Menu

 

 

 

 

Lorenzo Mattotti è il Gran Maestro del Fumetto di Lucca Comics & Games 2021

  • Pubblicato in News

Riceviamo e pubblichiamo:

Lorenzo Mattotti vince il Premio del Gran Maestro del Fumetto: il suo autoritratto si aggiunge alla mostra “Fumetti nei musei | Gli autoritratti degli Uffizi” ed entra nella collezione del prestigioso museo fiorentino: nelle prossime settimane avrà uno suo speciale momento espositivo in Galleria

Il prestigioso premio Gran Maestro del Fumetto, sorta di “Oscar alla Carriera” conferito da Lucca Comics & Games (e nel corso degli anni, assegnato ad autori quali Leji Matsumoto, Albert Uderzo, Alfredo Castelli, Gipi, Silver) è stato assegnato a Lorenzo Mattotti. E così, nell’ambito della collaborazione tra Ministero della Cultura, Galleria degli Uffizi e Lucca Comics & Games, la mostra “Fumetti nei musei | Gli autoritratti degli Uffizi” a cura di Mattia Morandi e Chiara Palmieri – esposta in anteprima durante l’edizione 2021 del Festival – si arricchisce di un nuovo, prezioso pezzo unico; che, come gli altri 52 autoritratti che la compongono, andrà poi ad ampliare la collezione delle Gallerie degli Uffizi. Non solo: l’autoritratto del Gran Maestro avrà un ulteriore momento espositivo speciale, ad esso esclusivamente dedicato: nelle prossime settimane sarà offerto alla visione del pubblico negli spazi espositivi del Gabinetto Stampe e Disegni degli Uffizi. A consegnare ieri sera il premio “Gran Maestro del fumetto di Lucca Comics & Games” è stato lo stesso direttore della Galleria degli Uffizi Eike Schmidt nel corso della cerimonia ufficiale dei Lucca Comics & Games Awards.

“È un onore per il Ministero della Cultura aver fatto parte della giuria che ha premiato Lorenzo Mattotti come Gran Maestro al Festival di Lucca. Il fumetto italiano sta vivendo una stagione d’oro e questa è la conferma della vicinanza delle istituzioni culturali alla nona arte che è fatta di grandi maestri e di una nuova e dirompente generazione di artisti apprezzata in tutto il mondo.” dichiara Mattia Morandi, capo ufficio stampa e Comunicazione del Ministero della Cultura.

“Con questa inedita, innovativa alleanza tra gli Uffizi e Lucca Comics & Games, una delle manifestazioni del fumetto più importanti al mondo, l’obiettivo è ribadire un concetto chiave: la cultura è pop e deve raggiungere con efficacia quante più persone possibili. L’accordo che abbiamo stipulato è il primo del suo genere al mondo: sono convinto che darà vita a grandi risultati e farà da apripista a tanti altri ‘crossover’ fruttiferi di idee, creatività e spunti per il futuro”, commenta il direttore degli Uffizi Eike Schmidt
 
Grande soddisfazione è espressa anche dalla presidente di Lucca Crea, Francesca Fazzi: “Anche l’edizione più difficile di Lucca Comics & Games ha generato frutti entusiasmanti. La presenza di Eike Schmidt sul palco del Teatro del Giglio nel 2020 ha segnato l’avvio di una collaborazione, che oggi si concretizza in un’iniziativa che porterà, ogni anno, il Maestro del Fumetto incoronato a Lucca all’interno delle Gallerie degli Uffizi. È un grande riconoscimento per il Festival e per tutto il fumetto italiano”.

Le fanno eco le parole del direttore generale Emanuele Vietina: “Oggi il Ministero della Cultura, le Gallerie degli Uffizi e Lucca Comics & Games hanno costruito una vera e propria alleanza in nome del fumetto, sancita dalla loro presenza in giuria nell’assegnazione del premio di Gran Maestro del fumetto di Lucca Comics & Games. La definizione di Nona Arte non è certo casuale: nel fumetto viviamo l’unione tra forme visive sempre nuove, differenti, peculiari e riconoscibili con uno storytelling capace di accompagnare il lettore in una narrazione di parole, immagini e soprattutto di idee.”

LORENZO MATTOTTI – BIOGRAFIA Lorenzo Mattotti vive e lavora a Parigi. Esordisce alla fine degli anni 70 come autore di fumetti e nei pri-mi anni 0 fonda con altri disegnatori il gruppo alvoline. Nel 1 realizza “Fuoc i , c e vincerà impor-tanti premi internazionali. Con “Incidenti , “Signor Spartaco , “Doctor Nefasto , “L'uomo alla finestra e molti altri libri fino a “Stigmate , edito in Italia da Einaudi, il lavoro di Mattotti si evolve secondo una co-stante di grande coerenza, ma nel segno eclettico di chi sceglie sempre di provarsi nel nuovo. Oggi i suoi libri e i suoi disegni sono pubblicati in tutto il mondo. Si occupa anche di illustrazioni per ma-nifesti, pubblicità, riviste di moda e design, e a illustrato libri per l’infanzia come “Eugenio , Grand Prix Bratislava ’ 3.

mattotti lucca

 
 
Leggi tutto...

Lucca Comics & Games 2021: gli appuntamenti e gli eventi della prima giornata

  • Pubblicato in News
Riceviamo e pubblichiamo:
LUCCA COMICS & GAMES 2021
(29 ottobre – 1 novembre)
10 + 1 buoni motivi per non perdersi questa edizione

… a riveder le stellelight. Pronti al 55esimo anno di Lucca Comics & Games, che prende il via venerdì 29 ottobre (e prosegue fino a lunedì 1° novembre), con una cerimonia inaugurale alla presenza del Ministro per le politiche giovanili Fabiana Dadone
Dopo l’edizione 2020 ribattezzata Lucca ChanGes, la manifestazione si svolgerà in presenza nel capoluogo toscano in tranquillità e sicurezza.Il claim di quest’anno simboleggia il desiderio e la necessità di tornare a vivere la manifestazione dal vivo, rinnovando il rapporto con la community del festival. Il più grande Salone dedicato al fumetto, al gioco, allo storytelling e alle mitologie contemporanee sarà un appuntamento imperdibile.  
Ecco i 10+1 buoni motivi per non mancare a Lucca Comics & Games 2021:
-       La città del fumetto: Anche quest’anno a Lucca Comics & Games si danno appuntamento i più grandi nomi del fumetto a livello nazionale e internazionale. Tra i tanti nomi confermati: Sio, che presenta il suo primo libro illustrato La bambina che voleva diventare un sasso (Feltrinelli Comics); Leo Ortolani con il suo nuovo fumetto Blu Tramonto (Feltrinelli Comics); Bastien Vivés e Martin Quenehen, che incontreranno i fans e i lettori di Oceano Nero (Cong), reinterpretazione formidabile e rivoluzionaria di Corto Maltese. E ancora Star Comics che torna inoltre sul palco di Lucca Comics & Games con un nuovo, scoppiettante show all'insegna del fumetto e della magia, lo Star Comics Circus per presentare le novità editoriali del prossimo anno insieme a un ospite d’eccezione, il prestigiattore Andrea Paris. Per gli amanti del Giappone, imperdibile anche Manga Unlimited, il grande panel per discutere di come il manga ha conquistato il mondo perché mai prima d'ora la cultura pop è stata così permeata di passione otaku (powered by Manga Heroes, l'evento esperienza in Fabbrica del Vapore, a Milano). Immancabile anche l’appuntamento con Zerocalcare dedicato a alla sua serie Strappare lungo i bordi, in arrivo su Netflix.
-       Frank Miller: il maestro del fumetto. Torna a Lucca Frank Miller, che incontrerà il pubblico del festival nel corso di una masterclass preceduta dalla proiezione di Frank Miller - American Genius, documentario diretto da Silenn Thomas incentrato sulla carriera di uno dei fumettisti più amati, noto per i suoi tanti capolavori, da Sin City a 300, passando per le collaborazioni con DC Comics e Marvel. Il film esplora la carriera lunga quasi mezzo secolo dell'autore, divenuto un punto di riferimento per l'arte dello storytelling, la cultura pop e la politica grazie alle sue opere. 
-       Sono ancora vivo, l’attesissimo graphic novel di Roberto Saviano - Roberto Saviano presenterà al pubblico del festival il suo ultimo lavoro, l’attesissimo Sono Ancora Vivo (Bao Publishing). Quest'opera, arrivata dopo anni di intensa e meticolosa lavorazione, è il racconto di un sopravvissuto che si rifiuta di arrendersi, l’opera più personale pubblicata finora, il primo graphic novel realizzato dalla mano eccelsa del fumettista e illustratore israeliano Asaf Hanuka. Con semplicità e disincanto, attraverso brevi capitoli di una intensità lucida e allucinante, Roberto Saviano sceneggia per la prima volta un libro a fumetti e ne affida i disegni ad Asaf Hanuka per raccontare uno degli aspetti più difficili della propria esistenza: la protezione costante che gli permette di restare in vita. Dipanandosi come un dialogo tra lo scrittore e il disegnatore, il libro racconta con candore un lato inedito del giornalista e scrittore, regalandoci la sua opera a oggi più personale.

-       Graphic Novel Theatre - Quest’anno Lucca raddoppia, con ben due appuntamenti dedicati alla commistione tra teatro e fumetto. Il primo dei due spettacoli è L’Oreste - Quando i morti uccidono i vivi, un’opera teatrale di Francesco Niccolini, prodotta da Accademia Perduta Romagna Teatri e Società per Attori, in collaborazione e in anteprima a Lucca Comics & Games. Il secondo appuntamento è con Corpicino a teatro - Pagine nere per nere cronache tratto dall'opera matura e senza pietà del geniale Tuono Pettinato, primo contenuto con cui Lucca Comics & Games intende celebrare l’artista e l’amico, per la regia di Francesca Caprioli e la curatela di Cristina Poccardi. Per rendere omaggio all’artista, domenica 31 ottobre sarà il Tuono Day, giornata volta a celebrare Tuono Pettinato, con due imperdibili appuntamenti dedicati all’autore:Il fumettista che faceva Air Guitaril duello definitivo fra le due anime di Tuono Pettinato: tra punk e cultura alta, fra ricerca e mainstream, i diversi aspetti dell'eclettico fumettista saranno rappresentati da varie personalità della cultura italiana, tutte accomunate dall’amore per il lavoro di Andrea Paggiaro: Valerio Lundini, comico, autore e conduttore, Silvia Bencivelli, giornalista e divulgatrice, la scrittrice Marta Barone, i registi Marco e Antonio Manetti in streaming e il musicista Simone Lucciola. A Lucca ci sarà anche l’anteprimadeldocumentario Tuono dedicato allavita e alle opere di uno dei più brillanti intellettuali della sua generazione: Andrea Paggiaro in arte Tuono Pettinato. Il film nasce dalla collaborazione tra Lucca Comics & Games, Fish-Eye Digital Video Creation e Rai (prodotto da Fish-Eye Digital Video Creation, diretto da Dario Marani e scritto da Dario Marani, Clarissa Montilla, Alessio Guerrini).

-       Tutte le novità dell’Area Movie. Dai panel di The Witcher, attesissima serie targata Netflix disponibile dal 17 dicembre, alla presenza dei protagonisti Kim Bodnia e Joey Batey, la creatrice della serie Lauren Schmidt Hissrich, la costume designer Lucinda Wright e il production designer Andrew Laws eEncanto,nuovo film d’animazione targato Disneynelle sale italiane dal24 novembre, alla presenza degli artisti italiani Giovanni Rigano e Massimo Rocca che hanno realizzato la Graphic Novel del film, fino alle proiezioni del nuovo lungometraggio Marvel Studios Eternals, il thriller di Edgar Wright Ultima notte a Soho, il nuovo capitolo dell’iconica saga Ghostbusters: Legacy. E poi ancora le serie tv conDopesick – Dichiarazione di Dipendenza, l’attesissima nuova serie drama di Disney+ con Michael Keaton, che arriverà sulla piattaforma streaming venerdì 12 novembre, Stalk serie RaiPlay alla presenza del regista e dei protagonisti Simon BouissonThéo Fernandez e Aloïse Sauvage, la nuova serie targata DC Superman & LoisInoltre,la Casa del Boia ospita un'esclusiva esperienza immersiva di Prime Video dedicata alla nuova attesissima serie La Ruota del Tempo, basata sugli omonimi romanzi best-seller di Robert Jordan. I visitatori di Lucca Comics & Games potranno entrare nel mondo de La Ruota del Tempo e saranno accolti virtualmente dal cast della nuova serie Amazon Original, per poi vedere alcune scene del primo episodio. Potranno inoltre immergersi nelle atmosfere della serie grazie ad un doppio green-screen e scoprendo in una mostra esclusiva i costumi originali de La Ruota del Tempo. I primi tre episodi de La Ruota del Tempo saranno disponibili su Prime Video dal 19 novembre, con un nuovo episodio ogni venerdì a seguire, fino al finale di stagione il 24 dicembre.

-       Rock ‘n’ Comics: il nuovo format targato Lucca Comics & Games. Il complesso di San Francesco ospita Rock ‘n’ Comics, format che unisce musica e fumetto: attraverso una serie di interviste performative, famosi artisti dialogheranno su tematiche innescate da immagini del mondo del fumetto e dell’illustrazione legate alla propria storia. Tra gli ospiti che si alterneranno: Pau, frontman dei Negrita, che durante la pandemia ha riscoperto il suo amore per l’arte visiva, in uno straordinario dialogo artistico con l’autore Simone Bianchi; Caparezza, con l'unveil della variant cover del suo ultimo geniale album Exuvia, un eccezionale pop-up creato per lui dalla superstar a fumetti Simone Bianchi; Mahmood che in occasione dell’uscita del libro Ghettolimpo - Sui sentieri dell'anima,  dialogherà con Sio di musica e fumetto; Shade che presenterà La fabbrica dei rapper, una divertente avventura a fumetti disegnata da Roberto d'Agnano; Cristina Scabbia, Marco Coti Zelati e Andrea Ferro dei Lacuna Coil, la gothic metal band italiana più conosciuta al mondo, da sempre appassionati di giochi e di geek culture.
-       Mostra Arcane. In principio fu ‘League of Legends’ videogioco uscito nell’ormai lontano 2009  che ad oggi conta qualcosa come 100 milioni di giocatori nel mondo ed una delle community più attive a livello mondiale. Dal prossimo 7 novembre i fan del gioco, e non solo, potranno godersi ARCANE, serie animata, ispirata all’universo di League of Legends, interamente prodotta da Riot Games ed affidata a Netflix per la distribuzione. Per celebrare questo importantissima espansione del multiverso League of Legends, è stata allestita una mostra dedicata ad ARCANE presso il MUF ex-Museo del Fumetto, per un percorso museale che prevede bozzetti originali, schizzi e artwork, assieme a props originali per la prima volta in mostra. Sempre nella stessa area la street artist Alice Pasquini performerà dal vivo reinterpetando on il suo stile le protagoniste della serie Jinx e Vi.
-       Esports Cathedral. Lucca C&G celebrerà gli esports presso la Esports Cathedral, Auditorium San Romano, in una quattro giorni dedicata ai titoli più giocati di sempre, si parità il 29 ottobre con FORTNITE, per seguire il 30 con Pokèmon, mentre il 31 sarà la volta di League of Legends, per chiudere il 1 novembre con Clash Royal. Da segnalare in particoalre, sempre il 30 novembre, il Pokémon Lucca Party, un'intera giornata di spettacoli a tema in compagnia della community di Pokémon Millennium, oltre a talk ed incontri. L’attività è completamente organizzata e gestita da ProGaming Italia e ESL.

-       Il mondo del fantasy... In occasione dell’anniversario dantesco e dell’arrivo al cinema di Dune, dall’omonimo romanzo di Frank Herbert, autori e creativi appassionati di crossmedialità parlano e si confrontano sul tema: Luca Tarenzi (autore della trilogia L’ora dei dannati), Manlio Castagna (Petrademone, 116 film da vedere prima dei 16 anni), Aislinn (Angelize, Melusina), e Riccardo Sirignano (ideatore di Inferno RPG, realizzato da Acheron Games con Epic Party Games). Sarà an Lucca anche Carlo Lucarelli che presenterà per la prima volta al pubblico In compagnia del lupo. Il cuore nero delle fiabe, il libro ispirato all’omonima serie prodotta da TIWI e andata in onda su Sky Arte nello scorso inverno. A presentare il suo nuovo podcast ci sarà Maccio Capatonda, accompagnato da Herbert Ballerina e Valerio Desirò. Audible presenterà 2 live show: uno dedicato a Il maialino di Natale, l’ultimo romanzo di J.K. Rowling, e il secondo dedicato a The Sandman di Neil Gaiman, in collaborazione con DC e Panini Comics. A 700 anni dalla scomparsa di Dante Alighieri, Treccani celebra il Sommo Poeta attraverso una riflessione dedicata al prezioso volume di Treccani, un’opera che offre una serie eccezionale di spunti, al tempo stesso semplice e raffinata. Si daranno appuntamento a Lucca, in un incontro dal titolo La Commedia nello specchio delle immaginiMassimo Bray, direttore generale della Treccani, Lina Bolzoni, critica letteraria, e Eike Schmidt, direttore delle Gallerie degli Uffizi che affronterà il nesso tra il testo e le immagini che lo hanno raccontato nel corso dei secoli, con un aperfomance dal vivo realizzata dall’autore del poste di Lucca C&G 2021 Paolo Barbieri.  Per i più piccolo, e non solo, sarà a Lucca l’autore Jack Meggitt Phillips che incontrerà i fan di Bethany e la bestia.

-       …e quello del Gioco. I talent del Gioco di Ruolo si danno appuntamento a Lucca Comics & Games per condividere le novità e le tendenze del settore con i fan e gli appassionati. Si comincia da InnTale, gruppo di streamer che condividono con migliaia di persone la loro passione per i GdR su YouTube e Twitch, che torna a Lucca per presentare i nuovi progetti in partenza dal 2022. Figura di riferimento italiana per quanto concerne il gioco di ruolo organizzato e host del podcast La locanda del Drago Rosso, sarà tra gli ospiti anche Andrea “Il Rosso” Lucca che incontrerà il pubblico per il panel “Nuovi orizzonti del gioco di ruolo organizzato”, un talk per fare il punto dopo la pandemia e l'avvento delle nuove piattaforme virtuali per giocare a distanza. Dopo la Game Science Winter School del 2019, il Game Science Research Center torna a Lucca Comics & Games con un’area esclusiva piena di attività ai tavoli da gioco e un denso programma di incontri dal vivo. Presso l’area Lucca Games del Real Collegio (Stand RCG234 - Primo Piano) sarà possibile provare una fitta lista di giochi in compagnia dei ricercatori che ne hanno seguito studio e creazione, adatti a qualsiasi tipo di giocatore. Nell’adiacente sala incontri, si alterneranno invece docenti, ricercatori e professionisti del settore per raccontare in profondità che cos’è la Game Science e dove sta andando (prenotazione obbligatoria).

-       Il Centenario del Milite Ignoto. La commemorazione della Presidenza del Consiglio dei Ministri a Lucca C&G. Un vero e proprio viaggio attraverso l’Italia, capace di dare una nuova sostanza visiva e narrativa a quello che cento anni fa fu il “viaggio” del milite ignoto, senza retorica, con emozione, con verità. Un progetto a cura di Anna Villari e Paolo Vicchiarello, che nasce da una collaborazione tra la Struttura di Missione per la valorizzazione degli anniversari nazionali e della dimensione partecipativa delle nuove generazioni della Presidenza del Consiglio dei Ministri e il Comune di Lucca, su impulso del Ministro per le Politiche Giovanili e con il supporto di Lucca Comics & Games.L’iniziativa include: un’installazione immersiva sul treno che da Aquileia arriverà a Roma con le tavole a fumetti tratte da Unastoria di Gipi, una mostra nella Chiesa di San Cristoforo a Lucca con 20 opere inedite realizzate da altrettanti artisti italiani, due incontri di approfondimento con i protagonisti del progetto e sette momenti di firmacopie con gli autori della mostra “20 nomi per il Milite Ignoto”, alcuni tornei di Ticket to Ride grazie alla collaborazione con Asmodee. 

#LuccaCG21 #Light #Arivederlestelle

Leggi tutto...

Lucca Comics risponde sulla questione Self Area e lancia una nuova proposta

  • Pubblicato in News

Lucca Comics & Games ha diffuso una nota circa la questione sollevata da 29 realtà indipendenti e dai fumettisti riguardo alla Self Area, problematica di cui vi abbiamo già parlato qui. Diffondiamo, qui di seguito, la risposta dell'organizzazione.

"LUCCA COMICS & GAMES E LA SELF AREA:

dibattiti, idee e una proposta inedita

Lucca, 7 ottobre 2021 - L’appello lanciato dalle 29 etichette indipendenti della Self Area è stato recepito e apprezzato dall’organizzazione di Lucca Comics & Games: non è considerato affatto un “boicottaggio”, ma la giusta evidenza di un problema oggettivo al quale non abbiamo per adesso trovato la giusta risposta nei tempi e nell’opzione. Il Direttore del Festival Emanuele Vietina intende proseguire il dialogo con le etichette, scrivendo loro una comunicazione di cui, alla stampa di settore, trasmettiamo qui alcuni estratti.

Ai Collettivi e agli artisti firmatari del comunicato stampa relativo alla Self Area.
“… Quasi un anno fa abbiamo detto che avremmo provato, con coraggio e prudenza, a rispondere alla nostra storia, realizzando anche nel 2021 una manifestazione rappresentativa di tutte le categorie che rendono il Festival così unico e partecipato: questo voleva dire darvi risposte esaustive ed esaurienti nei tempi corretti. E non siamo riusciti in questo intento. 
Rispondere alla nostra storia, significa per noi restare fedeli all’affermazione di intenti del 2007 con cui lanciavamo la Self Area: un progetto di cui andiamo fieri, su cui abbiamo investito energie, sentimenti e economie, come ci siamo detti lo scorso anno. E quest’anno l’investimento non è stato assolutamente minore in termini di energie. Semplicemente finora non ha dato i frutti sperati...
...Abbiamo così elaborato la proposta di un padiglione… che – nel nostro progetto – fosse adiacente ad altre aree connesse al fumetto e soprattutto ad uno dei punti principali di accesso alla manifestazione di quest’anno, con il suo hub di accoglienza e il suo parcheggio da 2200 posti auto… capiamo che per voi la soluzione non sia adeguata causa tempistiche e distanza dal mondo dell’editoria. 
...Capiamo che a tre settimane dell’evento possa comunque essere per molti impossibile partecipare: il lavoro, la famiglia, la preparazione dei materiali e l’organizzazione logistica… Però lo spazio polifunzionale (ndr: alternativo) che vi trasmettiamo con questa lettera potrebbe provare a garantire grande flessibilità e opportunità.Un’area in un palazzo centrale come quello dell’Agorà, che si presta ad un'esperienza non convenzionale... e a titolo gratuito fino a esaurimento delle postazioni. Potremmo anche optare per un sistema di rotazioni (ndr: su base giornaliera)...
...Se ciò non sarà possibile, cercheremo di usare al meglio questo spazio, perché sia ancora una volta la casa piena di idee e con energia saremmo pronti a riprendere il dialogo nel 2022.”

Il dialogo, come spesso sviluppato con altri distretti espositivi o editoriali, potrà proseguire con una nuova proposta elaborata in questi giorni di costante revisione, e che negli intenti iniziali poteva essere oggetto di un incontro online. La speranza è quella di costruire una soluzione valida per il presente ma soprattutto per il futuro, in linea con l’impegno preso durante Lucca ChanGes. Una soluzione per rappresentare un settore vitale che da sempre la manifestazione ha messo al centro del suo progetto. 

Le realtà autoprodotte, che altresì avevano dato adesione alla proposta Area Palasport, potranno ovviamente liberamente decidere se mantenere lo spazio in padiglione o confrontarsi con il nuovo progetto."

Leggi tutto...

Lucca Comics 2021: 29 realtà indipendenti boicottano la Self Area

  • Pubblicato in News

29 realtà indipendenti del fumetto italiano hanno deciso di boicottare la Self Area di Lucca Comics & Games per l'edizione 2021. La Self Area è uno spazio che l'organizzazione dedica alle autoproduzioni e alle piccole realtà del fumetto. Quest'anno, tuttavia, in molti hanno scelto di non partecipare in quanto, si legge da un comunicato diffuso sul sito FrizziFrizzi, la comunicazione per l'adesione allo spazio è stata comunicata solo lo scorso primo ottobre, rendendo dunque difficile l'organizzazione in tempi così stretti e, per giunta, la sua collocazione è posta in un'area fuori dalle mura di Lucca, distante quindi dall'epicentro della fiera. Fra le critiche mosse c'è anche quella per il prezzo per l'acquisto dello spazio espositivo, invariato rispetto a quello del 2019 ma con un quinto del pubblico previsto.

Una protesta che si aggiunge all'assenza di grossi editori quali Panini Comics, Sergio Bonelli Editore e Astorina.

Trovate di seguito l'intero comunicato. Ricordiamo che Lucca Comics & Games 2021 si terrà dal 29 ottobre al 1° novembre.

"Lucca Comics & Games è ancora la casa della Self Area?

Un gruppo di 29 etichette indipendenti decidono di non partecipare all’edizione di quest’anno di Lucca Comics & Games.

Organizzare un festival internazionale richiede progettualità e mesi di lavoro, farlo in un momento in cui il mondo sta affrontando una pandemia è certamente un’impresa complessa e ambiziosa. L’eventualità che grandi sforzi organizzativi possano portare a un nulla di fatto, com’è già successo nel 2020, è una spada di Damocle che pende sulla testa di chiunque tenti di progettare cultura in questi anni.

Consapevoli di tutto questo ma, allo stesso tempo, profondamente delusi dalla proposta ricevuta da Lucca Crea dopo un’interminabile attesa, i collettivi di autoproduzione si sono organizzati e hanno deciso di non aderire alla proposta di quest’anno. Siamo convinti che a questo punto sia necessario capire se la Self Area rientri ancora nel progetto culturale di Lucca Comics and Games.

In attesa di aprire un dialogo costruttivo per gli anni a venire, hanno deciso di non partecipare alla Self Area le etichette: Amianto Comics, Attaccapanni Press, BandaBendata, BlackBoard Autoproduzioni, Cabin Boy Studio, Collettivo Canederli, Collettivo Interiors, Collettivo Nowhere, Cthulhu Chronicles, Cyrano Comics, Diamond Dogs, Donuts Comics, Ehm Autoproduzioni, Formula Magica, Gli Ultracani, Incubo alla Balena, Inuit Editions, La Tana Autoproduzioni, Lök Zine, Macondo, MalEdizioni, Mammaiuto, PollinArt-Kepler, Potpourri Comics, Purpurea Noxa, Slowcomix, Storie Brute, Tenaga Comics, Wanderer Autoproduzioni.
Si uniscono alle nostre intenzioni anche i fumettisti: Federica D’Angella, Flavia Biondi, Giulia Adragna, Ivan Lodi, Jessica Marino, Lorenza De Luca, Marta Zaccarini.

Il percorso che ci ha portato a questa sofferta decisione è stato lungo e faticoso. Il 23 luglio, quando le iscrizioni a Lucca 2021 sono state aperte agli editori, la Self Area non compariva fra le possibili opzioni per un espositore. Alle realtà che hanno chiesto informazioni a riguardo è stato comunicato che sarebbero stati aggiornati a inizio settembre, cioè quando l’iscrizione per l’area editori si sarebbe chiusa.
A inizio settembre nessuna novità, bisogna aspettare ancora.

All’annuncio della conferenza stampa del 21 settembre ancora non si conoscevano costi, dimensione e posizione della Self Area. Poche ore prima della conferenza ci è stato comunicato via mail “quest’anno come saprai stiamo lavorando per un Festival rivisto nelle forma ma non nella sostanza, che possa permettere di rappresentare le varie anime dei nostri settori di riferimento come il fumetto indipendente. Abbiamo finalizzato nei giorni scorsi il quadro complessivo degli spazi, di cui daremo notizia nella conferenza stampa di oggi. Finalizzati questi aspetti, torneremo da voi nelle prossime ore con una proposta precisa e coerente con il resto dell’offerta festivaliera, sperando che trovi il vostro interesse.”

Durante la conferenza stampa la Self Area è stata citata soltanto in seguito a una domanda diretta del giornalista Ettore Gabrielli di Lo Spazio Bianco durante il question time; se non fosse stato per questo intervento non sarebbe stata nemmeno nominata. Non essere citati nella conferenza stampa di un festival grande e complesso come Lucca Comics and Games significa essere marginali rispetto alla programmazione e di conseguenza invisibili ai giornalisti e ai visitatori.

Dopo un’ulteriore lunga attesa, nonostante quanto dichiarato nella mail del 21 settembre, a meno di un mese dall’inizio del festival (in data 1 ottobre) ci è stato comunicato che la Self Area avrebbe potuto trovare posto in “un padiglione retrostante il Palazzetto dello Sport, uno dei punti principali della fiera di quest’anno e casa originale del fumetto a Lucca Comics”.

Fuori quindi dalle mura cittadine, lontana dal cuore pulsante del festival, dalla stazione dei treni, ma soprattutto lontana dall’editoria del fumetto, ovvero ciò che siamo anche noi a livello fattuale. La diversa collocazione delle aree Self ed editori non solo spezza il pubblico dei lettori di fumetti, ma rende complicati gli spostamenti per i molti autori della Self che collaborano anche con editori all’interno delle mura.

In un’ottica di collaborazione costruttiva, nel corso di questi mesi sono state fatte da alcuni di noi diverse proposte: una mostra collettiva di quattro realtà storiche dell’autoproduzione, la costituzione di un’area collettiva all’interno dei padiglioni tradizionali, l’organizzazione totalmente a carico nostro di un campfire delle autoproduzioni, con una scaletta di presentazioni ed eventi sia in presenza che online. Nessuna di queste proposte ha ricevuto riscontro da parte degli organizzatori. Piuttosto, abbiamo riscontrato un atteggiamento evasivo, dovuto anche alla mancanza di un vero referente che si confronti con Self Area in tempi accettabili o che rendano possibile organizzarsi.

A ciò si aggiunga che il prezzo è rimasto invariato rispetto al 2019, nonostante siano stati messi in vendita un quinto dei biglietti normalmente emessi nelle ultime edizioni. Avremo quindi gli stessi costi a fronte di un quinto dei visitatori e un posto defilato.

L’assenza di comunicazione in conferenza stampa, la posizione fortemente periferica della Self Area, la poca attenzione rivolta nella comunicazione ai collettivi e i tempi strettissimi per organizzarsi (trovare alloggio, preparare i materiali per gli stand, organizzare gli spostamenti) ci hanno portato quindi a chiederci se la Self Area fosse ancora d’interesse per Lucca Comics & Games. Per tutti questi motivi pensiamo che una delle scelte migliori quest’anno sia non partecipare a Lucca Comics.

Per le piccole realtà indipendenti Lucca è un momento centrale nel corso dell’anno: si incontrano lettori affezionati e se ne conoscono di nuovi, economicamente rappresenta un’entrata che permette di sviluppare nuove idee e nuovi progetti. Rinunciare a Lucca significa una possibilità in meno per incontrarci e confrontarci, ma anche una mancata entrata economica. Non è quindi una decisione presa a cuor leggero.

Pensiamo che la Self Area dovrebbe rappresentare uno spazio di sperimentazione ed esplorazione del fumetto, inoltre è il luogo dove molti autori che adesso pubblicano per editori di rilievo sono cresciuti e hanno incontrato i loro primi lettori. L’autoproduzione non può e non deve essere una medaglia di latta da appuntarsi sulla giacca, non può e non deve essere decorativa, l’autoproduzione richiede dignità e attenzione. Da anni chiediamo una Self Area capace di accogliere la creatività e la competenza delle realtà che la popolano, con mostre dedicate, segnalata adeguatamente nella comunicazione e con una casa stabile e dignitosa. Una Self che possa essere luogo di scambio e crescita per tutti.

Ci auguriamo si possa immaginare per il futuro un percorso condiviso con l’organizzazione di Lucca Comics & Games, come auspicato lo scorso anno durante il Talk “Chi fa da sé – Lucca Changes 2020”, per progettare una Self Area che sia vera espressione del fumetto indipendente italiano emergente.
Un primo passo è stato fatto proprio lo scorso anno, grazie allo nascita del negozio online della Self Area.
È stato un passo importante ma non può essere l’unico. Continueremo a proporre nuove idee alla ricerca di un dialogo proficuo, con l’intento di rendere questa nostra assenza un tempo di riflessione utile per far germogliare la Self del futuro.

Firmato: Amianto Comics, Attaccapanni Press, BandaBendata, BlackBoard Autoproduzioni, Cabin Boy Studio, Collettivo Canederli, Collettivo Interiors, Collettivo Nowhere, Cthulhu Chronicles, Cyrano Comics, Diamond Dogs, Donuts Comics, Ehm Autoproduzioni, Formula Magica, Gli Ultracani, Incubo alla Balena, Inuit Editions, La Tana Autoproduzioni, Lök Zine, Macondo, MalEdizioni, Mammaiuto, PollinArt-Kepler, Potpourri Comics, Purpurea Noxa, Slowcomix, Storie Brute, Tenaga Comics, Wanderer Autoproduzioni, Federica D’Angella, Flavia Biondi, Giulia Adragna, Ivan Lodi, Jessica Marino, Lorenza De Luca, Marta Zaccarini."

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.