarsi delle implicazioni sociali derivanti da un rapporto tra un uomo bianco e una donna nera, nella cornice storica del New Deal.

Fonte d’ispirazione per Case, oltre a Billy Wilder, sono stati attori come Jack Lemmon, specialmente nel film A qualcuno piace caldo, ma anche la relazione tra James Stewart e Katharine Hepburn. Anche le ricerche sul catologhi Sears hanno offerto moltissimi elementi all’autore per entrare in sintonia con New York e gli anni ’30.

New-Deal-HC-8f554

Rispetto a opere come Batman '66 e Green River Killer, il comic book avrà dimensioni maggiori e uno stile “espressionista”. Le dimensioni più grandi permetteranno all’autore di rendere meglio graficamente i personaggi, i loro vestiti, gli sfondi.

Il graphic novel, promette l’artista, sarà di circa 90 pagine e sarà impostato sul tono della commedia ma proporrà misteri e colpi di scena.

Non resta che aspettarne l’uscita per valutare.

Torna in alto

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.