Menu

 

 

 

 

Intervista a Don Kramer


Due chiacchiere con Don Kramer, disegnatore della JSA per la DC Comics.


Quando hai iniziato a pensare di disegnare fumetti? E' il lavoro che volevi fare fin da bambino? Quali sono le tue influenze come disegnatore?

Ho sempre voluto disegnare e scrivere fumetti. Mi sono dedicato maggiormente al disegno perchè è veramente difficile sfondare come sceneggiatore... e devo ammettere che le mie doti di scrittore non sono granché per ora.
Adoro vedere quello che molti artisti stanno facendo recentemente. Direi che sono maggiormente influenzato da artisti come Francois Boucq, Arthur Ranson, Alex Ronald, Bryan Hitch, e da americani come Alex Ross, Lee Bermejo, Stuart Immonen, John Cassaday, per citarne qualcuno.


Finora hai disegnato oltre venti numeri di JSA. Qual è il personaggio che preferisci disegnare e perchè?

Non ho un vero e proprio personaggio preferito. Se una scena è bella, indipendentemente dal personaggio, mi piace disegnarla. Ormai sono a mio agio con tutti i personaggi. Ci sono voluti sei numeri prima che potessi dirlo.


Che tipo di sceneggiatura ti manda Geoff Johns? Scritta a grandi linee o molto dettagliata? Spiegaci come nasce un numero di JSA.

E' una descrizione vignetta per vignetta di quello che deve succedere, insieme ai dialoghi. Visualizzo ogni pagina nella mia mente e mi metto al lavoro. Tutto qui.


Quanto tempo impieghi per realizzare un numero di JSA?

Ci metto circa cinque settimane per fare le matite di un numero.


Ora stai lavorando per alcuni numeri con Keith Champagne come sceneggiatore. Quali sono le differenze tra lui e Geoff? Tra tutti gli scrittori con cui hai lavorato, con quale ti sei trovato meglio?

Geoff a volte ha più orecchio per i dialoghi e il ritmo della sua narrazione è sempre azzeccato. Keith ha ancora qualche passaggio poco scorrevole su cui deve lavorare, ma sono rimasto sopreso dalla sua bravura come scrittore. Le sue sceneggiature assomigliano molto a quelle di Geoff. C'erano solo alcune vignette che nella mia mente erano chiaramente di Keith.
AMO assolutamente lavorare con Geoff. Ascolta tutto quello che ho da dire. Lascia che sia la nostra storia... non solo la sua storia. Molti scrittori non apprezzano i suggerimenti dei loro disegnatori. Geoff mi ha sempre ascoltato ed a volte ha inserito nella trama idee mie.


C'è qualche progetto che sogni di realizzare?

Un paio di miei progetti con personaggi creati da me, prima o poi. Ho anche delle idee per Luke Cage, il Punitore e Ghost Rider, che vorrei vedere realizzate prima o poi... anche se ne dubito.


Per quanto ancora resterai su JSA?

Finchè la DC non mi vorrà più. Sono molto felice di lavorare con Geoff.


Finora qual è stata la storia che ti ha dato maggior soddisfazione realizzare?

Lo story arc JLA/JSA. Mi ero ormai ambientato come disegnatore della JSA ed ho realizzato l'intera storia. Niente fill-in o altro. Dal punto di vista artistico, penso che JSA 72 sia il mio albo migliore.


Quale sarà il tuo prossimo progetto?

Ancora JSA per il prossimo futuro.


Grazie mille, Don e buona fortuna!



Intervista realizzata da Danilo Guarino. Traduzione di Daniele Sacco.



Carlo Del Grande
Torna in alto

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa estesa.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa estesa.